Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


L'Europa e la Medicina Naturale
      
EMEA ha legami con l'Industria Farmaceutica
Roma, 09 giu 2006 - "Nessuno ha ricordato una cosa: l'Emea, l'agenzia europea del farmaco, non dipende dall'amministrazione comunitaria della sanità ma da quella dell'industria. Un distinzione che dovrebbe far riflettere. A Bruxelles la forza delle lobby è grandissima". L'osservazione è di Luca Poma, portavoce di "Giu' le mani dai bambini", Comitato sui disagi dell'infanzia che raggruppa quasi cento associazioni di volontariato e promozione sociale. "Continuano a trattare i bambini come fossero, dal punto di vista metabolico, degli adulti", protesta Poma: è "assurdo somministrare ai bambini  farmaci pensati per gli adulti.
Soprattutto il Prozac, psicofarmaco molto forte, che richiede prudenza nella somministrazione anche negli adulti". Prudenza che "sarebbe stato naturale attendersi, soprattutto dopo drammatici fatti di cronaca avvenuti negli Stati uniti - come le stragi nelle scuole causate da ragazzi in cura antidepressiva - ma che non è stata usata".
Fonte: DIRE

L'F.D.A. (USA) ha TENUTO NASCOSTE le PROVE della PERICOLOSITÀ dei CIBI TRANSGENICI

 
e di molti Farmaci e Vaccini   (vedi la trasmissione Report -Rai3 del 20704/08)

Corruzione e sistemi sanitari nel mondo: vedi http://www.epicentro.iss.it/focus/globale/globalcorrupt.asp
Visionare questi link: http://www.informatori.it/informatori/filepdf/sperimentazioni.pdf
video: http://www.youtube.com/watch?v=DoS02m0OevM

La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi
 dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
 i Rockefeller amavano chiamarla filantropia efficiente”, e' qui in questa pagina,  ben descritto.
 

Google, lunga mano, anzi socio di Big Pharma
Il dott. Mercola si unisce con il suo sito e relativi video, a Brighteon, i messaggi del potente video espongono la frode ed il racketering di Google
Il pioniere dell'informazione sanitaria online Dr. Joseph Mercola ha pubblicato alcuni video potenti, che aprono gli occhi, li trovate su Brighteon.com.
In un video, presentato oggi, il dottor Mercola espone l'oltraggiosa frode e il racket di Google, rivelando come Google sia ora solo un'estensione corrotta di Big Pharma.
Racketeering, frode, corruzione antitrust e altro ancora..... questo è ciò che Google rappresenta veramente oggi, mentre spinge farmaci pericolosi e tossici sui vostri figli (e censura i siti web di salute naturale).
Leggi la storia completa (e guarda il video) qui:
https://www.naturalnews.com/2019-11-10-mercola-video-google-racketeering-fraud-health-publishers.html


Grazie all'Europa verrà presto introdotta nell'ordinamento
italiano, la legge che stabilisce le modalità d'immissione in commercio dei medicinali omeopatici ad uso umano, che è l'emanazione della direttiva 92/73.
L' Unione Europea ha dato infatti pieno riconoscimento formale e sostanziale alla medicina omeopatica, equiparando i farmaci omeopatici antroposofici a quelli allopatici.
L'Italia finalmente si dovrebbe apprestare a dare diritto alla cittadinanza a quel mondo omeopatico composto da oltre cinque milioni di pazienti, 3500 medici, 9000 farmacie, e così via.
Il recepimento della direttiva europea non avverrà direttamente ma tramite l'approvazione di una legge delegata, il cui testo è già stato presentato dal Governo (Atti del Senato 1381, capo IV, art.22).
D'altronde, sono anni ormai che il nostro Parlamento ha rinunciato a svolgere il suo ruolo legislativo che sarebbe quello di adattare le disposizioni comunitarie alla nostra realtà sociale e culturale trasformandole in autentiche leggi italiane.
Esso preferisce votare i cosiddetti "critici di delega", cioè i vincoli ai quali il Governo dovrà attenersi nel rendere operative le norme europee e che vengono proposti dai ministeri interessati.
Molti dei protagonisti della malasanità sono da sempre schierati pregiudizialmente contro la medicina. Di conseguenza in tutti questi anni medici, pazienti, e operatori omeopatici hanno dovuto difendere "con le unghie e coi denti" i loro diritti, in primis il diritto alla libera scelta terapeutica - sancito peraltro dalla nostra Costituzione - senza mai scendere a quei vergognosi compromessi che erano evidentemente la prassi abituale.
Alcuni funzionari ministeriali, addirittura, all'indomani della pubblicazione della direttiva avevano già affermato di voler intraprendere le norme europee in senso restrittivo.
I funzionari amministrativi infatti vorrebbero tanto conseguire l'eliminazione dei prodotti omeopatici esistenti, col trucco di assoggettarli ai nuovi criteri di immissione in commercio 8invece l'art.10 della direttiva europea esenta inequivocabilmente i prodotti esistenti dalla nuova disciplina).
I funzionari tecnici vorrebbero, per di più, impedire di fatto la registrazione di nuove preparazioni (vedi la rivista Pro-Pharmacopea 1/93), proponendo per questa una serie di norme estremamente restrittive riguardanti la produzione e l'etichettatura, alcune delle quali in aperto contrasto con la direttiva.
In pratica, paradossalmente, con la scusa della nuova regolamentazione qualche "bello spirito" vorrebbe conseguire il totale ridimensionamento della pratica omeopatica clinica e terapeutica, proprio nel momento della sua affermazione ufficiale.
E sono proprio loro, i burocrati sotto accusa, quelli che hanno stilato i criteri di delega che verranno convalidati dal parlamento.
Così ora che l'Europa ha deciso di dare ai prodotti omeopatici lo status di "medicinali omeopatici", l'Italia - zitti, zitti, all'italiana - vorrebbe approfittare dell'occasione per bastonare i cittadini, rei di esercitare un loro diritto, quello della libera scelta terapeutica.
E non potendo alienare questo diritto, si vuole alienarlo eliminando i medicinali. I milioni di italiani che ricorrono alla medicina omeopatica e antroposofica si aspettano che la direttiva europea venga applicata conformemente a quanto essa stabilisce, che sia loro garantito il libero accesso alle terapie liberamente scelte, che si guardi all'Europa con più rispetto e che...i funzionari facciano i funzionari, mettendosi al servizio della gente.
Nel 2019, stanno cercando di imdirne la vendita....

vedi Cure Naturali +
Leggi EU per la Med. Naturale  +  DITTATURA SANITARIA +  Fondamenti della Medicina Naturale
Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata +  Guerra conto le Donne (con i Vaccini)