Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


DIRITTI degli ANIMALI 
(tratto da: “Il Popolo degli Animali” ediz. Amrita)

L'F.D.A. (USA) ha TENUTO NASCOSTE le PROVE della PERICOLOSITÀ dei CIBI TRANSGENICI

 
e di molti Farmaci e Vaccini   (vedi la trasmissione Report -Rai3 del 20704/08)

Corruzione e sistemi sanitari nel mondo: vedi http://www.epicentro.iss.it/focus/globale/globalcorrupt.asp
Visionare questi link: http://www.informatori.it/informatori/filepdf/sperimentazioni.pdf
video: http://www.youtube.com/watch?v=DoS02m0OevM


Da settembre 2013, in tutta l’UE (Unione Europea), sul foglietto illustrativo (bugiardino) di determinati medicinali
farà la sua apparizione un triangolo capovolto.
Un contrassegno che segnala a pazienti ed operatori sanitari quei farmaci per i quali i consumatori
sono caldamente invitati a segnalare agli operatori nazionali, eventuali effetti collaterali inattesi.
In gergo tecnico, le medicine sottoposte a monitoraggio addizionale.
Si tratta di tutte le confezioni autorizzate dopo il 1° gennaio 2011 che contengono una nuova sostanza attiva; vaccini o prodotti derivati dal plasma di origine biologica; i medicamenti per i quali sono necessarie determinate informazioni supplementari nella fase successiva alla messa in commercio, o la cui autorizzazione è subordinata al rispetto di determinate condizioni o restrizioni per un impiego sicuro ed efficace.- vedi: PDF del comunicato stampa Commissione Europea

Universo Intelligente + Universo Elettrico + SOVRANITA' INDIVIDUALE (Dichiarazione)
http://humans.it/humans.it/umani_di_gaia_blog/rss.xml
 

Diritti degli animali in UE - Mar. 2012
Bella notizia per i nostri amici a quattro zampe, il Parlamento europeo ha adottato una “dichiarazione scritta” chiedendo alla Commissione europea ed agli Stati membri di sviluppare una strategia globale per la gestione della popolazione canina nell’Unione Europea.
Questa dichiarazione capita al momento giusto, considerati i massacri e i traffici di animali che si verificano in Romania e in altri Paesi dell’Est.
Cuccioli malati di dubbia provenienza arrivano numerosi nel nostro Paese. Questa dichiarazione lancia un messaggio chiaro: la Commissione europea deve prendere i provvedimenti adeguati a garantire il benessere di cani e gatti di tutta l’Unione europea.
La direttrice del programma per gli animali da compagnia dell’IFAW (Fondo Internazionale per la Protezione degli Animali) Kate Nattrass Atema, ha dichiarato che: “l’IFAW è felice di questo passo avanti, essendo stato direttamente implicato nella redazione di questa dichiarazione scritta e ha usato tutto il suo peso perché andasse avanti perché siamo convinti che porterà un miglioramento considerevole del benessere di cani e gatti europei, popolazione che si stima sia di 120 milioni di individui.”
Questa dichiarazione obbliga la Commissione a tener conto dell’articolo 13 del Trattato di funzionamento dell’UE (Trattato di Lisbona) che stabilisce che gli animali sono esseri sensibili e che i Paesi membri dell’UE devono vigilare alle necessità e al benessere animali sia con le loro leggi che con le loro scelte politiche.
Kate Atema dichiara inoltre: “L’assenza di leggi comunitarie facilita il commercio dei cuccioli all’interno dell’UE, il 95% dei cuccioli importati in Olanda provengono da Paesi dell’Est, dove gli standard sono molto bassi, dove i cuccioli vengono allevati in condizioni deplorevoli per contenere i costi e dove la rabbia e altre malattie non sono controllate. Questa dichiarazione ci aiuterà a gestire il problema e a garantire la buona salute di tutti.”
L’IFAW sorveglia la situazione e considera che per la buona salute dell’animale sia necessario farsi carico di lui in maniera adeguata, ciò significa che qualunque sia il proprietario questi deve avere a disposizione cibo, acqua, riparo, esercizio fisico, compagnia, cure veterinarie di base per garantirgli benessere e salute.
I cani randagi dovranno, anche loro, avere a disposizione queste cure, dietro segnalazione delle persone. Questo avrà il duplice e benefico effetto di farli stare bene e non essere una minaccia per la sicurezza delle persone, quindi non sarà più necessario sopprimerli.
Tratto da: promiseland.it


Se avete "coraggio" guardate questi documentari i quali descrivono la vita di un animale schiavizzato dall'uomo...
ZEITGEIST THE MOVIE:
http://video.google.it/videoplay?docid=-4789187645983416294&ei=JexASdOzLY2A2wLuiqmnCQ&q=zeitgeist+final+ita&hl=it
 
ZEITGEIST ADDENDUM:
http://video.google.it/videoplay?docid=6621451911578932542&ei=TOxASfiuKo-o2wKZ8fzaCg&q=zeitgeist+addendum+ita&hl=it
 
EARTHLINGS:
http://lidafirenze.wordpress.com/2009/01/09/earthlings-terrestri-sottotitoli-italiano/
http://video.google.com/videoplay?docid=7014142368277769502


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Ecco la Carta dei Diritti degli ANIMALI


Art. 1
- Tutti gli animali nascono uguali davanti alla vita ed hanno gli stessi diritti all’esistenza.

Art. 2 - A) Ogni animale ha diritto al rispetto. 
B) L’uomo in quanto specie animale, non può attribuirsi il diritto di sterminare gli altri animali o di sfruttarli violando questo diritto. Egli ha il dovere di mettere le sue conoscenze al servizio degli animali.
C) Ogni animale ha diritto alla considerazione, alle cure ed alla protezione dell’uomo.

Art. 3 - A) Nessun animale dovrà essere sottoposto a maltrattamenti ed a atti crudeli.
B) Se la soppressione di un animale è necessaria, deve essere istantanea, senza dolore né angoscia.

Art. 4 - A) Ogni animale che appartiene ad una specie selvaggia, ha il diritto di vivere libero nel suo ambiente naturale, terrestre, aereo, acquatico ed il diritto a riprodursi.
B) Ogni privazione della libertà anche se a fini educativi, è contraria questo diritto.

Art. 5 - A) Ogni animale appartenente ad una specie che vive abitualmente nell’ambiente dell’uomo, ha il diritto di vivere e crescere secondo il ritmo e nelle condizioni di vita e libertà che sono proprie della sua specie. 
B) Ogni modifica di questo ritmo e di queste condizioni imposta dall’uomo a fini mercantili è contraria a questo diritto.

Art. 6 - A) Ogni animale che l’uomo ha scelto per compagno ha diritto ad una durata della vita conforme alla sua naturale longevità.
B) L’abbandono di un animale è un atto crudele e degradante.

Art. 7 - Ogni animale che lavora ha diritto a limiti ragionevoli della durata e dell’integrità del lavoro, ad un’alimentazione adeguata ed al riposo.

Art. 8 - A) La sperimentazione animale che implica una sofferenza fisica e psicologica è incompatibile con i diritti dell’animale, sia che si tratti di una sperimentazione medica, scientifica, commerciale, sia di ogni altra forma di sperimentazione.
B) Le tecniche sostitutive devono essere utilizzate e sviluppate.

Art. 9 - A) Nel caso che l’animale sia allevato per l’alimentazione, deve essere nutrito, alloggiato, trasportato ed ucciso senza che per lui ne risulti ansietà o dolore.

Art. 10 - A) Nessun animale deve essere usato per il divertimento dell’uomo. B) Le esibizioni di animali e gli spettacoli che utilizzano animali sono incompatibili con la dignità dell’animale.

Art. 11 - Ogni atto che comporti l’uccisione di un animale senza necessità è biocidio, cioè un delitto contro la vita.

Art. 12 - A) Ogni atto che comporti l’uccisione di un gran numero di animali selvaggi è genocidio, cioè un delitto contro la specie.
B) L’inquinamento e la distruzione dell’ambiente naturale potano al genocidio.

Art. 13 - A) L’animale morto deve essere trattato con rispetto. B) Le scene di violenza di cui gli animali sono vittime devono essere proibite al cinema ed alla televisione, a meno che non abbiano come fine di dimostrare un attentato ai diritti dell’animale.

Art. 14 - A) Le associazioni di protezione e di salvaguardia degli animali devono essere rappresentate a livello governativo.
B) I diritti dell’animale devono essere difesi dalla legge come i diritti dell’uomo.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
 

...ed i diritti dei Vegetali, dei Minerali dell’Acqua, dell’Aria, della Natura in genere... dove sono ???

Commento: in tutti gli Stati del Mondo questi bei principi vengono quotidianamente calpestati, perché questo “sistema mondiale” di sopraffazione, sopravvive in qualsiasi branca della società solo sull’ingiustizia, l’inganno, il furto, la servitù della vostra coscienza e quindi del vostro portafoglio. 

Ribellatevi subito a questa dittatura
!
Noi rispettiamo le opinioni ma non accettiamo il teorema implicito che se un uomo che si perita di chiamarsi uomo di scienza (o uno che si pone con approccio scientifico) esprime UNA SUA OPINIONE, questa venga automaticamente rivestita della toga di *Parere Scientifico* senza prove certe e dimostrate da esperimenti di laboratorio, in vivo, analisi, test, controlli, ecc.
Siamo consapevoli che tutto ciò avviene abbastanza regolarmente nell’ambiente cosiddetto scientifico (soprattutto medico), ma  è ora di finirla una buona volta, con le leggende metropolitane spacciate per pareri scientifici !
Persino le riviste scientifiche più note, dette “accreditate”, spacciano, per pressioni indotte su di loro a pubblicarli, studi che di scientifico hanno ben poco !

Moltissime di queste riviste, sostenute da grandi case farmaceutiche, determinano una vera e propria "dipendenza" a tutto danno dell'obiettività. 
(consultare: Scott Gottlieb, "Medical societies accused of being beholden to the drugs industries", British Medical Journal, 20 novembre 1999 ed altri scritti sull’argomento).

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

SPOT RADIO CONTRO L'ABBANDONO  e PRO "VACANZE con gli ANIMALI"
Che DICE CHIARO e TONDO che CHI  li ABBANDONA E' un "VIGLIACCO CRIMINALE"  e trasgredisce la Legge -  9 maggio 2008

Un nuovo spot radio antiabbandono, che non solo condanna duramente - bollando come "vigliacco criminale" - chi abbandona gli animali, ma mostra che andare in vacanza coi propri animali e' possibile e facile, seguendo i consigli del sito Dogwelcome, il "sito per viaggiatori con quadrupedi al seguito" - http://www.dogwelcome.it
Chi abbandona gli animali e' vigliacco, perche' solo una persona codarda puo' mandare a morte certa un essere indifeso che ha piena fiducia in lui. Ed e' criminale perche' si tratta di un'azione illegale, penalmente perseguibile.

Lo spot, realizzato da AgireOra Network in collaborazione con Dogwelcome, e' disponibile per tutte le radio, locali e nazionali, che volessero mandarlo in onda negli spazi dedicati al non-profit e all'educazione. Si tratta di un breve spot di 30 secondi, con un messaggio semplice e incisivo. Il file puo' essere scaricato all'indirizzo: http://www.agireora.org/download/spot/vacanza_animali.mp3
vedi anche: Vivisezione


Costituzione Italiana: Art. 28
I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. In tali casi la responsabilità civile si estende allo Stato e agli enti pubblici.

Commento NdR: questi articoli come altri della Costituzione Italiana sono da sempre trasgrediti e disattesi proprio da coloro che lo rappresentano, specie nella Sanita', Finanza, tutela, commercio, agricoltura, ecc.
Per cui invitiamo i cittadini di questi stati trasgressori, compresi i loro rappresentanti e dirigenti, a DENUNCIARE all'autorita' giudiziaria tutti questi farabutti che trasgrediscono la Costituzione; verra' il momento, il tempo comunque nel quale il Popolo Sovrano, si sollevera' ed arrestera' tutti questi "soggetti" che compiono questi misfatti, sulla pelle del Popolo reso suddito... !
Questo perche' il presunto stato italiano, e' un'azienda privata in mano ai mafiosi Banchieri...
vedi: Republic of italy colonia US in mano ai Banchieri - fin dalla sua fondazione nel 1800...
vedi: Garibaldi, Cavour, i Savoia e relativi debiti, i mafiosi ed i banchieri inglesi


DIRITTI UMANI

Con l’approvazione unanime, in Italia, alla Camera
, del testo della proposta di legge sul maltrattamento degli animali, si è compiuto il primo passo per colmare finalmente una vergognosa lacuna normativa in tema di diritti degli esseri viventi. Già. Perché la novità importante di questa nuova legge, la cui approvazione anche da parte del Senato (salvo aggiustamenti) appare scontata, è, infatti, nel riconoscimento a pieno titolo agli animali di una dignità in qualità di esseri viventi e senzienti, laddove invece, il vecchio articolo 638 del Codice Penale li considerava “cose” (si parlava di “danneggiamento di un animale altrui”, come se si trattasse di un bene inanimato e incapace di sentire).

Dunque, secondo una visione perfettamente in linea con una coscienza collettiva che riconosce oggi all’animale una propria dignità e propri diritti in quanto tale, il testo approvato alla Camera ha inserito nel Codice Penale un Titolo, relativo ai delitti contro gli animali, che prima non esisteva, inserendovi una serie di articoli che prevedono, fra l’altro, per chi organizza spettacoli o manifestazioni che comportino violenze sugli animali, la reclusione da quattro mesi a due anni (nel vecchio articolo 727 del C.P. non era prevista la pena reclusiva) ed una multa variabile fra tremila e quindicimila euro (ossia circa il triplo dell’ammenda che era prevista nel Codice).

Molto importante è evidentemente anche l’aver introdotto, per chi organizza, promuove o dirige combattimenti clandestini tra animali (fenomeno nefastamente in crescita, oggi), la reclusione da due a quattro anni e una multa fino a centomila euro, laddove la normativa preesistente prevedeva solo l’incremento del 50% dell’ammenda menzionata, più la sospensione della licenza dell’attività commerciale o di servizio. La lacuna normativa è stata colmata anche riguardo a chi fa scommesse su attività clandestine che implichino sofferenze per gli animali, giacché gli scommettitori saranno punibili con reclusione da tre mesi a due anni e multe da cinquemila a venticinquemila euro. 

Se, come molto probabile, il sì della Camera sarà confermato al Senato colmando definitivamente il vuoto normativo anzidetto, sarà allora fondamentale l’azione di controllo e repressione, che dovrà essere condotta efficacemente e capillarmente per evitare che la nuova legge resti lettera morta. 
E’ significativo che una proposta di legge come quella approvata alla camera abbia avuto l’unanimità dei consensi parlamentari: la piena trasversalità di quest’iniziativa la dice lunga su quanto sia sentita una problematica che, come purtroppo molte altre analoghe, ha avuto negli ultimi anni un incremento preoccupante e che è sintomo di una violenza latente e diffusa in questa società. In proposito, è da osservare che gli animali si trovano, oggi, in una situazione contraddittoria nella società: da un lato essi sono oggetto di interessamento a volte esagerato: gli animali domestici sono a contatto con l’Uomo dalla notte dei tempi, eppure solo negli ultimi anni gli essi sono stati esasperatamente curati, vezzeggiati, ricoperti di un affetto che neanche gli esseri umani ricevono.
Dall’altro lato, gli animali sono spesso oggetto di abbandono e violenze che assumono talora connotazioni raccapriccianti, come quelli delle scommesse clandestine sui combattimenti fra cani.

Cosa c’è all’origine di tali schizofrenici comportamenti degli umani verso gli animali ?

Questa società fa accumulare nell’individuo tensioni, collera, aggressività; rende la gente incapace di vivere “normalmente” i rapporti umani. Conseguentemente l’individuo si rifugia spesso nell’affetto e attenzione verso l’animale, che tanto non parla, non discute e non litiga. Ma contemporaneamente l’Uomo sfoga sull’animale (che non parla, non discute e non litiga) tutte le proprie frustrazioni.

Il tutto è oggetto di un diabolico sfruttamento economico in due direzioni diverse.

Da un lato, lo sfruttamento “legale”, condotto da certa industria e dai media, che diffondono immagini di smodato amore verso gli animali, per poi reclamizzare una pletora di prodotti: cibi speciali, cosmetici, accessori vari, con un giro d’affari vertiginoso (che ne pensano in Africa, dove centinaia di bambini muoiono di malnutrizione, malattie, violenze ?) 

Dall’altro lato, lo sfruttamento illegale, con le scommesse clandestine sui combattimenti tra cani (quanto sfogo di violenza accumulata interiormente !) e con condizioni di cattività violente ed umilianti per certe povere bestie da spettacolo.

Se è quindi giusto e sacrosanto promuovere (e far rispettare) una legge che restituisca all’animale la propria dignità in quanto essere vivente e senziente, è altrettanto giusto e sacrosanto comprendere che esistono altre due necessità. Innanzitutto quella di recuperare una qualità della vita che normalizzi i rapporti tra esseri umani e tra questi ultimi e gli animali, in modo da restituire all’animale domestico la giusta collocazione accanto all’Uomo, lontano da sfoghi di eccessi in senso “buono” e “cattivo”. In secondo luogo, promuovere una miglior “etica commerciale”, per evitare ridicole esagerazioni e per non incentivare il lucro sui sentimenti della gente verso gli animali.

Tratto da: [email protected]   - By Marco Bulletta

La Dichiarazione francese des Droits de l'Homme et du Citoyen, fu adottata dall'Assemblea Nazionale durante la Rivoluzione Francese il 26 agosto 1789, e riaffermata dalla costituzione del 1958.
http://www.emersonkent.com/historic_documents/declaration_des_droits_de_l_homme_et_du_citoyen.htm

CONVENZIONE dei DIRITTI dell'UOMO 10 dicembre 1948 - Assemblea Generale dell'ONU

vedi i DIRITTI UMANI ben spiegati QUI: http://www.osservatoriodirittiumani.org/

vedi anche: DIRITTI dell'UOMO +  Diritti Traditi 1  +  Diritti + Diritti dell'Uomo + Diritti Umani traditi  + Esperimenti sui bambini + Conflitto di Interesse + Difensori dei Diritti Umani + Sovranita' Individuale

Ecco alcuni soggetti, oltre alla Ministra Lorenzin, che li tradiscono e NON dicono la verita' sul tema dei Vaccini:

 

HOME