Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


Ricercatori del The Scripps Research Institute
(Sigaretta e tabacco sono molto dannosi, modificano le proteine)
 

Due ricercatori del The Scripps Research Institute di La Jolla, in California, hanno scoperto che una sostanza chimica chiamata nornicotina, che è naturalmente presente nel tabacco e viene prodotta come metabolica della nicotina, potrebbe contribuire all'insorgenza di patologie quali diabete, cancro e morbo di Alzheimer.
In un articolo pubblicato sui "Proceedings of the National Academy of Sciences", i ricercatori hanno descritto un processo chimico attraverso cui la nornicotina reagisce con le proteine del corpo.
"La nornicotina - dice Kim Janda, che ha partecipato alla ricerca – modifica in modo permanente e irreversibile le proteine, e può influire sul loro funzionamento".
Questo processo è l'equivalente chimico di una cottura ed è la stessa reazione che causa l'imbrunimento degli zuccheri e l'invecchiamento del cibo. Inoltre, la "cottura" delle proteine è appena la punta dell'iceberg, perché la nornicotina interagisce anche con alcuni steroidi di uso farmacologico, come il cortisone e il prednisone, rendendoli potenzialmente più tossici e compromettendone l'efficacia e la sicurezza.
La nornicotina si attacca permanentemente agli steroidi e a certi acidi sulla superficie delle proteine, che nella loro forma così modificata possono poi reagire con altre sostanze nel corpo. In particolare, le proteine modificate dalla nornicotina possono dare luogo alla formazione dei cosiddetti prodotti finali avanzati di glicazione. 
Questi ultimi non dovrebbero essere presenti naturalmente nel nostro corpo. Si tratta di sostanze già note per la loro implicazione in varie malattie, fra cui il diabete, il cancro, l'arteriosclerosi e il morbo di Alzheimer. 
Prove di laboratorio hanno mostrato che la nornicotina persiste nel sangue dei fumatori più a lungo della nicotina, suggerendo anche un suo contributo al meccanismo biologico della dipendenza dal tabacco.
© 1999 - 2002 Le Scienze S.p.A. - http://www.lescienze.it/sixcms/detail.php3?id=6254