Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


ELETTROSMOG - Sentenza di CASSAZIONE (Italy)
 

I campi elettromagnetici sono altrettanto reali "della sedia su cui ci si accomoda", dunque possono essere considerati elementi materiali, "cose".

Parola di Albert Einstein, che probabilmente mai avrebbe pensato di ritrovarsi   citato,  per questa affermazione, in una sentenza della Corte di Cassazione italiana, che serve da base, proprio in questi giorni all'inchiesta aperta dal procuratore di Torino Raffaele Guariniello sulle emissioni delle antenne del colle della Maddalena e dell'Eremo, a Torino. Sulla base di tale argomentazione la  Corte ha infatti enunciato, con sentenza 5626/1999, il principio di diritto in base al  quale il fenomeno noto come “inquinamento elettromagnetico” è astrattamente riconducibile alla previsione dell'articolo 674 del Codice Penale, che punisce il “gettito pericoloso di cose”.

Il fenomeno della propagazione delle onde   elettromagnetiche, precisa la Corte, è agevolmente riconducibile nell'ambito dell'amplissimo significato che ha nella nostra lingua il verbo “gettare”, che è anche sinonimo di “mandar fuori, emettere” e, per estensione, di “produrre, far nascere”. Affinché la previsione dell'Articolo 674 del Codice Penale sia concretamente applicabile- sottolinea la stessa Corte nell'operare l'interpretazione estensiva della norma - occorre, tuttavia, la sussistenza di un altro elemento essenziale della fattispecie criminosa, ossia l'idoneità lesiva delle emissioni elettromagnetiche, cosa che si verifica quando queste superano i limiti stabiliti dalla legge.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Note di un’operatore professionale sui C.E.M.
"Se vi interessa la notizia questa mattina mi sono recato per motivi professionali sulla cima del monte Maddalena a Brescia dove , per conto di clienti della ditta per cui lavoro , ho eseguito dei lavori inerenti alla mia professione. Avevamo con noi (eravamo in tre) ben tre telefoni cellulari G.S.M. (di tre marche diverse) e un cellulare T.A.C.S., il lavoro che non avrebbe dovuto durare piu' di qualche minuto si è protratto per ben piu' di un'ora (dalle 11:00 alle 13:00) perchè NON RIUSCIVAMO a COMUNICARE con le persone a valle a causa dell'intensissimo campo radio-elettrico che c'era. Dovevamo lavorare sotto ai Tralicci (proprio sotto, a pochi metri dalle Parabole) e i telefonini avevano il "campo" che andava e veniva , da pieno ad assenza campo, continuamente, erano come impazziti.  Per fare una telefonata (necessaria) si rendevano necessari piu' di 10 tentativi ogni volta.
Secondo l'A.R.P.A. che l'anno scorso, a dicembre se non erro, fece i rilievi, il Campo R.F. arrivava al massimo a 25 V/m., io sospetto invece che il campo (la tensione di campo,) arrivi fino a 40 V/m., questo nel punto dove hanno misurato, chissà che valore c'era dove eravamo noi stamattina !  
Peccato che, in ogni caso, il problema della sicurezza ambientale a Brescia sia sentito solo da pochi. Peccato anche per il Monte in oggetto, era un posto bellissimo per farci le scampagnate, ora è un forno a micro-onde a cielo aperto "
Cordiali saluti a tutti  Mario.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Abbiamo ricevuto da Guido Santonocito del WWF Italia il risultato di un monitoraggio effettuato nella zona del Vaticano ed in altre zone di Roma, che mostrano come vengano ampiamente superati i limiti imposti per legge,  limiti che già di partenza non riescono a garantire la salute dei cittadini.
Ringraziamo il WWF e specialmente Guido Santonocito per l'impegno specifico in questo campo importantissimo.

Riteniamo utile di proporvi questi risultati ed eccoli qui:

RISULTATI DEL MONITORAGGIO EFFETTUATO DAL 2 APRILE AL 14 APRILE 2000
La strumentazione impiegata è identica a quella in dotazione alle ASL e all'ISPESL   (Wandel e Goltermann EMR 300)

Elettrosmog: in scuole, ospedali ed abitazioni superati i limiti di legge In data odierna si è provveduto ad effettuare un esposto al Comune di Roma Assessorato alla salute affinché si provveda immediatamente mediante azioni
di controllo e prevenzione nelle scuole di Monte Mario e nell'ospedale S.Carlo e in numerose delle oltre 200 abitazioni controllate nei quartieri, Balduina, Trionfale, Aurelio, Nuovo salario, Monte sacro, Casal Bertone
Torbella Monaca Montecompatri. I dati emersi dalla campagna di monitoraggio dell'inquinamento
elettromagnetico in corso dal 2 aprile hanno infatti evidenziato:
scuole
Trionfale nella scuola statale media e elementare di piazzale degli Eroi l'antenna per la telefonia mobile è ancora sul tetto e i valori riscontrati sul terrazzo valori pari a 6V/m fino a 10V/m vicino all'antenna che secondo
quanto dichiarato dalla preside dovrebbe essere spenta da anni!?  e nell'aula di informatica 7,5 V/m (superano il limite di 6 V/m fissato dal DM381/98).

-Monte Mario nella scuola Leopardi a Monte Mario i limiti sono nuovamente fuori legge (8V/m) ed i genitori hanno dovuto affrontare la situazione ottenendo il trasferimento della classe più vicina alle antenne nella biblioteca della scuola e richiamando l'attenzione pubblica con il concerto Requiem alle antenne tenutosi sabato 8 aprile in prossimità dei due grossi impianti che dovranno essere abbattuti entro il 15 settembre (T.A.R. Lazio)
sempre che i due gestori non decidano di prolungare i tempi con un pretestuoso Appello al Consiglio di Stato.

-Balduina scuola elementare Cesare  Nobili in V. Appiano aula al II piano 3.V/m e nel telefono della presidenza si sente la raitre; sede centrale della scuola in V. Balduina /v. Bitossi 2,5 V/M classe 3a;

-Balduina scuola media Chiodi V. Appiano 2V/m nel laboratorio di ceramica;

-Balduina scuola privata  S.M. degli Angeli 0,7 V/m di media e la direzione amministrativa ha dichiarato di aver speso nel 1989 £.90 milioni per realizzare una gabbia di faraday (rete di metallo in grado di schermare da alcuni campi elettromagnetici);

- Tor Bella Monaca scuola elementare V. Aspertini  valore più elevato nella sala Biblioteca 3 V/M a causa di un ripetitore Telecom direzionato in parte verso la scuola;

ospedali
- Aurelio l'ospedale S. Carlo, Via Aurelia vede valori elevati 3 V/m con un picco di 7,5 V/m sul terrazzo dell'edificio ma in altre parti forse più esposte non è ancora stato possibile procedere ai rilievi in quanto occorre l'autorizzazione della direzione sanitaria;

abitazioni
-Vaticano adiacenze in un edificio in Viale Vaticano n.29 sono stati identificati valori di picco compresi tra 6 e 8 V/m nelle abitazioni e tra 20 e 30 V/m sul terrazzo condominiale;

-Balduina in Via Cremuzio Cordo  n.23  sono stati rilevati valori compresi tra 5 e 6 V/m nelle abitazioni e oltre 15 V/m sul terrazzo condominiale;

Balduina V. Andrea Baldi angolo V. De Carolis sulla strada 4,5 V/m chiamata dal ferramenta perché spesso arrivano clienti che spengono la macchina inserendo l'allarme e poi occorre chiamare il carro  attrezzi perché è
impossibile toglierlo  superato l'angolo la macchina riparte immediatamente;

 - Balduina al quinto piano dell'edificio sopra il ferramenta una signora ascolta la radio dal ferro da stiro e a fianco nello studio dell'Ing.De Vito si registra un picco di 7,5 V/m;

- Prati V Teulada  4V/m sul terrazzo condominiale dell'edificio a fianco alla Rai;

-  Casal Bertone  nella guardiola del portiere di un edificio (p.zza S.M. Consolatrice n.12) per la presenza di un cavo elettrico è stato riscontrato un elevato campo magnetico pari a 8 micro tesla (il prossimo decreto del
Min. Ambiente in fase di emanazione ha fito in 0,5 micro tesla;

Montecompatri Via dell'Orsa Maggiore n.1 -
Montecompatri sono stati riscontrati valori compresi tra 6 e 8 V/m nell'abitazione e valori doppi nel giardino;

Telefoni Cellulari
-centro storico il 14 aprile a L.go Argentina davanti alle televisioni e giornalisti ho misurato 15 cellulari i risultati molto diversi (indispensabile ottenere dai produttori l'etichetta con i livelli di inquinamento come per la nicotina dell sigarette) si va da 3 V/m per i modelli migliori a 25 V/m e durante lo squillo alcuni telefoni raggiungono 50 V/m; con l'auricolare l'inquinamento si riduce in media di 10 volte.

Occorre tener conto che la potenza irradiata ciascun modello non è stabile ma aumenta in relazione alle difficoltà del telefono a raggiungere il ripetitore (per cui dove c'e' poco campo il telefono eroga maggiore potenza oppure in un luogo molto ravvicinato al ripetitore si crea un effetto di rifrazione che determina un campo elevatissimo;

-155 V/m il picco massimo di un apparecchio ricetrasmittente in dotazione alle forze dell'ordine; "
Roma, 14 aprile 2000 - By Guido Santonocito

Commento (NdR): quello che non si vuol dire pero' e' che i CEM in questo caso agiscono piu' profondamente e negativamente sui soggetti VACCINATI, perche essi sono immunodepressi dai vaccini che hanno subito, vedi Danni dei vaccini, e per i metalli pesanti (mercurio ed alluminio) oltre ai prodotti cancerogeni, che gli hanno inoculato con le vaccinazioni !

vedi: CAMPI MAGNETICI e SALUTE   (studi del prof. Levis)

HOME

BACK