Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


EPIDEMIE  -  PANDEMIE - 2 (inventate) -  Malattie del Passato
L'F.D.A. - USA) ha TENUTO NASCOSTE le PROVE della PERICOLOSITÀ dei CIBI TRANSGENICI
 
e di molti Farmaci e Vaccini   - vedi la trasmissione Report -Rai3 del 20704/08)
 

La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi
 dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
 i Rockefeller amavano chiamarla filantropia efficiente”, è qui in questa pagina,  ben descritto.

Corruzione dei sistemi sanitari nel mondo: vedi http://www.epicentro.iss.it/focus/globale/globalcorrupt.asp
Visionare questi link: http://www.informatori.it/informatori/filepdf/sperimentazioni.pdf
video: http://www.youtube.com/watch?v=DoS02m0OevM
 

Continua da: Epidemie - 1 + Epidemie sempre Inventate  +  Errori medici  + Cosa sono i virus ?
Mascherine inutili e pericolose, tamponi con falsi positivi del 86%

Visionate questo video è importante, vi spiega bene come il supposto “coronavirus” (con tutte le sue varianti) è presente nel DNA di tutti gli umani:

Ecco le FALSITA' degli Enti "sanitari", Ministero compreso...
Il supposto e falso morbillo (vedi sotto), è scomparso praticamente, PRIMA dell'inizio delle campagne vaccinali....!

 

Gli 'agnelli' sacrificabili all'altare della Patria - 25/01/2017
L'impatto delle vaccinazioni a livello globale
Siamo in un periodo storico in cui vi è poca memoria per la storia e si privilegia una "scienza" che sappia di fede.
Il processo scientifico, al contrario di quello matematico, non può per sua natura porre dei postulati validi come assiomi, verità di base non dimostrabili. La scienza è vera, in realtà, solo nel momento in cui vi è una negazione di un suo principio. Ha bisogno di un constante riscontro del mondo fenomenico e dell'esperienza. Ebbene, per le vaccinazioni pare che questo principio di base sia stato disatteso.
E cominciamo proprio dalla matematica: viene decantato l'1 su un milione di reazioni avverse dalle autorità costituite.
1 -  seguito ad una tangente pagata al Ministro della Salute del tempo, il medico De Lorenzo, di 600 milioni di vecchie lire, era stata resa obbligatoria la vaccinazione anti epatite B. Lo stesso anno nasce la legge 210/92 che prevede il risarcimento del danno da vaccinazione. Il che significa, che è previsto per legge che la vaccinazione possa produrre dei danni.
2 - Parlando sempre di numeri, è stimata una nascita di 500,000 bambini ogni anno. Nell'ottica dell'1 su un milione, dovrebbe esserci 1 solo danneggiato ogni 2 anni. Bene, ad oggi esistono 630 danneggiati riconosciuti. Solo questi, coprirebbero, secondo le stime, 1260 anni.
Ma proseguiamo con un conteggio matematico:
3 - i bambini sono quindi 500,000 ogni anno. è fatto noto che la vaccinazione non produca, se la produce, immunità oltre ad periodo di 5 anni. Eccezion fatta per la vaccinazione antitetanica che si pensa abbia una copertura di 10 anni, ma che non producendo immunità di gregge, verrà esclusa da questo ragionamento. In 5 anni abbiamo un totale di 7,5 milioni di bambini. L'Italia ha una popolazione di 60 milioni di soggetti. Anche avendo tutti i bambini vaccinati, non si arriva al fantomatico 95% di popolazione decantato per l'immunità di gregge. Considerando poi che una percentuale �� di no responder, quindi di soggetti che NON hanno sviluppato l'immunità nonostante la inoculazione, la percentuale si abbassa ulteriormente.
Commento NdR: siccome la popolazione non vaccinata per la poliomielite supera abbondantemente i 20 milioni 1/3 della popolazione italiana (adulti ed anziani) e NESSUNO di loro ha mai contratto la cosiddetta impropriamente Polio....significa che l'effetto gregge NON esiste e che i virus che secondo la scienza vaccinatoria "volano" nelle bollicine di vapor acqueo in sospensione nell'aria - vedi: Flugge)....non propagano le "malattie" altrimenti TUTTA la popolazione ne verrebbe contaminata...
Sono molte le BUGIE biologiche spacciate per verità, quelle della medicina allopatica vaccinatoria !

Ma dove nasce il concetto dell'immunità di gregge
Un ricercatore A. W. Hedrich, studiò i modelli di morbillo presentatisi negli Stati Uniti tra il 1900 e il 1931 (quindi molti anni prima della realizzazione dei vaccini contro il morbillo) e osservò che le epidemie della malattia si verificavano solo quando meno del 68% dei bambini aveva sviluppato un'immunità naturale ad essa. L'immunità naturale è l'unica in grado di produrre immunità duratura nel tempo.
Sotto il profilo sociale, quindi, è numericamente impossibile raggiungere le soglie sbandierate dalle imposizioni. I bambini non vaccinati vengono additati come i "portatori sani" delle patologie.
Questo in maniera assolutamente ingiustificata e non solo dallo studio dell'ars medica da parte di soggetti indipendenti che evidenziano come soggetti immunodepressi a cui sia stato inoculato il virus attivo ma attenuato diventino di fatto portatori di quel virus che, essendo sottoposto in situazioni stressanti perché comunque in un corpo che cerca di eliminarlo, muterà e sarà esso stesso portatore di un virus selezionato e molto più aggressivo di quello inoculato. Infatti, uscendo dalla diffamante idea che sia una fantasia di qualche gruppo fanatico "anti-vax", come si ama definirlo, si tratta, invece, di un prodotto squisitamente tradizionale, un pensiero già tradotto in legge, nell'articolo 4 della legge 210/92 si dice chiaramente:
"4. I benefici di cui alla presente legge spettano alle persone non vaccinate che abbiano riportato, a seguito ed in conseguenza di contatto con persona vaccinata, i danni di cui al comma 1; alle persone che, per motivi di lavoro o per incarico del loro ufficio o per potere accedere ad uno Stato estero, si siano sottoposte a vaccinazioni che, pur non essendo obbligatorie, risultino necessarie; ai soggetti a rischio operanti nelle strutture sanitarie ospedaliere che si siano sottoposti a vaccinazioni anche non obbligatori (clicca qui per leggere la normativa)."
"Tod J. Merkel ricercatore presso l'Ufficio ricerca vaccini e revisioni della FDA, è l'autore principale di uno studio condotto dalla stessa FDA e pubblicato in PNAS dal titolo: "Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate model" (clicca qui per leggere lo studio).
Lo studio ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse ma non dalla colonizzazione del batterio, non si liberassero dell'infezione prima degli animali "naive" (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.
I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l' immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino. L'infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata (cioè mediata da cellule: i linfociti) che la vaccinazione in realtà previene favorendo l'immunità umorale (cioè mediata da anticorpi), che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata."
Sembra ragionevole pensare, quindi, che vaccinando a tappeto la popolazione, si possano sortire degli effetti proporzionalmente inversi a quelli desiderati.
Commento
NdR: nel link sottostante, la dimostrazione della BALLA della cosiddetta e falsamente "immunità di gregge", che non esiste, perché le malattie di cui si vaccina, compaiono anche e soprattutto fra le popolazioni supervaccinate !
vedi: ../vaccini/effetto_gregge.htm +
Il "MITO" del CONTAGIO - PDF: The_Contagion MITH_W

A livello personale, la vaccinazione costituisce uno strumento di prevenzione neurotossico e potenzialmente cancerogeno.
Contiene sostanze inquinanti di ormai nota tossicità a livello mondiale. Esistono diversi studi indipendenti su motori di ricerca di appannaggio della scienza che possano provarlo con esperimenti su topi dei metalli pesanti contenuti nei vaccini, in quantitativi proporzionali a quelli iniettati nella popolazione pediatrica.
 
"Recently, we've been looking at aluminum, which is common to many vaccines. It's used as an adjuvant. That means helper. Without the aluminum, the vaccine basically does not provide any long-term protection. And so my research has looked at injectable aluminum and how it might impact the nervous system. The difference between injectable aluminum versus dietary aluminum is that aluminum that you eat is excreted fairly rapidly. Injectable aluminum, however, is meant to stick around, and that's precisely why it's there in the first place. That's what an adjuvant does. So we simply did the really simple experiment of taking the same stuff out of the vaccines—the aluminum hydroxide—and injecting it into mice, into the muscles to see what happened if we tried to mimic the vaccine schedule."
Il risultato ? Sono stati riscontrati disturbi nello sviluppo a livello neurologico e motorio.
Tra gli ingredienti dei vaccini, sostanze allergizzanti, sostanze tossiche e sostanze cancerogene (formaldeide).
Ognuna di queste sostanze ha un potenziale lesivo più o meno importante, a seconda della capacità, da parte del bambino, di sostenere un tale insulto neurotossico e cancerogeno.

Si parla di protezione di bambini immunodepressi. Vengono selezionati e viene risparmiata loro la vaccinazione  ? Assolutamente no. Anzi, viene spesso detto che proprio queste categorie, che sono effettivamente a rischio (proprio perché immunodepressi), debbano sottoporsi a vaccinazione. 
Cosa potrebbe succedere, a parer vostro, in un soggetto che non è in grado di fronteggiare tale insulto neurotossico ?
Ed in un sistema immunitario forte, che grado di convenienza avvertite nell'inoculazione di sostanze neurotossiche e cancerogene contro un'immunità che sarà comunque certamente a tempo e non duratura come, invece, quella naturale ?
A che popolazione conviene una prevenzione neurotossica e cancerogena ?

Una grande disinformazione viene dispensata quando si fa credere, inoltre, che "Inoculazione" significhi "immunizzazione".
Le mamme che hanno a loro spese effettuato la titolazione anticorpale per verificare lo stato di immunizzazione del loro bimbo, si sono trovate sorprese dal fatto che nessuno dei loro figli avesse sviluppato l'immunità millantata. Quando si effettua quindi una campagna vaccinale, quando mai è stato fatto, nell'interesse pubblico, pare, la titolazione anticorpale per verificare l'effettiva copertura della popolazione ? L'interesse di chi viene tutelato nella mera inoculazione dei vaccini senza la successiva verifica?
Commento NdR: Circa il 35-40% dei soggetti non presenta anticorpi per tutti i vaccini inoculati....

Questo per enfatizzare come la vaccinazione non solo sia neurotossica e cancerogena, ma possa anche produrre effetti indesiderati come la mancata immunità che sarebbe bene verificare sul campo.
Si stanno barattando malattie esantematiche, che sono da sempre state considerate fondamentali per la crescita del sistema immunitario di un bambino, con patologie importanti del sistema immunitario.
Le sostanze inquinanti sono infatti in grado di "triggerare", di slatentizzare patologie latenti nel nostro codice genetico.
Vì è un'esplosione di patologie autimmuni, di allergie, di patologie tumorali e condizioni di disturbo dello spettro autistico. Queste sono le vere malattie del nostro secolo. Il fattore di inquinamento ambientale è sicuramente una concausa importante di queste condizioni, come l'inoculazione di sostanze neurotossiche e cancerogene in soggetti che devono ancora acquisire un sistema immunitario che, verosimilmente, arriverà a maturazione intorno ai 7-8 anni.
Ad ogni modo, l'impatto lesivo non si confina ai bambini: adolescenti che hanno subito la vaccinazione HPV, considerata priva di sicurezza dalla stessa ricercatrice capo della sezione sicurezza del vaccino Gardasil, dr. Diane Harper; militari; anziani.
Chiaramente le differenze si vedranno nelle aree di danneggiamento: un bambino nello sviluppo neuro-motorio o anche, purtroppo il decesso.
Commento NdR: la SIDS è la morte da vaccino vedi: ../vaccini/sids.htm

Un adulto non avrà impatti nello sviluppo neuro-motorio, perché già formato. Ma l'impatto è potenzialmente lesivo per tutti gli utenti.
In più, ci sono diverse realtà che sono note, come la cultura su cellule fetali umani di feti abortiti.
Sapete cosa significa per una sequenza di DNA passare la barriera ematoencefalica ? Che conseguenze ha un mancato rigetto di quella porzione di sequenza nelle generazioni future ?

Per la produzione di vaccini sono state utilizzate, per esempio, anche colture su rene di scimmia. Vi è stata una contaminazione dei soggetti del virus sv 40, pare responsabile di sviluppo di cancri nei soggetti inoculati.
Cancer risk associated with simian virus 40 contaminated polio vaccine. (Fisher SG1, Weber L, Carbone M, Anticancer Res. 1999 May-Jun;19(3B):2173-80.) "Our analysis indicates increased rates of ependymomas (37%), osteogenic sarcomas (26%), other bone tumors (34%) and mesothelioma (90%) among those in the exposed as compared to the unexposed birth cohort."
CONCLUSIONS: "These data suggest that there may be an increased incidence of certain cancers among the 98 million persons exposed to contaminated polio vaccine in the U.S.; further investigations are clearly justified."

Questi solo alcuni degli aspetti da considerare per le vaccinazioni.
Non esistesse alternativa e fossimo in emergenza, sarebbe un atto sanitario da prendere in considerazione

Commento
NdR: questo è un controsenso perché non vi è nessuna protezione immunitaria con i vaccini, anzi si è dimostrata l'immunoeccitazione (malattie autoimmuni) ed immunodepressione nei vaccinati, che quindi non sono immunizzati, ma molto facilmente malati e ciò lo si vede nei bambini vaccinati che ad ogni cambio di stagione...si ammalano facilmente, cosa invece assolutamente assente nei bambini NON vaccinati.

La vaccinazione è entrata nel mercato come medicinale d'urgenza, infatti, bypassando tutte le misure di controllo ed efficacia cui normalmente devono sottostare i medicinali tradizionali. Ad oggi non sussiste uno studio a doppio cieco (fra bambini vaccinati e bambini MAI vaccinati di NESSUN vaccini) a lungo termine che ne provi l'efficacia. Misure di igiene e di sicurezza sono state sicuramente degli importantissimi contributi per la riduzione e, in alcuni casi, la scomparsa di patologie importanti.
Esiste una raccolta di 1200 studi circa l'effetto benefico della vitamina C naturale. Il nostro corpo è disegnato per la sopravvivenza. Non saremmo sopravvissuti senza l'ausilio di un sistema che è stato in grado di fronteggiare condizioni igienico-sanitarie pressoché deplorevoli ed epidemia importanti come la peste.

Commento
NdR: Esistono oltre 2.700 studi indipendenti già pubblicati che dimostrano la pericolosità di tutti i vaccini !
../vaccini/bibliografia_dannivaccini.htm 

In una trasmissione televisiva, un professionista della salute ha detto che le vaccinazioni abbiano debellato anche la peste. In una logica temporale, capirete che è impossibile.
Secondo il rapporto dell'Organizzazione mondiale della Sanità, la stessa "eradicazione" del vaiolo è stata considerata un successo dell'organizzazione sopra la medicina, dove hanno trionfato quarantena ed isolamento dei soggetti infettati.

Ma torniamo alla vitamina C. Ne parlava già il due volte premio Nobel Linus Pauling.
Negli studi condotti vi è anche il dott. Klenner che in tutti i casi di polio da lui trattati (60) i soggetti sono tornati alla guarigione con l'inoculazione di alti dosaggi di vitamina C naturale. L'unica che pare sortire effetti. Quella sintetica, senza vita, pare incapace di sostenere il nostro sistema immunitario. 
Sfortunatamente o fortunatamente, a seconda dei punti di vista, naturalmente, la vitamina C naturale NON è brevettabile.

Gli olii essenziali naturali (purtroppo per anch'essi vige l'obbligo di non contenere sostanze sintetiche o adulteranti per essere efficaci) possono aumentare la resistività nel sangue per rendere inattivo il potenzialmente patogeno. Cosa significa ?
Consentire una lunga vita alla nostra flora batterica amica (e vitale per noi per sopravvivere), di tenere sotto controllo il "potenzialmente patogeno". Noi siamo in simbiosi con questi virus e batteri che ci aiutano ad espletare funzioni vitali, che annichiliamo con l'assunzione spasmodica di antibiotici e medicinali sintetici. Negli ospedali pare si siano selezionati batteri resistenti agli antibiotici.
Un esempio: l'olio essenziale di Onycha, benzoin:
"Onycha is a Biblical oil mentioned in Exodus 30:34 as an ingredient in the Holy Incense to be diffused in temples of worship. Onycha oil (Styrax benzoin) is also a powerful antiseptic and facilitator of rapid healing. It goes by several common names including Friar's Balm and Javanese Frankincense. It is extracted from the resin of a tree that grows in the Far East, specifically in Indonesia.
For more than 200 years, hospitals have used an alcohol solution of this oil as their primary antiseptic. Dissolved in ethyl alcohol, it is called Benzoin or Tincture of Benzoin. It is the smell of this tincture that used to give hospitals their peculiar "hospital smell."
Following World War II, hospitals started to employ other antiseptics derived from petroleum that were less expensive. They are now discovering that bacteria can become resistent to these synthetic antiseptics, but do not become resistant to Tincture of Benzoin. Hence, many of today's hospitals are returning to the natural antiseptic of Benzoin realizing it is more effective and does not contribute toward the creation fo resistant strains of virulent pathogens.
Resistant strains of bacteria are a major and growing problem in hospitals today resulting in thousands of deaths every year. Even visitors to hospitals can pick up these pathogens, which can be fatal. Even the most powerful antibiotics, such as vancomycin and methycillin, do not kill these germs.
The answer is to be found in natural products such as essential oils."

Tutto questo per dire che esiste un universo che viene studiato e che esula dall'insulto mediatico che sta, di fatto, creando epidemie inesistenti e sta portando i cittadini al panico:
"Meningite: l'epidemia è solo mediatica - Fortunato D'Ancona, Maria Grazia Caporali, Paola Stefanelli - Istituto superiore di sanità
5 gennaio 2017 - Uno degli argomenti più discussi che troviamo su quotidiani e siti web da alcuni mesi, e in particolare dall'inizio del 2017, è il susseguirsi di notizie che riportano casi di meningite causati da patogeni (noti e/o sconosciuti) responsabili di malattia, e a volte anche di decessi, tra persone di qualunque età.
L'effetto mediatico ha generato preoccupazione tra la popolazione generale che si chiede se nel nostro Paese è in atto, o meno, un'epidemia di meningite.
In questi giorni, molti servizi vaccinali delle Asl sono in difficoltà per le richieste pressanti da parte dei cittadini che vorrebbero fissare un appuntamento ravvicinato per la vaccinazione contro il meningococco. Obiettivo: la sicurezza di se stessi e dei propri cari.
Cosa succede ? È veramente un'emergenza ? Cosa è cambiato ? Cosa dobbiamo temere ?
La risposta è più semplice di quanto molti possano pensare: si tratta solamente di una "epidemia mediatica", in cui il patogeno, che si sta moltiplicando a dismisura, contagiando giornali e lettori, è semplicemente la notizia giornalistica (articolo dell'Istituto Superiore di Sanità)."

Questo si chiama PROCURATO ALLARME e sta, di fatto spostando, l'ago della bilancia verso una vaccinazione di massa e il desiderio di renderla obbligatoria.
Vengono spacciate come verità speculazioni e i fatti vengono volutamente, a parer mio, distorti: si parla della mancata connessione tra vaccini e autismo, parlando a sproposito del caso di Andrew Wakefield. Perché a sproposito?
Di fatto Andrew Wakefield aveva ipotizzato una propensione allo sviluppo dell'autismo in soggetti debilitati per nascita nel tratto gastrointestinale. Lo studio pubblicato sul prestigioso Lancet.
Poi ritirato perché accusato di aver preso soldi dalle famiglie per portare avanti queste tesi. Ci sono delle piccole nuances che vengono taciute: Andrew Wakefield è stato solo uno dei numerosi autori dell'articolo.
"è di questi giorni la notizia che il Prof John Walker-Smith è stato prosciolto in appello dalle accuse di cattiva condotta professionale, ritenute completamente infondate dall'Alta Corte di Londra. Il Professore è il gastroenterologo inglese, coautore con il Dr. Andrew Wakefield di uno studio, pubblicato su Lancet, che collegava una malattia gastrointestinale, l'enterocolite autistica, con l'autismo e il vaccino contro morbillo, parotite e rosolia (MPR).
è chiaro che le accuse, ora smentite, rivolte al Prof. Walker-Smith e al team del Royal Free Hospital [inclusa la radiazione del Dr. Wakefield] sono state costruite appositamente per screditare qualunque forma di associazione tra autismo e vaccini e chi osava studiarla e devono essere viste con scetticismo, come una caccia alle streghe fatta per salvaguardare gli interessi costituitisi ai massimi livelli tra i governi, i media e l'industria farmaceutica."

Si parla di ricercatori al CDC che hanno attestato con prove, che lo studio condotto per affossare la suddetta ricerca sia stato frodato.
Commento NdR: ecco la prova, ../vaccini/autismo_la-Frode-del-CDC_Confessione-Congresso-US.pdf

E' noto ormai in parte nella cosiddetta "comunità scientifica", della sanità, che i bambini con disbiosi intestinale, con difficoltà a livello gastrointerico, facciano più difficoltà a fronteggiare l'insulto neurotossico di sostanze inquinanti (clicca qui per leggere lo studio), come quelle contenute nelle vaccinazioni.
Inoltre, grazie ad un manuale pervenuto, trafugato, dalla Glaxo SmithKilne, azienda produttrice di vaccini, l'autismo è considerato come una delle possibili reazioni avverse.
"Nelle 18 pagine della relazione del medico legale, si fa riferimento a "un poderoso documento riservato della GlaxoSmithKline" sui "cosiddetti side effects del vaccino Infanrix Hexa Sk emersi nel corso della sperimentazione clinica pre-autorizzazione o successivamente, fra l'ottobre 2009 e lo stesso mese 2011". In particolare - come scrive il perito - ci sarebbero "cinque casi di autismo segnalati durante i trial, ma rimasti unlisted, ossia omessi dall'elenco degli effetti avversi sottoposto alle autorità sanitarie per l'autorizzazione al commercio".
Un giudice ha così potuto rendere giustizia nella sentenza di Milano ad una famiglia danneggiata. Notoriamente, tutte le cause dove si contempla una connessione di disturbi di spettro autistico in Italia vengono rigettate. Le famiglie vengono, così, doppiamente danneggiate.

Questo e molto di più da poter proferire sul'argomento.
Sotto il profilo della biosemiosi, della mancata segnalazione di reazione avversa, della mancata esposizione della legge 210/92 nelle ASL, della mancata conoscenza che ci sono ben 26 tipi diversi di reazioni avverse da poter segnalare che vanno dal "sederino rosso" alla ben più grave morte in culla. Del premio che percepiscono i medici per le vaccinazioni dei propri pazienti e, invece, del rischio del richiamo dell'Ordine e di rischiosi radiazione e multe salate nel caso non lo facciano, con contestuale lesione dell'articolo 4 del Codice Deontologico dei Medici che prevede la libertà del medico di consigliare il proprio paziente in scienza e coscienza. Del fatto che la vitamina C naturale non rientri in alcun protocollo.

E, ultimo ma non per importanza, il concetto che si sottende alla obbligatorietà: 
privare della libertà un cittadino è un fatto inammissibile. La segregazione, a cui alcune autorità vogliono confinare i genitori che scelgono di non praticare un'atto sanitario neurotossico e cancerogeno, appare come una rivisitazione dei fatti dittatoriali, memoria del secolo scorso. Di fatto obbligando un genitore a stare a casa per poter preservare la salute del proprio pargolo, è lesivo non solo del diritto alla Salute ma anche del diritto al Lavoro, del diritto ad avere una Famiglia, permettendo quindi il lusso di disporre di un pensiero indipendente solo coloro che possono economicamente permettersi di non lavorare.
è evidente che la campagna vaccinista sta debilitando e logorando i principi su cui si fonda la nostra stessa Repubblica Democratica e che di fatto i genitori si dovranno battere per avere garantita la libertà e/o pretendere una piena responsabilità solidale e personale di tutti i soggetti che obbligano un atto sanitario pericoloso.

Commento NdR: vedi: Esposto presentato a varie Procure della Repubblica italiana per diversi anni e non fanno nessuna indagine....

vedi: la lettera inviata da un medico all'Ordine dei medici di Milano

Il genitore esce dalla logica dei numeri, una cosa che le autorità nazionali non possono fare per forza di cose, perché "1" è spesso tutto ciò che ha. Non si può permettere speculazioni variabili e assolutamente non scientifiche.
Purtroppo le famiglie portano la croce della prova certa del danno e la beffa di essere rese invisibili. E quelle che hanno scelto di non vaccinare sono emarginate e viste con odio e paura. Le contromisure coercitive sono di fatto un'incitazione all'odio e alla segregazione.
La realtà sociale dovrebbe di fatto favorire e non ostacolare quei genitori che personalizzano le cure adattandole alle loro necessità, costituendo lo zoccolo duro di una società sana sotto ogni profilo.
Tratto da: http://www.informasalus.it/it/articoli/agnelli-sacrificabili-altare-patria.php 
con Commenti del Redattore della Pagina.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il FANTASMA della PANDEMIA - Il DOCUMENTO che TUTTI DOVREBBERO VEDERE.
Negli ultimi anni il mondo è stato terrorizzato quattro volte: l’epidemia di Sars, la mucca pazza, l’aviaria, la suina... il covid19....
Oggi sappiamo che queste paure erano ingiustificate. Per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è una tragica perdita di credibilità....

Al Consiglio d'Europa di Strasburgo, il 26 gennaio 2010, la Commissione Sanità ha accusato l'OMS di avere creato una “falsa pandemia”, che ha trasformato una comune influenza in un business miliardario diffondendo paura nella popolazione e nei governi di tutto il mondo che, per prepararsi e difendersi da quella che sembrava una imminente emergenza sanitaria, hanno speso un patrimonio per l’acquisto di milioni di dosi di vaccino rimaste in gran parte inutilizzate visto che la maggior parte della popolazione ha scelto di non vaccinarsi.
E milioni di persone sono state vaccinate per niente!
Le risorse dei sistemi sanitari sono limitate e il flop del vaccino pandemico è la goccia che ha fatto traboccare il vaso: per questa pandemia si stima che i governi europei abbiano speso 5 miliardi di euro a livello mondiale si parla di 18 mld di euro! Sono un sacco di soldi con cui si potevano fare molte altre cose
Ora quella propaganda è terminata ma quegli stessi giornalisti, quegli stessi esperti e quelle stesse televisioni, continuano a raccontarci bugie per manipolare il nostro pensiero.
Con la suina si è dimostrato per l’ ennesima volta che dietro a tutto vi sono le potenti lobby del farmaco che usano il terrorismo della paura per ingannarci!
La TV svizzera italiana (RSI) ha realizzato un documentario che tutti dovrebbero vedere e far vedere agli altri. Le TV, gli esperti e i giornalisti ci hanno preso in giro per mesi con la bufala dell’influenza suina (AH1N1).
L'inchiesta di Falò ha raccolto le voci dei protagonisti internazionali di questa controversia e ripercorre le tracce di un anno di pandemia.

RSI Falò: Il fantasma della pandemia, di Serena Tinari, il 25/02/10 - Durata: 1:21:56
QUI:
http://www.rsi.ch/la1/programmi/informazione/falo/tutti-i-servizi/Il-fantasma-della-pandemia-1876920.html
Oppure QUI:
http://www4.rsi.ch/falo/index.cfm?scheda=21902#prettyPhoto[video]/0/

Tratto da: The Cancer Magazine

Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini !
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf 
Tratto da:  
http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf 
... ed è noto che... le 
infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ANNO 2012 - le nuove paure per le FALSE pandemie...
Secondo le sue nuove regole, l'OMS ritiene ed afferma che il mondo è già immerso nel processo chiamato "avviso", per l'influenza aviaria, mentre nella vecchia nomenclatura, sarebbe stato nella fase 3. (NdR: Questo perché i cosiddetti “consulenti”, foraggiati da Big Pharma,  hanno “inventato” l’esistenza di un nuovo virus, oppure hanno detto che il precedente H1N1, si sarebbe mutato in: H7N9 e H5N1…)
Ciò corrisponderebbe alla identificazione di un ipotetico nuovo ceppo nell'uomo, fase che implicherebbe, sempre secondo l'OMS,  un'alta e pronta attenzione.
Essa precederebbe la fase pandemica e sarebbe caratterizzata da un'ampia diffusione del nuovo ceppo. Il passaggio da una fase all'altra può essere più veloce o più lento a seconda dell'ipotetico rischio. Seguirebbe la fase di transizione che sarebbe caratterizzata da una graduale escalation passo per passo, verso la vaccinazione obbligatoria (coercitiva).

Decifrare e comprendere queste “sottili” e sibilline nuovo regole dell'OMS (informazioni) e’ di vitale importanza per tutti i cittadini del mondo:
- La prima cosa da capire è che l'OMS ha imparato dal H1N1 per conto dei produttori, che la propagandano, ma e non negli interessi reali dei cittadini.
Lo scopo di questo nuovo cambiamento nella definizione di "pandemia" non è per meglio proteggere le persone ed i popoli, ma mira a mantenere prima i produttori di vaccini, per dargli la possibilità per più frequenti interventi e potere, in ogni occasione di nuova ed ipotetica "pandemia", magari inventata di sana pianta....

- La seconda cosa da notare è che per l'OMS, la "pandemia" del 2009 è stata una vera pandemia e non una falsa pandemia (NdR: come in realtà è stato).
Ciò è particolarmente importante perché gli "esperti" concordano sul fatto che non vi possono essere più di 3-4 pandemie per secolo o giù di lì, e quindi però e solo quattro anni dopo la "pandemia" del 2009, siamo già alle porte di una nuova (H7N9 o di altro ), sempre secondo l'OMS, che è ben foraggiata proprio da Big Pharma ...

- La terza cosa da vedere è che il "sistema"sarà meno preciso, in modo da facilitare il passaggio dal 4° al 7° criterio, questa vaghezza ovviamente fa beneficiare i produttori di vaccini ed antivirali, molto più che la sicurezza effettiva dei cittadini.
Con il pretesto di essere basato sul "rischio", sarà effettivamente e piuttosto basata su "la possibilità di un rischio ipotetico", con manutenzione quasi permanente della paura della pandemia a venire, sui e dei cittadini più creduloni, oltre ai politici indottrinati ! "
Infine, la transizione si fonderà prima o poi con la fase di "interpandemia" e saremo conservati in una sorta di stato di allerta permanente per la gioia di Big Pharma e del suo investimento pubblicitario ben gestito dagli uomini di Big Pharma messi nelle posizioni chiave anche nella OMS !
  - La quarta da rilevare è una cosa interessante, ed è il turno di criteri generali di pandemia per modellare a piacere la diffusione di virus falsamente detti influenzali (NdR: vedi l'azione della Baxter per l'influenza maiala o suina...H1N1), in particolare, il passaggio piu’ o meno inquietante e sconcertante, in quanto in linea di principio, al di là del fascino morboso e sospettosamente di apprendista stregone per il virus aviario, nessuno è tenuto a sapere l'esatta natura del germe di una ipotetica e futura pandemia, a meno che, naturalmente, di organizzare voi stessi per fare le opportune ricerche in tal senso….!
  
- Il quinto elemento, infine, l'opaco modus operandi invariato nel funzionamento del OMS. Essa mantiene le sue influenze dittatoriali su gli e dagli Stati che sapranno presumibilmente auto-valutare il rischio a livello nazionale, ma "dovrebbero considerare le stime fatte da chi ?", ovviamente dalla OMS stessa… quindi.... siamo sempre sotto il "suo" dominio
E inoltre, la decisione finale sulla pandemia rimane nelle mani di una sola persona, il direttore del’OMS, che continuerà ad essere informato dallo stesso tipo di piccolo "comitato di esperti", che era stato alla base di tutto il fiasco e tutti i rifiuti inimmaginabili di della famosa ed ipotetica aviaria….H1N1…! Big Pharma ringrazia e si vede che piazza molto bene i suoi uomini nei vari enti di "controllo" si ma dei fatturati delle case farmaceutiche... !

vedi: Big Pharma + Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata = Sindacato Rockefeller = Dittatura sanitaria
+ Conflitto di Interesse + Epidemie colpose

Visionate questo video, parla un'informatore farmaceutico, sul Business dei Farmaci e Vaccini
http://ildocumento.it/farmaci/il-business-farmaceutico-current.html
 

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ma DOVE sono gli studi scientifici che dimostrano la veridicità di queste affermazioni ?
Infatti ogni qualvolta un qualsiasi autore parla e/o scrive di "epidemie", TUTTI parlano sempre e giustamente al “condizionale” - sembrerebbe, parrebbe, forse, pare ecc., ecc.)…ciò dovrebbe far riflettere sulla veridicità o meno di queste affermazioni, fatte senza un substrato scientifico dimostrato, ma caldamente spacciate per verità dagli uomini di Big Pharma, posizionati a tutti i livelli della sanità in tutti i paesi del mondo !
Infatti dovremmo avere delle serie ricerche che dimostrino in primis il "galleggiamento nell'aria" di un ipotetico virus - eterologo), nelle bollicine di gas o vapor acqueo in sospensione nell'aria - vedi: Flugge, cosa impossibile in quanto la gravità fa cadere a terra le goccioline di acqua, non le bollicine di "gas=vapor acqueo, che non sono Flugge, che galleggiano nell'aria perché composte da vapor acqueo e sono 1.000 volte più piccole del più piccolo virus....,

Quindi la prima parte di questo studio dovrebbe. prima confermare e dimostrare l'esistenza, in un certo gruppo di bollicine di vapor acqueo, la presenza di microorganismi - batteri e/o virus), di cui si dovrebbe anche avere la conferma CERTA, che essi possano produrre una determinata e specifica malattia ed in secondo luogo occorrerebbe che lo stesso studio certificasse che un soggetto inspiri quelle specifiche bollicine e/o goccioline, cosa molto ma molto difficile che possa avvenire nella realtà, e che in terza fase che quei batteri o virus, una volta inalati, possano essere la causa dell'ammalamento, ovviamente se tutto il percorso di ciò avvenisse fino al soggetto finale che si dovrebbe sicuramente ammalare della malattia per la quale si è individuato il batterio od il virus che era come affermato, "presente nell'aria", come dovrebbe essere indicato nella prima fase dello studio.
Come potete osservare, le combinazioni che tutto si svolga secondo queste varie 3 sequenze, sono così impossibili che possano avvenire in fasi susseguenti, per cui si può già dimostrare con la logica, l'assurdità di questa teoria MAI dimostrata !

vedi anche:
Malattie del Passato Malattie inventate + Immunità di gregge si o NO ? + Epidemienon infettive, favorite ed occultate

Commento NdR: Le epidemie NON  esistono, sono nomi inventati per tentare di spiegare come mai una piccola parte della popolazione che non supera mai una piccola percentuale, vedi le epidemie di influenze, si ammala in certi periodi di tempo abbastanza ravvicinati. La vera spiegazione è che certi terreni (i liquidi del corpo) alterati, similari bioelettronicamente, in certi periodi od in certe circostanze, si ammalano e cosi pare che sia una epidemia, in realtà si tratta di ammalamento zonale o temporale di certi terreni similari.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Malattie dette "infettive": gli immigrati sono più sani degli italiani - Feb. 2015
È quanto emerge dal congresso della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit). Su 24 mila sbarcati a Lampedusa nell’ultimo semestre, solo 7 malati di Tbc.
Approdano sulle coste italiane stremati dal viaggio e spesso in condizioni di salute non buone.
Eppure, a discapito dei luoghi comuni, le malattie infettive, così come le altre patologie, risultano meno comuni nei migranti che nella popolazione italiana.
È quanto emerge dai report presentati nel corso del congresso della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit) che fino all’8 ottobre si svolge all’Arsenale Porto della Maddalena.
Su 24.000 persone giunte a Lampedusa da marzo a settembre scorso, solo 7 sono risultate positive alla Tbc.
In sintesi, spiegano gli esperti, gli immigrati non portano malattie e non contagiano quasi mai i nostri connazionali. Anzi, alcune volte può esser vero il contrario. Anche se ogni anno, sui circa tre milioni e mezzo di immigrati presenti in Italia, ne vengono ricoverati oltre 500.000: in tre casi su quattro si tratta di un problema acuto come un trauma, una malattia cardiaca o respiratoria o il parto nel caso delle donne.
Fonte: http://immigrazioneoggi.it/daily_news/notizia.php?id=003456#.U78JaXJ_uZl

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Una soluzione di virus della polio, “accidentalmente” rilasciata in acqua locale, in Belgio - 12 settembre 2014
 Martedì, 2 settembre 2014, a seguito di un errore umano, cosi afferma la casa farmaceutica, 45 litri di soluzione concentrata di virus della polio sono stati rilasciati nell'ambiente (acque del fiume) da parte della società farmaceutica, GlaxoSmithKline (GSK), nella città di Rixensart, Belgio.
 L'acqua del depuratore in questione non viene scaricata direttamente alla rete di alimentazione per le acque potabili, secondo un comunicato stampa Venerdì scorso.
 Le autorità sanitarie belghe sono state direttamente coinvolte, su richiesta del Ministro della Salute Pubblica, e sono state quindi prese tutte le misure necessarie non appena sono stati notificati i limiti della situazione.
 L'Istituto Scientifico di Sanità Pubblica e il Consiglio Supremo di Sanità, hanno condotto un'analisi dei rischi ed hanno confermato che non vi è alcun rischio per la salute pubblica e per la popolazione.
 La valutazione dei rischi conclude che, dal bivio del fiume Lasne con il fiume Dyle, la diluizione del virus in acque del fiume comporta un rischio trascurabile.
 Per precauzione, una dose di richiamo di vaccino antipolio è stata consigliata alle persone che sono state a contatto con l'acqua del fiume Lasne dal 2 settembre fino alla data in cui saranno abolite le misure di precauzione.
 Inoltre, campioni di fango e di acqua dal depuratore di Rosieres, Lasne e Dyle sono state prese Sabato 6 settembre per dare il tempo di valutare la persistenza del virus.
 Le prove di questi campioni sono negativi: è non stata rilevata alcuna presenza di virus della polio, secondo il Servizio pubblico federale (FPS) Salute, e sicurezza della catena alimentare e l'ambiente in Belgio.
 By Robert Herriman - Tratto da: http://outbreaknewstoday.com/belgium-live-polio-virus-solution-accidentally-released-into-local-water-59622/
 
Commento NdR: NON è la prima volta che industrie farmaceutiche rilasciano nell’ambiente virus e/o batteri, utilizzati per i vaccini, nel corso degli ultimi anni, e specialmente prima di inventare le cosiddette pandemie….aviaria, suina, ebola, coronavirus...…ecc.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il MORBILLO VIENE "TRASMESSO" ANCHE dai VACCINATI ? - 22/02/2015 
Un autorevole studio rivela che un individuo vaccinato non solo può infettarsi con il morbillo, ma può trasmettere il virus anche ad altri soggetti vaccinati – smentendo doppiamente l’affermazione che due dosi di vaccino MMR siano “efficaci nel 99% dei casi” come ampiamente sostenuto.
Fonte: http://www.greenmedinfo.com/blog/measles-transmitted-vaccinated-gov-researchers-confirm  - Tradotto da Stefania Lucianò
Uno degli errori fondamentali sulla valutazione dell’efficacia del vaccino contro il morbillo è quello di pensare che l’inoculo di due dosi di morbillo - parotite - rosolia (MMR) equivalga ad acquisire totale immunità contro questi agenti patogeni. Infatti, si ritiene che ricevere due dosi del vaccino MMR sia efficace al 99% nel prevenire il morbillo, nonostante una voluminosa bibliografia e prove basate sull’epidemiologia e sull’esperienza clinica contraddicano questo dato.
Questo modo di pensare sbagliato ha portato il pubblico, i media e le autorità ad attribuire sempre ai non vaccinati l’origine di focolai di morbillo, come quello recentemente segnalato a Disney,  anche se il 18% dei casi di morbillo si è verificato in coloro che erano stati vaccinati. L‘evidente inefficacia del vaccino è dimostrata anche dal fatto che il CDC ora richiede due dosi.
Ma i problemi che riguardano il fallimento del  vaccino MMR vanno molto più in profondità.
In primo luogo, questo vaccino comporta gravi rischi per la salute, compreso il rischio crescente di autismo, rischio che uno scienziato senior del CDC ha confessato esser stato insabbiato dalla sua agenzia. Secondo, non solo il vaccino MMR non conferisce sempre immunità, ma coloro che sono stati “immunizzati” con due dosi di vaccino MMR possono ancora trasmettere l’infezione ad altri – un fenomeno che nessuno segnala nella fretta di incolpare chi non si è vaccinato o non ha fatto le due dosi.

I vaccinati con MMR possono diffondere il morbillo
!
L’anno scorso, un innovativo studio pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases, tra gli autori del quale ci sono scienziati che lavorano per Bureau of Immunization, New York City Department of Health and Mental Hygiene e National Center for Immunization and Respiratory Diseases, Centers for Disease Control and Prevention (CDC),  ha preso in esame le prove che, nel  focolaio di morbillo scoppiato a New York nel 2011, sia gli  individui precedentemente vaccinati che quelli con immunità da vaccino, erano in grado di essere infettati con il morbillo e di infettare altri (trasmissione secondaria).
Questa scoperta ha suscitato anche l’attenzione dei media, come l’articolo apparso su Sciencemag.org nell’aprile 2014 intitolato “Per la prima volta una epidemia di morbillo è stata ricondotta ad un individuo completamente vaccinato“.
Questo studio rivoluzionario intitolato “Epidemia di morbillo tra persone immunizzate in precedenza, New York City,  2011” ha riconosciuto che, “il morbillo può manifestarsi anche in individui vaccinati, ma non è stata documentata la trasmissione secondaria da tali individui”.
Al fine di scoprire se individui completamente vaccinati per il morbillo siano capaci di essere infettati e di trasmettere l’infezione ad altri, gli studiosi hanno preso in esame i casi sospetti ed i contatti esposti durante l‘epidemia di morbillo del 2011 a New York. Si concentrarono su un paziente che aveva ricevuto due dosi di vaccino per il morbillo e fu scoperto che, ”su 88 contatti, quattro casi secondari avevano ricevuto due dosi di vaccino anti- morbillo o avevano una precedente positività di anticorpi IgG per il morbillo. Tutti i casi sono stati confermati in laboratorio, i sintomi clinici erano coerenti con il morbillo e presentavano un’alta presenza di anticorpi IgG caratteristica di una risposta immunitaria secondaria”.

La loro importante conclusione fu la seguente:
”Questa è la prima segnalazione di trasmissione del morbillo da un individuo vaccinato due volte. La manifestazione clinica e i dati di laboratorio erano tipici del morbillo in un individuo mai esposto al virus. Casi secondari avevano risposte anticorpali anamnestiche robuste. Nessun caso terziario si è verificato nonostante i numerosi contatti. Questo focolaio sottolinea la necessità di una approfondita indagine epidemiologica e di laboratorio dei casi sospetti di morbillo a prescindere dallo status vaccinale “.
Avete capito ?
Un individuo vaccinato  due volte, durante l’epidemia di morbillo a NYC, è stato in grado di trasmettere il morbillo a quattro dei suoi contatti, due dei quali avevano ricevuto due dosi di vaccino MMR e avevano precedenti valori anticorpali IgG per morbillo presumibilmente protettivi.
Questo fenomeno – individuo completamente vaccinato che infetta altri individui completamente vaccinati – è stato ignorato dalle agenzie sanitarie e dai media. Questi dati confermano la possibilità che, durante il focolaio di morbillo verificatosi a Disney, soggetti precedentemente vaccinati (chiunque facente parte del 18% che si sa essersi infettato) possono essere stati infettati o anche aver contratto il morbillo dal vaccino e aver trasmesso il morbillo sia ai vaccinati che ai non vaccinati.
Basta incolpare del fallimento dei vaccini chi non si vaccina
La morale della storia è che non si possono incolpare della morbilità e mortalità delle malattie infettive i genitori che scelgono di non vaccinare, quando la vaccinazione non conferisce l’immunità e non impedisce a coloro che sono vaccinati di infettare gli altri. In realtà, i focolai secondari di morbillo dovuti al fallimento della vaccinazione, anche in popolazioni con copertura vaccinale del 99%, capitano da decenni.
Inoltre, questi scienziati del CDC e del Bureau of Immunization hanno  evidenziato la necessità che vi sia una “accurata indagine epidemiologica e di laboratorio dei casi sospetti di morbillo, indipendentemente dallo stato vaccinale,” vale a dire che gli studiosi devono poter escludere il fallimento del vaccino e l’infezione da parte di individui completamente vaccinati come concausa dei focolai di morbillo
Invece, quello che sta accadendo, per ora, è che quando  si verifica un’epidemia di morbillo, si assume si attribuisce la  colpa alla vittima, e i media e / o le agenzie riportano che i contagiati sono non vaccinati o non totalmente vaccinati  – spesso senza prove sufficienti a sostegno di tali affermazioni.
Chiaramente tutti coloro che hanno interessi nel dibattito sul tema  vaccino si / vaccino no, devono guardare la situazione attraverso la lente d’ingrandimento dell’evidenza dei fatti, senza proclami finalizzati al compiacimento delle autorità sanitarie o semplicemente per partito preso.
Tratto da: comilva.org - Vedi:

Commento NdR: e per gli altri tipi di vaccini è la stessa cosa ! ...ma non si fanno gli studi appropriati altrimenti crolla il mito dei vaccini...

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

I Virus, che vi dicono  siano le cause delle epidemie (FALSITà biologica, raccontata e spacciata per vera da Big Pharma ed accoliti..., cioè gli enti sanitari collusi con essa), vengono preparati in laboratorio da Big Pharma e dai militari.....al loro servizio e successivamente vengono immessi nelle acque, (non nell'aria perché Big Pharma sa benissimo che quelle sostanze non volano nelle bollicine di gas o vapor acqueo - vedi:  flugge), per far si che la popolazione che le utilizza sia intossicata da quelle sostanze (virus), cosi facendo una piccola minoranza di coloro che le utilizzano e che hanno malattie latenti, si ammala e cosi' possono "dimostrare" che i virus creano le epidemie, quando si respira l'aria...e con questo sistema spaventano le popolazioni del mondo con il terrorismo mediatico e con il concorso dei politici a loro fedeli....vendono ai governi i vaccini, spacciandoli come preventivi....
vedi: I Germi NON sono le cause delle malattie

v
edi il Video:
http://www.ingannati.it/2013/10/06/pandemie-perche-non-siamo-disposti-a-credere-a-tutto/ 

Nel corso dell’intervista riportata nel video di cui sopra il giornalista Severgnini afferma che gli scienziati si sono comportati con più coscienza.
Significa che gli scienziati non hanno accettato la richiesta di produrre quel prodotto, che doveva essere usato per creare una nuova pandemia, questo per soddisfare la massa di investitori che avevano sperato in un facile guadagno scommettendo su un numero elevato di persone morte ?
Aviaria", Nature pubblica la ricetta del supervirus letale.
Così, dopo 5 mesi di consultazioni tra la comunità scientifica, organismi governativi e, perché no, anche servizi segreti, l’identikit del supervirus dell’influenza, la variante dell’H5N1 è accessibile a tutti.
La rivista Nature ha svelato infatti i sistemi utilizzati da un laboratorio ad altissima sicurezza dell’università del Wisconsin per ottenere un mix fatale che mette insieme la capacità letale dell’aviaria con la rapidità di contagio della Suina.
A dicembre dello scorso anno il National Science Advisory Board for Biosecurity (Nsabb) aveva chiesto il blocco della pubblicazione, circostanza che aveva suscitato un vespaio di polemiche alimentate da una parte della comunità scientifica che considerava l’intervento come una vera censura.
Il supervirus, secondo i ricercatori che lo avevano prodotto, aveva lo scopo di consentire lo studio dei punti deboli per poter successivamente individuare un vaccino. Yoshihiro Kawaoka dell’università del Wisconsin e Ron Fouchier di Rotterdam, convocati proprio dal Nsabb assicurarono che microrganismo era protetto in un laboratorio fornito di una sicurezza straordinaria.
Quello che maggiormente preoccupava i “censori” era la facilità con cui il virus killer era stato prodotto. Negli esperimenti condotti nel Wisconsin furono sufficienti solo quattro mutazioni del genoma, cinque in quelli di Rotterdam.
Già nel governo statunitense e nei servizi segreti si paventava la possibilità che bioterroristi potessero venire a conoscenza del procedimento, ma qualche mese dopo, ad Aprile, gli 007 americani hanno rassicurato le autorità statunitensi riferendo sulla scarsa competenza scientifica dei terroristi, almeno per il momento.
Così, sulla base di queste informazioni, e spinti dall’esigenza di arrivare alla realizzazione di un vaccino, sia il governo americano che il Nsabb sono tornati sulle loro posizioni. Circostanza che deve evidentemente persuaso anche le autorità olandesi.
Così, sia il lavoro dell’università del Wisconsin che quello di Rotterdam hanno ricevuto il benestare per la pubblicazione. Nature lo ha già fatto, ma anche l’altra autorevole rivista, Science, pubblicherà lo studio di Rotterdam.”
(Fonte secondaria: vitadidonna.it/news-salute)
La notizia suindicata è stata divulgata anche dalla trasmissione televisiva “Leonardo”, in onda su Rai3 il 7 maggio 2012, che ha confermato che il virus è stato reso trasmissibile "per via aerea" (Balla biologica) tra gli umani, al fine di produrre un adeguato preventivo vaccino.
By Bernardino del Boca – Cat. Vaccinazioni - Tratto da: ingannati.it

Leggete QUI come gli "Enti" internazionali a "tutela della Salute" (OMS + CDC + FDA, ecc.) sono chiaramente collusi con l'Industria Farmaceutica

vedi: Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata + Sindacato Rockefeller = Dittatura sanitaria + Comparaggio farmaceutico + Conflitto di Interesse + Conflitti di interesse PDF - 1 + Conflitti di interesse PDF - 2 + Conflitti di Interesse, denuncia del Governo It. - PDF + CDC - 1 + CDC - 2  + FDA + Conflitti di Interesse, business farmaci e vaccini + Conflitti di interesse dell'AIFA
vedi anche:
ISS + Ministero della salute + EMA  + Consenso Informato

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

RICERCA DEVIATA ai MEDICINALI che MANTENGONO la MALATTIA CRONICA.
 INTERVISTA al PREMIO NOBEL per la  MEDICINA: RICHARD J. ROBERTS. - MEDITATE  e CONDIVIDETE !

 Il vincitore del Premio Nobel per la Medicina, Richard J.Roberts, denuncia il modo in cui operano le grandi industrie farmaceutiche nel sistema capitalistico, anteponendo i benefici economici alla salute e rallentando lo sviluppo scientifico nella cura delle malattie perché guarire non è fruttuoso come la cronicità.


Esposizione della FRODE dei Vaccini !
Morbillo e parotite stanno facendo un grande ritorno perché i vaccini sono studiati per fallire, cosi’ dicono i virologi - 11 Nov. 2013
(By NaturalNews ) Il Disconoscimento:
Io non sono un oppositore della teoria di inoculazione. Né mi oppongo alla scienza. Quello che mi oppongo è alla scienza fraudolenta, e questo è tutto ciò che questo articolo espone.
Morbillo e parotite stanno facendo un grande ritorno negli Stati Uniti, ma i medici e giornalisti tutti fanno lo stesso errore critico nel capire il perché. Danno la colpa "genitori che non vaccinano i loro figli", come causa, ma la vera causa - come rivelato da scienziati che lavoravano per i piu’ importanti produttori di vaccini - è che i vaccini per il morbillo e la parotite sono destinati a fallire fin dall'inizio.

La Frode scientifica, si scopre, è parte integrante del settore industriale dei vaccini.
Come lo sappiamo ? Perché informatori che hanno lavorato nel settore hanno trovato il coraggio di parlare e dire la verità. Queste persone sono anche Edward Snowden che ha rilasciato informazioni anche sul settore dei vaccini.
Merck ha falsificato i risultati di efficacia del vaccino della parotite, dicono gli ex dipendenti:
"Merck, ha consapevolmente
falsificato i risultati dei test del vaccino della parotite per fabbricare un tasso di efficacia del 95%", dicono gli ex virologi Merck, Stephen Krahling (
Department of Biochemistry and Molecular Biology, Penn State University, University Park, Pennsylvania 16802, USA) e Joan Wlochowski (Associate Director, Quality Assurance presso Alexion Pharmaceuticals) nel loro documento scioccante “False Claims Act document”.
Come ho scritto l'anno scorso (
I wrote last year), "Per fare questo, Merck ha preso i test del sangue con anticorpi di origine animale, al fine di gonfiare artificialmente la comparsa di anticorpi del sistema immunitario".
Dalla denuncia del False Claims Act:
Merck anche aggiunto anticorpi da animali immessi nei campioni di sangue umano per ottenere risultati di prova più favorevoli, anche se sapeva che il sistema immunitario umano non avrebbe mai potuto produrre tali anticorpi, e che quegli anticorpi hanno creato uno scenario nelle prove di laboratorio che "non hanno alcuna corrispondenza nel correlare con, o rappresentarsi nella vita reale ... di neutralizzare dei virus nelle persone vaccinate ", questo secondo quanto esposto nella denuncia dei virologi.
Merck, ovviamente, nega le affermazioni, così come tutte le aziende farmaceutiche negano di essere impegnati in corruzione (
engaging in bribery), o che impiegano bambini per esperimenti medici (using children for medical experiments), o sugli studi fantasma detti "scientifici" (ghostwriting "scientific" studies) che vengono pubblicati in riviste scientifiche, o la cospirazione per sopprimere la concorrenza (suppress competing generic drugs) dei farmaci generici e così via.
Eppure, come la storia ha dimostrato, tutte le aziende farmaceutiche migliori, hanno come routine l’impegno nel diffuso comportamento criminale, tra cui cospirazione, frode, corruzione ed altro....
Stephen Krahling e Joan Wlochowski sono semplicemente cose che ci dicono, ma che già sospettavamo: Merck falsifica l'efficacia dei vaccini in modo da farli apparire di essere efficaci, quando in realtà non lo sono.

Perché una società farmaceutica dovrebbe fare una cosa simile ? Si consideri il fatto che Merck ha sia il movente che l’opportunità.
Perché i vaccini delle aziende farmaceutiche sono destinati a fallire.
Il dogma vaccinazione è così profondamente radicato nella mente di medici, giornalisti e nel pubblico, che ogni volta che una malattia trasmissibile inizia a diffondersi, a tutti balza subito alla falsa conclusione che "sono necessari più vaccini".
Questa è quasi una reazione pavloviana nelle menti delle masse con lavaggio del cervello".
Diffusione della malattia = mancanza di vaccini ". Pertanto, la diffusione della malattia in realtà aumenta le vendite del vaccino.
Le epidemie sono uno "strumento di marketing " per creare domanda per un prodotto redditizio che le persone possono essere convinte a comprare più e più volte, anno dopo anno, se funziona oppure no.
E come si fa a creare una domanda ? Si ingegnerizza in laboratorio un'epidemia per rendere sicuri i propri prodotti (vaccini) in modo che non funzionino.
La paura spinge le persone a vaccinarsi, così la paura viene utilizzata come strumento di marketing principale .
Ma perché non e’ stato reso noto questo dato ? Perché gli scienziati non hanno annunciato che la maggior parte dei bambini affetti da morbillo e parotite sono gli stessi bambini che erano stati vaccinati ?
Uno studio ha mostrato che il 97 per cento dei bambini affetti da parotite era già stato vaccinato contro la parotite.
(97 percent of children afflicted with mumps had already been vaccinated)
Nel 2010, vi e’ stato un focolaio della parotite nel New Jersey, e il 77 % dei bambini affetti da parotite erano già stati vaccinati per la parotite (
77 percent of children afflicted with mumps had already been vaccinated against mumps).

Lo stesso vale con il morbillo. La maggior parte dei focolai di morbillo si diffonde tra coloro che sono stati vaccinati per il morbillo (
spread among those who have been vaccinated against measles).
Quando l’epidemia di influenza suina e’ avvenuta in la Gran Bretagna nel 2010, si scopri che il 70 per cento di quelli infetti era già stato vaccinato contro l'influenza suina (
70 percent of those infected had already been vaccinated against swine flu).
Lungi dal proteggere le persone da epidemie, vaccini spesso promuovono la pandemia che sostengono di prevenire.

I vaccini sono assunti per lavorare, ma non hanno dimostrato di funzionare.
Perché l'industria non vuole tenersi lontano da questa frode ? La risposta è perché nessuno ha mai confronto i tassi di infezione di vaccinati contro persone non vaccinate.
Sono tutti a supporre che i vaccini funzionano, perché questo è il dogma insegnato dalla medicina moderna. Una volta assunto, diventa un "fatto" nella mente degli “esperti” medici, con il lavaggio del loro cervello.
Questo è uno degli inganni del sistema medico di frode – basato su: i vaccini sono assunti per lavorare al 100 % del tempo, senza eccezione, e chiunque metta in discussione questo viene immediatamente bollato come eretico.
Non c'è tolleranza alcuna per qualsiasi pensiero critico o indagine scientifica quando si tratta di vaccini. E Dio non voglia, se si mettono la questione del mercurio nei vaccini, l'industria dei vaccini “sembra credere” che il mercurio (Thiomersal) si trasforma magicamente in metallo non tossico se usato nei vaccini e iniettato nel corpo.
Così, i vaccini che non riescono (a causa della scarsa efficacia ) non sono mai rilevati o addirittura mai rimessi in discussione.
La frode continua sotto i nostri occhi.
Così una società farmaceutica dei vaccini può facilmente mettere in circolazione un vaccino per  la parotite od il morbillo, che è destinato a fallire, mentre in realtà indebolisce il sistema immunitario con del mercurio, formaldeide, MSG e alluminio metalli tossico-nocivi (
mercury, formaldehyde, MSG and aluminum) e virus, che sono ancora oggi utilizzati nei vaccini.
Questo provoca in realtà un aumento della diffusione di queste malattie, con conseguente storie dei media più allarmistiche circa la "diffusione di morbillo e parotite", che poi si traduce in più genitori che corrono alle farmacie per ottenere che ai loro figli venga iniettato un altro vaccino inutile .

E’ come per un modello insidioso di profitto?
Ma è ancora peggio. Mentre alcuni vaccini sono semplicemente progettati per fallire, altri vaccini sono progettati per causare epidemie.
Alcuni vaccini sono attivamente addizionati con virus per provocare pandemie
Come Natural News aveva in precedenza segnalato (
Natural News previously exposed), all'industria dei vaccini è stata controllata e verificata la presenza di virus anomali nei contenitori di trasporto dei produttori di vaccini contro l'influenza suina, inviati in 18 paesi.
Ciò è stato fatto dalla Baxter International Inc., uno dei principali fornitori di materiali virali per influenzali "indeboliti" per l'uso nei vaccini. Tranne in questo caso, nel quale non sono stati indeboliti. Vaccini realizzati con questo materiale vengono semplicemente dato alla gente per tentare di fargli fare l'influenza !
Nel regno dell’informatica, molte persone sanno che le aziende che producono i programmi anti-virus scrivono e rilasciano virus nel web al fine di provocare paura e aumentare la domanda per i loro prodotti anti-virus . è un modo incredibilmente efficace per vendere più prodotti.
Tutto quello che devono fare, è pagare un gruppo di hacker un paio di milioni di dollari per fargli continuare a scrivere virus che vengono trattati nei tradizionali media nel web.
La storia del virus più spaventa, più la gente compra software anti-virus.
Mi è capitato di conoscere di prima mano che McAfee utilizza tattiche intimidatorie disoneste per vendere i loro servizi di software per la sicurezza, rivendicando e segnalando che il tuo sito è infettato, quando in realtà non lo è.
Le Aziende produttrici di vaccini, si scopre, usano la stessa tattica.
Di volta in volta, immettono virus non attenuati nei vaccini per l'influenza, diffondendo in tal modo l'influenza e causando quel tipo di paura e di panico che spinge le persone in farmacia a comprare più vaccini.

L'OMS e CDC fanno parte del gruppo, suscitando anch’essi paura irrazionale e panico come hanno fatto con il virus H5N1 (suina) pochi anni fa.
Si scopre che i membri del gruppo, ricevono tangenti da aziende farmaceutiche per progettare queste storie allarmistiche anti-scienza
(WHO panel members receive kickbacks from drug companies).
Durante la pandemia di influenza suina, è stato rivelato che 5 dei 15 membri di un comitato consultivo aveva legami finanziari (
had financial ties to the very same drug companies) con le stesse compagnie farmaceutiche che avrebbero tratto benefici finanziari dalla pandemia.
Questo modo di agire si chiama "conflitto di interessi" in qualsiasi altro settore, ma per qualche ragione è completamente “strana”, e’ compatibile nella produzione fraudolenta di vaccini.
Nel 2010, un articolo eccezionale dal Dott. Gary Null, ha spiegato molto di questo nei minimi dettagli. Leggi questo articolo qui su Natural News (
here on Natural News).

Più profondamente si scava nel settore dei vaccini e si scopre la sua pratica di lunga data di frodi scientifiche, false dichiarazioni, la paura della catastrofe  e "False dichiarazioni mediche", quindi ti rendi conto che l'industria dei vaccini è diventata solo una grande e totale truffa.

Per saperne di più :

http://www.naturalnews.com/029124_flu_vaccin...
http://www.naturalnews.com/036328_Merck_mump...
Clicca qui per un esempio dei media mainstream alla cieca accusando la mancanza di vaccini per il recente aumento morbillo e parotite.
Click here for an example of the mainstream media blindly blaming a lack of vaccines 
Clicca
qui per leggere l'intero False Claims Act presentato da ex virologi della Merck.
Click here to read the full False Claims Act 
Per saperne di più
http://www.naturalnews.com/042864_measles_outbreak_mumps_vaccines_scientific_fraud.html#ixzz2lYMtnlAx
http://www.naturalnews.com/042864_measles_outbreak_mumps_vaccines_scientific_fraud.html#ixzz2lYMkGLUr
http://www.naturalnews.com/042864_measles_outbreak_mumps_vaccines_scientific_fraud.html#ixzz2lYMKUkhM
By Mike Adams, the Health Ranger Editor of NaturalNews.com (See all articles...)


Allarme nei paesi Europei vicini per possibile il boom; dichiarato e sponsorizzato a chiare lettere dalla OMS, di influenza B.
Le previsioni, ci dicono questi "esperti" finanziati da Big Pharma, sono "fosche"; una prima ondata arriverà in Ucraina alla fine di settembre. Al confine la polizia romena indosserà mascherine e distribuirà opuscoli informativi, ed è prevista la vaccinazione COATTA = TSO) per chi transita alla frontiera, nessuno può esimersi dalla vaccinazione.
Siamo nel 2020 e le cose NON sono cambiate, ogni anno hanno proclamato la bufala delle epidemie, salvo che in Italia quest'anno hanno emanato anche un DECRETO (DPCM) il 08/03/2020, bloccando tutto nella nazione, attività lavorative, riunioni di lavoro, affari, politica, tribunali, sportive, attività artigianali, negozi, persino riunirsi fra amici specie in strada, parchi pubblici, con la scusa dell'epidemia INVENTATA del corona virus corvid19, obbligando tutti ad indossare le mascherine, che non servono per i virus, i quali essendo così piccoli possono passare anche dai preservativi..., quindi inutili, per fermare la loro supposta "trasmissione aerea" dei virus.....i quali NON possono volare, vedi QUI


Misurazione della temperatura a mezzo pistola Laser: fatevela misurare sul braccio non sulla testa !



Mascherine inutili e pericolose, tamponi con falsi positivi del 86%
Indagine scientifica Svizzera sulle Mascherine: sono tossiche e quindi nocive ! - anno 2020
https://www.thelivingspirits.net/laboratorio-svizzero-esegue-test-sulle-mascherine-di-20-pendolari-shockante-il-risultato/?fbclid=IwAR1wws4H6VeRJ7qWf2AIXQxt1b0BjU4oTtMB1bvjZAGau9FdpNqfy4OAuZ0

Infatti come confermato da OMS 
Mascherine: NESSUNO studio scientifico è MAI stato fatto per controllare e dimostrare la validità di questa pseudo tecnica sanitaria...anzi...
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4868614/

https://www.laleggepertutti.it/425982_illegittimo-lobbligo-di-indossare-le-mascherine?fbclid=IwAR0YV7tYa7hg3QWlXiDzh2Nb52uQM-uyPZOsS9jBJzc16dptcC3rXhRu0-Y

I dati esistenti non rivelano una riduzione di eventi influenzali con l’uso della mascherina nella comunità. [1]
Questo è il risultato di questa ricerca, s
econdo la più grande meta-analisi, revisione sistematica esistente.
Quindi sono inutili ed anche pericolose, per la salute umana....

Le mascherine “di uso comune” (stoffa e varianti di carta/seta etc.), così come quelle chirurgiche, con filtro o senza, e le N95, sono inefficaci o poco efficaci nel proteggere dalla trasmissione di virus respiratori,  influenzali e parainfluenzali. Infatti le mascherine considerate più protettive ed efficaci, le N95, sono state confrontate con quelle di uso comune: in particolare, Smith et al. (2016) hanno analizzato tutta la letteratura disponibile dal 1990 al 2014, inclusi 3 studi controllati randomizzati, uno studio di coorte e 2 studi caso-controllo che confrontavano le mascherine chirurgiche MNP (medical mouth–nose protection) con le N95. La loro meta-analisi ha valutato: (a) il tasso di infezione provata in laboratorio, (b) infezioni correlate all'influenza e (c) assenza dal lavoro secondaria a malattia nei dipendenti. I loro risultati hanno indicato che la valutazione complessiva del rischio calcolato non è notevolmente migliorata utilizzando maschere N95 più sofisticate [2].

Le mascherine per il viso rendono più difficile la respirazione. Inoltre, una frazione di anidride carbonica precedentemente espirata, viene reinalata ad ogni ciclo respiratorio.
In casi estremi, può verificarsi ritenzione di anidride carbonica (ipercapnia) con effetti collaterali. Sono disponibili solo poche indagini che affrontano questo problema medico.
[3]

Bibliografia
1 - Facemasks for prevention of viral respiratory infections in community settings: A systematic review and meta-analysis Nishant Aggarwal1, Vignesh Dwarakanathan2, Nitesh Gautam1, Animesh Ray Indian Journal of Public Heath vol 64 Jun 2020
2 - Smith JD, et al. Effectiveness of N95 respirators versus surgical masks in protecting health care workers from acute respiratory infection: a systematic review and meta-analysis. CMAJ. 2016;188(8):567–74.

3 - Face masks: benefits and risks during the COVID-19 crisis Christiane Matuschek, Friedrich Moll, European Journal of Medical Research, Published: 12 August 2020

Infatti:
Vittorio Sgarbi, sindaco di Sutri, ha emanato questo intelligente e legale Decreto sindacale:
chi sarà visto portare la mascherina sarà multato in ordine alla legge 533/1977 in materia di Ordine Pubblico che all’articolo 2 prevede che non ci si possa mascherare in volto:
“È vietato l’uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo. È in ogni caso vietato l’uso predetto in occasione di manifestazioni che si svolgano in luogo pubblico o aperto al pubblico, tranne quelle di carattere sportivo che tale uso comportino […]”.
Tale norma, anche con riferimento alle mascherine, è potenziata con il Decreto Legge 155/2005”
Finalmente un sindaco intelligente che smaschera la follia CRIMINALE delle mascherine che non proteggono MAI dai virus......che creiamo solo NOI dalle nostre cellule....

Le MASCHERINE AUMENTANO i CONTAGI in SALA OPERATORIA
“Come persona che ha frequentato la facoltà di medicina, sono rimasta scioccata quando ho letto lo studio del Dott. Neil Orr (omonimo di un calciatore che nulla ha a che vedere con questo post), pubblicato nel 1981 negli Annals of the Royal College of Surgeons of England.

Il dottor Orr era un chirurgo nell’Unità chirurgica Severalls a Colchester. E per sei mesi, da marzo ad agosto 1980, i chirurghi e il personale di quell’unità decisero di vedere cosa sarebbe successo se non avessero indossato mascherine durante gli interventi chirurgici.
Non hanno indossato mascherine per sei mesi e hanno confrontato il tasso di infezioni di ferite chirurgiche da marzo ad agosto 1980 con il tasso di infezioni di ferite da marzo ad agosto dei quattro anni precedenti.
E hanno scoperto, con loro stupore, che quando nessuno indossava mascherine durante gli interventi chirurgici, il tasso di infezioni della ferita chirurgica era meno della metà di quello che era quando tutti indossavano mascherine.
La loro conclusione: “Sembrerebbe che la contaminazione minima possa essere raggiunta al meglio senza indossare una mascherina” e che indossare una mascherina durante l’intervento “è una procedura standard che potrebbe essere abbandonata“.
https://www.ingannati.it/2020/08/26/ancora-sulla-fallacia-della-teoria-del-contagio/

Bibliografia:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2493952/pdf/annrcse01509-0009.pdf
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/1157412/
https://europepmc.org/article/med/7379387
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/ccd.1810170306
https://europepmc.org/article/med/11924291
https://idp.springer.com/authorize?response_type=cookie&client_id=springerlink&redirect_uri=https://link.springer.com/article/10.1007/BF01658736
https://link.springer.com/article/10.1007/BF01658736
https://journals.sagepub.com/doi/pdf/10.1177/0310057X0102900402
https://europepmc.org/article/med/11760479
https://pdfs.semanticscholar.org/751a/cd427c20c8dc7d1fbc1b45eead104286f481.pdf
https://anesthesiology.pubs.asahq.org/article.aspx?articleid=2085803
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/j.1445-2197.2009.05200.x
https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD002929.pub2/full
https://europepmc.org/article/med/25294675
https://journals.lww.com/jbjsjournal/Abstract/2014/09030/Surgical_Attire_and_the_Operating_Room__Role_in.11.aspx
https://journals.sagepub.com/doi/pdf/10.1177/0141076815583167
Fonte SiSaMaNonSiDice

Sentenza Corte Suprema di Strasburgo (Agosto 2020): l'obbligo generalizzato delle mascherine è "una grave violazione della libertà personale e di circolazione".
https://www.lastampa.it/esteri/2020/09/03/news/francia-mascherine-all-aperto-tar-di-strasburgo-boccia-il-decreto-pioggia-di-ricorsi-1.39262979?fbclid=IwAR1xk5vUkKY_Xpdl1n4iko7ok3bhJyu__oB2s4JI7aZr96o5x8U12HE6UV0

Infatti:
DIRITTI TRADITI dai governi di tutto il mondo - anno 2020, per le epidemie inventate
Premesso che l’art 78 della Costituzione italiana è chiarissimo:
NON possono essere SOSPESI i DIRITTI della persona e la Costituzione in NESSUN caso di "emergenza", ma solo in caso di GUERRA….
NON ESISTE NESSUNA LEGGE CHE IMPONE L’USO della MASCHERINA e neppure potrebbe mai esistere, se non VIOLANDO articoli di Legge 152/75 e art 85 Legge 155/2005 e di Costituzione esistenti.
Chi OBBLIGA una persona a coprirsi il volto con un maschera o museruola, commette un REATO PENALE.
NESSUN “dpcm” decreti del presidente del consiglio dei ministri,  può porre in deroga, né la Legge, né la Costituzione.
Queste due Leggi (divieto di uscire in pubblico mascherati o con ridotta possibilità di essere identificati, NON SONO INVALIDATE e/o NON DIVENGONO SECONDARIE a nessun dpcm !
CHIUNQUE INTIMI ad indossare sul volto una mascherina, rischia una DENUNCIA per:
- Istigazione a delinquere: art.414 cpp.
- Abuso di autorità: art. 608 cpp.
- Violenza privata: art. 610 cpp.
- Procurato allarme: art. 658 cpp.
- Truffa aggravata: art. 640 ccp.
- Violazione dei Diritti umani: art. 3
- Violazione della Costituzione Italiana: art. 1,2,4,10,13,16,32,41,54,78
- Violazione del trattato di Oviedo: art. 5


Le Mascherine (anti-smog) – di quelle che negli ultimi tempi sono comparse in alcune grandi città – riescono a bloccare batteri e smog (solo il grosso particolato emesso dai mezzi semoventi e dalle industrie).
Non è così per i virus, che invece sono più piccoli: sono generalmente compresi tra 0,02 e 0,3 micrometri, circa 10 volte più piccoli dei batteri, sono come le nano particelle più piccole.

https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/advice-for-public/when-and-how-to-use-masks 
I virus hanno dimensioni estremamente piccole, variando da 20 nm, a un massimo di 250-300 nm.
Legato alle loro ridotte dimensioni è anche il carattere della filtrabilità, in quanto le particelle virali possono attraversare i comuni filtri usati in batteriologia, che trattengono invece i Batteri o altri microorganismi più grossi.

Maschere e respiratori non funzionano.
Ci sono stati estesi studi randomizzati controllati (RCT) e revisioni di meta-analisi di studi RCT, che mostrano che le maschere e i respiratori non funzionano per prevenire malattie respiratorie simili all'influenza, o malattie respiratorie che si ritiene vengano trasmesse da goccioline e particelle di aerosol.
Inoltre, la fisica e la biologia conosciute in materia, che esamino, sono tali che le maschere e i respiratori non dovrebbero funzionare. Sarebbe un paradosso se le maschere e i respiratori funzionassero, dato ciò che sappiamo sulle malattie respiratorie virali: Il principale percorso di trasmissione è costituito da particelle di aerosol a lunga durata (< 2,5 μm), che sono troppo fini per essere bloccate, e la dose minima infettiva è più piccola di una particella di aerosol.
Lo studio completo QUI sul PDF

Togliti le maschere/museruole.
Governatori e sindaci e presidenti e primi ministri annullano l'ordine di indossare maschere.
Non siete scientifici -  20 Maggio 2020
Il riferimento è: "Misure non farmaceutiche per l'influenza pandemica in contesti non sanitari:
  misure di protezione personale e ambientali".  
Pubblicato in: "Emerging Infectious Diseases, Vol.26, No. 5, Maggio 2020." (Quel giornale è pubblicato dal CDC.)
Citazione dall'abstract:
“Qui, esaminiamo le prove basate sull'efficacia delle misure di protezione personale non farmaceutiche e delle misure di igiene ambientale in contesti non sanitari e discutiamo della loro potenziale inclusione nei piani di pandemia. Sebbene studi meccanicistici [*] supportino il potenziale effetto dell'igiene delle mani o delle maschere facciali, le prove di 14 studi randomizzati controllati su queste misure non hanno supportato un effetto sostanziale sulla trasmissione dell'influenza confermata in laboratorio. Allo stesso modo abbiamo trovato prove limitate sull'efficacia di una migliore igiene e pulizia ambientale. "

Ecco le citazioni dalle pagine 970-972 della recensione: “Nella nostra revisione sistematica, abbiamo identificato 10 RCT [studi randomizzati controllati] che hanno riportato le stime dell'efficacia delle maschere facciali nel ridurre le infezioni da virus influenzali confermate in laboratorio nella comunità dalla letteratura pubblicata tra il 1946 e il 27 luglio 2018. Nell'analisi aggregata non abbiamo riscontrato una riduzione significativa della trasmissione dell'influenza con l'uso di maschere per il viso ... "
"Le maschere mediche monouso (note anche come maschere chirurgiche) sono dispositivi larghi progettati per essere indossati dal personale medico per proteggere la contaminazione accidentale delle ferite del paziente e per proteggere chi lo indossa da schizzi o spruzzi di fluidi corporei ... Vi sono prove limitate per la loro efficacia nel prevenire la trasmissione del virus dell'influenza quando indossata dalla persona infetta per il controllo del codice sorgente o quando indossata da persone non infette per ridurre l'esposizione. La nostra revisione sistematica non ha riscontrato effetti significativi delle maschere facciali sulla trasmissione dell'influenza confermata in laboratorio. "
"In questa recensione, non abbiamo trovato prove a sostegno di un effetto protettivo delle misure di protezione personale o delle misure ambientali nel ridurre la trasmissione dell'influenza".
"Non abbiamo trovato prove che le maschere chirurgiche di tipo chirurgico siano efficaci nel ridurre la trasmissione influenzale confermata in laboratorio, sia quando indossate da persone infette (controllo del codice sorgente) o da persone nella comunità generale per ridurre la loro suscettibilità ..."

QUINDI
Anche sulle cosiddette mascherine chirurgiche ci sono dubbi. 
Qualche tempo fa David Carrington, medico e docente della St George’s University of London, aveva spiegato a BBC News che servono a poco contro i virus perché non coprono a sufficienza il viso, non hanno filtri e lasciano gli occhi esposti: i virus che si trasmettono per via aerea possono entrare anche da lì.
L’unico caso in cui possono limitare il rischio di un contagio è quello in cui una persona infetta starnutisca o tossisca vicino a voi: una mascherina può fare da barriera fisica tra le vostre mucose e uno schizzo di saliva. Ma anche in un caso del genere non è detto che il virus non riesca a farsi strada.
Guardate qui sotto cosa vi è scritto sulla confezione di vendita della mascherina: NON SERVE a nulla.....



Informazioni riportate anche dal viceministro della "salute", on Sileri per il Coronavirus: "Le mascherine non servono", infatti Il viceministro della Salute, Pierpaolo Silieri: "Mascherina, stupidaggine enorme, non serve", e gli esperti sono d'accordo.
https://m.ilgiornale.it/news/mondo/coronavirus-sileri-usare-mascherine-stupidaggine-enorme-1819425.html


La mascherina è un TSO, Trattamento Sanitario Obbligatorio, vedi qui:
https://www.oltre.tv/avvocato-prisco-mascherine-tso-illegale-multe/

La MASCHERINA.....
Perché non voglio indossare la mascherina ?
1) essendo la mascherina un presidio medico chirurgico non la si può imporre pena la violazione dell' art 32 Cost. e della Convenzione di Oviedo sottoscritta dall'Italia
2) in base alla legge antiterrorismo ed all'art. 85 TUPS é vietato circolare travisati ovvero con il volto non identificabile (vedi anche 22 Maggio 1975, art.5 della Legge152 C.P.)
3) limita l'atto fisiologico primario ed essenziale per la vita ovvero la respirazione; la mancanza di una libera e sana respirazione é incompatibile con un ottimale stato di salute che rappresenta il bene primario di ciascun individuo, bene peraltro ampiamente tutelato dalla Costituzione e dalle Leggi 848/55 e 881/77, queste ultime ratifica di Leggi di diritto internazionale che per l'art.10 Cost. sono prevalenti rispetto alle comuni leggi del diritto positivo.
E' immediatamente comprensibile che all'interno dello spazio compreso tra il viso e la mascherina si crei rapidamente un accumulo di aria viziata ipercapnica e maggiormente satura di microbi (virus, batteri e funghi contenuti all'interno della cavità orale) a seguito della ripetuta inalazione della propria aria espirata che anziché disperdersi nell'ambiente viene bloccata parzialmente dalla mascherina con il risultato di :

a) aumentare la possibilità di sviluppare patologie delle alte e basse vie respiratorie;
b) disperdere attraverso le vie di fuga dell'aria tra la mascherina ed il volto (sopra, sotto ed ai lati della mascherina) un'aria più satura di microbi (e potenzialmente anche del coronavirus 19) rispetto a quanto avverrebbe con una normale respirazione e, se i virus volano, come qualcuno sostiene, questi si disperderanno comunque nell'ambiente.
Inoltre l'uso prolungato (NdR oltre le 3 ore al giorno) della mascherina nei mesi comporta, per i motivi sopra esposti, l'incremento dell'acidosi tissutale che come é ormai ben noto predispone all'insorgenza del cancro
4) l'imposizione della mascherina é lesiva della dignità dell'individuo, rappresenta metaforicamente un bavaglio, un simbolo di schiavitù;
si ricorda che nella storia essa fu già imposta agli schiavi africani in America quando dovevano entrare nelle stanze dei bianchi per servirli in modo tale che non "appestassero" l'aria con il loro fiato infetto.
Con il processo di Norimberga per la prima volta nella storia si sancisce il principio che nessuna legge può essere lesiva della dignità dell'uomo e che il diritto naturale é, nella gerarchia delle leggi, superiore a qualsiasi legge e non si può fare finta di ignorarlo; in base a questo principio non esiste più la differenza tra chi ordina e chi esegue gli ordini, sono entrambi sullo stesso piano quando violano il diritto naturale e questo é anche ribadito dall'articolo 28 Cost.

5) nessuno stato di salute può coesistere con la soppressione delle libertà civili di cui abbiamo tutti responsabilità.
By Dottor Roberto Santi (medico)

Un medico interpellato, evidentemente onesto,  prende una fiala di un prelievo precedente e mostra il colore particolarmente nero del sangue. Il medico spiega che è dovuto all'elevata presenza di anidride carbonica a causa dell'uso della mascherina.
Dice inoltre che questo innalzamento si riscontra nel valore alto dell'emoglobina, anche in pazienti che 5 mesi fa non ce l'avevano. Grazie a lui apprendiamo che ci sono due tipi di emocromo, di cui uno riguardante proprio quello legato all'anidride carbonica.
Infine, chiedo che conseguenze può avere un alto tasso di anidride carbonica e mi risponde: l'acidosi...
L'acidosi, in alcuni casi, per alcune persone, è l'anticamera del tumore…..

Negli anni 1920 del secolo scorso usavano le mascherine, sono passati 100 anni e NESSUNO ha mai dimostrato e certificato scientificamente che le mascherine proteggono da qualcosa, anzi....tanto meno dai virus che sono nanoparticelle che passano dappertutto !
E una BUFALA, per generare la PAURA...il vero virus psicologico per il controllo delle popolazioni, il gregge ignorante  ! 
Mascherine inutili e pericolose, tamponi con falsi positivi del 86%

Qualche cenno sulle "mascherine": una BUFALA !
Anno 2009: Allarme nei paesi Europei vicini per possibile il boom; dichiarato e sponsorizzato a chiare lettere dalla OMS, di influenza.
Le previsioni, ci dicono questi "esperti" finanziati da Big Pharma, sono "fosche"; una prima ondata arriverà in Ucraina alla fine di settembre. Al confine la polizia romena indosserà mascherine e distribuirà opuscoli informativi, ed è prevista la vaccinazione COATTA = TSO) per chi transita alla frontiera, nessuno può esimersi dalla vaccinazione.
Siamo nel 2020 e le cose NON sono cambiate, ogni anno dal 2009, hanno proclamato la bufala delle epidemie di influenza, salvo che le hanno cambiato nome, ora si chiama influenza da "corona virus", ed in Italia quest'anno hanno emanato anche un DECRETO (DPCM) il 08/03/2020 e ribadito nei successivi decreti (circa 20 in 6 mesi), bloccando tutto nella nazione, attività lavorative, riunioni di lavoro, affari, politica, tribunali, sportive, attività artigianali, negozi, persino riunirsi fra amici specie in strada, parchi pubblici, con la scusa dell'epidemia INVENTATA del corona virus corvid19, obbligando tutti ad indossare le mascherine, che non servono per i virus, i quali essendo così piccoli possono passare anche dai preservativi..., quindi inutili, per fermare la loro supposta "trasmissione aerea" dei virus.....i quali NON possono volare, vedi QUI


Inoltre come confermato anche dalla OMS, sono dannose:
NESSUNO studio scientifico è MAI stato fatto per controllare e dimostrare la validità di questa pseudo tecnica sanitaria...anzi...
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4868614/

Le mascherine anti-smog – di quelle che negli ultimi tempi sono comparse in alcune grandi città – riescono a bloccare alcuni tipi di batteri e smog (particolato). Non è così per i virus, che invece sono più piccoli: sono generalmente compresi tra 0,02 e 0,3 micrometri, circa 10 volte più piccoli dei batteri.
https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/advice-for-public/when-and-how-to-use-masks 
Anche sulle cosiddette mascherine chirurgiche ci sono dubbi.
Qualche tempo fa David Carrington, medico e docente della St George’s University of London, aveva spiegato a BBC News che servono a poco contro i virus perché non coprono a sufficienza il viso, non hanno filtri e lasciano gli occhi esposti: i virus che si trasmettono per via aerea possono entrare anche da lì. L’unico caso in cui possono limitare il rischio di un contagio è quello in cui una persona infetta starnutisca o tossisca vicino a voi: una mascherina può fare da barriera fisica tra le vostre mucose e uno schizzo di saliva. Ma anche in un caso del genere non è detto che il virus non riesca a farsi strada.
…Informazioni riportate anche dal viceministro Sileri Coronavirus, (anno 2020): "Le mascherine non servono"
Il viceministro della Salute, Pierpaolo Silieri: "Mascherina stupidaggine enorme, non serve". E gli esperti sono d'accordo
https://m.ilgiornale.it/news/mondo/coronavirus-sileri-usare-mascherine-stupidaggine-enorme-1819425.html

Le maschere/mascherine non funzionano:  
Una revisione della scienza rilevante per la politica sociale COVID-19
Technical Report (PDF Available) - April 2020
D. G. Rancourt - 36.72 - Ontario Civil Liberties Association
Estratto
Maschere e respiratori non funzionano.
 Ci sono stati estesi studi randomizzati controllati (RCT) e revisioni di meta-analisi di studi RCT, che mostrano che le maschere e i respiratori non funzionano per prevenire malattie respiratorie simili all'influenza, o malattie respiratorie che si ritiene vengano trasmesse da goccioline e particelle di aerosol. Inoltre, la fisica e la biologia conosciute in materia, che esamino, sono tali che le maschere e i respiratori non dovrebbero funzionare. Sarebbe un paradosso se le maschere e i respiratori funzionassero, dato ciò che sappiamo sulle malattie respiratorie virali: Il principale percorso di trasmissione è costituito da particelle di aerosol a lunga durata (< 2,5 μm), che sono troppo fini per essere bloccate, e la dose minima infettiva è più piccola di una particella di aerosol. Il presente articolo sulle maschere, illustra il grado in cui i governi, i media tradizionali e i propagandisti istituzionali possono decidere di operare in un vuoto scientifico, o selezionare solo una scienza incompleta che serve i loro interessi. Tale avventatezza è certamente anche il caso dell'attuale blocco globale di oltre un miliardo di persone, un esperimento senza precedenti nella storia medica e politica.

Non ho mai portato questa folle museruola inutile...e penso che continuerò così , visto che mi amo e rispetto... 
- Maggio 2020
Qualche anno fa, pochi anni fa, io insieme con mia moglie e insieme al CNR di Bologna, ho studiato un filtro per la respirazione...
Questo filtro per la respirazione era stato studiato perché c'era stato chiesto al ministero della difesa, quindi lavoravamo per il ministero...mia moglie, io e il CNR di Bologna...
La parte CNR era diretta da Franco Prodi, (fratello di Romano Prodi) che è un ottimo fisico, è andato in pensione da poco, ma è un bravissimo fisico...
Abbiamo lavorato proprio su un problema, che è lo stesso problema di oggi, cioè impedire che qualcosa di estremamente piccolo possa entrare nel nostro organismo.
Quel qualcosa di piccolo allora erano le nano polveri causate dalle esplosioni, ma le dimensioni sono quelle dei virus.
Il coronavirus è grande 120 nanometri, più o meno come le polveri di cui noi ci occupavamo.
Per un filtro, che sia un virus o che sia un'altra cosa, non importa. Il filtro è, semplificando molto, uno scolapasta: blocca quella determinata dimensione...
Noi, per poter studiare quel filtro, ci abbiamo impiegato un anno e mezzo...abbiamo lavorato su delle apparecchiature, con un gruppo di fisici, abbiamo fatto degli esperimenti, tanti esperimenti...abbiamo fatto dei prototipi di filtro, abbiamo lavorato con Finceramica per produrre questi prototipi, e alla fine ce l'abbiamo fatta.
Vi assicuro, è tutt'altro che facile fare un filtro di quel genere...non tanto per il fatto della dimensione di quello che devi bloccare, ma il problema grosso era il fatto che chi le portava doveva respirare...perché se io ti metto una mascherina di cemento armato è chiaro che fermo tutto, ma dopo due minuti tu muori! Quindi devo rendere compatibile la mascherina con la tua vita...
Noi lavoravamo per il ministero della difesa, quindi per qualcosa che doveva andare ai soldati, ai militari...e il soldato deve scappare, deve inseguire, deve portare dei pesi, deve fare degli sforzi quindi deve respirare bene...assicuro che è difficilissimo...
Allora chi è che può pensare che tutti i nostri sforzi siano stati ridicolizzati da una mascherina di carta o di stoffa...
Cioè noi, un gruppo di scienziati, con apparecchiature costose, tempo, viaggi, non c'eravamo accorti che bastava una mascherina di carta per fare esattamente la stessa cosa...
Purtroppo non è vero...la mascherina di carta è una truffa!
Voi vi mettete questa mascherina, e non importa se è di tipo 1,2,3,4,5,27...voi ve la mettete e respirate, altrimenti morite
Quando voi respirate emettete del vapore...bagnate la mascherina...e quando la mascherina è bagnata prende i virus, i batteri, i funghi, i parassiti e li concentra lì, e voi vi portate per delle ore funghi, batteri, virus, parassiti ad un millimetro dal naso e ve li tenete lì. Quindi vi ammalate o rischiate di ammalarvi a causa di QUEI patogeni...perché adesso la gente è convinta che esiste solo il coronavirus, ma il coronavirus è uno dei molti miliardi di virus che esistono...ma poi ci sono anche i batteri, che sono una quantità enorme, i funghi, i parassiti, le rickettsie...tutta roba che si appiccica lì e voi ve la tenete appiccicata al naso, quindi è follia pura...
E questo basterebbe per dire "abbiamo scherzato"...
Quando porti la mascherina ed espiri, cioè butti fuori quello che i tuoi polmoni hanno deciso essere lo scarto del metabolismo dei tuoi tessuti, delle tue cellule, cioè l'anidride carbonica...hai un impedimento a buttarlo fuori, quindi inevitabilmente ributti dentro al tuo organismo l'anidride carbonica...
Il tuo sangue va in ipercapnia, vuol dire che hai un eccesso di anidride carbonica, porti alle tue cellule il loro scarto...
Quando sei in ipercapnia, vai anche in acidosi, il tuo organismo diventa più acido del dovuto, il pH si abbassa...più è acido l'organismo, più hai facilità ad ospitare malattie...
La malattia più vistosa che si instaura con acidosi è il cancro!.... "

Richiedete alle autorità in-sanitarie...: se le Mascherine ed i Tamponi come i test delle analisi, sono certificate da ISO n°…….; farsi dare i documenti che lo certificano…..

Cosa dicono i produttori dei Tamponi ?
https://telegra.ph/Cosa-dicono-i-produttori-dei-tamponi-08-27
Kary Mullis, l'inventore della tecnica di reazione a catena della polimerasi (PCR), ha affermato che tali test non sono in grado di rilevare virus liberi e infettivi; possono solo rilevare delle proteine che i ricercatori credono, in alcuni casi erroneamente, essere uniche per il virus trovato. I test possono rilevare sequenze genetiche di virus, ma non i virus stessi.

Post ricevuto da un medico: Ennio De Bartolomei oncologo - Roma
Ecco cosa cita il foglietto illustrativo del tampone o bugiardino: (a voi le conclusioni)

“ Nome registrato Xpert® Xpress SARS-CoV-2
Nome comune o usuale  Xpert Xpress SARS-CoV-2
Uso previsto:
Xpert Xpress SARS-CoV-2 è un test di reazione a catena della polimerasi in tempo reale (RT-PCR) previsto per il rilevamento qualitativo degli acidi nucleici del SARS-CoV-2 in campioni di analisi da tampone nasofaringeo,  tampone nasale o lavaggio/ aspirato nasale prelevati da soggetti con sospetta infezione da COVID-19.
I risultati servono per  l’identificazione dell’RNA del SARS-CoV-2.
I risultati positivi sono  indicativi della presenza di RNA del SARS-CoV-2; ciò nonostante, per determinare lo stato di paziente infetto è necessaria la correlazione  clinica con l’anamnesi e con altri dati diagnostici del paziente stesso.
I risultati positivi non escludono la presenza di infezioni batteriche o di infezioni concomitanti da altri virus.
L’agente rilevato potrebbe non essere la causa concreta della malattia.
I risultati  negativi non escludono un’eventuale infezione da SARS-CoV-2 e non  devono essere usati come unica base per il trattamento o per altre  decisioni riguardanti la gestione dei pazienti.
I risultati negativi devono essere accompagnati da osservazioni cliniche, anamnesi del paziente e informazioni epidemiologiche.
Il test Xpert  Xpress SARS-CoV-2 deve essere svolto da operatori opportunamente  addestrati, in ambiente di laboratorio o presso il paziente.

Quindi se questo è il "Gold standard", che neppure questi sono Certificati ISO ...

  1. Che cos'è la Certificazione ? La Certificazione di qualità è l'atto mediante il quale una terza parte indipendente dal produttore ed accreditata scientificamente, dichiara che, con ragionevole attendibilità, un determinato prodotto, processo o servizio è conforme ad una specifica norma dichiarata dal produttore od altro documento normativo.

Gold standard:

  1. In medicina, gold standard (o standard di riferimento) è l' esame diagnostico più accurato (lo dice Big Farma ed i suoi amici che li hanno inventati), per confermare un determinato dubbio diagnostico, al quale ogni altro esame (e soprattutto ogni altro nuovo esame) deve rapportarsi per avere validità diagnostica.

vedi anche:
- Lauritsen J. HIV & AIDS - Has Provincetown Become Protease Town. New York Native (1996).] CORONAVIRUS 2019: non esiste un test per la diagnosi ! Numero molto alto di falsi positivi dalla Real-Time PCR…
- Department of Epidemiology and Biostatistics, School of Public Health, Xi'an Jiaotong University Health Science Center, Xi'an 710061, China.
- Cina: arrivano primi dati a livello globale sull’affidabilità dello screening per CORONAVIRUS 2019:  lo’80,33% dei positivi alla Real- Time PCR sono falsi positivi.

Potential false-positive rate among the 'asymptomatic infected individuals' in close contacts of COVID-19 patients] - Potenziale tasso di falsi positivi tra gli "individui infetti asintomatici" in stretti contatti di pazienti COVID-19]
– Articolo "RITIRATO"
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32133832

Il lavoro mostra molto chiaramente due cose:
a) Il 20% di veri positivi su cento positivi alla PCR ridimensiona in modo drastico l’entità della supposta epidemia portata avanti da OMS-CDC;
b) Più importante ancora: non esiste la propagazione rapida e terribile diffusione del virus che, peraltro, non dà problemi in circa il 95% delle persone sintomatiche.

Ecco cosa afferma il medico, Dr. Giuseppe Nobile
https://www.facebook.com/notes/giuseppe-nobile/coronavirus-2019-non-esiste-un-test-per-la-diagnosi-numero-molto-alto-di-falsi-p/2907776755948624/?

Con la PCR, i supposti virus CoV, sono spesso codificati con altri virus respiratori ed il contributo dei risultati positivi della PCR CoV alla gravità della malattia, non è sempre chiaro anzi spesso impreciso.
Rapid detection and monitoring of human coronavirus infections
Rilevazione e monitoraggio rapidi delle infezioni da coronavirus umano
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5986163/
Creare l'illusione di pandemia attraverso un test
https://m.vk.com/@davide_suraci-coronavirus-creare-lillusione-di-una-pandemia-attraverso-tes

In Tanzania capre e papaya risultano positive ai test. E il presidente licenzia il suo consulente sanitario
https://www.ilprimatonazionale.it/esteri/tanzania-capre-papaya-positive-test-coronavirus-presidente-licenzia-consulente-sanitario-155515/

Test errati-sbagliati (86% di falsi positivi), ed il gioco é fatto, la TRUFFA continua…..nei fatti NON esiste epidemia, né diffusione nell’aria dei virus…..
Ovviamente chi ha dato l’indicazione di fare i tamponi anche alle persone senza sintomi, gli asintomatici, ha sbagliato, come per la barzelletta della Mascherina…..
Che valore ha il test ? ecco cosa dice la dottoressa Loretta Bolgan
Visionate con estrema attenzione quanto riferito da questa ricercatrice, nei video qui indicati
https://youtu.be/n-DHN9I1Co4  +  https://youtu.be/HdlbEpXZsi8

Quindi i test PCR COVID19 sono scientificamente insignificanti, anzi depistanti !
I Test Sierologici PCR, NON Funzionano !
https://youtu.be/3746agq6v-A

Sebbene tutti nel mondo si affidano alla RT-PCR per "diagnosticare" l'infezione da Sars-Cov-2, la scienza è chiara: non sono adatti allo scopo, anzi depistanti
https://off-guardian.org/2020/06/27/covid19-pcr-tests-are-scientifically-meaningless/

PROTEGGETEVI da questi assalti CRIMINALI ed ascientifici, della in-Sanità uffciale:
Doc. Legale, con  RIGETTO e DIFFIDA per  Mascherine, Tamponi, controllo temperatura ecc.
Rigetto_diffida_mask-tamponi-temperatura - PDF

video che spiega perché le Mascherine sono pericolose !

MASCHERINE ? e solo una BUFALA, però CRIMINALE  !
idem per i "guanti"....che generano una alterazione del pH della pelle e quindi la preparazione della cute all'insediamento di malattie ed ulcere del tessuto epidermico.

In realtà la "mascherina", è una vera e propria "museruola", simbolo del "stai zitto,. NON parlare ed ubbidisci...."
E' una ideologia in-sanitaria, e contro la salute umana, mai dimostrata scientificamente !, non  solo immunodeprime il soggetto che le porta per molte ore al giorno....
Mascherine inutili e pericolose, tamponi con falsi positivi del 86%

Coronavirus, il Primario del San Raffaele:
Non c’è nessuna prova scientifica sulla distanza, sulle mascherine siamo al ridicolo” - 18/05/2020
“Non c’è alcuna evidenza scientifica per cui dobbiamo stare distanti, tanto più se questa misura è basata sulla logica del centimetro. E poi: 7 metri quadrati a testa in piscina ? Su quale base ?
Quanto alla mascherina, finché non avremo certezza che la protezione degli anziani e il buon senso vengono applicati, resta una tutela generica“: lo ha affermato, in un’intervista su “Libero”, Alberto Zangrillo, primario di Terapia intensiva generale e cardiovascolare del San Raffaele di Milano.
Per quanto riguarda le mascherine “si è creata una dialettica che ha rasentato il ridicolo: siamo passati dall’esasperata ricerca della mascherina che rispondesse ai criteri più rigorosi al proporre quella fatta in casa. Eppure il cittadino italiano ha mediamente dimostrato di essere responsabile e disposto a ogni sacrificio. Bisogna parlargli come a un adulto; non come a un bambino che non possiede tutti gli strumenti della comprensione“.

Organizzazione mondiale della Sanità (OMS), in una sezione del suo sito risponde alle domande sull'uso di mascherine e guanti durante l'emergenza sanitaria.
Secondo l’Oms, l’uso di guanti può “aumentare il rischio di infezione, dal momento che può portare alla auto-contaminazione o alla trasmissione ad altri quando si toccano le superfici contaminate e quindi il viso”.

USO delle MASCHERINE per STRADA:
NESSUN CONSENSO dalla COMUNITA’ SCIENTIFICA INTERNAZIONALE
L’obbligo tassativo per tutti gli abitanti del FVG di indossare le mascherine per poter uscire di casa e andare all’aria aperta, non trova consenso nella comunità scientifica internazionale, che conferma invece come misura la distanza interpersonale (1m), negli incontri ravvicinati, sia al chiuso che all’aperto. A confermarlo è il consigliere regionale, nonchè medico,  Walter Zalukar.  Queste, dice Zalukar,  sono alcune delle raccomandazioni che l’European Center for Disease Prevention and Control – ECDC, ha pubblicato l’8 aprile, che si richiamano a quelle dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Le mascherine apportano conseguenze negative sulla salute come, aumento della temperatura della parte della pelle del viso coperta dalla museruola e delle mucose buccali, gola e faringe compresa, generando nel tempo infiammazioni cutanee esterne e  delle mucose interne di bocca e gola, infatti ormai, nei "pronto soccorsi ed ospedali", si presentano molti pazienti portatori di mascherine con quei problemi, informazioni che vengono occultate dai mass media, perché si vuole imporre a tutti i costi la "museruola" simbolo dello "stai zitto e non parlare".....

"La mascherina apporta conseguenze di salute come ipossia, ipercapnia, la mascherina è l'accettazione della schiavitù, è il bavaglio della tua mente...
Un aumento della concentrazione di CO2 nel sangue (ipercapnia) può, ad esempio, causare mal di testa, arrossamento della pelle, aumento della frequenza cardiaca o leggera confusione. Arricchendo il sangue con anidride carbonica, il valore del pH scende nell’intervallo leggermente acido. Questo a sua volta porta a restringere i vasi sanguigni nei polmoni e allargare i vasi sanguigni in altre parti del corpo, specialmente nel cervello. Di conseguenza, aumenta la concentrazione di potassio nel sangue, che influenza la funzione cardiaca e può portare ad aritmie cardiache".
vedi: https://youtu.be/Ncwg6k7TSrU

Con la mascherina voi entrate in:
IPERCAPNIA (dal greco hyper: oltre, e kapnos: fumo) è l'aumento nel sangue della concentrazione di anidride carbonica (CO2). L'anidride carbonica è un prodotto di scarto dei processi metabolici cellulari, il tutto a discapito dell’ossigeno e della sua quantità adatta alla salute di cellule, tessuti, sangue e quindi del sistema immunitario che invece ha assolutamente ha bisogno dell' ossigeno dell’aria !
By Prof. Giulio Tarro, ecco il suo video:

;

Qualche altro cenno sulle "mascherine":
Anno 2009: Allarme nei paesi Europei vicini per possibile il boom; dichiarato e sponsorizzato a chiare lettere dalla OMS, di influenza.
Le previsioni, ci dicono questi "esperti" finanziati da Big Pharma, sono "fosche"; una prima ondata arriverà in Ucraina alla fine di settembre. Al confine la polizia romena indosserà mascherine e distribuirà opuscoli informativi, ed è prevista la vaccinazione COATTA = TSO) per chi transita alla frontiera, nessuno può esimersi dalla vaccinazione.
Siamo nel 2020 e le cose NON sono cambiate, ogni anno dal 2009, hanno proclamato la bufala delle epidemie di influenza, salvo che le hanno cambiato nome, ora si chiama influenza da "corona virus", ed in Italia quest'anno hanno emanato anche un DECRETO (DPCM) il 08/03/2020, bloccando tutto nella nazione, attività lavorative, riunioni di lavoro, affari, politica, tribunali, sportive, attività artigianali, negozi, persino riunirsi fra amici specie in strada, parchi pubblici, con la scusa dell'epidemia INVENTATA del corona virus corvid19, obbligando tutti ad indossare le mascherine, che non servono per i virus, i quali essendo così piccoli possono passare anche dai preservativi..., quindi inutili, per fermare la loro supposta "trasmissione aerea" dei virus.....i quali NON possono volare, vedi QUI

Infatti come confermato da OMS:
Gli studi sulle maschere di stoffa sono carenti e le linee guida sul loro utilizzo sono scarse ed il WHO ne sconsiglia l’uso in situazioni sia a basso che ad alto rischio.
Le cosiddette mascherine "anti-smog" – di quelle che negli ultimi tempi sono comparse in alcune grandi città – riescono a bloccare batteri e smog. Non è così per i virus, che invece sono molto più piccoli: sono generalmente compresi tra 0,02 e 0,3 micrometri, circa 10 volte più piccoli dei batteri.
https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/advice-for-public/when-and-how-to-use-masks
I virus hanno dimensioni estremamente piccole, variando da 20 nm, a un massimo di 250-300 nm.
Legato alle loro ridotte dimensioni è anche il carattere della filtrabilità, in quanto le particelle virali possono attraversare i comuni filtri usati in batteriologia, che trattengono invece i Batteri o altri microorganismi più grossi.

QUINDI
Anche sulle cosiddette mascherine chirurgiche ci sono dubbi.
Qualche tempo fa David Carrington, medico e docente della St George’s University of London, aveva spiegato a BBC News che servono a poco contro i virus (NdR: in quanto essendo piccolissimi passano attraverso le maglie della mascherina) ed anche perché non coprono totalmente a sufficienza il viso, non hanno filtri e lasciano gli occhi esposti.
L’unico caso in cui possono limitare il rischio è quello in cui una persona malata, starnutisca o tossisca vicino a voi: una mascherina può fare da barriera fisica tra le vostre mucose e uno schizzo di saliva. Ma anche in un caso del genere non è detto che il virus non riesca a farsi strada, anzi è impossibile che vi ammaliate, se siete sani.
Informazioni riportate anche dal viceministro della "salute", on Sileri per il Coronavirus: "Le mascherine non servono", infatti Il viceministro della Salute, Pierpaolo Silieri: "Mascherina, stupidaggine enorme, non serve", e gli esperti sono d'accordo.
https://m.ilgiornale.it/news/mondo/coronavirus-sileri-usare-mascherine-stupidaggine-enorme-1819425.html   
Inoltre tenete presente che:
I virus/esosomi se volassero, cosa che NON possono fare, se messi a contatto con l'aria (solitamente sono contenuti solo nei liquidi corporei) che contiene ossigeno ed irradiati dalla luce solare che emette e contiene anche i raggi Ultravioletti, i virus/esosomi, verrebbero degradati, se vi si trovassero (ipoteticamente perché non sono MAI presenti nell'aria) e verrebbero distrutti in un secondo.
vedi:
https://www.youtube.com/watch?v=BKqkK6O7F1k&feature=youtu.be

USA -
Ohio Rep. Nino Vitale prova con apposito strumento, l'uso della maschera/museruola, che mostra i livelli di ossigeno cadere in zona di pericolo 5 secondi dopo averla messo sul viso.

Il rappresentante dello Stato dell'Ohio, Nino Vitale, distrugge le rivendicazioni delle Organizzazioni Mondiali della Sanità che vogliono farti indossare una “gag”, voglio dire una maschera facciale. 
Fa notare le stesse cose che abbiamo fatto notare noi quando si tratta della vostra salute e cioè che queste maschere sono in realtà molto pericolose per voi, soprattutto se le indossate per lunghi periodi di tempo, ma più di questo, appena 5 secondi dopo aver indossato una maschera, i vostri livelli di ossigeno si abbassano drasticamente.

Maschere e respiratori non funzionano.
Sono stati condotti ampi studi randomizzati e controllati (RCT) e revisioni meta-analisi degli studi RCT, che dimostrano che maschere e respiratori non funzionano per prevenire le malattie influenzali o simil-influenzali respiratorie o malattie respiratorie che si ritiene (condizionale) siano trasmesse dalle goccioline e/o particelle in aerosol.
Inoltre, la fisica e la biologia note pertinenti, che rivedo, sono tali che maschere e respiratori non dovrebbero funzionare. Sarebbe un paradosso se maschere e respiratori funzionassero, dato ciò che sappiamo delle malattie respiratorie dette impropriamente virali, in quanto i virus NON infettano MAI nessuno:
il principale percorso di trasmissione sono le particelle di aerosol a lunga permanenza (<2,5 μm), che sono troppo fini (piccole) per essere bloccate, ed il minimo - la dose che si dice falsamente sia "infettiva", è inferiore a una particella di aerosol. I documenti pubblicati sui mass media, radio TV, sulle maschere, illustrano in che misura i governi, i media mainstream ed i propagandisti istituzionali, possono decidere di operare nel vuoto della scienza o selezionare solo la scienza incompleta al servizio dei loro interessi. Tale incoscienza è certamente il caso dell'attuale blocco globale di oltre 1 miliardo di persone, un esperimento senza precedenti nella storia medica e politica, nell'anno 2020.

E per finire, .....ecco le mascherine che distribuisce la Protezione Civile, sono TOSSICHE, perché sterilizzate con Zinco Piritione -
Tale veleno è ..."letale per contatto con la pelle e se inalato, provoca gravi lesioni oculari e, soprattutto, Non bisogna respirar polveri e fumi che lo contengono… così sta scritto sulla scheda tecnica di quel Veleno !
Effetti collaterali: Rivolgersi al medico immediatamente se si verifica il seguente dopo l'utilizzo di Zinco Piritione: gravi reazioni allergiche, come eruzioni cutanee, orticaria, prurito, difficoltà di respiro, senso di oppressione al petto, gonfiore della bocca, viso, labbra e lingua.
Mascherine inutili e pericolose, tamponi con falsi positivi del 86%

Forze dell'Ordine, Esercito, MAGISTRATI....dove siete finiti....INTERVENITE SUBITO !! - e TOGLIETEVI le MASCHERINE… per la VOSTRA e NOSTRA SALUTE, perché tutto poi finisce nell'ambiente....= gravissimo inquinamento ambientale con 30 milioni di mascherine al giorno buttate !
Dimettete questi Dittatori abusivi al Governo della Repubblica Italiana...STUPRATA !!

LINK VIDEO che illustra questi FATTI:
https://www.facebook.com/gisella.valenza.3/videos/3154221217950810/UzpfSTc0MDAxMjU1MjgzNTI1NjoxNTE0OTA1MDAyMDEyNjcw/

LA VALENZA delle MASCHERINE che METTETE sul VISO - By R. Palermo (Marzo 2020)
Le mascherine che vi stanno costringendo ad indossare, e che voi indossate con tanta premura, hanno grande utilità, sotto moltissimi punti di vista. Peccato che tutte queste "utilità" non siano a vostro favore... nemmeno una di esse.

Eccole:
- CONTROLLO. Grazie alla vostra omologazione siete controllabili e inquadrabili. Le mascherine di massa sono psicologicamente come delle divise, vi fanno diventare dei soldatini ben allineati e docilmente manovrabili.

- SPERSONALIZZAZIONE. Con le mascherine sul volto siete tutti uguali. Non c'è più la personalità di nessuno di voi che possa emergere o "propagarsi" (pericolosamente per chi ci controlla) nell'etere.

- ALIENAZIONE. Con le mascherine non comunicate più tra voi. Vi siete alienati, come degli zombie, come degli automi. Quindi il sogno di chi ci controlla è divenuto realtà - anche se temporaneamente - e non è detto che non ci riprovino e persistano in questa forte volontà di alienarci.

- SOTTOMISSIONE. Con le mascherine sul viso siete stati sottomessi. Vi hanno simbolicamente - e non solo - tappato la bocca. Non c'è nulla di più da aggiungere su questo punto.

- ESPIAZIONE. Con quelle mascherine davanti alla bocca ed al naso siete in castigo. State espiando qualcosa, qualche colpa, un peccato "originale". Lo sentite bene tutto questo, anche se razionalmente non ne siete consci. Siete colpevoli perché potenziali untori, infettatori, criminali da tenere soffocati con il respiro e con le parole. Molto pericolosi!

- SOFFOCAMENTO. Con quelle mascherine vi sentite soffocare, è totalmente innaturale questo comportamento, soprattutto quando siete all'aria aperta. Vi state separando dal SACRO elemento aria e lo state tenendo lontano. Dentro di voi l'aria è divenuta pericolosa, qualcosa da temere. Vi sentite soffocare perché l'aria è vostra nemica, come vostri nemici sono tutti gli altri esseri umani che vanno tenuti a debita distanza.

- IPOCONDRIA. Con quelle mascherine sul viso siete tutti degli ipocondriaci. Tristissimi e sfiduciati nella vita. Siete tutti potenziali malati, perché state comunicando al vostro sistema immunitario che siete deboli, che non potete permettervi di respirare liberamente l'aria. State facendo la vostra rovina perché accettate implicitamente di non essere in grado di far fronte alla vita. Sì, alla vita in toto, alla vita con i suoi miliardi di batteri e di virus che non sono né più né meno dello scorso anno e del prossimo. Alla vita che, così facendo, fugge da voi anziché venirvi incontro con le braccia tese. Non ricordo che Francesco, a contatto con i lebbrosi, si proteggesse la bocca ed avesse timore... e non ricordo che lui si sia mai ammalato di lebbra. E quella era LEBBRA non C19. Lui andava, in quel momento, incontro alla vita e all'amore... e mai avrebbe potuto ammalarsi.

Lo 'ISS ha appena pubblicato un documento sul supposto tempo di persistenza del virus sulle varie superfici.
Fin qui nulla di strano si potrebbe dire, ma è interessante sapere (dando per buono quello che ci dicono essere il virus), che il corona resiste 4 giorni all’interno della mascherina e ben 7 giorni nello strato esterno.  Avete letto con sufficiente attenzione quanto è stato riportato?
Mi riferisco soprattutto ai cittadini modello che da bravi sudditi, si sono infilati la museruola di carta dal primo giorno che il governo ha dettato le regole. Non solo, perché per essere ligi ai doveri le hanno messe anche oltre le regole stesse, indossandole dove non servono. Mascherina in auto mentre guidano da soli oppure in casa seduti in divano davanti allo “sforna-cretini”, la televisione.

Finalmente la verità inizia a trapelare: la mascherina è un ricettacolo pericolosissimo di microrganismi. Quindi non solo è un ausilio che impedisce una corretta e sana respirazione (ipossia quindi mancanza di ossigeno e ipercapnia aumento della CO2), cosa basilare per il bipede chiamato uomo; non solo aumenta l'umidità interna tra naso e bocca, creando un terreno ideale per batteri e funghi; non solo trattiene buona parte dell'anidride carbonica e dei gas volatili che la sapienza magistrale della Natura ne ha programmato invece la fuoriuscita mediante l'espirazione, ma la mascherina blocca al suo interno e anche all'esterno tossine e agenti patogeni per giorni. 

Mi domando a questo punto in base a quali criteri scientifici, e soprattutto in base a quali studi pubblicati, le marionette prive di coscienza della politica nazionale e/o regionale hanno imposto la mascherina. Cosa faranno ora i fautori del preservativo orale di carta?
Se uno pensasse male, dopo quanto detto dall'ISS sembra che l'imposizione sia funzionale a predisporre le persone ad ammalarsi di più... 
Non è un caso infatti che nel sito dell'OMS non esista un solo riferimento scientifico che certifichi l'utilità nella protezione da virus. 

Anche perché, detto tra noi, stiamo parlando di un virus della dimensione di circa 100 nanometri, cioè 100 miliardesimi di metro. Come può una mascherina fatta in carta, aperta completamente ai lati, bloccare una cosa così microscopica ?
Non può: è come usare un preservativo fatto all'uncinetto (sarcastica battuta del dottor Stefano Montanari).

E allora come mai le persone escono di casa con la carta topicida appiccicata alla bocca?
Solo perché lo hanno detto alla TV ? Perché hanno paura del virus o della multa  ?
Bene, ora finalmente sapranno che la mascherina che si mettono davanti alla faccia, quella che usano e riciclano per diversi giorni per risparmiare soldi, pullula di batteri, funghi e qualsiasi altro patogeno noto. Quindi rischierebbero molto di meno se uscissero senza nessuna protezione, ma in tv viene detto il contrario.

Infine nel documento dell'ISS viene descritto il tempo di persistenza del corona anche su altri oggetti e superfici:
30 minuti nella carta stampata, 1 giorno nel tessuto e nel legno, 2 giorni nelle banconote e 4 nella plastica e nell'acciaio. 

Anche i cosiddetti "Tamponi" sono una BUFALA, 86% di FALSI POSITIVI... cosi come la barzelletta della QUARANTENA, anzi SESSANTENA, ora NOVANTENA.......tecnica MAI dimostrata né certificata scientificamente.....
Ma neppure  è stata MAI dimostrata e certificata,  la infettività dei virus.... vi basta ??

Il TEST TAMPONE per rilevare il presunto Corona virus (covid19), secondo uno studio pubblicato, anche da parte del dipartimento di Biologia Cinese, il tampone fornisce l’86% di FALSI POSITIVI, questi dati sono confermati dall’inventore americano del test del “tampone” per virus; per di più nella scheda di produzione del tampone sta scritto che NON deve essere utilizzato per fare diagnosi !
e le relative analisi del contenuto biologico  non sono “gold standard” e certificate ISO…..quindi tutto ciò che si afferma da parte delle autorità statali (in primis il Ministero/ministro della “salute”) riguardante la cosiddetta “Epidemia”, è COMPLETAMENTE FALSO, infatti in Cina quel test non viene più utilizzato.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/32133832

Cosa dicono i produttori dei Tamponi ?
https://telegra.ph/Cosa-dicono-i-produttori-dei-tamponi-08-27

Il cosiddetto "TAMPONE" può PROVOCARE DANNI al CERVELLO, ma per l'HUMANITAS è COLPA del  "CORONAVIRUS"
L'impiego del tampone (peraltro inutile e con un buon 86% di falsi positivi) può provocare danni al cervello, ma attribuiscono la colpa al Coronavirus.
Infatti il lungo bastoncino con il quale molto spesso personale non specializzato "puccia" la zona adiacente al cervello, sul fondo della mucosa nasale, può provocare lesioni alla zona olfattiva, determinare attacchi epilettici ed altro ancora. A seguito dei numerosi casi segnalati, la medicina ufficiale corre ai ripari e dichiara che la colpa è del Covid-19.
Il rapporto che denunciava potenziali danni al cervello, in caso di uso errato del tampone, era quello del 7 aprile, il numero 11 (https://www.epicentro.iss.it/…/rapporto-covid-19-11-2020.pdf).
Stando al Dott. Gaetano Libra, otorino laringoiatra dell’Ospedale Maggiore di Bologna, le guide ISS contengono un errore da matita rossa: "In quel testo - spiegò alla Stampa - si indica una posizione verticale obliqua del tampone, anziché orizzontale rivolta in direzione del canale uditivo, come dovrebbe essere. Con il rischio che, eseguito in questo modo, il tampone non raggiunga la zona dove si raccolgono muco e secrezioni nei quali va ricercato il virus. Inoltre in questo modo c'è il serio rischio di lesioni al cervello e al bulbo olfattivo".
Non a caso lo "studio" dell'Humanitas si riferisce proprio al bulbo olfattivo.
Per quanto riguarda, infatti, l'esame "rino-faringeo" (ovvero dal naso), il 7 aprile l'Iss scriveva che l'operatore sanitario doveva "invitare il paziente ad assumere una posizione eretta con la testa leggermente inclinata all’indietro", "inserire il tampone nella narice e spingerlo lungo la cavità nasale per circa 2,5 cm in modo da raggiungere la parte posteriore della rinofaringe". Poi doveva "ruotarlo delicatamente" e ripetere la manovra nell'altra narice.
Il tutto era accompagnato da un disegno eloquente. Molto diversa invece la seconda versione, quella del 17 aprile, dove la testa non è più rivolta all’indietro ma anzi "leggermente inclinata in avanti" (il contrario). L'operatore inoltre non deve più spingere il tampone "lungo la cavità nasale per circa 2,5 cm", ma orientarlo "verso il rinofaringe (che esternamente corrisponde al condotto uditivo esterno) e spingerlo lungo il pavimento nasale per circa 6-8 cm in modo da raggiungere la parte posteriore della rinofaringe". E poi non deve limitarsi a "ruotarlo delicatamente", ma ricordarsi di farlo “in senso orario e/o antiorario".
Alcune differenze compaiono anche sull'esecuzione del tampone "oro-faringeo" (cioè in bocca). Se nella prima versione si chiedeva di "strofinare la zona tonsillare", nella revisione è precisato invece che il tampone deve arrivare fino alla "zona retro-tonsillare”. E non sono differenze da poco.

Decine di migliaia di test sul coronavirus sono stati contati due volte, ammettono i funzionari (UK)
Due campioni prelevati dallo stesso paziente vengono registrati come due test separati nelle cifre ufficiali del governo
Decine di migliaia di test Covid-19 sono stati contati due volte nel conteggio ufficiale del governo, hanno ammesso i funzionari della sanità pubblica.
I test diagnostici che prevedono il prelievo di campioni di saliva e nasali dallo stesso paziente vengono conteggiati come due test, non uno.
Il Dipartimento della sanità e dell'assistenza sociale e della sanità pubblica in Inghilterra ha confermato ciascuno il doppio conteggio.
Ciò gonfia i numeri dei test diagnostici segnalati quotidianamente di oltre il 20%, con quella percentuale molto più alta all'inizio della crisi prima che i kit di test domestici fossero aggiunti ai totali giornalieri.
Quasi 350.000 test in più sono stati riportati nei dati governativi rispetto alle persone testate dall'inizio della pandemia.
La discrepanza è in gran parte spiegata dalla pratica di contare due volte la salvia e i campioni nasali per lo stesso individuo.
Public Health England supervisiona i test sui pazienti che sono gravemente malati in ospedale, così come sui più importanti lavoratori chiave.
Il test prevede un tampone dalla bocca e dal naso e un campione di saliva. Sebbene entrambi siano presi dallo stesso paziente, vengono contati due volte dal governo nei suoi dati giornalieri.
Non è la prima volta che il governo viene sorpreso a massaggiare i dati dei test. È stato accusato il mese scorso di includere migliaia di test a casa che erano stati pubblicati ma non completati nel tentativo di raggiungere l'obiettivo di 100.000 test.

Jon Ashworth MP, segretario alla salute ombra di Labour, ha dichiarato: “I ministri hanno già ricevuto uno schiaffo imbarazzante ai polsi per il loro giro complicato sui dati dei test. Sembra che non abbiano imparato la lezione. Abbiamo bisogno di assoluta trasparenza nella presentazione di questi dati ”.
Il governo ha annunciato all'inizio di maggio che avrebbe esteso il suo obiettivo da 100.000 test al giorno a 200.000 test al giorno. Ma finora ha raggiunto l'obiettivo 100.000 solo nove volte in 20 giorni dalla sua introduzione.
Gli esperti di salute globale hanno affermato che il governo dovrebbe smettere di fissare i suoi obiettivi arbitrari e concentrarsi invece sul fare dei test per abbattere le infezioni da Covid-19 nel Regno Unito.
Nicola Stonehouse, professore di Virologia molecolare all'Università di Leeds, ha dichiarato: “Non credo sia utile concentrarsi semplicemente sul numero di test. Dobbiamo concentrarci sull'uso intelligente dei nostri test e sulla combinazione dei test con la traccia dei contatti ".
PHE ha affermato che c'erano altri motivi per cui una persona può ricevere più di un test.
Questi includevano ripetere un test dopo aver ricevuto risultati inconcludenti e ricontrollare un risultato negativo.
Devi Sridhar, professore di Global Public Health presso l'Università di Edimburgo, ha dichiarato: “Invece di fissare il numero esatto di test, dovremmo esaminare il rapporto tra i casi confermati e il numero totale di persone testate (e ridurre questa percentuale) , la velocità dei test e ottenere risultati per gli individui.
"Tutto mentre istituendo una massiccia infrastruttura di sanità pubblica con test di siti in tutto il paese per un uso regolare da parte degli operatori di assistenza sociale, operatori sanitari e persino verso gli insegnanti man mano che la capacità aumenta. Il numero di test richiesti è collegato a quanta trasmissione sta avvenendo".
Sia Public Health England che il Dipartimento per la salute e l'assistenza sociale non hanno offerto ulteriori commenti.
https://www.telegraph.co.uk/global-health/science-and-disease/tens-thousands-coronavirus-tests-have-double-counted-officials/
By Marcello Padmio - Informare per Sopravvivere

Sarebbe opportuno informare gli agenti  di Polizia, Carabinieri, GdF, Polizia locale, che girano nei Comuni, per dare le multe alla popolazione che ignora questi FATTI, per informarli di queste Verità biologico scientifiche.
Mascherine inutili e pericolose, tamponi con falsi positivi del 86%

08 giugno 2020
"L'OMS NON raccomanda l'uso di guanti da parte delle persone, in comunità.
L'uso di guanti può" infatti "aumentare il rischio di infezione, dal momento che può portare alla auto-contaminazione o alla trasmissione ad altri quando si toccano le superfici contaminate e quindi il viso".
Lo chiarisce l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in una sezione del suo sito web con domande e risposte su mascherine e guanti. - vedi:
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/coronavirus-oms-no-ai-guanti-nemmeno-al-supermercato-4c2c4154-c1e0-4056-9245-fb60ba0fb930.html

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto STOP ai GUANTI !
Secondo l’Oms il loro uso può "aumentare il rischio di infezione, dal momento che può portare alla auto-contaminazione o alla trasmissione ad altri quando si toccano le superfici contaminate e quindi il viso".
Una notizia shock, in quanto, da quando è scoppiata la pandemia, siamo stati quasi obbligati ad indossare i guanti nei negozi e in particolar modo nei supermercati.

Il guanto non protegge a prescindere: tenerli a lungo toccando diverse superfici, per poi portare le mani al viso, aumenta comunque i rischi di contagio, in quanto essendo un derivato dal petrolio, i grassi e la sporcizia si attacca più che non sulle mani ! inoltre è fonte di diffusione di tossine e crea una alterazione del pH della pelle sana è fra il 5,5 ed il 6,5, che deve essere mantenuto tale, andando a formare in molti casi delle irritazioni ed infiammazioni cutanee.
Una strada più efficace, secondo l’Oms, è quella di rafforzare le pratiche di igiene di lavare le mani.
Nei supermercati, aboliti i guanti, si raccomanda di collocare diversi distributori di gel igienizzante (NdR: tossico anch’esso).
Dopo le dichiarazioni dell’Organo Mondiale della Sanità, ci sono state subito delle altre risposte una delle quali è questa: "lo dico dal primo giorno che i guanti sono inutili, finalmente ha prevalso il buonsenso", ha commentato Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova e componente della task force COVID-19 della Regione Liguria.

https://www.ogginotizie.info/attualita/mascherina-13enne-finisce-in-coma-i-genitori-sorpresi-la-tv-dice-di-portarla-e-non-da-controindicazioni/

Ecco le affermazioni del Dirigente dell’Istituto Superiore di Sanità, sig Brusaferro
Il virus, se volasse,…. “rimarrebbe sulle mascherine per giorni”, se esso fosse presente nell’aria, cosa impossibile, la fisica lo dimostra !
In  parole povere sono pericolose (“impediscono la buona respirazione” e sono ricettacolo di batteri) ed inutili per i virus…. In quanto se essi potessero volare, cosa impossibile, passerebbero comunque dalle mascherine di qualsiasi tipo, data la loro piccolissima dimensione, in quanto nanoparticelle ed una semplice mascherina non li bloccherebbe MAI !
Inoltre:
Ecco quanto emerso dall’audizione del presidente dell’Istituto superiore di Sanità, sig. Silvio Brusaferro, davanti alla Commissione d’inchiesta sulle attività illecite, connesse al ciclo dei rifiuti e sugli illeciti ambientali ad esse correlati, con particolare riferimento alla gestione dei rifiuti, legata all’emergenza fasulla del Covid-19.
Non si possono lavare, sanificare, usare per più di sei ore. Le mascherine chirurgiche hanno, insomma, una vita brevissima.
“Per le mascherine anche quelle chirurgiche, non ne è consigliato il riutilizzo e neppure il ricondizionamento”, ha affermato Brusaferro, spiegando che invece “può essere preso in considerazione l’uso prolungato per lo stesso utilizzatore”. Il tempo indicato nel quale “manterrebbero efficacia” però “varia dalle 2 alle 6 ore“ come massimo.
Dunque, le mascherine anche quelle chirurgiche hanno un ciclo vitale breve, tanto più che in nessun caso posso essere rigenerate in sicurezza.
Egli ha infatti anche escluso la possibilità di “ricondizionare i dispositivi monouso”. Risultano inadatti, infatti, sia i “sistemi di bonifica basati sull’utilizzo del calore secco” sia “lavaggio e sanificazione da parte dell’utilizzatore”. “Le procedure applicate non sono standardizzate (né certificate ISO.....)– ha proseguito il presidente dell’Iss – non consentirebbero di verificarne il mantenimento delle caratteristiche di sicurezza e di performance iniziali.
Con possibili rischi per l’utilizzatore stesso” (NdR: esse sono un ricettacolo di batteri e sostanze tossiche, che possono dare perchè a contatto anche con la pelle allergie, infiammazioni, esterne ed anche alla mucosa della bocca, gola, tonsille, faringe, bronchi e polmoni, quindi possono essere ricettacolo in infiammazioni polmonari, chiamate dagli incompetenti: covid19...), perché oltre a tutto, “Possono rendere difficoltoso il respiro”.
Le mascherine, ha proseguito Brusaferro dopo aver fatto una panoramica di quelle esistenti, “sono ideate per essere monouso“. “Si deteriorano con l’uso prolungato, se esposte all’umidità  del respiro o dell’ambiente od ai sistemi standard di disinfezione (ad esempio chimici, calore, radiazioni).
e “possono rendere difficoltoso il respiro”, ed ha aggiunto:  “ad oggi, sulla base dei diversi materiali impiegati per lo strato filtrante, per gli elementi strutturali e per gli accessori, non è consigliato né il riutilizzo e neppure il ricondizionamento (decontaminazione per il riutilizzo) a causa della rapida degradazione già in fase d’impiego“.

Commento NdR: ….è evidente che Brusaferro non sa cosa è un virus…..quindi presuppone che i virus siano presenti nell’aria e volino, andando ad “infettare” solo le persone dai 6 anni in su….perché da 0 a 6 anni il virus non  le infetta....ha...ha...ha...e solo se sono a meno di 1 metro…di distanza uno dall’altro a Milano, nel Veneto il virus misura e controlla, prima di infettare, la distanza di m. 2,50 e nel Friuli, siccome a Trieste vi è la “bora”, il virus distingue e misura la distanza di m. 45 necessaria fra le persone….per infettare quelle al di sotto di queste distanze….Ha…ha…ha….
Occorre proprio essere molto ma molto ignoranti, per non capire che è tutta una Bufala….basata sul NULLA, ma utile per togliere i Diritti Umani (art. 13) e dividere le persone facendole litigare per le inutili e tossiche mascherine e per le distanze da mantenere,  per dei decreti ILLEGALI ed ILLEGITTIMI, perché contro i Diritti umani e la Costituzione italiana, ottenendo purtroppo anche, fra la popolazione ignorante il:
….”dividi et impera….”.

Anche i DISINFETTANTI, per le mani ed il corpo: sono tossici, NON USATELE infatti:
https://medicinaonline.co/2020/03/26/coronavirus-picco-di-intossicazioni-da-disinfettanti-fino-a-135-le-richieste-ai-centro-antiveleni/ 
e
https://www.money.it/Gel-disinfettanti-mani-tossici-metanolo-lista-marchi-lotti-ritirati

Cancro alla tiroide: rischio più che raddoppiato per chi lavora con Disinfettanti = Igienizzanti
I disinfettanti costituiscono un insieme di sostanze appartenenti al gruppo degli agenti antinfettivi e impiegate per la disinfezione di ambienti, superfici e oggetti di varia natura. I disinfettanti sono ampiamente utilizzati in ambito medico e in chirurgia, per disinfettare ambienti e strumentazioni, ma allo stesso tempo trovano un largo impiego anche in ambito domestico.

By Lisa Rapaport - 31/03/2020- (Reuters Health
I lavoratori che sono a contatto con sostanze chimiche come disinfettanti, deodoranti e sterilizzanti, hanno un rischio del 65% più elevato di soffrire di cancro della tiroide, mentre i pesticidi usati in agricoltura non avrebbero lo stesso effetto. A dimostrarlo è uno studio coordinato da Yawei Zhang, ricercatore di salute ambientale della Yale University di New Haven, in Connecticut

"L'OMS NON raccomanda l'uso di guanti da parte delle persone, in comunità. - 08 giugno 2020
L'uso di guanti può" infatti "aumentare il rischio di infezione, dal momento che può portare alla auto-contaminazione o alla trasmissione ad altri quando si toccano le superfici contaminate e quindi il viso".
Lo chiarisce l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in una sezione del suo sito web con domande e risposte su mascherine e guanti. - vedi:
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/coronavirus-oms-no-ai-guanti-nemmeno-al-supermercato-4c2c4154-c1e0-4056-9245-fb60ba0fb930.html

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto STOP ai GUANTI !
Secondo l’Oms il loro uso può "aumentare il rischio di infezione, dal momento che può portare alla auto-contaminazione o alla trasmissione ad altri quando si toccano le superfici contaminate e quindi il viso".
Una notizia shock, in quanto, da quando è scoppiata la pandemia, siamo stati quasi obbligati ad indossare i guanti nei negozi e in particolar modo nei supermercati.

Il guanto non protegge a prescindere: tenerli a lungo toccando diverse superfici, per poi portare le mani al viso, aumenta comunque i rischi di contagio, in quanto essendo un derivato dal petrolio, i grassi e la sporcizia si attacca più che non sulle mani ! inoltre è fonte di diffusione di tossine e crea una alterazione del pH della pelle sana è fra il 5,5 ed il 6,5, che deve essere mantenuto tale, andando a formare in molti casi delle irritazioni ed infiammazioni cutanee.
Una strada più efficace, secondo l’Oms, è quella di rafforzare le pratiche di igiene di lavare le mani.
Nei supermercati, aboliti i guanti, si raccomanda di collocare diversi distributori di gel igienizzante (NdR: tossico anch’esso).
Dopo le dichiarazioni dell’Organo Mondiale della Sanità, ci sono state subito delle altre risposte una delle quali è questa: "lo dico dal primo giorno che i guanti sono inutili, finalmente ha prevalso il buonsenso", ha commentato Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova e componente della task force COVID-19 della Regione Liguria.

Sintesi: La falsa epidemia, che NON ESISTE
I MORTI di questa influenza, non sono morti per il covid19, ma per malattie pregresse e per i vaccini che hanno fatto. 
Persino lo ISS ha scritto nel suo sito che i morti per virus sarebbero stati solo 186, su circa 30.000 morti.
Ogni anno da sempre muoiono circa 22.000 morti per influenza stagionale....(alle volte di più, alle volte di meno)
Anno 2020: Età media 79 anni.....

SENTENZA di un Giudice di Pace del Tribunale di Frosinone nel Luglio 2020 che annulla una multa perché illegittima:
Vedi qui il PDF della sentenza
Sintesi:
Il Giudice di Pace Emilio Manganiello di Frosinone ha annullato una sanzione COVID-19 per i seguenti motivi:
1 – Lo Stato di Emergenza in Italia, ai sensi del Codice della Protezione Civile, può essere dichiarato solo per calamità naturali, e non per motivi sanitari.
2 – La Costituzione Italiana non ammette lo Stato di Emergenza.
Ai sensi dell’Articolo 78 della Costituzione l’unico caso in cui il Governo può assumere poteri straordinari è quello di Guerra
3 – I limiti di circolazione possono estendersi solo a eventuali luoghi, ma non possono limitare la libertà di spostamento.
4 – L’obbligo di dimora è una sanzione penale.
In pratica, con l’obbligo di stare in casa, abbiamo subito una sanzione penale senza avere fatto nulla !
Questa sentenza costituisce un precedente non da poco !

vedi:
https://canestrinilex.com/risorse/sanzione-covid19-annullata-per-illegittimita-della-stato-di-emergenza-gdp-frosinone-51620/
https://www.teleuniverso.it/frosinone-lockdown-multe-illegittime-la-sentenza-del-giudice-di-pace/

Storia del futuro Vaccini per Covid19.....a colpo d’occhio – 23/06/2020
Due dirigenti di “Moderna” (produttore del vaccino per il coronavirus/covid19),  hanno incassato $ 25 milioni, quando i prezzi delle azioni sono aumentati immediatamente dopo l’annuncio che il suo processo di fase 1 COVID-19 ha mostrato risultati promettenti ….
Lo stock è sceso in pochi giorni, come indicato dalla critica, i risultati erano probabilmente travisati e in realtà abbastanza allarmanti….
Il venti percento dei volontari di fase 1 di Moderna ha avuto gravi effetti collaterali sistemici.
Con un tasso di reazione del 20%, la vaccinazione della popolazione globale ferirebbe gravemente almeno 1,5 miliardi di persone, e probabilmente di più, poiché erano inclusi solo volontari eccezionalmente sani....

Video sul Vaccino Covid19 e le sue varie TERRIBILI implicazioni inSanitarie:
(non guardate i "titoli di testa, all'inizio, che sono stati aggiunti all'intervista, falsando il contenuto del video, che parla di altro....

Quattro soldati ucraini sono morti dopo che il vaccino americano COVID-19 è stato testato su di loro - 18 luglio 2020
Nella regione di Kharkov, quattro soldati UAF sono morti dopo aver testato il vaccino americano COVID-19.
Lo ha riferito un addetto stampa della Milizia popolare della LPR Aleksandr Mazeikin.
Secondo l'LPR, nella regione di Kharkov i virologi americani stanno testando un vaccino contro il coronavirus COVID-19 . 15 persone sono state selezionate per le prove, tra cui 10 militari ucraini. Durante la ricerca, 8 soggetti sono stati trasferiti al pronto soccorso e tre di loro sono stati supportati da dispositivi di ventilazione artificiale.
"I medici di emergenza in lotta per la vita dei pazienti non potevano fornire loro l'assistenza necessaria, in quanto non disponevano di informazioni sulla composizione delle iniezioni iniettate. Di conseguenza, cinque pazienti, tra cui quattro militari, sono morti per complicazioni causate da infezione ", ha detto Mazeikin citando una fonte.
Ha anche affermato che "da informazioni non confermate, è noto l'uso di vaccini sperimentali nelle istituzioni mediche della regione di Kharkov, che ha causato la reazione opposta nei pazienti con immunità debole e il trattamento di oltre 110 residenti vaccinati nella regione in istituzioni mediche. "
Ricordiamo che in Ucraina ci sono diversi laboratori batteriologici statunitensi controllati dal Pentagono. L'ambasciata degli Stati Uniti ha riconosciuto la loro presenza in Ucraina , tuttavia le autorità del paese si rifiutano categoricamente di informare il pubblico su ciò che queste istituzioni stanno facendo nel paese. I rappresentanti del partito " Opposition Platform - For Life " hanno più volte inviato richieste pertinenti alle persone responsabili, ma sono rimasti senza risposta. La parte ha inviato un reclamo alle Nazioni Unite al riguardo.
Tratto da: 
https://www.stalkerzone.org/four-ukrainian-soldiers-died-after-having-the-american-covid-19-vaccine-tested-on-them/

L’ostacolo più pericoloso per il vaccino Moderna COVID-19 è alle porte.
Tentativi passati di creare vaccini contro il coronavirus sono falliti, poiché sia ​​i soggetti animali che quelli umani svilupperebbero solide risposte anticorpali, ma si ammalerebbero gravemente se esposti al “virus selvaggio”. In alcuni studi sugli animali, tutti gli animali sono morti in seguito all’esposizione al “virus selvaggio” (NdR: Virus che NON esiste).
I coronavirus hanno dimostrato di produrre due diversi tipi di anticorpi: neutralizzare gli anticorpi che combattono l’infezione e legare gli anticorpi che non sono in grado di prevenire l’infezione virale. Gli anticorpi leganti possono invece innescare un “potenziamento immunitario paradossale”, causando gravi malattie e / o morte.

Secondo Albany Herald: due eminenti portavoce del movimento pro-vaccino stanno ora esprimendo preoccupazione per i messaggi utilizzati durante la promozione dell’operazione Warp Speed ​​- il nome dato allo sforzo della Casa Bianca di produrre e lanciare un vaccino COVID-19 (anche come altre potenziali terapie) a un ritmo da record. (NdR: Virus che NON esiste)
I due sostenitori di lunga data del vaccino pro, il Dr. Peter Hotez , decano della National School of Tropical Medicine e professore di pediatria e virologia molecolare e microbiologia al Baylor College of Medicine, e il Dr. Paul Offit, direttore del Vaccine Education Center e professore di pediatria all’ospedale pediatrico di Filadelfia, (in Conflitti di interesse) temono che le comunicazioni sul programma accelerato di vaccinazione, possano alimentare preoccupazioni sulla sicurezza che potrebbero smorzare l’assunzione di vaccini.
Albany Herald scrive:
“L’approccio in sé non è irragionevole, ha detto il dottor Peter Hotez … Ma il modo in cui viene comunicato è spaventare le persone, ha detto alla CNN. ‘Il modo in cui il messaggio esce dall’operazione Warp Speed ​​crea molto caos e confusione. sta abilitando il movimento anti-vaccino “, ha detto Hotez …
“Il modo in cui stanno inviando i messaggi è un pò spaventoso perché fanno in modo di dire con che rapidità viene fatto”, ha detto il dottor Paul Offit … “Fa pensare alle persone che ci siano passi da saltare.” “
Bene, il fatto è che i passaggi vengono saltati e possono esserci gravi conseguenze nel farlo. Cambiare semplicemente la narrativa non cambierà questo.

I grandi dirigenti farmaceutici hanno raccolto milioni di dollari
Hotez ha anche criticato i dirigenti delle compagnie farmaceutiche per essere troppo ovvi nella loro avidità. Come riportato da Albany Herald:
“… i produttori di vaccini inviano comunicati stampa che trionfano sui successi incrementali.
Il mese scorso, Moderna, la società biotecnologica statunitense fortemente promossa dalla Casa Bianca e dal National Institutes of Health, ha annunciato risultati promettenti in anticipo, con un aumento del prezzo delle azioni del 30%. Allo stesso tempo, due alti dirigenti hanno venduto azioni per un valore di $ 30 milioni.
Lorence Kim, Chief Financial Officer di Moderna, ha esercitato 241.000 opzioni per 3 milioni di dollari, secondo la presentazione.
Li ha poi immediatamente venduti per $ 19,8 milioni, creando un profitto di $ 16,8 milioni.
Il giorno successivo, Tal Zaks, Chief Medical Officer di Moderna, ha speso $ 1,5 milioni per esercitare opzioni. Ha immediatamente venduto le azioni per $ 9,77 milioni, generando un profitto di $ 8,2 milioni. Era tutto legale, ma sembrava male, ha detto Hotez. “Si stanno sparando ai piedi”, ha detto. “

In effetti, il messaggio inviato dalle vendite di azioni di Zaks e Kim è terribile, e non è probabile che raccolga la fiducia del pubblico nei confronti del loro prodotto. Secondo Moderna, le vendite sono state effettuate nell’ambito di piani di trading automatizzati denominati 10b5-1, il che significa che non è necessario intraprendere alcuna azione affinché le vendite si verifichino.
Secondo il direttore dei servizi di ricerca di Equilar, Andrew Gordon, l’unico modo in cui le transazioni sarebbero considerate illegali sarebbe se Zaks o Kim avessero creato o modificato i loro piani 10b5-1 “mentre erano in possesso di informazioni privilegiate materiali”.

Qualunque sia la verità, ciò che appare chiaro è che la coppia ha incassato in quasi $ 25 milioni nei giorni tra il comunicato stampa di Moderna 5 che annunciava il suo processo di fase 1 un successo e gli esperti di sicurezza del vaccino che sottolineavano quanto fossero effettivamente preoccupanti i risultati. Perfino Hotez ha affermato di “non essere convinto che questo sia davvero un risultato positivo”.
Come riportato da Fort Russ News:
“I due dirigenti hanno incassato quasi $ 25 milioni di profitti in un giorno di lavoro prima che gli esperti mettessero in dubbio il successo del vaccino e facessero precipitare le azioni. FRN ha riferito sui falsi rapporti, citando un articolo scritto da Robert F. Kennedy Jr. che il vaccino di Moderna risulta sono stati un fallimento.
I falsi ispettori che lavoravano per le società di social media hanno etichettato il rapporto FRN come “informazioni false”, insistendo invece sul fatto che i test di Moderna erano stati un successo. Gli investitori in biotecnologia e farmaceutica e i virologi da cui dipendono, apparentemente concordano con la valutazione di FRN “.

Ma questo non importa.
Ciò che la gente vede è la leadership di Moderna che ottiene ricchi vaccini rapidi che vengono sottoposti a controlli rapidi e saltando importanti controlli di sicurezza.
Al momento non ci sono prove del fatto che il nuovo vaccino della società funzionerà, per non parlare della sicurezza.
I tentativi passati di sviluppare vaccini COVID sono sempre stati vacillanti in questa fase, poiché sia ​​gli esseri umani che gli animali hanno ottenuto una risposta anticorpale robusta, poi si sono ammalati e sono morti quando esposti al virus selvaggio.

Annuncio di prova di Fase 1 di Moderna
Lo studio di fase 1 di Moderna per il suo vaccino mRNA-1273, condotto dall’Istituto Nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID) e promosso dal capo della NIAID Dr. Anthony Fauci, ha coinvolto 45 adulti sani di età compresa tra 18 e 55 anni. al comunicato stampa della società del 18 maggio:
“I dati di immunogenicità sono attualmente disponibili per il livello di dose di 25 µg e 100 µg … dopo due dosi (giorno 43) e al livello di 250 µg … dopo una dose (giorno 29) … Tutti i partecipanti di età compresa tra 18 e 55 anni (n = 15 per coorte ) in tutti e tre i livelli di dose sieroconvertiti entro il giorno 15 dopo una singola dose.
Al giorno 43, due settimane dopo la seconda dose, al livello di dose di 25 µg (n = 15), i livelli di anticorpi leganti erano ai livelli osservati nei sieri convalescenti (campioni di sangue di persone che si sono riprese da COVID-19) testati in lo stesso test.
Al giorno 43, al livello di dose di 100 µg (n = 10), i livelli di anticorpi leganti superavano significativamente i livelli osservati nei sieri convalescenti. I campioni non sono ancora disponibili per i partecipanti rimanenti.
Al momento, i dati sugli anticorpi neutralizzanti sono disponibili solo per i primi quattro partecipanti in ciascuna delle coorti a livello di dose da 25 µg e 100 µg. Coerentemente con i dati sugli anticorpi leganti, la vaccinazione mRNA-1273 ha suscitato anticorpi neutralizzanti in tutti e otto questi partecipanti … I livelli di anticorpi neutralizzanti al giorno 43 erano pari o superiori ai livelli generalmente osservati nei sieri convalescenti. “

1 su 5 soggetti hanno subito gravi eventi sistemici
Tuttavia, due giorni dopo, 20 maggio 2020, l’avvocato sicurezza del vaccino Robert F. Kennedy Jr, ha avvertito “i risultati della sperimentazione clinica … non potrebbero essere molto peggio”.
Scrive: “Fauci era così fiducioso della sicurezza del suo tiro che agitò gli studi di furetti e primati (Moderna sospettosamente non riportò dati sulla salute dai suoi studi sui topi). Sembra che sia stato un errore. Tre delle 15 cavie umane nella coorte ad alte dosi ( 250 mcg) ha subito un “evento avverso grave” entro 43 giorni dalla ricezione del jab di Moderna.
Moderna non ha rilasciato il suo studio di sperimentazione clinica o dati grezzi, ma il suo comunicato stampa, che è stato trasportato con incoerenze, ha riconosciuto che tre volontari hanno sviluppato eventi sistemici di grado 3 definiti dalla FDA come “Prevenire l’attività quotidiana e richiedere un intervento medico”.
Moderna ha consentito a volontari eccezionalmente sani di partecipare allo studio. Un vaccino con tali tassi di reazione potrebbe causare gravi lesioni in 1,5 miliardi di esseri umani se somministrato a “ogni persona sulla terra”. Questa è la soglia che Gates ha stabilito per porre fine al blocco globale.
Moderna non ha spiegato perché ha riportato test anticorpali positivi per soli otto partecipanti. Questi risultati sono particolarmente deludenti perché l’ostacolo più pericoloso per l’inoculazione è ancora avanti; partecipanti stimolanti con infezione COVID selvaggia.
Tentativi passati di sviluppare vaccini COVID hanno sempre vacillato in questa fase poiché sia ​​gli esseri umani che gli animali hanno ottenuto una risposta anticorpale robusta, poi si sono ammalati e sono morti quando esposti al virus selvaggio. “

Un articolo del 10 maggio 2020 sulle notizie di STAT racconta la straziante storia di Ian Haydon, uno dei partecipanti allo studio che ha subito gravi effetti collaterali che richiedono il ricovero in ospedale. Mentre Haydon afferma di avere ancora fiducia nel vaccino, è importante riconoscere che ha 29 anni.
Si riprese dagli effetti collaterali, tra cui una febbre furiosa, svenimenti, nausea, dolori muscolari e in generale sentirsi “malato come non si era mai sentito”. Ma immagina cosa potrebbero fare tali effetti collaterali a una persona anziana, un bambino, un bambino piccolo o qualcuno che è metabolicamente compromesso o ha una condizione di base come un problema cardiaco. Per loro, le reazioni potrebbero essere molto peggiori.

La prova di sicurezza di Oxford non utilizza Placebo inerte
Una domanda che vale la pena di porre qui è, se non ci sono meccanismi biologicamente plausibili per le reazioni al vaccino, perché si verificano sempre negli studi ?
È importante sottolineare che, come notato in The Daily Mail,  che ha riportato il lancio dello studio sui vaccini della Oxford University per un vaccino noto come ChAdOx1 nCoV-19, il vaccino COVID-19 non viene confrontato con un vero placebo (una sostanza inerte come la soluzione salina) , come è il Gold standard per la ricerca sulla sicurezza dei farmaci.
Invece, viene confrontato con un vaccino contro la meningite. Come discusso in ” Placebo pericolosi utilizzati in studi medici “, l’uso di un principio attivo come un altro vaccino può nascondere un numero qualsiasi di effetti collaterali. Questo è solo un modo in cui i produttori di vaccini “tradiscono” nei loro studi sulla sicurezza per ridurre al minimo la comparsa di effetti avversi.

Tutti i vaccini coronavirus precedenti non sono riusciti
Scarica la intervista Transcript
Ciò a cui Kennedy fa riferimento nel suo articolo del 20 maggio sui risultati della sperimentazione di fase 1 di Moderna è la ben nota tendenza dei vaccini contro il coronavirus a causare un aumento paradossale del sistema immunitario. Lo ha spiegato nella mia intervista con lui, in:
Robert F. Kennedy Jr. spiega i noti rischi dei vaccini contro il coronavirus “.
Una breve clip dell’intervista è inclusa sopra.

Lo sviluppo del vaccino contro il coronavirus è iniziato dopo lo scoppio di tre epidemie di SARS, a partire dall’inizio del 2002. Cinesi, americani ed europei hanno iniziato a lavorare su un vaccino contro il coronavirus e intorno al 2012 – dopo 10 anni di sviluppo – c’erano circa 30 candidati promettenti.
Come spiegato da Kennedy, i quattro migliori candidati al vaccino sono stati dati ai furetti, che sono l’analogo più vicino alle infezioni polmonari umane. Kennedy ha spiegato cosa è successo dopo:
“I furetti hanno avuto una risposta anticorpale straordinariamente buona, e questa è la metrica con cui la FDA licenzia i vaccini … Poi è successo qualcosa di terribile. Quei furetti sono stati quindi esposti al virus selvaggio e tutti sono morti. [Hanno sviluppato] un’infiammazione in tutti i loro organi, i loro polmoni hanno smesso di funzionare e sono morti.
La stessa cosa era successa negli anni ’60 quando avevano provato a sviluppare un vaccino contro l’RSV, che è una malattia respiratoria superiore molto simile al coronavirus.
Al momento, non lo hanno testato su animali. Sono andati direttamente ai test umani. Ci hanno provato su 35 bambini e la stessa cosa è successa. I bambini hanno sviluppato una risposta anticorpale da campione: robusta, resistente.
Sembrava perfetto, [ma quando] i bambini erano esposti al virus selvaggio, si ammalarono tutti. Due di loro sono morti. Hanno abbandonato il vaccino. È stato un grande imbarazzo per FDA e NIH “.

I vaccini al coronavirus sono noti per presentare rischi unici
Il problema, a quanto pare, è che i coronavirus producono non solo uno ma due diversi tipi di anticorpi: anticorpi neutralizzanti che combattono l’infezione e anticorpi leganti che non possono prevenire l’infezione virale.

Incapaci di prevenire l’infezione virale, gli anticorpi leganti possono invece innescare una “risposta immunitaria paradossale” o “potenziamento immunitario paradossale”. Ciò significa che tutto sembra buono fino a quando non si ottiene la malattia, e quindi rende la malattia molto, molto peggio. Come notato da Kennedy:
“I vaccini contro il coronavirus possono essere molto pericolosi, ed è per questo che anche i nostri nemici, le persone che odiano te e te – Peter Hotez, Paul Offit, Ian Lipkin – stanno tutti dicendo: ‘Devi stare molto, molto attento con questo vaccino.'”

Molti dei vaccini COVID-19 attualmente in corso – incluso il vaccino di Moderna – utilizzano l’mRNA per istruire le cellule a produrre la proteina del picco SARS-CoV-2, la glicoproteina che si attacca al recettore ACE2 della cellula. Questo è il primo stadio del processo a due stadi utilizzato dai virus per accedere alle cellule.
L’idea è che creando la proteina del picco SARS-CoV-2, il tuo sistema immunitario inizierà la produzione di anticorpi, senza farti ammalare nel processo. Potresti aver notato che il comunicato stampa di Moderna specifica “anticorpi leganti” e “anticorpi neutralizzanti”. È importante ricordare la differenza tra questi due quando leggi questi risultati di prova.
Ancora una volta, gli anticorpi leganti sono quelli sospettati di innescare il potenziamento immunitario paradossale e, secondo Moderna, sono stati gli anticorpi leganti “visti a livelli osservati nei campioni di sangue da persone che si sono riprese da COVID-19″(NdR: Virus che NON esiste).
Al momento di quel comunicato stampa, i dati di 25 su 45 partecipanti hanno mostrato questo risultato anticorpale legante “positivo”.
Nel frattempo, i dati sugli anticorpi neutralizzanti erano disponibili solo per otto su 45 partecipanti e gli anticorpi neutralizzanti sono probabilmente i più importanti, considerando che sono quelli che combattono effettivamente le infezioni. Considerando i problemi causati dal legame degli anticorpi nei precedenti studi sul vaccino contro il coronavirus, questi risultati non sono affatto confortanti.
Tratto da:
https://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2020/06/23/moderna-vaccine-coronavirus.aspx?cid_source=dnl&cid_medium=email&cid_content=art1HL&cid=20200623Z2&et_cid=DM573713&et_rid=900027573

Questa la PEC inviata ai soggetti che ri-siedono nel governo in Parlamento e che "parlamentiscono" al popolo Sovrano:

-------- Messaggio Inoltrato --------

Oggetto:

X Primo ministro del governo + ministro della salute e task force

Data:

Mon, 27 Jul 2020 11:37:21 +0200

Mittente:

GIOVANNI.PAOLO.VANOLI <[email protected]>

A:

[email protected], [email protected], [email protected]


Per l’ Ufficio del Primo Ministro, Sig. Giuseppe Conte e sua FINZIONE PERSONA GIURIDICA: CONTE GIUSEPPE
[email protected]

e per conoscenza al ministro della “salute”: sig. Roberto Speranza e sua  FINZIONE PERSONA GIURIDICA: SPERANZA ROBERTO
[email protected]; [email protected]
e presunta “Task Force” della “Sanità “……

NOTIFICA n° 125 – Data della PEC

Egregi signori,
Per cortesia forniteci quanto segue sulla supposta e presunta epidemia: Covid-19
1. Esiste una micrografia elettronica del contenuto del virus puro e completamente caratterizzato (SARS-CoV-2) ?
2. Qual è il nome dell'articolo primario di “peer review” in cui viene illustrato il virus e descritte tutte le sue informazioni
genetiche rilevate ?
3. Qual è il nome del documento di “peer review” del primario specialista che fornisce la prova inequivocabile e CERTIFICATA che il virus "Covid-19" è l'unica causa di una particolare malattia?
4. Dove si trova (se esiste la prova della SARS-CoV-2) il suo test anticorpale che soddisfa tutti i postulati di Koch e presenta un falso positivo inferiore al 30%; che potrebbe confermare l'infezione da SARS-CoV-2?

Se non avrò vostre notizie entro 30 giorni con risposte complete ed esaustive ai punti precedenti, tutti avranno il diritto di presumere che i punti 1, 2, 3 e 4 non siano dimostrati, e che non ci siano vere prove scientifiche di un presunto e cosiddetto virus che causi infezione "Covid-19"; e che quindi tutti i “decreti” correlati ed emessi sul tema presunta epidemia di Covid19, sono nulli e privi di fondamento scientifico, quindi trattasi di “FALSI in atti pubblici”.

Non ricevendo il materiale/informazioni richieste con questa PEC, presenterò denuncia in Tribunale contro le vs persone e FINZIONI, oltre a tutti i firmatari delle Leggi e/o decreti emessi per FALSO in atto pubblico, terrorismo governativo mediatico con aggravante della disinformazione e falsità scientifica, ed altro ancora.

Mi legge in copia il mio avvocato.
Distinti saluti

dr. Jean Paul Vanoli - Giornalista Investigativo da 40 anni specializzato in Sanità, Medicina naturale e Bioelettronica - consulente di https://mednat.news + https://pattoverascienza.com
Fonte: https://www.whatdotheyknow.com/request/proof_of_the_covid_19_virus


Commento
NdR: ad oggi Nessuna risposta......quindi verrà depositata una denuncia penale.

Mascherine inutili e pericolose, tamponi con falsi positivi del 86%

Continua QUI
: Epidemie - 1 + Epidemie colpose