Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


SOVRANITA' INDIVIDUALE (introduzione)
(Ritorna SOVRANO e non essere più suddito del
$ist€ma imperante mondiale = TRUST schiavista = 666, la Bestia)

Continua in: Sovranità Individuale - 1 + Sovranità Individuale - 2 + Sovranità Individuale - 3 (documenti da inviare al $ixt€ma) + Sovranità Individuale - 4 + Sovranità Individuale - 5 (notifiche ed altro) + Sovranità Individuale - 6 + Sovranità Individuale - 7 + Documenti sulla Sovranità + Sovranità Individuale - 8
DICHIARAZIONE delle NAZIONI UNITE sui Difensori dei Diritti Umani

PREMESSA ESSENZIALE - vedi: Chi siamo+ IO SONO (definizione)
Qui in queste pagine si parla di come, servendosi delle stesse LEGGI di STATO (il $ixT€ma), mettere in condizioni l'Essere Umano - vedi sotto: (EU), cioè la Persona fisica umana, ovvero essere umano o uomo naturale, di recuperare il suo stato Naturale di Ente, cioe’ Essere = Essenza eterna, cioè Infinita, incarnato in un corpo fisico dotato di carne, ossa, sangue e Spirito e mEnte personalizzato, qindi individuo vivente umano, dotato anche e non solo di Libero Arbitrio, nascostogli e sottrattogli con un "tentativo di estorsione", effettuato alla nascita con l'inganno (si chiama FINZIONE/PERSONA GIURIDICA, ente NON vivente - vedi qui sotto: FINZIONE), da parte del presunto  stato ove si nasce, dal quale comunque si puo’ uscire seguendo le indicazioni che trovate anche in queste pagine.
Noi nasciamo Liberi come gli animali, e NESSUNO dico NESSUNO può avanzare pretese e/o diritti sull’Essere incarnato e la Liberta’, che e’ diritto sacro e santo, è legata al bene dell’Essere (Benessere=Salute) ed a quello degli Esseri viventi sul pianeta Terra ed in particolare al livello Umano.
Solo avendo queste consapevolezze, possiamo caricare della giusta energia e con le giuste Parole, i Documenti adatti (trovate le bozze in queste pagine: 3-4-5-6) che ci faranno recuperare la nostra piena Libertà e Benessere fisico ed economico, vivendo in Onore per la durata della sua "mission" sulla Terra.
La società umana libera, cioè Sovrana, fonda la sua Libertà sulla Conoscenza e la Consapevolezza di ogni individuo (persona fisica umana, uomo naturale od essere umano) che forma la collettivita’.
Ormai il tempo è maturo e la consapevolezza su questi temi aumenta ogni giorno in modo esponenziale negli Umani ed il
$ixT€ma sta iniziando a comprendere che la Coscienza individuale e collettiva si sta risvegliando e che ha poco tempo per sopravvivere, perche’ il "conto alla rovescia" per la sua trasformazione totale e completa nella Legge dell'AmOr, è gia iniziato !
By Jean Paul della discendenza Vanoli - Sovrano proclamato e dichiarato per iscritto, al
$ixT€ma.

ESSENZE INCARNATE = IO SONO (definizione)
Vedi il documento UFFICIALE di registrazione, riconosciuto a livello Internazionale di IO SONO ETERNA ESSENZA, vivente in una Persona fisica umana.

Care Essenze incarnate
Come possono obbligare un Essere/Persona fisica umana vivente, ad attenersi alle "loro leggi" ? (quelle del $ixT€ma).
Pensaci bene come possono ordinare ad un Essere umano, uomo naturale o Persona fisica umana, di fare questo o quello ? ....solo un "padrone" (colui che ha la proprietà su qualcuno o qualcosa) può ordinare, ma se esiste un padrone esiste anche uno SCHIAVO e questo non lo potevano fare alla luce del sole.
Il $ixT€ma riesce a rubare, gestire, governare e quindi amministrare, la tua obbligazione pre pagata = cioè la FINZIONE/PERSONA GIURIDICA che ti ha propinato e sottratto alla nascita e senza il tuo consenso, esso se ne è appropriato e di cui è finto proprietario fino a quando non ne reclami la proprietà e l'amministrazione con gli appositi documenti di Sovranita individuale + Autocertificazione di Esistenza in Vita + Autocertificazione di Legittimo Rappresentante (Legale LR), essa è la Tua e solo la tua  FINZIONE GIURIDICA (ente virtuale NON vivente), altrimenti chiamata dal sistema, per far confondere le idee alla popolazione ignorante anche in lingistica, e far identificare falsamente la Persona Fisica con essa, la: "PERSONA GIURIDICA" = cioè il tuo NOME e COGNOME, scritto in MAIUSCOLO, nel certificato di nascita, nella carta di identità, passaporto, patente di guida, carta o tessera sanitaria, ecc., e siccome quella FINZIONE/PERSONA GIURIDICA è un ente aziendale, ha un relativo CODICE FISCALE, è nei fatti  un Trust, azienda fiduciaria, ma quello NON sei tu, in quanto individuo fisico vivente fatto di Spirito, carne e sangue e NON ti devi identificare in essa che è un oggetto, anche se ha il tuo NOME e COGNOME !... nei fatti lo ripetiamo la FINZIONE, è un'azienda fiduciaria = un Trust (la FINZIONE) che ti è stato rubato, con un furto di identità, sottratto alla nascita con la firma da parte dei tuoi genitori del certificato di nascita, che non ne sono stati informati...) dal presunto  stato e quindi essa è in mano e sotto l'amministrazione del presunto  stato nel quale abiti ed in Italia, dell'agenzia delle entrate, equitalia, ecc., (fino a quando il soggetto titolare vero ed unico, non sottrae a questi enti ed al presunto stato, la vera titolarità e l'amministrazione di questa  FINZIONE/PERSONA GIURIDICA, con apposito documento - vedi alla pagina 4) cosi come il presunto stato (vedi come si è formata l'Italia) REPUBLIC of ITALY (vedi conferma della sua registrazione), regioni, comuni, ministeri e governo sono colonie ed aziende private, in mano ai Banchieri mondiali proprietari anche del FMI e delle Banche di cui dispongono i capitali azionari e la direzione delle stesse)...

Quello che è ancora più grave è che sulla sulla TUA FINZIONE/PERSONA GIURIDICA, emettono
(i presunti stati ed i banchieri internazionali) sul tuo Certificato di nascita,
emettono a tuo nome.....dei Titoli finanziari es. quelli di stato (Bond = Titoli finanziari....più quelli che i banchieri esteri (US = i certificati di nascita sono banconote federali + EU idem....) tutto ciò a tuo   NOME e COGNOME, cioè per mezzo della Tua FINZIONE PERSONA GIURIDICA e ciò, dalla tua nascita ed a tua insaputa, ed approfittando dell'ignoranza dei tuoi genitori, che non sono stati informati di ciò...quindi truffandoli e truffandoti, e se li gestiscono per conto loro.....mentre tu fatichi e non poco, ad avere il denaro per poter vivere, mentre nei fatti Tu e solo Tu sei il Titolare Unico e Beneficiario TOTALE ed indivisibile di tutto ciò che è stato emesso a Tuo nome od a nome della Tua FINZIONE !, ....per cui tutto, anche i titoli emessi a nome Tuo o della Tua FINZIONE, Ti devono essere dati a Credito NON a debito, quindi sappi che sei molto ricco, e puoi richiedere al presunto  stato, il risarcimento anche per il Furto di identità !!

Nei fatti, fino ad ora, Ti hanno fatto credere di essere quel NOME e COGNOME (scritto in MAIUSCOLO  sul pezzo di carta, i documenti di essa FINZIONE, e quindi sei il loro "UOMO DI PAGLIA" = FINZIONE/PERSONA GIURIDICA), il loro gioco è stato quello di far identificare l'Essere umano (Te stesso) in questa obbligazione-FINZIONE/PERSONA GIURIDICA con COD FISCALE = azienda fiduciaria privata ovvero un Trust, attraverso manipolazioni fino ad oggi, che è solo nei fatti, un pezzo di carta o plastica, quindi un oggetto, che loro gestiscono senza fartelo sapere e quindi estorcendoTi del denaro guadagnato per mezzo del Tuo sudore e dei Tuoi sacrifici..... fino a quando non ne reclami la Proprietà e l'amministrazione con la tua Sovranità individuale e la Legale Rappresentanza (LR) della tua FINZIONE/PERSONA GIURIDICA: i tuoi documenti e che fino a quando non li reclami con la tua legale titolarità, sono in mano ed amministrati a tua insaputa dallo "stato" criminale tal quale è, e ricordati che ne sei l'UNICO BENEFICIARIO, per cui puoi richiedere legalmente i tuoi beni finanziari e te sottratti con l'inganno, la FRODE, TRUFFA attuato con il furto di identità perpetrato dal presunto  stato de "facto" NON "de Jure", usando il tuo  Nome e Cognome, scritto in MAIUSCOLO e nascondendoti il tutto) !

Definizione di: FINZIONE PERSONA GIURIDICA: https://drive.google.com/file/d/0B1zHVL1aFF3jNG14REhnajdZN00/view
FINZIONE -
definizione/significato, dai dizionari di italiano: u
na FINZIONE, per logica e significato della parola stessa, è solo una rappresentazione di un qualcosa che è ben distinto dalla FINZIONE stessa.
Lett. Rappresentazione operata dall’immaginazione e dalla fantasia:
maschera - artificiosità - bluff - commedia - gioco - impersonare - manto - messinscena - infingimento;
Atteggiamento o comportamento falso o simulato: il suo dolore è tutto una finzione
Finzione scenica, l’illusione della realtà creata dal teatro.
Quindi vedi il significato della FINZIONE PERSONA GIURIDICA:
http://www.treccani.it/enciclopedia/finzione-giuridica_(Enciclopedia-Italiana)/
Per cui la FINZIONE PERSONA GIURIDICA, NON è un essere vivente, ma una FINZIONE virtuale.....

Come USCIRE da MATRIX
Se ti senti schiavo e vuoi liberarti dalla SCHIAVITU' del sistema CRIMINALE attuale ed imperante,....
....puoi farlo
SUBITO decidendo di affermarti (ritornare) come Ente od Eterna Essenza (IO SONO) Incarnata nella Persona fisica umana, non animale......vivente, con Nome e Cognome e quindi sei un Uomo SOVRANO (art. 1 e 2 della Costituzione Italiana)......notificando alle autorità di questo presunto stato, facente parte dell'INIQUO $ixT€ma =
Matrix, la tua:
"Dichiarazione di Sovranità Individuale"....
....Comunicando in essa, ad esso "stato", di essere il "Legittimo Titolare e quindi Legale Rappresentante (L.R./LR) della FINZIONE/PERSONA GIURIDICA", con il proprio CODICE FISCALE........, che è nei fatti un TRUST a tutti gli effetti (il quale è un'azienda fiduciaria individuale, con il vs. NOME E COGNOME, infatti ne siete il vero ed unico Titolare), questo TRUST però gestito/amministrato dal presunto  stato nel quale vivete, fino a quando non SOTTRAETE la vs. FINZIONE al presunto stato, con gli appositi documenti (che trovate QUI nelle pagine 3 e 4) e la SEGREGATE all'interno del vs. TRUST estero, solo sotto Giurisdizione internazionale,.....e così puoi, se vuoi, sottrarre anche i tuoi figli al presunto  stato, ribadendo con il "Certificati di Esistenza in Vita",....che sei Vivo ed operativo al di fuori dai debiti e quindi CREDITORE dello stato e degli enti privati !
Leggi con attenzione queste pagine, rifletti e decidi di cosa vuoi fare di Te Stesso (Persona fisica Umana/Essere vivente umano)...
.....e della tua FINZIONE PERSONA GIURIDICA, che è semplicemente un ente virtuale e NON un essere vivente umano.

In Italia il CODICE FISCALE è stato introdotto con il Decreto del presidente della Repubblica n. 605 del 29 settembre 1973 per rendere più efficiente l'amministrazione finanziaria con la creazione dell'Anagrafe tributaria, fortemente voluta dall'allora ministro delle finanze Bruno Visentini. Esso viene attribuito e rilasciato a ciascun cittadino italiano dall'Agenzia delle entrate e può essere attribuito anche ai cittadini stranieri.
Sin dalla riforma a ciascuna persona veniva consegnato un tesserino prima cartaceo poi di plastica con banda magnetica, riportante oltre al codice fiscale anche cognome, nome, sesso, luogo di nascita, provincia di nascita, data di nascita e anno di emissione.
Il codice fiscale viene usato da tutte le amministrazioni pubbliche come identificativo del cittadino e del contribuente e di tutti gli altri soggetti obbligati ad averlo.
Il nuovo Codice è stato introdotto dopo la risoluzione del Parlamento europeo adottata l’8 giugno 2016 su proposta della Commissione UE [(COM(2016)26], secondo la definizione contenuta nella comunicazione della Commissione del 6 dicembre 2012, relativa a un Piano d'azione per rafforzare la lotta alla frode fiscale e all'evasione fiscale - COM(2012) 722 finale.
è cambiata quindi la tessera sanitaria, che contiene il codice fiscale, sostituita da un documento unico chiamata “codice fiscale armonizzato europeo comune di identificazione del contribuente” ed ha come sigla “TIN“ (Tax Identification Number).

QUALCHE definizione/significato di parole molto importanti:

(EU)
ESSERE UMANO (definizione) - sinonimo della parola: Uomo (maschio-femmina)
La parola "Essere" significa semplicemente esistere, ed è un verbo coniugato all'infinito da cui tutti i viventi "provengono", come parte infinitesimale dell'INFINITA', quali suoi "punti di osservazione" !
La parola "umano", è un aggettivo che determina la specie di appartenenza, non siamo animali, ma umani, come lo siete anche voi.
Tutto ciò appartiene al diritto naturale, la legge "vai e sopravvivi".
umano agg. [dal lat. humanus, der. di homo "uomo"]. - Dell'uomo, che è proprio degli uomini, in quanto distinti rispetto agli altri esseri animati.
Le parole Essere umano, Uomo naturale e Persona fisica umana, sono SINONIMI e sono esseri Viventi (colui che vive) !
Infatti anche nel diritto positivo una sentenza italiana della cassazione addirittura e finalmente, afferma:
Il feto inizia a essere considerato Persona dall'"inizio del travaglio", e non già dal successivo momento del "distacco dall'utero materno". Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza 27539/2019: "il feto, durante il travaglio, rientra nel concetto di uomo”, sostanzialmente confermando l'orientamento inaugurato nel 2008. Conseguenza di ciò, il fatto che la morte colposa del bimbo nelle fasi immediatamente precedenti la nascita integra il reato di omicidio, e non quello d’interruzione della gravidanza.

Ricorda cara ESSENZA Eterna, IMMORTALE ma Incarnata (atto di personificazione, come l'assunzione di una forma Persona fisica umana vivente, da parte di un Essere (entità spirituale, "divino" che tu sei), che:
Il Sovrano è l'Io Sono (Nome e Cognome), che risiede (ha la sua unica residenza) sempre ed esclusivamente nel suo corpo per tutta la sua vita terrestre, per uno scopo preciso, la propria e l'altrui evoluzione spirituale.
Quando necessita, con il suo corpo, può avere un domicilio in un bene suo o di terzi...ma il "domicilio" NON è la "residenza" !.... infatti la parola Domicilio ha nel suo etimo la radice "dom" = casa e deriva dal latino domus = casa
- vedi: http://www.etimo.it/?term=domicilio
Significato della parola "Residenza" = stare dentro un qualcosa, in modo abituale e non sporadico = proveniente dalla parola Risiedere e questa da "sedere" (parte anatomica del corpo = culo), infatti il proprio corpo e’ l’involucro ove l’Io Sono, risiede e personalizza la sua mente, la quale struttura la propria "personalità", per potersi identificare rispetto agli altri Io Sono, rimane, risiede, in ogni istante e per tutta la sua vita terrestre ! ...e quindi  l'unico luogo ove l'Io Sono è residente, è il suo proprio corpo, il resto sono solo domiciliì, abitazioni, ecc.
http://etimo.it/?cmd=id&id=14494&md=a060991481b2f47295d39fc17fba0158
Al contrario il "Domicilio" è un luogo ove l'Io Sono, con il suo corpo fisico, può andare di tanto in tanto a posizionarsi con esso e può variare poco o tanto, come luogo, nella propria vita terrestre....
Il $i$t€ma finanziario, religioso e politico, utilizza scientemente termini impropri, proprio per impedire che gli Esseri Viventi, cioe’ le Essenze Incarnate che non conoscono chi sono, credano con quelle parole utilizzate razionalmente in modo improprio, che essi sono “mortali”…. e dipendenti dl sistema stesso....
Questi, per ora "padroni del mondo", sono dei veri e propri CRIMINALI che hanno reso SCHIAVI e SFRUTTATA in modo VERGOGNOSO tutta  la Terra, Esseri viventi compresi !

Cari lettori
vi ricordiamo che, secondo la giurisprudenza Italiana ed Europea, VOI NON SIETE PADRONI neppure del Vostro CORPO !
https://it.wikipedia.org/wiki/Atti_di_disposizione_del_proprio_corpo  e....tutto ciò deriva dai Codici Canonici della Chiesa Cattolica Romana...voi avete secondo la chiesa, solo un "diritto di usufrutto del corpo" perchè...essa voleva e vuole avere il controllo della Terra e dei suoi abitanti che ha tenuto e tiene in totale SCHIAVITU' !

Alla faccia di questi SCHIAVISTI "cristiani"....:
Vedi i DIRITTI dell’UOMO - vedi anche: Diritti Naturali
Questi gli articoli che andrebbero aggiornati cosi:
Articolo 4:
Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto QUALSIASI forma
Articolo 5
Nessun individuo potrà essere sottoposto a tortura o a trattamento o a punizione crudeli, inumani o degradanti.
Articolo 6
Ogni individuo ha diritto, in ogni luogo, al riconoscimento della sua personalità giuridica e non essere identificato con la propria FINZIONE PERSONA GIURIDICA, che nei fatti è una azienda fiduciaria individuale, quindi un TRUST, con il nome del suo titolare ed amministratore (trustee), ma non che non sono la stessa cosa, la prima è una Persona fisica umana, un Essere vivente della specie umana, la seconda è una "azienda fiduciaria" (TRUST) utile per rapportarsi commercialmente con il resto del mondo.
Articolo 7
Tutti sono eguali dinanzi alla legge e hanno diritto, senza alcuna discriminazione, ad una eguale tutela da parte della legge. Tutti hanno diritto ad una eguale tutela contro ogni discriminazione che violi la presente Dichiarazione come contro qualsiasi incitamento a tale discriminazione.
Articolo 8
Ogni individuo ha diritto ad un'effettiva possibilità di ricorso a competenti tribunali contro atti che violino i diritti fondamentali a lui riconosciuti dalla costituzione o dalla legge.
Articolo 10
Ogni individuo ha diritto, in posizione di piena uguaglianza, ad una equa e pubblica udienza davanti ad un tribunale indipendente e imparziale, al fine della determinazione dei suoi diritti e dei suoi doveri, nonché della fondatezza di ogni accusa penale che gli venga rivolta.
Articolo 12
Nessun individuo potrà essere sottoposto ad interferenze arbitrarie nella sua vita privata, nella sua famiglia, nella sua casa, nella sua corrispondenza, né a lesione del suo onore e della sua reputazione. Ogni individuo ha diritto ad essere tutelato dalla legge contro tali interferenze o lesioni.
Articolo 17
a. Ogni individuo ha il diritto ad avere una proprietà sua personale o in comune con altri.
b. Nessun individuo potrà essere arbitrariamente privato della sua proprietà
.
Articolo 18
Unicità dell’individuo e del diritto di ogni singolo individuo a essere tutelato per non essere soggetto alla massa e alle sue scelte.

...che è esattamente lo stesso  pensiero di:
ALDOUS HUXLEY
Questo è il tema che si ripropone spesso nei suoi libri, nasce un altro aspetto fondamentale: quello dell’unicità dell’individuo e del diritto di ogni singolo individuo a essere tutelato per non essere soggetto alla massa e alle sue scelte.
Huxley ritiene che l’ereditarietà rende ogni individuo differente e unico, e che proprio questa unicità sia indispensabile alla libertà.

Diritti della Persona fisica Umana, della sua personalità e del suo Nome (Nome e Cognome), per essere identificabile come individuo e non come soggetto....a qualche cosa oda chi che sia....: 
https://it.wikipedia.org/wiki/Diritti_della_persona
https://it.wikiversity.org/wiki/I_Diritti_della_Personalit%C3%A0

https://www.diritto.it/la-tutela-civile-dei-diritti-della-personalita/
http://www.enciclopedia-juridica.com/it/d/diritti-della-personalit%C3%A0/diritti-della-personalit%C3%A0.htm
http://www.difesadellinformazione.com/134/il-diritto-all-identita-personale/

https://www.ricercagiuridica.com/codici/vis.php?num=8422
https://www.altalex.com/documents/news/2015/11/03/diritto-al-nome-nella-giurisprudenza-cedu
http://www.webgiuridico.it/codicecivile/articolo7-codicecivile.htm  (risarcimento danni per uso improprio del Nome e Cognome)

Altri Diritti li trovate anche QUI enunciati, con altri particolari:
DICHIARAZIONE UNIVERSALE dei DIRITTI dell'UOMO + LIBERTA FONDAMENTALI (Trattato di Roma 04/11/1950) + LEGGE 881/77 (Ratifica  del Patto internazionale del 1966 NY) + CONVENZIONE di OVIEDO (1997) + CARTA dei DIRITTI FONDAMENTALI dell'UNIONE EUROPEA (carta di Nizza, Francia, 07/12/200-2007) + CARTA dei DIRITTI UMANI della CITTà (Venezia, Italy, Dic/2002).
TESTO della Direttiva/normativa relativo alla protezione delle Persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati)

DICHIARAZIONE delle NAZIONI UNITE sui Difensori dei Diritti Umani
OHCHR address: 
Office of the United Nations High Commissioner for Human Rights (OHCHR)
Palais Wilson - 52 rue des Pâquis, CH-1201 Geneva, Switzerland - Telephone: +41 22 917 9220
 - E.mail: [email protected]
- http://www.ohchr.org/EN/Issues/Pages/WhatareHumanRights.aspx

UE - European Court of the Human Rights
, Council of Europe
F-67075 Strasbourg – cedex
http://www.coe.int/t/democracy/migration/bodies/echr_en.asp


Indirizzi utili per i
Diritti Umani

- https://en.wikipedia.org/wiki/Human_rights
- https://en.wikipedia.org/wiki/Universal_Declaration_of_Human_Rights
- https://en.wikipedia.org/wiki/International_Federation_for_Human_Rights
site: https://www.fidh.org/
 - [email protected]
-
http://www.amnestyusa.org/research/human-rights-basics
- Per ulteriori informazioni vedi QUI: http://www.cvacnationitalia.net
Gruppo Ufficiale dei Members del CVAC nation Italia:
https://www.facebook.com/groups/137611743588789/

http://www.cvacnationitalia.net/index.php/9-articoli/2-genesi-dei-diritti-oppt-1776
Visionate i video delle ASSEMBLEE POPOLARI in ITALIA 
http://www.assembleepopolarinazionali.it/i-nostri-video.html
https://www.facebook.com/esseriumani.org/
https://www.osservatoriodirittiumani.org/
http://i-uv.com/oppt-absolute/oppt-initial-investigation/
http://ilnuovorinascimentoitaliano.blogspot.it/search/label/progetto gaia
Patto di rispetto dei Diritti inalienabili dell'Uomo (esempio)
http://www.studiperlapace.it/documentazione/patti.html


Come funziona e cosa è OPPT:
Per ulteriori informazioni vedi QUI: http://www.cvacnationitalia.net
Gruppo Ufficiale dei Members del CVAC nation Italia:
https://www.facebook.com/groups/137611743588789/

http://www.republicofkanata.com/canada-is-proclaimed-a-sovereign-republic-crown-authority-is-nullified-common-law-established-as-supreme-authority/?fb_action_ids=10152662163498301&fb_action_types=og.likes

Presentazione dell'azione di OPPT nel 2010/2012
Strumenti Legali/Documentazione di OPPT
(da registrare individualmente)

Vedi: l'UOMO DI PAGLIA: https://www.youtube.com/watch?v=mCVco0QsZ2k&t=341s
Per capire i grandi inganni: https://docs.google.com/file/d/0B1zHVL1aFF3jTENMb1p3TThpNkU/edit?pli=1

Ecco altre ed importanti Disposizioni in materia di Dirittti Umani
1 - le disposizioni della sentenza della Corte Costituzionale n. 238/2014, che riafferma la superiorità dei principi fondamentali dell'ordinamento giuridico e dei diritti umani inalienabili rispetto a tutte le altre norme, nonché agli stessi trattati UE e, più in generale, al diritto internazionale;
Si rivela indispensabile alla luce dell’art. 10, primo comma, Cost., il quale impone di accertare se la norma del diritto internazionale generalmente riconosciuta sull’immunità dalla giurisdizione degli Stati stranieri, come interpretata nell’ordinamento internazionale, possa entrare nell’ordinamento costituzionale, in quanto non contrastante con principi fondamentali e diritti inviolabili. E ciò è proprio quanto è accaduto nella specie. Fra i principi fondamentali dell’ordinamento costituzionale vi è il diritto di agire e di resistere in giudizio a difesa dei propri diritti riconosciuto dall’art. 24 Cost., in breve il diritto al giudice. A maggior ragione, poi, ciò vale quando il diritto in questione è fatto valere a tutela dei diritti fondamentali della persona.

2 -  dal 1796 "CRUDEN v NEALE, 2 NC 338 (1796) 2 SE 70"
http://www.no-debts.com/anti-federalist/files/cruden.txt
Sentenza in cui è stato definito quanto segue:
"Pertanto, ogni uomo è indipendente da tutte le leggi, eccetto le Leggi Naturali. Non è vincolato da nessuna istituzione creata dai suoi pari senza il suo consenso".

3 - che la vera legge vigente sul territorio internazionale e, di conseguenza, anche in Italia, è in realtà il "diritto commerciale" o "Codice Commerciale Unificato" dell'U.C.C., che deriva direttamente dal diritto marittimo/ammiraglio "Admiral Law", che si basa sul "HONOR".

4 - il reato di "sostituzione di persona", ai sensi dell'art. 494, è definito giuridicamente e nel codice penale esso appartiene alla categoria denominata "falsità personale" come segue:
"Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di arrecare pregiudizio ad altri, induce taluno a commettere un errore, a sostituire la propria persona con un'altra, o a rivendicare o attribuire ad un altro un falso nome, un falso stato o una condizione alla quale la legge attribuisce effetti giuridici, è punito con la reclusione fino a un anno" se tale atto non costituisce un reato di fede pubblica.
Si ricorda che in psicologia l'identificazione rappresenta il processo attraverso il quale un individuo costituisce la propria personalità assimilando uno o più tratti di un altro individuo e traendone ispirazione.

Inoltre, quando sono previste sanzioni e ricatti che limitano e intaccano qualunque norma del Diritto nazionale ed Internazionale riguardante la libertà del singolo individuo e la non esecuzione immediata dei suoi DIRITTI umani:
Patto di rispetto dei Diritti inalienabili dell'Uomo (esempio)
http://www.studiperlapace.it/documentazione/patti.html
Quando la legge diventa ingiustizia e causa attacchi ai Diritti inalienabili dell’Uomo, difendersi e resistere è un dovere verso se stessi gli altri e verso la Legge stessa.
Vogliamo TUTTI un mondo migliore e possiamo sicuramente iniziare a cambiare Noi stessi;
Solo Uniti nella Verità e nell'azione/applicazione sociale, potremo realizzare un mondo libero dall’abuso, e la SCHIAVITU', insinuandovi una potente “nuova consuetudine”: il rispetto del Diritto Naturale dell’Uomo, degli animali e della Natura intera.
RIGETTO:
E' possibile anche fare dei RIGETTI legali a qualsiasi richiesta iniqua che lede i Diritti Inalienabili:
vedi anche: RIGETTO-NOTIFICHE-Pignoramenti-MOBILIARI-e-IMMOBILIARI-2015.pdf

L'unica via di uscita da questo $i$t€ma vessatorio di imposte, balzelli, IMU, bollo, ecc, interessi usurai, è il RIGETTO a norma dell' art. 1333 con questo strumento giuridico si può rifiutare qualsiasi proposta contrattuale vessatoria proveniente da qualsiasi ente impositore.
Dato che il Governo italiano è una Impresa di Profitto, il cui scopo è quello di rastrellare/recuperare “capitale” dalla IDENTITA’ GIURIDICA FITTIZIA (TRUST), attraverso imposte, tasse, dazi, canoni, emolumenti, diritti di segreteria e di cancelleria, balzelli, tariffe, gravami, pedaggi, esazioni, tributi, gabelle, ritenute, trattenute, compensi, adeguamenti, contribuzioni e multe sempre più gravose;
inoltre, “vendendo” il cosiddetto presunto debito Pubblico, viene favorita di fatto la schiavitù alle Multinazionali/Corporation, utilizzando la registrazione anagrafica come BOND registrati in libri contabili sotto la dicitura “governi  entrate” la maggior parte dei Paesi sono registrati presso la borsa degli Stati Uniti come strumenti negoziabili, dovendo anche presentare una Relazione Annuale dell'Azienda.
L'incremento dei ricavi del “Governo” in attesa di essere guadagnato attraverso ulteriori tasse, multe, etc. sono elencati nelle relazioni annuale pubblicate sul Sito del SEC.
Ora, in virtù di quanto esaustivamente sin qui esposto, per quale motivo, gli Scriventi dovrebbero adempiere a presunti doveri/obblighi di origine commerciale ?
Essendo a conoscenza ed avendo contezza che i seguenti ISTITUTI/ENTI/MINISTERI/GOVERNI/STATO sono indiscutibilmente Aziende Private, è legittima facoltà mia decidere se contrattualizzare o meno, volta per volta ogni proposta contrattuale da parte dela Repubblica Italiana, o, per meglio definirla, la corporation REPUBLIC OF ITALY Corp.
Ma a livello pratico, per il “cittadino”, cosa comporta tutto questo ?
E’ semplice: essendo l’Italia una società, tutte le richieste di pagamento, come ad esempio le tasse (casa, automobile, sevizi vari), i verbali, le cartelle esattoriali inviate dalla Società Italia o da altre società che ad essa sottostanno (in pratica i vari Ministeri), dal punto di vista prettamente giuridico sono dei contratti.
Ed in generale, affinché un contratto sia valido necessita di due figure:
- un Proponente, colui che propone il contratto, ed
- un Rispondente, colui che può accettare o rifiutare il contratto.
La validità di un contratto scritto è data dalla firma in umido del Proponente.
Il Rispondente può accettare il contratto firmandolo a sua volta in umido o può accettarlo per silenzio assenso dove previsto.
Quest’ultimo caso, che riguarda il contratto unilaterale e, cioè, il contratto con obbligazioni a carico del solo Proponente, è disciplinato dall’art. 1333 c.c., il quale stabilisce che: “la proposta diretta a concludere un contratto da cui derivino obbligazioni solo per il proponente è irrevocabile appena giunge a conoscenza della parte alla quale è destinata.
Il destinatario può rifiutare la proposta nel termine richiesto dalla natura dell’affare o dagli usi. In mancanza di tale rifiuto il contratto è concluso”.
Ecco che si comprende facilmente che noi, nei confronti di tutte le richieste di pagamento pervenute dalla Società Italia (e anche dalle Banche) siamo i Rispondenti.
Se non conosciamo la Verità, accettiamo e paghiamo quanto richiestoci per silenzio assenso.
Conosciuta la Verità, però, è nostra facoltà decidere di non accettare il contratto (è sufficiente barrare il contratto diagonale, scrivere “NULLO” al sopra della barra e aggiungere la seguente dicitura:
“RIGETTO QUESTA OFFERTA DI CONTRATTO E NEGO IL CONSENSO AL PRESENTE PROCEDIMENTO. SENZA PREGIUDIZIO UCC 1-308. NEGO L’AUTORIZZAZIONE AL TRATTAMENTO DEI MIEI DATI PERSONALI UCC 1-103”.
Infine, basta firmare, aggiungere la data e rinviare al Proponente.

Infatti:
Nullità del Contratto carpito senza consenso informato - Validità o Nullità di un Contratto, secondo la Giurisprudenza Italiana:
Ai sensi dell'art. 1325, i requisiti essenziali del contratto, la cui mancanza determina la nullità del contratto, sono:
l'accordo delle parti (di cui agli artt. 1326 e seguenti e 1427 c.c.), la causa (ex art. 1343 e seguenti c.c.), l'oggetto (cfr. art. 1346 e seguenti c.c.) e la forma quando risulta che è prescritta dalla legge sotto pena di nullità (di cui agli artt. 1350 e seguenti c.c.).

https://www.studiocataldi.it/guide_legali/contratto/requisiti-contratto-e-nullita.asp
https://www.brocardi.it/codice-civile/libro-quarto/titolo-ii/capo-ii/art1325.html
https://www.brocardi.it/codice-civile/libro-quarto/titolo-ii/capo-i/art1321.html
Nullo all’origine, “nullius ab origine”, è la traduzione della frase latina dal diritto romano,  è equivalente ad annullato o anche più forte. Tuttavia anche in diritto internazionale, vedi le registrazioni dei contratti in UCC di Heater (per OPPT) per esempio, il connubio nullo, annullato, viene usato per questo; forse sarebbe d'uopo riportare la frase ab origine dopo nullo, annullato, visto che nel diritto positivo, molte parole e frasi latine non vengono appositamente tradotte (inlatin dog) per non dare margine di fraintendimento a causa della traduzione stessa, magari non precisa.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ATTESTATO e DICHIARAZIONE di NASCITA: cosa sono:
https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_8_1.wp?facetNode_1=0_8&facetNode_3=4_10&facetNode_2=3_1_4&previsiousPage=mg_1_8&contentId=SDC31455
Per legge Italiana, l'ospedale deve tenere la copia originale che deve essere redatto in  doppia copia, l'altra copia autentica, viene inviata al Comune ove è nato.
Ecco il Fac simile di come preparate questo documento, da preparare prima della nascita di una figlia/o
http://www.osservabimbo.it/documenti/nascite_graziagiustizia.pdf

Come avviene la trasmissione al Comune ?
Attualmente si procede all’invio tramite raccomandata A/R anticipata via fax, e nella ricevuta di ritorno si scrive atto n…. e protocollo di riferimento.
Oggetto: Formazione e contenuto dell’atto di nascita comunale

La formazione dell’atto di nascita avviene mediante registrazione negli archivi comunali delle dichiarazioni di nascita rese direttamente all’Ufficiale di stato civile o al direttore sanitario dell’ospedale o della casa di cura in cui è avvenuta la nascita;
L’atto di nascita indica:
- Luogo di nascita; - Anno, mese, giorno, ora della nascita; - Generalità; - Cittadinanza,
- Residenza dei genitori legittimi nonché di quelli che rendono la dichiarazione di filiazione naturale e di quelli che hanno espresso con atto pubblico il consenso a essere nominati;
- Sesso del bambino;
 - Nome attribuito (dal genitore o, in mancanza, dall’ufficiale di stato civile);
- Cognome (quello del padre, omettendo la parola padre, se noto, oppure quello della madre, omettendo la  parola madre, che consente ad essere nominata, oppure quello attribuito dall’ufficiale di stato civile se i genitori sono ignoti);
- Se il parto è plurimo, se ne dà menzione in ciascuno degli atti indicando l’ordine in cui le nascite sono seguite;
- Del modo di accertamento della nascita (attestazione di avvenuta nascita o dichiarazione sostitutiva del genitore se la puerpera non è assistita da personale sanitario)

A questo punto nel COMUNE al quale viene inviato l'attestato di nascita, viene registrato il NOME e COGNOME scritto in MAIUSCOLO, in quanto quella registrazione è nei fatti, la registrazione di un'azienda individuale (trust) con tanto di CODICE FISCALE (scritto esso stesso in MAIUSCOLO), viene quindi creata la FINZIONE PERSONA GIURIDICA con il vostro NOME e COGNOME scritto in MAIUSCOLO che viene amministrato dal presunto  stato fino a quando non gli SOTTRAETE l'amministrazione, essendo voi i Titolari di detta FINZIONE PERSONA GIURIDICA, con un'apposito documento LEGALE che QUI viene ben illustrato
vedi: la descrizione dell'
UOMO DI PAGLIA
Ecco come avviene attuato il grande INGANNO e l'inizio della vostra SCHIAVITU' !
A proposito di catalogazioni e Codici fiscali a noi occultati: a pag 7/13 del documento si legge
"I codici di identificazione fiscale (in italiano Codice fiscale) rilasciati dall'Italia non sono registrati su documenti di identità ufficiali".
https://ec.europa.eu/taxation_customs/tin/pdf/it/TIN_-_subject_sheet_-_2_structure_and_specificities_it.pdf


Eliminazione dai Certificati di nascita delle parole "Padre e Madre":

Ricordarsi che l'Atto di nascita NON è il certificato di nascita, che è un TRUST ovvero un'azienda fiduciaria individuale al quale viene appiccicato un COD: FISCALE n°........
Vi suggerisco di cercare il significato etimologico di ogni parola che usate.
Scoprirete che quello originario è stato letteralmente stravolto e capovolto a 180°.
La madre è l'unico essere vivente che "genera" i propri figli e che li può aiutare a liberarsi dal sistema.
Per questo motivo la parola è stata fatta sparire dai certificati di nascita dopo gli anni 50 ed è per questo che viene esclusa dal documento di identità. Per lo stesso motivo hanno fatto sparire la "patria potestà" sostituendola con la "responsabilità genitoriale".
Fintanto che non vi riappropriate voi stessi della "discendenza di sangue" non potete liberare nessuno quindi la privacy si va a far friggere. Si è trattati come tutte "mucche e vitelli e manzi" nati e cresciuti sulla terra di cui "essi/loro" hanno preso possesso, e sulla quale hanno messo ogni vincolo soprattutto per mezzo del brevetto del 1998/2002.
- http://www.legislation.gov.uk/ukpga/2002/9/notes/contents


Le figure genitoriali – 12/08/2019
Nell’Atto originale di nascita, oggi in genere, il nome del Padre viene apposto nella riga a denominazione "dichiarante…..", quello della Madre, nella riga "nato da….."

Entrambe le definizioni non sono ascrivibili/riconducibili in alcun modo a FIGURE e FUNZIONI GENITORIALI. 
Quindi Legalmente NON SONO figli vostri, voi siete unicamente degli affidatari, è lo stato che ve li affida…. mentre lui li amministra...
Per la legge Italiana, è dichiarante CHIUNQUE notifichi qualcosa alla Pubblica Amministrazione.
La figura giuridica del "padre" è ASSENTE da quell'atto, che prelude a cascata a tutti gli altri atti del minori, che poi diverrà maggiorenne, quindi, per farla breve, il Padre per lo stato NON ESISTE di fatto (non ve lo dicono, ma agiscono nei tribunali di conseguenza, come sapete)
Passiamo alla figura della Madre...
Nell'Atto originale di Nascita, il librone che il padre firma col certificato dell'ostetrica in mano (sul quale ci sarebbe da aprire ulteriore capitolo importante), la madre è citata nella riga "nato da".

Ora la legge distingue due status
1) la Puerpuera (colei che ha partorito)
2) la Madre (figura genitoriale con diritti e doveri)

La Puerpuera ha 10 giorni di tempo, DOPO IL PARTO, per decidere se tenere o meno il neonato. Può affidarlo all'ospedale, firmare e andarsene. Nel più totale anonimato e non rivederlo MAI PIU'.

Così recita la norma di legge
La Madre invece, incarna colei che ALLEVA la prole, ne prende carico, responsabilità (non più potestà dalla modifica del diritto di famiglia di quel....furbacchione di Renzi)
è la figura genitoriale femminile riconosciuta come status giuridico.

Quindi, dato che è fatto OBBLIGO, di registrare il neonato ENTRO E NON OLTRE (vi arrivano i carabinieri a casa) i 10 (DIECI) GIORNI dal PARTO, quando il "padre"-dichiarante registra suo figlio, la PUERPUERA (tale è) potrebbe ancora nei termini, rinunciare alla prole

Schema dello stato dell'arte finora:
1) il padre non esiste nell'atto, esiste un DICHIARANTE
2) la madre non esiste nell'atto, esiste una PUERPUERA, che può ancora decidere di rinunciare a suo figlio (entro 10 giorni dal parto)

il DICHIARANTE firma e iscrive VOLONTARIAMENTE un Bene che di fatto ha "rinvenuto", ma del quale in nessuna parte della dichiarazione è detto "padre", con la convalida di DUE TESTIMONI, di fronte AD UN PUBBLICO UFFICIALE DELLO STATO....

....con un'ostetrica (ALTRO pubblico ufficiale) che preventivamente ha attestato che "sì è vero, so che è nato un maschio o una femmina il giorno tale, alle ore XX"

….il padre è come se fosse solo un TESTIMONE OCULARE DEL FATTO, infatti è definito "il Dichiarante"

A questo punto, riflettete, cosa dice quell'atto ?
- Il bimbo è orfano di un padre a tutti gli effetti
- La madre è una Puerpuera, che neanche si presenta, ma delega alla firma.
Quindi...RINUNCIA, il "Bene" è preso in carico dallo Stato, viene ri-trascritto il suo NOME E COGNOME...nell'atto e in sole LETTERE MAIUSCOLE (come si trascrivono i nomi delle aziende per legge sugli atti pubblici), e viene dichiarato "cittadino italiano"; viene altresì creata seduta stante la nuova FINZIONE PERSONA GIURIDICA (ente virtuale NON vivente) soggetto/oggetto giuridico e viene attribuito il CODICE FISCALE a quella FINZIONE, infatti e' un'azienda fiduciaria individuale che viene amministrato come Trustee, da quel momento dall'amministrazione dello stato (PA) fino a quando questa amministrazione, viene SOTTRATTA con appositi documenti allo stato e la Persona fisica umana vivente diviene il vero ed unico Trustee (amministratore).

Il padre, che si crede giustamente tale, di fatto è come se fosse andato in CAMERA DI COMMERCIO ad aprire una nuova PARTITA IVA ed a iscrivere un’AZIENDA INDIVIDUALE: la FINZIONE PERSONA GIURIDICA, amministrata dallo stato.
Nella realtà della norma applicata, come potete riscontrare dalle cronache, detta posizione si riferisce ad un BENE MOBILE
Trattato come tale, amministrato come tale, abusato come tale, allontanato come tale se serve monetizzare in altro modo e via dicendo...

Quindi la coppia che ne dichiara la residenza, unita civilmente, con rito religioso o anche solo convivente, è UNICAMENTE AFFIDATARIA di una bene del "presunto STATO", solo fino a quando si "comporta bene" e lo amministra con dovizia, altrimenti il bene passa di mano...
I figli non sono vostri, e non si tratta di un tempo recente, se vogliamo dare a questa norma una datazione precisa ?
Parliamo di una legge del 1955 che sancisce la SPARIZIONE dei termini "madre" e "padre" dagli atti e dai certificati riguardanti il nucleo familiare
...infatti, se richiedete un certificato di famiglia in delegazione, non compaiono queste definizioni, ma solo: "M" puntato e "P" puntato
Tutto quello che un certificato non menziona, NON ESISTE.
Sono anche agli atti in diversi procedimenti giudiziari, sia civili che penali.
Quindi, a chi si fa le giuste domande, dopo aver visto come allontanano i figli dai genitori naturali, possiamo dire che i figli non sono nostri ma dello stato che li amministra fino a quando non glieli SOTTRAETE con apposito documento legale:
Legale Rappresentanza di FINZIONE PERSONA GIURIDICA e/o Persona Fisica umana, che contenga anche la SOTTRAZIONE anche pregressa, della stessa allo STATO !

By Valeria Gentili con aggiunte e varianti del Redattore della pagina

Se non conosci i Diritti Umani verrai Privato di tutto..... quando loro lo decideranno, nelle e con le loro modalità.
- La RAPINA (furto di identità) del NOME "LEGALE" (FINZIONE PERSONA GIURIDICA = CODICE FISCALE - TIN
- Tax Identification Number), perchè lo stato né assume la sua amministrazione (è il Trustee) senza il consenso del titolare (disponente), e per di più lo stato si arroga il diritto di essere il co-beneficiario dei beni del disponente, potendo agire direttamente sulla FINZIONE PERSONA GIURIDICA.
Le FINZIONI PERSONE GIURIDICHE,  sono aziende individuali con relativo CODICE FISCALE, perchè definiti con appositi documenti, divengono dei Trust propriamente detti (Certificato di nascita sottoscritto dai genitori, che inconsapevolmente regalano l'amministrazione della PERSONA GIURIDICA del nuovo nato al presunto stato), che hanno un beneficiario "che beneficia", un amministratore "che amministra" e un "esecutore testamentario", che garantisce la validità del "contratto", estorto con l'inganno ai genitori del nuovo nato e quindi possono essere SOTTRATTE allo stato (e quindi anche all'AG. ENTRATE spa)  con l'apposito documento Legale con i beni ad essa intestati, se il Trust autodichiarato (vedi qui la Bozza del documento adatto), che è di alto valore umanistico.

Il diritto al nome proprio per identificarci ed il nostro Nome e Cognome, ce lo danno i nostri genitori e NON lo stato, che si limita a registrare il Nome e Cognome deciso dai genitori, però aggiungendovi il TRUST (FINZIONE/PERSONA GIURIDICA = azienda fiduciaria individuale con il nostro COGNOME e NOME (ente virtuale NON vivente) ed relativo COD. FISCALE n............. , questo TRUST/FINZIONE è il Certificato di nascita (e tutti i documenti che lo stato ti propina) ed è amministrato dallo stato, dal momento della firma da parte dei genitori sul certificato di nascita perla registrazione nell'anagrafica del COMUNE ove nasci.
"Anche la Legge stabilisce una relazione tra la Persona ed il Nome” (art 6 CC )
https://www.brocardi.it/codice-civile/libro-primo/titolo-i/art6.html
....anche se arroga allo stato, a mezzo una legge "truffaldina", che asserisce che il Nome è dato per Legge, cosa falsa perché è dato dai propri genitori !...NON è dato per Legge, ma registrato per legge.....ciò che i genitori creano e danno alla propria progenie !

- v
edi: Il Diritto al nome proprio per identificarci come Persone fisiche umane viventi,  Il NOME in maiuscolo cosa è ? +  cosa è invece l'UOMO DI PAGLIA:
-
https://www.youtube.com/watch?v=RXFrBDI_DEw


In pratica guardate cosa sta avvenendo, vedi anche:
http://www.mlnsardu.org/wordpress/2014-02-02-che-cosa-e-il-one-peoples-public-trust/
http://www.ilmioprimoministro.it/tag/sovranita-individuale/
https://www.facebook.com/groups/1523534761236992/

- Legal NOME Fraud:  http://legalnamefraud.net/

- Gruppo FB per informazioni sulla “Frode del NOME”:  https://www.facebook.com/groups/1523534761236992/

- Gruppo La Frode del NOME
http://www.blogtalkradio.com/legalnamefraudradioxt/2016/11/08/la-frode-del-nome-legale--sostenendo-la-verit
https://lafrodedelnomelegale.wordpress.com/2016/08/16/il-culto-legale-di-morte-dei-wrathschild/
http://kateofgaia.net/en/writings/kates-writings/birth-certificate-clausula-rebus-sic-stantibus/

- La Fraude du NOM Legal: https://www.youtube.com/watch?v=C4WmiFPD1VA
https://nomlegalarnaquefraude.wordpress.com/nom-legal-arnaque-fraude/
Contatto Sai FB: https://www.facebook.com/saibabavertum
-
El fraude del nombre legal
http://astillasderealidad.blogspot.it/2016/03/el-fraude-del-nombre-legal.html
- Bedrageri af den juridiske navn
http://kateofgaia.net/wp-content/uploads/2016/09/F%C3%98DSELSATTEST_BEDRAGERI_CLAUSULA_REBUS_SIC_STANTIBUS.pdf
-
απάτη του νομικού όνομα: http://nomikisimvouli.blogspot.it/2012/01/blog-post_2139.html
- Svindel av juridiske navn: http://www.sigurdsdatter.com/bankene.html

Il diritto al Nome
Il diritto al Nome è uno dei diritti della personalità riconosciuti e garantiti dalla Costituzione che
all’art. 22 sancisce, tra l’altro, che nessuno può essere privato, per motivi politici, del Nome.
Come diritto della personalità, il diritto al Nome è assoluto, indisponibile e non patrimoniale.

Esso viene tutelato anche nella più ampia accezione di diritto all’identità personale: a tal fine sono perseguite le ipotesi di furto di identità consistenti nell’occultamento totale o parziale della propria identità mediante l’utilizzo indebito di dati relativi all’identità e al reddito di altro soggetto sia in vita che deceduto.

Articolo 6 Codice civile (R.D. 16 marzo 1942, n. 262) Diritto al nome Dispositivo Spiegazione

Relazioni Dispositivo dell'art. 6 Codice civile Fonti: Codice civile LIBRO PRIMO.
Delle persone e della famiglia. Titolo I
Delle persone fisiche Ogni persona ha diritto al nome che le è per legge attribuito.

Nel nome si comprendono il PreNome e il Cognome.

Il diritto al Nome è pertanto uno dei diritti della personalità costituzionalmente riconosciuti e garantiti, precisando la stessa Carta, tra l'altro, che nessuno può essere privato, per motivi politici, del Nome (art. 22 Cost.).

Come diritto della personalità, il diritto al Nome è assoluto, indisponibile e non patrimoniale.

Diritto penale

Il Codice Penale italiano precisa in tre i beni essenziali della Persona fisica la vita e la sua incolumità, l'onore, la libertà.
Quando, qualsivoglia PERSONA GIURIDICA, Ente, Dicastero, Prefettura, Ministero, Soggetto Privato scrive con grafia inesatta, illecitamente, con dolo, inganno, astuzia, superficialità, consuetudine, ignorantia legis, anteponendo il COGNOME al NOME e scrivendo il tutto in caratteri maiuscoli, di fatto sta violando una norma giuridica granitica e non interpretabile, più precisamente il codice civile all’art. 6

Ma non solo; se andiamo ad analizzare il motivo, il fine, il tornaconto, la convenienza, l’interesse, il vantaggio, la mira, l’abuso, per il quale, viene dolosamente storpiato il COGNOME e NOME, troviamo conforto nel Dispositivo dell'art. 494 Codice penale Fonti Codice penale LIBRO SECONDO Dei delitti in particolare Titolo VII Dei delitti contro la fede pubblica Capo IV Della falsità personale.

Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio (vedi: Enti, PERSONE GIURIDICHE, Ministeri, Società Private, Pubblici Ufficiali, Cancellieri, Giudici, Avvocati, Forze di Polizia, Polizia Locale, funzionari pubblici ecc. ecc.) o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino ad un anno.

Scrivere storpiando il Nome di un altro è di fatto un illecito ed un reato.

In questo primario, comprensibile, cristallino e non interpretabile articolo di legge (art. 6 c.c.) si evince che: non si può anteporre il COGNOME al NOME e come di seguito ben evidenziato, riportiamo alcuni Nomi illustri, ad avvalorare quanto sopra esposto, nel pieno rispetto del codice civile.
Il NOME

E’ certamente vero che tra i diritti che formano il patrimonio irretrattabile della Persona Umana l'art. 2 della Costituzione riconosce e garantisce anche il diritto all'identità personale.
 “Articolo 2.

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale”.

Si tratta, come efficacemente è stato osservato, del diritto ad essere sé stesso, inteso come rispetto dell'immagine di partecipe alla vita associata, con le acquisizioni di idee ed esperienze, con le convinzioni ideologiche, religiose, morali e sociali che differenziano, ed al tempo stesso qualificano, l'individuo.

L'identità personale costituisce quindi un bene per sé medesima, indipendentemente dalla condizione personale e sociale, dai pregi e dai difetti del soggetto, di guisa che a ciascuno è riconosciuto il diritto a che la sua individualità sia preservata.

Tra i tanti profili, il primo e più immediato elemento che caratterizza l'identità personale è evidentemente il nome, singolarmente enunciato come bene oggetto di autonomo diritto nel successivo art. 22 della Costituzione, che assume la caratteristica del segno distintivo ed identificativo della persona nella sua vita di relazione.

Ora, posto che nella disciplina giuridica del Nome confluiscono esigenze di natura sia pubblica che privata, l'interesse pubblico a garantire la fede del registro degli atti dello stato civile è soddisfatto allorché sia rettificato l'atto riconosciuto non veritiero.


Una volta certi i rapporti di famiglia della persona, non assume rilevanza ai fini dell'interesse pubblico che questi mantenga il nome precedentemente portato al pari di qualsiasi altro omonimo.

In ordinamenti di civil law, corrispondente all'affidavit è la "dichiarazione giurata" (nell'ordinamento italiano vedi articolo 37 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445); per certi versi anche l'atto notorio (che, peraltro, è atto pubblico mentre, come detto, l'affidavit ha la stessa

efficacia probatoria di una testimonianza) può avere una funzione vicina quella dell'affidavit.

L'atto di notorietà (o atto notorio) è l'atto, pubblico, con il quale una persona (deponente) rende una dichiarazione, in presenza di più testimoni o di altri deponenti, attorno a uno o più fatti giuridici notoriamente conosciuti da tali persone (ed eventualmente da una cerchia più vasta).

In quanto atto pubblico, l'atto di notorietà fa prova legale sulla provenienza dai deponenti e su quanto fatto o dichiarato davanti al funzionario pubblico o al privato esercente una funzione pubblica (come il notaio) che lo riceve. Non fa, invece, prova legale circa i contenuti delle dichiarazioni. In altre parole, non fa prova legale dell'esistenza di fatti giuridici ma solo della loro notorietà.

L'atto di notorietà è conosciuto da vari ordinamenti di civil law: Italia, Francia, Spagna, ecc.
Nei paesi di common law (di derivazione anglosassone-inglese) una funzione simile è svolta dall'affidavit.

Ordinamento italiano.

Nell'ordinamento italiano l'atto di notorietà (DiSAN - Autocertificazione) di norma può essere ricevuto dal Cancelliere (art. 5 del R.D. 9 ottobre 1922, n. 1366) o dal Notaio (art. 1, n. 2, della legge 16 febbraio 1913, n. 89), da tutti i pubblici ufficiali in veste e funzione, vedi Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Anagrafe, Protocollo, Aziende private a carattere Pubblico, vedi Utility, in presenza di almeno due testimoni; in alcuni casi, però, può essere ricevuto solo dal presidente del tribunale o, per delega di questo, dal cancelliere.
Già l'art. 7 del D.P.R. 2 agosto 1957, n. 678 aveva previsto la possibilità di rendere la dichiarazione anche dinanzi al segretario comunale o al funzionario competente a ricevere la documentazione, ogniqualvolta fosse richiesta la presentazione di un atto di notorietà a un organo della pubblica amministrazione.

Un'ulteriore agevolazione è stata introdotta dall'art. 4 della legge 4 gennaio 1968, n. 15, che ha previsto la possibilità di sostituirlo, negli stessi casi, con una Dichiarazione Sostitutiva Dell'Atto Di Notorietà.

Questa possibilità è stata in seguito ampliata ed è ora sancita dall'art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa) laddove stabilisce che:

1. L'atto di notorietà concernente stati, qualità personali o fatti che siano a diretta conoscenza dell'interessato è sostituito da dichiarazione resa e sottoscritta dal medesimo con la osservanza delle modalità di cui all'articolo 38.

2. La dichiarazione resa nell'interesse proprio del dichiarante può riguardare anche stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.

3. Fatte salve le eccezioni espressamente previste per legge, nei rapporti con la pubblica amministrazione e con i concessionari di pubblici servizi, tutti gli stati, le qualità personali e i fatti non espressamente indicati nell'articolo 46 sono comprovati dall'interessato mediante la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà".

Note: Una parte minoritaria della dottrina ritiene che possa essere ricevuto anche dal sindaco o suo delegato, interpretando estensivamente l'art. 231 del D. Lgs 19 febbraio 1998, n. 51, secondo il quale "quando leggi o decreti prevedono l'obbligo di determinati soggetti di rendere giuramento innanzi al pretore per l'esercizio di attività, questo è reso innanzi al sindaco o a un suo delegato".
….lo lega alla realtà, per tutelare interessi diversi ritenuti prevalenti. Tale ribellione può manifestarsi sotto diverse forme: Alcune volte, comporta una rinuncia all’accertamento dei fatti storici; mentre, altre volte, crea una vera e propria modificazione sostanziale della realtà storica.

Nelle prime ipotesi rientrano, ad esempio, le norme di cui all’art. 200 c.p.p., relative al segreto professionale: in questo caso l’ordinamento giuridico concede a tutta una serie di soggetti la facoltà di astenersi dal deporre su quanto hanno conosciuto in ragione del loro ministero, ufficio o professionale, rinunciando all’accertamento di una porzione del reale quella e solo quella di loro

conoscenza, nel nome della tutela della personalità.

Del secondo ordine di casi e ciò rileva ai fini di quest’analisi, fa parte il mondo della finzione giuridica, che comporta “un processo di equiparazione giuridica tra verità reale e verità legale”.

La FINZIONE PERSONA GIURIDICA

La FINZIONE, si è visto che è un espediente escogitato in vista di un fine pratico, che porta ad un’ipotesi di difformità tra la realtà giuridica e la realtà storica; è un’assunzione coscientemente falsa, ma accettata per qualche fine pratico.

Il diritto, nella figura del legislatore o del giudice, finge che un determinato fatto sia vero o avvenuto:
Nonostante non vi siano prove certe e inconfutabili circa la sua effettiva verificazione o,

addirittura, sebbene sussistano elementi chiari e inequivocabili che quel fatto non si è verificato (o è avvenuto diversamente).

La realtà concreta è modificata e corretta, in quanto si finge che, al posto del fatto realmente accaduto, se ne sia verificato un altro, che possa essere ricondotto ad una determinata fattispecie, sotto la quale il fatto reale non poteva essere assunto.

Il diritto, sempre inteso nella duplice accezione di organo legislativo e organo giudiziario, predispone finzioni giuridiche in situazioni eterogenee.

Alcune volte, la legge considera vero un fatto nell’impossibilità di accertare se il fatto sia realmente accaduto: si pensi al caso della commorienza di cui all’art. 4 c.c..

Altre volte, l’ordinamento considera avvenuto un fatto, nonostante sia accertata una realtà contraria: Si pensi, ad esempio, all’avveramento della condizione di cui all’art. 1359 c.c.; in questo è palese la prevalenza della finzione sulla realtà, ben espressa dal brocardo latino “fictio iuris idem operatur, quod veritas.

In ogni caso si tratta di “cosciente deformazione di una realtà concreta cui si riconnette una conseguenza giuridica propria di una differente fattispecie”.

FINZIONE e PRESUNZIONE

Il ricorso a una norma fittizia serve, lo si è visto, a creare una nuova realtà giuridica, nella quale si realizza ciò che, alla luce della realtà naturale, sarebbe impossibile: dicesi fictio “in re certa, contra veritatem, sine intentione celandi adversionem veritati, exclusa probatione contrarii, assumptio”.

La presunzione, invece, è la conseguenza che la legge o il Giudice trae da un fatto noto, per risalire a un fatto ignoto dicasi : praesumptio “in re non certa, sine intentione, si casus ferat, celandi adversionem veritati, exclusa probatione contrarii, assumptio”.

L’una si differenzia dall’altra per diversi motivi.

Per il fondamento: infatti, la finzione non trova riscontro nella realtà, mentre la presunzione parte dal reale, anche se deformato.

Per il grado di deformazione della realtà: infatti, la finzione considera vero ciò che certamente è inesatto, mentre la presunzione considera vero ciò che in realtà è solo probabile, ma non del tutto escludibile.

Per il procedimento logico: infatti, la finzione introduce un falso, che va a prendere il posto della realtà, mentre la presunzione è una deduzione logica che, partendo da un fatto provato o notorio – e quindi da un fatto vero e reale, permette di provare un fatto ignoto.

Per il regime probatorio: infatti, la finzione non ammette prova contraria, giacché il fatto finto è assunto come vero, mentre la presunzione, quantomeno quella iuris tantum, può essere superata dalla prova di un fatto contrario a quello presunto.

Il tema probatorio permette di avanzare una considerazione ulteriore.

È vero che la finzione è diversa dalla presunzione, ma le differenze si attenuano notevolmente se il confronto avviene tra la fictio e la praesumptio iuris et de iure; infatti, entrambe possiedono due caratteristiche:
E’ noto che il fatto assunto come vero non è vero e, in ogni caso, non è ammessa prova contraria.

FINZIONE ed ANALOGIA

L’analogia è quel procedimento logico con cui si cerca di estendere l’applicabilità di talune regole giuridiche da un caso noto e definito ad altri casi che presentano aspetti di ragionevole somiglianza.

Ciò che separa finzione e analogia sono la natura e, per certi versi, le finalità.

In primo luogo l’analogia è priva di qualsivoglia aspetto di finzione.

Inoltre, la fictio, elude la necessità di individuare la ratio della norma da estendere analogicamente, poiché implica il riconoscimento della mancanza di una eadem ratio a cui estendere una eadem dispositio. Nell’analogia è indispensabile la ricerca di un’altra norma con cui è risolto legislativamente un problema analogo.

Quindi, la finzione non postula la similitudine delle situazioni, ma l’irrealtà del fatto dato come ammesso; mentre, il presupposto dell’analogia, intesa come estensione di una disciplina giuridica prevista per un caso ad un caso simile, è la quasi identità della fattispecie.

Ciononostante, alcuni configurano le finzioni giudiziali come procedimenti analogici.

In questo caso, però, è necessario distinguere tra un’analogia ordinaria ed un’analogia fittizia: quella ordinaria permette agli interpreti di scoprire agevolmente la somiglianza tra due fattispecie, da prendere in considerazione per l’estensione analogica dell’una all’altra, alla luce dei materiali giuridici e delle loro rationes, che fanno già parte del giuridico esistente; l’analogia fittizia, invece, viene non già scoperta, quanto istituita dagli interpreti, dato che non è immediatamente percepibile e rintracciabile in ciò che essi hanno a disposizione.


FINZIONE ed INTERPRETAZIONE ESTENSIVA

Dal confronto tra finzione e interpretazione estensiva emerge che i presupposti e gli effetti sul reale sono le principali discriminanti tra i due fenomeni.

Se la finzione parte volontariamente da un dato falso, l’interpretazione estensiva inizia l’iter logico da un fatto reale ed allarga la portata dell’enunciato normativo a causa dell’identità della ratio delle due situazioni a confronto, dalla quale emerge l’imperfezione della previsione legislativa per la sua incapacità formale di corrispondere all’intera latitudine della situazione sostanziale.

In pratica, l’interpretazione estensiva resta nell’ambito della sola norma di riferimento e ne adegua il contenuto formale all’effettiva portata della situazione sostanziale, poiché la diversità tra le due situazioni a confronto è tale da non poter essere superata con la norma a disposizione.

Nella realtà, quindi, la fictio soccorre come remedium ultimum laddove la fattispecie è tale da non consentire l’applicazione di alcuna norma vigente; si ricorre, dunque, alla finzione quando, nemmeno in via di interpretazione estensiva e analogica, una norma può arrivare ad essere applicabile ad una data situazione di fatto.
BIBLIOGRAFIA di
 RIFERIMENTO:

1 BLACKSTONE, Commentaries on the Laws of England, 1758-1763, vol. III, 1983, 43.

2 http://www.simone.it/newdiz/newdiz.php?action=view&dizionario=1&id=683.

3 G. TUZET, Finzioni giuridiche e letterarie: è possibile una teoria unificata?, in Dossier diritto e

letteratura. Prospettive di ricerca, Atti del Primo Convegno Nazionale, Bologna, 27-28 maggio

2009, 51.

4 E. BIANCHI, Fictio iuris. Ricerca sulla finzione in diritto romano dal pensiero arcaico all’epoca

augustea, Padova, 1997, 12.

CASTRO, Sulla “fictio iuris”, in Labeo, 1999, 486-491.

5 E. DIENI, Finzioni canoniche: dinamiche del “come se” tra diritto sacro e diritto profano, 2004,

146.

6 E. DIENI, Finzioni canoniche: dinamiche del “come se” tra diritto sacro e diritto profano, 2004,

146.

7 A. GAMBARO, Finzione giuridica nel diritto positivo, in Digesto, IV Edizione, vol. VIII Civile,

1992, 344-345.

8 F. M. SILLA, La cognitio sulle libertates fideicommissae, Cedam, 2008, 138.

9 H. KELSEN, Zur Theorie der juristischen Fiktionen. Mit besonderer Berücksichtigung von

Vaihingers Philosophie des Als-Ob, 1919, tr. it. Sulla teoria delle finzioni giuridiche, in Id., Dio e

stato. La giurisprudenza come scienza dello spirito, a cura di A.Carrino, Napoli, ESI, 1988, 235-

265.

Tratto da un lavoro di:
 Ezio Maria Claudio Luigi Bigliazzi – non essendo in accordo che le indicazioni circa l'etimologia della parola “Persona”, in quanto imprecise ed incomplete, semanticamente, ho estratto solo queste parti qui riportate.


vedi anche: Memorandum della Legge sul NOME (scritto in MAIUSCOLO (COGNOME E NOME), quindi FINZIONE PERSONA GIURIDICA, ente virtuale NON vivente !a che:
Ricorda che: “Al momento del contratto (
atto di nascita = FINZIONE/PERSONA  GIURIDICA) lo stato italiano attribuisce ad ogni nascituro un Bond (Titolo obbligazionario) di circa 2 milioni e mezzo di euro, crescente nel tempo, a seconda delle competenze acquisite che piuttosto che essere consegnato al diretto interessato, al momento del raggiungimento della maggiore età, è sottratto con un espediente all’età di 10 anni.
Pertanto, il denaro che dovrebbe servire per le spese di sopravvivenza quali, l’acquisto di una casa, ecc. viene inserito in lotti e commercializzato a livello internazionale a insaputa dei diretti interessati, andando a far parte del Pil nazionale”.
Ecco perché nulla bisogna pagare poi al presunto stato Italia, in quanto è un presunto stato nato con Violenza, Rapina, Truffa, Corruzione, quindi è un'azienda privata:
vedi qui i FATTI della storia
, ed anche perché la
REPUBLIC of ITALY (vedi conferma della sua registrazione), è una colonia US e quindi una azienda in mano ai privati = company, infatti ciò e anche confermato dalla registrazione al SEC di cui abbiamo evidenziato e dimostrato con i riferimenti ed i links, proprio in queste pagine).

Come è possibile che i ministri del governo italiano debbano sempre piacere a paesi esteri.
Bene la risposta la trova nell'archivio dei beni culturali dove è presente un PDF, stampato dal Poligrafico della Zecca dello Stato.
Nero su bianco si legge di Cassibile e del fatto che dal 1943 chi comanda in Italia non è il popolo italico, bensì il potere anglo americano. FONTE:  http://www.archivi.beniculturali.it/dga/uploads/documents/Fonti/Fonti_XVI.pdf
vedi PDF già scaricato
Mai nessuno ha comandato in Italia, se non l'America e chi vuole veramente governare per il popolo italico dovrebbe denunciare la verità.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

STATI ATTUALI ILLEGITTIMI ed ANTISOCIALI -  28/02/2017 
Le fonti ufficiali citate nei precedenti post dimostrano che lo Stato (compresi fisco e “giustizia”) rinuncia a creare denaro in proprio per le spese socialmente necessarie, ma permette ai banchieri di creare, per prestarlo o investirlo direttamente, denaro scritturale dal nulla, senza una legge che li autorizzi, senza imporre loro di dichiarare questa creazione come ricavo, senza tassarla, cioè li lascia evadere circa 540 miliardi l’anno, più dell’attuale gettito fiscale, preferendo spremere i cittadini e lasciarli senza servizi, senza pensione, senza lavoro e senza infrastrutture.
540 miliardi, perché i banchieri ogni anno mediamente creano dal nulla circa 1.000 miliardi di euro, cioè si prendono un potere d’acquisto pari al 61% del Pil – senza contare i circa 180 miliardi prodotti pure dal nulla dalla Banca d’Italia, che è di proprietà privata e in cui i privati scelgono il management e decidono la politica. Con quelli, arrivano al 72%.

Inoltre, benché le banche creino il denaro dal nulla, quindi benché per esse sia impossibile restare insolventi (a meno ché non  le saboti la banca centrale o l’insieme delle altre banche, per ragioni politiche), lo Stato, complice di banchieri truffatori, finge che molte banche siano rimaste senza soldi per avere il pretesto di aggiungere tasse ai cittadini, con cui copre le bancarotte fatte dai managers scelti dai principali partiti di potere.
"Onesti ministri", soprattutto nel 1992 e in anni seguenti, hanno stipulato – e segretato – contratti-scommessa con grandi banche speculatrici, scommettendo decine di miliardi sulla previsione che i tassi sarebbero saliti, mentre i medesimi banchieri (tra i quali era stato cooptato qualche ministro) poco dopo hanno avviato un trend discendente dei tassi, così che stanno guadagnando decine di miliardi a spese dei contribuenti italiani. Questi ministri, stipulando quei derivati, hanno fatto con lo Stato italiano e coi soldi dei contribuenti semplicemente ciò che Mussari ha fatto con MPS e coi suoi depositati stipulando i derivati Alexandria e Santorini.

Ancora una pennellata: lo Stato (come sopra) permette di fatto, quasi sempre, ai banchieri di esigere e incassare tassi sopra la soglia di usura, di spacciare ai risparmiatori prodotti-bidone, di nascondere nei bilanci le perdite sui crediti, di negare prestiti alle imprese sane e produttive per erogarli ad amici maxi-bidonisti che non li rimborseranno; poi sempre lo Stato tiene nascosti i loro nomi.

L’apparato istituzionale Stato-UE è il principale strumento del crimine, e il settore bancario è la centrale dell’eversione anticostituzionale.
- Hanno affossato il lavoro, quale fondamento della Repubblica e diritto del cittadino.
- Hanno saccheggiato il risparmio ed eroso i redditi.
- Hanno condannato milioni e milioni di lavoratori a pensione sotto i 600 euro al mese. E su tutto hanno mentito e ingannato senza limiti la popolazione, e lo fanno ora sempre di più.
Lo Stato italiano non ha alcuna legittimazione ad esercitare un potere sulla gente. Non ha diritto di giudicare né di pretendere tasse.
Hanno modificato l’art. 117 della Costituzione per rendere l’Italia supina e senza filtri rispetto alla legislazione europea diretta da Berlino, mentre i tedeschi si sono dotati di filtri per far prevalere il loro interesse nazionale sul legislatore europeo.
In tal modo la nostra cricca politocratica ha consentito lo svuotamento dei principi fondamentali della Costituzione italiana, dalla tutela del lavoro a quella del risparmio a quella dell’utilità sociale dell’impresa a quella dell’eguaglianza sostanziale a quella dell’astensione dell’Italia dalle guerre offensive.
Hanno ammazzato l’economia italiana con tasse poste per assicurare a banchieri tedeschi e francesi profitti di rapina su prestiti fraudolenti a Grecia e altri paesi.
Tutto questo è stato costruito, nei decenni, dalla sedicente sinistra (i progressisti), dal centro (i “moderati”), dai falsi europeisti – ovviamente, dalla dirigenza politica, non dalla base sciocca e ingenua che la vota in buona fede.
By Marco Della Luna (avvocato)
Definizione della parola "STATO": Lo stato è un ente i cui elementi costitutivi sono il Popolo sovrano, il governo che lo rappresenta ed il territorio sul quale vive quel popolo.

QUINDI:
Tu sei un cespite (bene) dello stato dove sei nato, con la firma del "certificato di nascita", i tuoi genitori hanno "legalmente" ceduto con la loro firma (consenso), il "bene" alla amministrazione dello "stato", che rubando la tua identità (il tuo nome e cognome) crea con il tuo NOME e COGNOME e relativo CODICE FISCALE, un'azienda individuale che dovrebbe essere tua e tua soltanto, ma e da quel momento, ti viene sottratta e mediante una serie di codici (Apgar / ISIN / CUSIP) poi inviati alla Crown corporation della "City of London" viene creato l'asset finanziario (Bond) legato al centro di imputazione giuridica FINZIONE PERSONA GIURIDICA con relativo CODICE FISCALE, collegato al certificato di nascita che definisce il personale rapporto di schiavitù con lo stato  = Bonded Labour = o sfruttamento del lavoro per debiti, che è una "moderna" forma di SCHIAVITU', che non risparmia NESSUNO !,....perche lo stato dove sei nato, amministra la tua azienda, la FINZIONE GIURIDICA, della quale lo stato, si è impossessato con la frode ai tuoi genitori, che NON sono stati informati di ciò che stava accadendo con quella firma....e cosi ti amministra dalla nascita alla morte....

Cio significa che inconsciamente, oggi diventi e sei quel “pezzo di carta”, il loro "
UOMO DI PAGLIA"; con la firma da parte dei tuoi genitori del certificato di nascita sei stato regalato allo stato, e vieni gestito da "loro", attraverso le loro regole commerciali e finanziarie e tu, attraverso lavaggi di testa, che partono sin prima della tua nascita, quando cresci ti trovi confuso, perduto e rendendoti e sentendoti SCHIAVO, fino a quando non ti "risvegli" e ti rendi consapevolmente del tuo stato e della tua Vera Identità e reclami di diritto legale, la Proprietà (titolarità, in quanto ha il tuo NOME e COGNOME) e l' amministrazione (Trustee) di tale FINZIONE PERSONA GIURIDICA: ciò riguarda TUTTI  i documenti che possiedi, ove è scritto il tuo NOME e COGNOME in forma grafica MAIUSCOLA, che identificano SOLO quella FINZIONE con COD. FISCALE, che e' un ente virtuale NON vivente e NON identificano te stesso, che sei una Persona fisica umana vivente, ma la tua "azienda personale", la tua FINZIONE, che però è amministrata dallo Stato CRIMINALE, fino a quando Legalmente, non gliela SOTTRAI, con apposito documento che trovi QUI.
Ricordati che sulla tua FINZIONE vengono emessi dei Titoli di stato /Obbligazioni, a mezzo del tuo NOME E COGNOME.....e li amministra lo stato o chi per esso....e tu vivi nella povertà e devi lavorare e sudare per poter sopravvivere....

In tale condizione la tua UNICA e VERA identità di Essenza eterna incarnata ovvero una Persona fisica umana vivente, uomo naturale, essere umano, viene da QUESTO SISTEMA MAFIOSO CRIMINALE, completamente annullata, diventando uno SCHIAVO accondiscendente (per loro), una merce assoggettata al diritto marittimo, merce che con il tempo diventerà deperibile, per potersi appropriare e gestire, per conto dei Banchieri che controllano il mondo, la tua obbligazione, i tuoi bonds, emessi dall'apparato finanziario del SixTema, dalla tua nascita fino alla tua morte, e lo fanno in quanto per "loro", sei disperso in mare o muori a 7-10 anni e, se non compili e registri, al posto del cosiddetto, "certificato di nascita" (che legalmente si chiama: FINZIONE/PERSONA GIURIDICA = UOMO DI PAGLIA con il Tuo Nome e Cognome, scritti i MAIUSCOLO), il tuo VERO documento di "Dichiarazione di ESISTENZA in Vita" (vedi sotto e più in là in altra pagina, per la bozza del documento), rimani per "loro", disperso e/o morto fino alla tua vera morte e quindi i tuoi soldi, emessi a nome tuo ed a tua insaputa, rimangono a loro e se li gestiscono alla faccia tua... !
Tu sei un valore che è immenso, un valore enorme, e sono riusciti con il loro "incantesimo" ad imprigionarti in un "pezzo di carta" straccia ed a portarti via anche tutto il tuo valore finanziario che è grandissimo.....
Ora sta a te scegliere, cosa fare: fare l'uomo di paglia, SCHIAVO od il Sovrano INDIVIDUALE, libero dal $isT€ma e per di più anche ricco ?
Con amore"
By Raffaele Gavuglio - Tratto da Facebook.com, con ampliamenti e precisazioni del redattore di questa pagina


Ecco come il presunto stato ti schiavizza dalla nascita, con i suoi documenti prestampati e subdoli, facendo firmare un contratto ai tuoi genitori non informati, che ti cedono comme amministrazione, al presunto stato nel quale vivi.

Ecco un'altro esempio di come si è creato, isitutito e gestito il Trust mondiale di controllo degli esseri umani = Persone fisiche (anche se parte da motivazioni religiose che condivido in parte, è bene comunque leggerlo, perchè parla della costituzione della SCHIAVITU' su tutto il Vivente sulla Terra)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Persona, sovranità e rappresentanza in Thomas Hobbes
(con commenti di Jean Paul Vanoli in ROSSO, nel PDF)
"Il corpo del Leviatano.
Attribuendo allo Stato, e dunque alla dimensione del politico, la funzione di sottrarre l’uomo alla caducità (Quale caducità ?.... solo quella che i cristiani specie cattolici attribuiscono alla Persona fisica umana), Franz Rosenzweig ha scritto: “Nei popoli del mondo vi è pura temporalità. Ma lo Stato (FINZIONE Virtuale) è il tentativo che è necessario rinnovare incessantemente, di conferire eternità ai popoli nel tempo”
Continua QUI - PDF


Leggete con attenzione qui sotto alcune definizioni riguardanti la Persona fisica umana, i suoi diritti, nella sua corporeità.

GUARDATE chi sono i proprietari delle vostre FINZIONI/PERSONE GIURIDICHE = NOME E COGNOME (scritti in MAIUSCOLO):
https://informationzero.wordpress.com/2015/03/17/noi-esseri-umani-non-siamo-liberi-calcola-a-chi-appartieni/comment-page-1/

Qui in questo link,  https://mainerepublicemailalert.com/2016/04/25/how-to-kill-a-birth-certificate-by-jaro/
viene spiegato davvero molto bene come il Certificato di Nascita (Titolo Finanziario) sia diverso da un semplice attestato di nascita (nota storico anagrafica).
Mentre il primo attesta l'avvenuta cessione al Governo Corporation della proprietà del "bambino naturale" che diventa da quel momento soggetto alle norme statutarie (Civil Law) di una Società Privata, compresa la titolarità del debito pubblico creato ad hoc, fraudolentemente, per schiavizzare i cittadini..,  
il secondo semplicemente "teneva memoria" dell'avvenuta venuta al mondo di un essere umano LIBERO E SOVRANO soggetto unicamente alla Public (common) Law ..........
Siamo stati trasformati in Titoli di Debito attraverso la registrazione anagrafica e conseguente emissione del Certificato di Nascita, ma senza la nostra Volontà espressa consapevolmente e liberamente .........  quindi il supposto Contratto è NULLO !
Cittadini schiavi o Esseri Umani Liberi Consapevoli e Autodeterminati ? La scelta è nostra !
By Eugenio Manescalchi

Video che illustra bene quello che avviene nel mondo finanziario e mondiale quando un uomo nasce....

Vedi queste pagine preparate da un avvocato italiano
 
http://dottdemetriopriolo.simplesite.com/
Perchè dichiararsi Sovrani ? - By avv. Demetrio Priolo

ORIGINI della SCHIAVITU' (6 video da visionare per capire molto bene la questione !)

Ecco un'altro esempio di come si è creato, istituito e gestito il Trust mondiale di controllo degli esseri umani = Persone fisiche (anche se parte da motivazioni religiose che condivido in parte, è bene comunque leggerlo, perchè parla della costituzione della SCHIAVITU' su tutto il Vivente sulla Terra)

Vedi anche questo Video
:

- https://www.facebook.com/mpolidoro/videos/10154633756477035/?fref=ts

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Storia "Italiana" dell'Unità d'Italia:
....Corruzione, Rapina a mano armata dell'oro del regno delle Due Sicilie, Stupri, Mafia, Schiavitù, espropri violenti, ecc.  !

Garibaldi, Cavour, Mafia, Savoia, Inglesi, Regno d'Italia, che è nato con la violenza, truffa, corruzione + REPUBBLICA ITALIANA = Colonia di US e Banchieri - vedi: REPUBBLICA ITALIANA (vedi cosa è
Come è possibile che i ministri del governo italiano debbano sempre piacere a paesi esteri.
Bene la risposta la trova nell'archivio dei beni culturali dove è presente un PDF, stampato dal Poligrafico della Zecca dello Stato.
Nero su bianco si legge di Cassibile e del fatto che dal 1943 chi comanda in Italia non è il popolo italico, bensì il potere anglo americano. FONTE:  http://www.archivi.beniculturali.it/dga/uploads/documents/Fonti/Fonti_XVI.pdf
vedi PDF già scaricato
Mai nessuno ha comandato in Italia, se non l'America e chi vuole veramente governare per il popolo italico dovrebbe denunciare la verità.

- vedi anche per altri particolari: Finanza indice

"Quando l’ingiustizia diventa "LEGGE", la Resistenza diventa un DOVERE" ! - By Bertolt Brecht
Tolto in sordina....un articolo delle Costituzione Italiana...per schiavizzarci ancora di più....
-
http://www.veja.it/2014/11/13/diritto-naturale-ribellione-larticolo-scomparso-dalla-nostra-costituzione/

Negli scritti qui sotto e nelle pagine susseguenti collegate (2 + 3 + 4 + 5),  troverete TUTTE le PROVE della SCHIAVITU' nella quale ci hanno introdotto, con l'UOMO DI PAGLIA i prePotenti del mondo a nostra insaputa e "legalmente"......fin dalla nostra nascita sul pianeta Terra.
Ma qui vi offriamo  gratuitamente in queste pagine, anche il mezzo per poter uscire dalla SCHIAVITU' in modo LEGALE e come proteggere da questi CRIMINALI, voi, la vostra famiglia, i vostri beni, il vostro denaro, ecc...... !

A questo punto ti dovrebbe essere chiara nella mente, la tua reale condizione di vita attuale che puoi, se vuoi, riscattare e liberarti da questa SCHIAVITU' !

vedi: CORTE SOVRANA - Tribunale Popolare: http://cortesovrana.it/


La SOVRANITA': avv. Marco Della Luna

L'UNICO POPOLO UMANO della TERRA - We, the People - Noi, il Popolo
-
Niente e nessuno é al di sopra di Noi, solo il Principio Universale
- Noi siamo la Nazione Sovrana. Essa non esiste senza il Popolo. Il Popolo è la sua Anima Vivente.
- Non esiste gerarchia, esistono Diritti equanimi e Volontà comune.
- Esistono Etica e Buonsenso come viatico alla Convivenza.
- Esiste il Rispetto come regola dei rapporti sociali.
- Esiste l'Onore come espressione della Garanzia.
- Esiste la Condivisione costante come esercizio della Compassione e della Solidarietà.
- Esiste la Dignità come equazione e misura del Vivere
- Non esiste il Debito, esiste il Credito attribuito per Diritto di Nascita.
- Esiste la Gioia come manifestazione dell'Energia.
- Esiste il Lavoro come dimensione del Talento.
- Esiste la Passione come motore verso l'obiettivo comune.
- Esiste la Riconoscenza per la Madre Terra e la sua Tutela in forma di tributo costante.
- Esiste l'Amore, forza primaria che crea, lega e rende eterna questa Costituzione.
- La Nazione Sovrana è un TRUST, un perfetto accordo d'onore inscindibile. Un'entità non metafisica, una Persona in nome collettivo, senza FINZIONE/ PERSONA GIURIDICA, Una "Charta", un patto d'onore.
- Ogni Uomo e Donna Liberi e Sovrani sono la firma energetica e vivente in calce a questa Costituzione, sono Trust individuali che aderiscono all'Intento comune.
- L'Armonia e la Prosperità sono figli naturali di questa Nazione.
- La Volontà e l'Agire comune sono l'atto di fecondazione.

Il mio desiderio espresso, è che questo si compia ORA.....
By Valeria Gentili

Ricordatevi che:
La "cittadinanza (il diritto) terrestre" è trasmessa secondo il principio dello "ius sanguinis" dai genitori, (principalmente dai padri e madri naturali), ai figli, quale diritto naturale sancito anche dalle legge dei vari stati del mondo.

- vedi: Il PARADIGMA dell'UOMO LIBERO ! +
Manuale dei Diritti dell'Uomo - PDF dal sito Senato.it + Diritti dell'Uomo
DICHIARAZIONE delle NAZIONI UNITE sui Difensori dei Diritti Umani

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Per gli avvocati ed i giudici: Vedi le pagine preparate da un avvocato italiano
http://dottdemetriopriolo.simplesite.com/
Per ulteriori informazioni vedi QUI: http://www.cvacnationitalia.net
Gruppo Ufficiale dei Members del CVAC nation Italia:
https://www.facebook.com/groups/137611743588789/


Noi e solo NOI siamo il Valore
(anche della moneta=denaro, CHE è e DEVE essere NOSTRO e non delle Banche-Banchieri !)

Visionate i video delle ASSEMBLEE POPOLARI in ITALIA
http://www.assembleepopolarinazionali.it/i-nostri-video.html

AUTODETERMINAZIONE dei POPOLI
 - vedi Legge Italiana, n° 881 del 1977, per la ratifica e sottoscrizione degli accordi internazionali.
Essa è utile per far vedere e certificare a coloro che lavorano nell'amministrazione statale, che tutte le Leggi ed accordi Internazionali, sono stati accettati e debbono essere eseguiti anche dall'Italia, per gli italiani.
Ratifica ed esecuzione del patto internazionale relativo ai diritti economici, sociali e culturali, nonchè del patto internazionale relativo ai diritti civili e politici, con protocollo facoltativo, adottati e aperti alla firma a New York rispettivamente il 16 e il 19 dicembre 1966. (GU n.333 del 7-12-1977 - Suppl. Ordinario )

PRINCIPIO di AUTODETERMINAZIONE dei POPOLI
Detto principio è stato accettato e inscritto nell'articolo 1.2 della Carta dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (firmata a San Francisco il 26 giugno 1945 ed entrata in vigore il 24 ottobre 1945), e dispone che uno degli scopi dell'Organizzazione è sviluppare tra le nazioni relazioni amichevoli fondate sul rispetto del principio dell'eguaglianza dei diritti dei popoli e del loro diritto dell'autodeterminazione.  
Detto principio attiene ai soggetti internazionali, quali i Movimenti di Liberazione Nazionale, e quindi al loro assetto e alla loro legittimazione giuridica sul piano internazionale.  

Viene riconosciuto a tre categorie di popoli:
1) ai popoli soggetti a potenza coloniale (estesa poi ai casi di cd neocolonialismo)
2) ai popoli soggetti a dominio straniero
3) ai popoli soggetti a regime razzista, ovvero che attua una discriminazione razziale.
Il diritto all'autodeterminazione è un diritto erga omnes, che quindi si può far valere nei confronti di tutti gli altri stati.  

Gli effetti pratici del principio sono che: gli stati oppressori hanno l'obbligo di consentire l'esercizio del diritto all'autodeterminazione, e non devono far ricorso all'uso della forza per negare tale diritto; i popoli hanno un pieno diritto riconosciuto all'autodeterminazione nei confronti dello stato oppressore; gli stati terzi devono sostenere i popoli in lotta per l'autodeterminazione in qualsiasi forma e astenersi dall'aiutare lo stato oppressore.
Il principio di autodeterminazione dei popoli ha definitivamente soppiantato l'ottica tradizionale della sovranità statale, poiché in questo modo uno dei principali parametri di autorità degli Stati era la soddisfazione dei bisogni e l'accettazione da parte della popolazione.
È palese che tale principio sta alla base della democrazia e ha dato il colpo di grazia agli Stati multinazionali e coloniali.
Tratto e continua QUI:
http://www.mlnv.org/main/le-leggi/  

GERARCHIA delle LEGGI:
La gerarchia delle fonti internazionali
- XI Diritto internazionale.
http://www.studiamo.it/pages/diritto-pubblico-privato-ed-internazionale-norme-internazionali-introduzione-alle-norme-internazionali/7/  
- La formazione delle norme Internazionali.
http://www.unipegaso.it/materiali/LMG-01/annoIV/DirInt_DAuria/ModII/Lezione_II.pdf
- La gerarchia delle fonti internazionali.
http://www.tesionline.it/v2/appunto-sub.jsp?p=22&id=735
1. Norme consuetudinarie - compresi i principi generali di diritto comuni agli ordinamenti.
https://it.wikipedia.org/wiki/Consuetudine_(diritto_internazionale)  
2. Trattati - obbligatorietà riposta nella consuetudine pacta sunt servanda.
http://www.tesionline.it/v2/appunto-sub.jsp?p=22&id=735
3. Fonti previste da accordi - gli atti delle organizzazioni internazionali.
http://www.unipegaso.it/materiali/LMG-01/annoIV/DirInt_DAuria/ModV/Lezione_V.pdf

In che rapporto stanno ?
La consuetudine è molto flessibile, poiché può essere derogata da una fonte inferiore, nei limiti in cui la consuetudine lo consente. Oggi si parla sempre più di un gruppo di norme cogenti - ius cogens.

L'art. 53 della Convenzione di Vienna sancisce la nullità di qualsiasi trattato che, al momento della sua conclusione, è in contrasto con una norma imperativa del diritto internazionale generale. Con norma imperativa del diritto internazionale generale si intende una norma accettata e riconosciuta dalla comunità internazionale degli Stati nel suo insieme, come norma a cui non si può apportare nessuna deroga e che non può essere modificata se non da una norma di diritto internazionale generale dello stesso carattere.
Il trattato quindi non può derogare le norme cogenti del diritto internazionale.

L'art. 64 stabilisce che se una norma imperativa di diritto internazionale generale è in contrasto con un trattato, questo diventa nullo e si estingue.
Ma cos'è il “diritto cogente” ?
La Convenzione di Vienna non lo dice, né la dottrina riesce a trovare un criterio di riferimento. Si fa leva sull'art. 103 della Carta dell'ONU: in caso di contrasti tra gli obblighi contratti dagli Stati membri delle Nazioni Unite con il presente Statuto e gli obblighi da esse assunti in base a qualsiasi altro accordo internazionale prevarranno gli obblighi derivanti dal presente statuto. Oggi il rispetto della Carta è considerato fondamentale.
By Alessandro Remigio

TESTO UNICO BANCARIO
https://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/intermediari/TUB_giugno_2015.pdf
https://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/intermediari/TUB-aprile-2014-appendice.pdf

DUDU - Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo
http://www.ohchr.org/EN/UDHR/Pages/Language.aspx?LangID=ITN  
Il 10 dicembre 1948, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti.
Dopo questa solenne deliberazione, l'Assemblea delle Nazioni Unite diede istruzioni al Segretario Generale di provvedere a diffondere ampiamente questa Dichiarazione ed a tal fine, di pubblicarne e distribuirne il testo non soltanto nelle cinque lingue ufficiali dell'Organizzazione internazionale, ma anche in quante altre lingue fosse possibile usando ogni mezzo a sua disposizione. Il testo ufficiale della Dichiarazione è disponibile nelle lingue ufficiali delle Nazioni Unite, cioè cinese, francese, inglese, russo e spagnolo.

LEGGE di RECEPIMENTO 881 del 1977
http://legxv.camera.it/cartellecomuni/leg14/RapportoAttivitaCommissioni/commissioni/allegati/03/03_all_legge1977881.pdf

ARTICOLO 10 della COSTITUZIONE ITALIANA
L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.
La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.
Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge.
Non è ammessa l'estradizione dello straniero per reati politici.
L’articolo 10(3) della Costituzione Italiana prevede che uno straniero al quale nel suo Paese sia impedito di esercitare "le libertà democratiche garantite dalla Costituzione Italiana", ha diritto d'asilo nel territorio italiano, “secondo le condizioni stabilite dalla legge". L’asilo costituzionale è rimasto, per tanti anni, un concetto praticamente disapplicato fino al 1997, quando una sentenza della Corte di Cassazione ha indicato il tribunale ordinario come organo competente per decidere sulla concessione dell'asilo ai sensi della Costituzione, anche in assenza di una legge applicativa. Tuttavia, la legge di applicazione, a tutt’oggi, non è mai stata realizzata.
http://www.governo.it/Governo/Costituzione/principi.html

INTERPRETAZIONE dei TRATTATI INTERNAZIONALI
http://www.enciclopedia-juridica.biz14.com/it/d/interpretazione-dei-trattati-internazionali/interpretazione-dei-trattati-internazionali.htm

SIGNIFICATO di "TRADITIO" nelle OBBLIGAZIONI - Diritto Romano
https://it.wikipedia.org/wiki/Traditio
https://it.wikibooks.org/wiki/Prontuario_di_diritto_romano/Il_negozio_giuridico

SIGNIFICATO di OBBLIGAZIONE nel Diritto
https://it.wikipedia.org/wiki/Obbligazione_(diritto)  
https://it.wikipedia.org/wiki/Obbligazioni_del_diritto_romano

OBBLIGAZIONE di DARE
http://www.dirittoprivatoinrete.it/obbligazioni_di_dare.htm

AUTODETERMINAZIONE dei POPOLI
https://it.wikipedia.org/wiki/Autodeterminazione_dei_popoli

RISOLUZIONE N° 48/141 dell'ALTO COMMISSARIO delle NAZIONI UNITE per la PROMOZIONE e la PROTEZIONE dei DIRITTI UMANI - ASSEMBLEA GENERALE dell'ONU (New York,1994)
http://unipd-centrodirittiumani.it/it/dossier/I-diritti-umani-nel-sistema-Nazioni-Unite/7
http://unipd-centrodirittiumani.it/it/schede/Ufficio-dellAlto-Commissario-delle-Nazioni-Unite-per-i-diritti-umani/45

Ricorso per difetto di Giurisdizione – esempio utile da TRASFORMARE anche per altre esigenze
http://www.life.it/wp-content/uploads/2011/09/ricorso-per-difetto-assoluto-di-giurisdizione.pdf

STATO SOVRANO VENETO: DECRETO NR.07 DEL 18.04.2019
DELEGA al CITTADINO del  POPOLO VENETO.
FUNZIONE PRO TEMPORE - PUBBLICO UFFICIALE VENETO
Questo Governo Veneto Provvisorio (GVP), costituito ai sensi e per gli effetti dell'art.96.3 del Primo Protocollo addizionale (1977) alle convenzioni di Ginevra del 1949 sotto l'egida di questo Movimento di Liberazione Nazionale del Popolo Veneto (MLNV)

PREMESSO CHE
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha la facoltà e autorità di manifestare validamente e coscientemente la propria volontà nel compimento di atti giuridici di cui è palesemente consapevole;
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha la facoltà e autorità del riconoscimento del proprio inalienabile diritto a non essere costretto a eseguire alcunché in relazione a qualsiasi tipo di provvedimento emanato da qualsiasi autorità straniera italiana di occupazione;
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha la facoltà e autorità di non essere e considerarsi suddito dello stato italiano e di non essere obbligato in alcun modo verso di esso;
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha la facoltà e autorità, come essere umano, di affermare in dignità e giustizia la propria nazionalità e cittadinanza Veneta;
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha la facoltà e autorità di ottemperare al dovere morale di opporsi ad ogni artifizio e inganno che lo induca ad essere reso in schiavitù o asservito in qualsivoglia maniera alle autorità d'occupazione straniere italiane.
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha facoltà e autorità di non identificarsi con l'imposta cittadinanza italiana e per l'effetto di non sentirsi obbligato a riconoscere l'illegale giurisdizione dello stato straniero italiano;
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto la facoltà e autorità di rappresentare se stesso;.
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha la facoltà e autorità di riconoscersi per ciò che è per diritto naturale identificandosi nel Popolo Veneto quale comunità di Genti Venete liberamente accomunate da un duraturo sentimento di appartenenza, avente un riferimento comune ad una propria cultura, lingua e una propria tradizione storica e sviluppate su un territorio geograficamente determinato costituito dalle proprie terre d’origine;
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha quindi la facoltà e autorità di riconoscersi di Nazionalità Veneta quale espressione dell’identità del Popolo Veneto di cui sente e dichiara di far parte;
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto la facoltà e autorità di riconoscere come la propria Nazionalità Veneta sia conforme e si manifesti con il concetto di Nazione Veneta, destinata a identificare, qualificare e valorizzare la pluralità della comunità dei Popoli universalmente intesa come umanità;
-  ogni Cittadino del Popolo Veneto ha diritto di difendersi, difendere i propri cari e i propri beni da qualsiasi aggressione, anche con l'uso della forza se inevitabile;
-  che in concorso con questo MLNV ogni Cittadino del Popolo Veneto ha il dovere di ripristinare la legalità sui territori della Serenissima Patria;
-  Il Movimento di Liberazione Nazionale del Popolo Veneto (MLNV) per il tramite di questo Governo Veneto Provvisorio (GVP), considerata l'attuale parziale operatività della Polisia Nasionale Veneta

DECRETA
È attribuita pro tempore la funzione di "UFICIALE FEDERALE PUBLICO" ad ogni Cittadino del Popolo Veneto che si sia autodeterminato sotto l'egida di questo MLNV-GVP col dovere di difendere e raccogliere le prove necessarie e impedire che vengano  commessi e/o portati ad ulteriori conseguenze i delitti in danno del Popolo Veneto e della Nazione, segnalando tempestivamente alla Polisia Nasionale ogni intervento ed eventualmente ogni azione programmata per tale.

WSM
Con onore e rispetto
Venetia giovedì 18 aprile 2019
Sergio Bortotto - Presidente del MLNV e del Governo Veneto Provvisorio
Vedia anche:
http://www.clnveneto.net/ (altri documenti ufficiali dello Stato Veneto, riconosciuti dalla azienda REPUBBLICA ITALIANA spa, sono presenti, nel sito)

Lo sapete che in tutto il pianeta, gli Stati Sovrani riconosciuti tali, sono 196 ?
Tra questi esistono Stati con dei territori molto estesi, come per esempio la Russia, gli Stati Uniti, l'Australia. Ma esistono anche degli Stati così minuscoli, che la maggior parte delle persone, non soltanto ne ignora la loro esistenza, ma non li ha nemmeno mai sentito nominare. 
Vi siete mai chiesti quali sono gli Stati indipendenti più piccoli al mondo ?
Ecco qua la lista con gli Stati indipendenti e sovrani, in Italia.

Stato della Città del Vaticano è nato con il Trattato Lateranense (Patti Lateransi), stipulato tra la Santa Sede e l’Italia in data 11 febbraio 1929 e ratificato il 7 giugno 1929.
Capitale: Città del Vaticano - Superficie (km²): 0,44 - Popolazione: 836 persone
è lo stato indipendente più piccolo al mondo e il suo cuore è costituito dalla famosa Piazza di San Pietro.
Il capo di questo stato è il Papa, monarca assoluto ed unico titolare dei 3 poteri dello Stato (legislativo, esecutivo e giudiziario).
I cittadini vaticani sono i prelati residenti nel Vaticano o chi è nato, anche laico, nello Stato Città del Vaticano.

San Marino è un piccolo Stato al confine tra le Marche e l'Emilia-Romagna. è una Repubblica parlamentare con un'estensione pari a 61,2 km² che ha come lingua ufficiale l'Italiano.
Capitale: San Marino - Superficie (km²): 61,2 - Popolazione: 29.000 persone
Nel 2008 è stata inserita dall'UNESCO nel patrimonio dell'umanità insieme al Monte Titano, sulla quale è situata.
San Marino è divisa in Castelli, i quali a loro volta sono suddivisi in Curiazie, che corrispondono alle frazioni italiane. Il Capo dello Stato della Repubblica di San Marino è il Capo di uno Stato con il più breve mandato al mondo (6 mesi di carica).


ed il Sovrano Ordine di Malta, che però NON ha un suo territorio

Il nuovo SOVRANO STATO ANTARTICO DI SAN GIORGIO

Ecco un'altro stato indipendente:

Liberland; esso si trova a cavallo tra la Serbia e la Croazia:
Il  cui motto è "vivi e lascia vivere".
La particolarità è che le tasse non esistono. Dove si trova ? A poche ore di macchina dall'Italia.
http://www.sapereeundovere.it/nasce-liberland-lo-stato-senza-tasse/
Per registrarsi: https://liberland.org/en/registration/
La sua Costituzione: https://liberland.org/en/constitution/
Descrizione del futuro progetto di questo stato LIBERO:
http://conference.liberland.org/files/downloads/2016_05_Liberland_brochure_komplet.pdf

IL GRANDE INGANNO - La STORIA FALSIFICATA dal POTERE, cioè dai PrePOTENTI
Già Honoré de Balzac diceva: "Ci sono due storie: quella ufficiale piena di MENZOGNE che insegnano a scuola, la storia ad “usum delphini”; e poi c'è la storia segreta, quella che contiene le vere cause degli avvenimenti, una storia ignominiosa".....e che occorre cercare e scoprire attraverso lo studio attento...  
Per capire quanto Honoré de Balzac avesse ragione, retrocediamo al 1302 …
In quell'anno il papa della chiesa cattolica tale Bonifacio VIII emanò la Bolla "Unam Sanctam Ecclesiam", nella quale dichiarò che "Dio" ... affidava tutti i titoli e le proprietà della Terra al papa. Le affermazioni non vennero contestate e per la regola del "silenzio assenso" presero validità "de jure" = per legge.
Poi, arrivarono altre Bolle o, proclamazioni di possesso e potere …
Nel 1455, papa Nicolò V emanò la Bolla "Romanum Pontifex"; nel 1481, papa Sisto IV emanò la Bolla Papale "Aeterna Regis Clementia"; nel 1493, papa Alessandro VI emise la Bolla "Inter Coetera Divinae”.
Nell'insieme quelle Bolle definirono che tutte le Terre terrestri, sarebbero state di proprietà del papa, che i regnanti avrebbero governato sulle proprietà del papa per mandato di esso, che TUTTI gli umani dovevano essere considerati "incapaci di intendere e volere" e pertanto soggetti ad amministrazione coatta.

Ecco come la chiesa cattolica che governava l'Europa dal 400 era volgare in poi, definiva nel medio evo, gli uomini:
PAPA BONIFACIO VIII (1235-1303), sue Citazioni:
"Io do importanza alla vita di un altro quanto ne posso dare a un fagiolo. Gli uomini hanno un'anima del tutto uguale a quella delle bestie. Il vangelo insegna più menzogne che verità: il parto di una vergine è assurdo; l'incarnazione del figlio di Dio è ridicola; il dogma della transustanziazione è una pazzia.
Le quantità di denaro che la favola di
Cristo ha apportato ai preti è incalcolabile. Le religioni sono state inventate dagli ambiziosi per ingannare gli uomini. Gli ecclesiastici non possono comunicare con il popolo perché la loro fede e la loro credenza non è la stessa. L'abbandonarsi ai piaceri sessuali con una bambina o con un ragazzo è un atto da considerarsi privo di peccato come stropicciarsi le due mani insieme. Il nostro solo scopo è quello di vendere nelle chiese tutto ciò che gli idioti vogliono".
Queste parole pronunciate da papa Bonifacio VIII sono state riportate dallo studioso e storico Jean Villani nella sua opera "Cronaca" scritta durante il Giubileo a Roma nel 1300.

PAPA LEONE X (1475-1521), sue Citazioni:
Dichiarò al Cardinal Bembo: "
Tutti sappiamo bene quanto la favola di Cristo abbia recato profitto a noi e ai nostri più stretti seguaci".

PAPA PAOLO III (1468-1549), sue Citazioni:
Dichiarazione a Mendoza, ambasciatore di Spagna al Vaticano:
"Cristo non è altri che il sole adorato dalla setta mitraica e Giove Ammone rappresentato nel paganesimo sotto forma di montone e agnello. La sua incarnazione e resurrezione sono riprese da Mitra, così come l'adorazione dei re Magi. Mitra e Gesù sono la stessa persona, non esiste nessun documento storico valido per sostenere l'esistenza di Cristo e la mia convinzione è che non è mai esistito".


Quindi, i termini della schiavizzazione vennero ulteriormente "perfezionati" nel 1531 in Inghilterra, già proprietà del pontefice come ormai tutto sulla Terra. Con il "Convocation (Soul and Enslavement) Cestui Que Vie", ogni essere vivente venne dichiarato "disperso in mare" e ciò che era incustodito, di proprietà di chi l'avrebbe saputo condurre, quindi (…per delega della chiesa…), dello Stato o Regno.
Dal momento del nostro concepimento, per circa 9 mesi (tutti gli esseri umani), siamo immersi nel liquido amniotico (acqua). Quindi, essendo immersi, nell'acqua, siamo considerati, dai prePotenti: DISPERSI IN MARE.
Poi  veniamo alla luce, ci manifestiamo al mondo alla nascita con il parto.
Ad un certo punto arriva il medico e/o l’ostetrica (o l'incaricato del comune) che presenterà ai neogenitori un documento prestampato su cui apporre la firma dei genitori o di uno di essi.
Mentre i neo genitori gioiscono, piangono, contenti di avere dato un nome alla loro creatura, vedi
Il diritto al nome proprio per identificarci - al parto, incuranti di tutto ciò che succede loro intorno, la "maledizione SCHIAVISTA" comincia a produrre i suoi effetti.
I neo genitori, inconsapevolmente, in quanto ingannati e tenuti all’oscuro con la loro CONSENSUALE FIRMA,  accettano di dare il proprio bambino in AFFIDAMENTO allo Stato, il quale considerando il nascituro ancora DISPERSO IN MARE (in quanto non ha rivendicato i suoi diritti) si ARROGA il DIRITTO di AMMINISTRARE tutti i suoi interessi e beni.

In quel tempo (1531 era volgare) nacque pure il certificato di nascita, che inquadrò l'individuo come "straw man", cioè, "uomo di paglia".
Termine che trae origine dalla pratica militare di creare fantocci imbottiti di paglia impiegati come bersagli nell'addestramento, a somiglianza delle persone. è l'equivalente di "fantoccio", privo di volontà e iniziative proprie. - vedi: UOMO DI PAGLIA

L'opera di annientamento dell'Essere umano però, non era al culmine e il cappio si strinse ancora un pò nel 1666 a Londra:
il Parlamento inglese emanò un atto chiamato Cestui Que Vie Act 1666 con il quale tutti gli uomini e le donne, poiché dispersi nel grande mare, dovevano essere dichiarati morti dopo dieci anni (10) dalla nascita, pertanto, mai divenuti adulti.
Tutt'ora il certificato di nascita e TUTTI i documenti UFFICIALI emessi dallo stato e di sua proprieta (ciò vale anche per noi italiani, poiché tutto ha origine dalle Bolle papali e dal Diritto Vaticano e tutto il pianeta è proprietà del papa e papato - vedi PDF su Vaticano proprietario degli Stati Uniti ?), con essi ci dichiarano "straw man", "dispersi in mare", (NdR: perche siete nati dalla placenta, cioè nel mare nostrum) quindi, resi "defunti" entro il decimo anno di età e giuridicamente nelle mani del Trust "Cestui Que Vie" e loro dicono che ti hanno raccolto in mare come disperso, quindi tu sei di loro proprietà in quanto secondo loro codice marittimo ti hanno salvato dal mare...e ti portano in porto con la loro nave, (la chiesa cattolica) fornendoti il loro "passa-porto" (i documenti) per entrare nella terra ferma.
Ora, se vuoi trovare la quadratura del cerchio, chiediti chi fondò il sistema bancario, fu la "Milizia di Cristo", meglio conosciuta come Ordine dei Templari

vedi: qui la descrizione di parte della schiavitù prepetrata dal Papato/vaticano e chiesa cattolica totalmente incoerente, anzi assassina e schiavista.
Lettera inviata allo pseudo papa, FRANCESCO BERGOGLIO, in realta’ solo vescovo di Roma, inviatagli sulle schiavitu’ perpetuate anche dal Vaticano/chiesa cattolica/papato, sugli esseri umani e su gli stati del mondo:

11 luglio 2016

Sua Santità Francesco
00120 Stato della Città del Vaticano, EUROPA

Carissimo Francesco,
oggi ti scriviamo riguardo al regolamento di tutti i debiti dovuti al vero Dio, alla vera Chiesa universale, a noi, alla nostra famiglia, ai nostri connazionali e a tutte le persone di questo mondo. Sono passati tre anni da quando hai pubblicato il tuo "Motu Proprio".
È scritto che quando ciò che è vero viene, ciò che è falso deve passare.
È anche scritto che Satana è "il Padre di tutte le menzogne", in modo che non vi siano dubbi sulla provenienza delle menzogne
e sul destino ultimo di quelle menzogne.
È anche scritto che Yeshuah verrà di nuovo e allo stesso tempo, promette di essere sempre con noi .
Il significato di questo è ora chiaro. Non se n'è mai andato. Lui vive in noi. È qui e ora è tempo che finiscano il Regno delle Bugie e il Sovrano di Satana.
Siamo tra quelli designati per distruggere dal nostro lignaggio predetto e scritto sull'altare della Chiesa Inviolabile.
Ora dobbiamo attirare la vostra attenzione su alcuni fatti chiaramente indicati nella Bibbia.
Continua QUI: Cattolicesimo e le sue incoerenze (guardare in fondo alla pagina)

NOTA BENE
Bolle papali: i concetti espressi da esse, l'unicità del papa, chiesa e sua organizzazione, sono entrati come concetti simili, cambiando i nomi....,anche nelle successive giurisprudenze in genere più italiane che europee e poco in quelle anglosassoni !

ma e  teniamo sempre presente che comunque guardiamo le bolle papali e le altre leggi dei prePotenti, queste hanno SEMPRE indirizzato le varie giurisdizioni dei vari "stati" mafiosi del mondo ad inserire i concetti di "proprietà sulle Persone fisiche umane, sui terreni e gli esseri viventi che vivevano nelle zone da loro conquistate con violenza, frode ed inganno", che essi hanno dichiarato essere "Stati"........per cui in sintesi ed in fatto ci ritroviamo sempre e comunque in uno stato di SCHIAVITù...fino a quando non ce ne rendiamo consapevoli ed iniziamo la via della liberazione dalla schiavitù nei vari modi che stiamo sperimentando sulla nostra pelle, oggi, nelle varie parti del mondo. Buon percorso a tutti quanti.
Un fatto sul quale riflettere: come mai il PASSAPORTO si chiama cosi ? …e non si chiama Passepartout ?... per caso ci fanno passare da un "porto".... ricordiamoci che le parole hanno MOLTO senso quando vengono meglio definite.....

A proposito del DIRITTO in Italia, delle bolle Papali, del diritto Ecclesiastico e del Papa:
il diritto in Italia era fondato sul diritto Canonico, diritto Marittimo e diritto Ecclesiastico. Il diritto scritto è stato introdotto dalla chiesa cattolica di Roma.
Nel 2000 il Papa Wojtyla, chiedendo scusa per i peccati commessi dalla Chiesa nella storia, ha ammesso il disonore facendo decadere il diritto Canonico (essendo la chiesa la massima Corte di diritto, avendolo inventato in forma scritta, nel momento in cui cade in disonore annulla il diritto stesso).
In Italia e nel Mondo anche il diritto Marittimo è decaduto con il disonore nel 2009 quando il Papa Ratzinger ha dovuto ammettere il disonore per i peccati di pedofilia di cui la Chiesa Cattolica Romana si è macchiata.
In Italia e nel Mondo anche il diritto Ecclesiastico è crollato con le dimissioni del Papa del 25 Febbraio 2013 in seguito al mandato di arresto spiccato dal Common Law (ITCCS - International Tribunal Crimes of Church and State) per la responsabilità civile e penale per i CRIMINI su migliaia di bambini canadesi e non solo canadesi, reati odiosi e perniciosi di cui nessuno si è ancora presentato per risponderne, anzi si continua omertosamente a proteggere e tutelare anche i responsabili del Vaticano.
Attualmente sembra che la chiesa Cattolica di Roma sia sprovvista della massima autorità rappresentante, poiché lo stesso Padre Francesco (Jorge Mario Bergoglio, vescovo di Roma e quindi antipapa, perche convive con l'attuale papa Ratzinger, ancora vivo), infatti si è presentato pubblicamente come Vescovo di Roma, diverso da  insediarsi come Papa (rifiutando inoltre al suo insediamento, di indossare gli ordinari paramenti che contraddistinguono la figura papale, perche consapevole del diritto canonico).
In realtà il Codice Canonico impedisce che vi siano in vita due papi, quindi siccome per ora il papa precedente (Ratzinger) non è morto, il vescovo di Roma non può essere eletto come papa....quindi fa finta di esserlo, tanto i fedeli, figli di Fracchia...non ne capiscono nulla..e si bevono la farsa.
vedi: Diritto Canonico + Diritto Ecclesiastico + Diritto marittimo
vedi: PDF della Bolla Papale + Abolizione del papato nel 2014, vedi QUI + Il sistema delle Bolle Papali Società senza contanti


Per il diritto gli umani sono qui sulla Terra con il diritto di usufrutto...
Fonte: "Il corpo umano come oggetto di diritto".
Come potete notare secondo questi malati di mente, siete in usufrutto. Creano artefatti perché vi ritengono il nulla cosmico incapaci di comprendere. Vi amministrano come se foste cose, delle merci....
Siete ancora convinti di essere padroni di voi stessi, senza un vero risveglio ?
Prendete coscienza ORA !! - By Raffaele Gavuglio


Ricordo a tutti i lettori che:
....La "storia" è sempre scritta dai vincitori i quali NON raccontano la Verità Vera, ma solo quella che loro vogliono far credere, insomma “cambiare” per non cambiare NULLA, anzi per fottere maggiormente i figli di "Fracchia"....e questi ultimi la bevono e se ne nutrono, rimanendo come dice l'Apocalisse "innebriati dal vino dalle fornicazione della bestia", il sistema di SCHIAVISMO degli Stati e dei Banchieri & C.....sui popoli del mondo !

NON ESISTE NESSUN CONTRATTO SOCIALE, con gli stati....!
By Guglielmo Piombini
Il Problema del’autorità politica. Un esame del diritto di obbligare e del dovere di obbedire, scritto da Michael Huemer (Liberilibri) è un capolavoro di filosofia politica destinato a diventare un classico del pensiero libertario. L’autore insegna filosofia all’Università del Colorado e si definisce un “estremista ragionevole”.
Le sue riflessioni, infatti, prendono l’avvio da premesse condivise da tutti, ma giungono a conclusioni radicali. Con uno stile chiaro e pacato Huemer dimostra che solo una società anarco-capitalista è compatibile con le convinzioni morali più comuni.
Il problema centrale affrontato nel libro è quello della giustificazione dell’autorità politica.
Per quale motivo, si chiede Huemer, 535 persone a Washington US, hanno il diritto di dare ordini a 300 milioni di altre persone ?
E perché gli altri devono obbedire ?
E per quale ragione, potremmo chiederci noi, 945 personaggi di dubbia levatura morale e intellettuale riuniti a Roma possono comandare su 60 milioni di persone che abitano la penisola italica ?
Secondo Huemer nessuna filosofia politica, tra quelle più accreditate, riesce a dare una risposta soddisfacente a queste domande.

Non esiste alcun contratto sociale
Stando alla teoria più diffusa, esisterebbe un patto tra lo Stato e i cittadini in base al quale il primo si impegna a fornire alcuni servizi pubblici e i secondi a rispettare le leggi e a pagare le tasse.
I moderni teorici del contratto sociale spiegano che si tratta di un accordo implicito, tacitamente approvato dagli individui con il proprio comportamento anche se non l’hanno realmente sottoscritto.
Huemer riesce però facilmente a dimostrare che, nel caso del contratto sociale, non ricorrono nemmeno le condizioni minime richieste per la validità di un contratto tacito, a partire dall’eccessiva onerosità e dall’impossibilità di recesso.

Huemer demolisce anche la variante del contratto sociale elaborata da John Rawls, secondo cui gli attuali sistemi socialdemocratici sarebbero il risultato di una ipotetica contrattazione tra individui razionali posti in una posizione originaria di assoluta uguaglianza.
Il celebrato filosofo di Harvard tuttavia non ha spiegato le ragioni per cui tutti coloro che partecipano all’accordo iniziale dovrebbero essere favorevoli alla creazione di un governo statale con le caratteristiche a lui gradite. Niente, ad esempio, autorizza l’autore di Una teoria della giustizia a escludere, tra le persone ragionevoli che si trovano a discutere nella posizione originaria, coloro che non vogliono sottostare a nessun governo, come gli anarchici.
Huemer critica anche il linguaggio filosofico contorto, asettico e da iniziati, usato da Rawls e da molti suoi colleghi. Il “filosofese” ha la funzione di ammorbidire gli ostacoli emotivi all’accettazione dell’autorità dello Stato e incoraggiare atteggiamenti di rispetto e di sottomissione alle istituzioni di potere. Serve ad agghindare con abiti sobri e civili la discussione su chi dovrebbe essere sottoposto a violenza.

Hobbes aveva torto
Un argomento di tipo più utilitarista afferma che se molti cittadini si rifiutassero di obbedire alle leggi e di pagare le tasse lo Stato crollerebbe lasciando la società nel caos più completo. Il risultato, secondo la spaventosa descrizione dello stato di natura fatta da Thomas Hobbes, sarebbe la guerra costante di tutti contro tutti. Non ci sarebbero industria, commercio o cultura, perché ognuno cercherebbe di depredare il prossimo e vivrebbe con la paura costante di una morte violenta. L’autorità politica è dunque giustificata dalla necessità di impedire le terribili conseguenze derivanti dall’assenza di un governo.

Questo scenario catastrofico sembra però poco realistico, anche perché non è facile portare degli esempi storici a suo sostegno.
Le famiglie e gli individui che convivono in aree isolate, lontane dalle istituzioni governative, normalmente non si comportano nel modo ipotizzato da Hobbes. In tali circostanze aggredire i propri vicini per rapinarli sarebbe un comportamento veramente illogico. I rischi di attaccare qualcuno dotato di una forza analoga alla propria superano di gran lunga i benefici, perché l’aggredito o i suoi famigliari potrebbero difendersi o reagire in ritorsione. Gli atteggiamenti violenti inoltre suscitano la diffidenza degli altri abitanti, che adotterebbero misure preventive.
La verità è che, con buona pace di Hobbes, la maggior parte degli esseri umani non è sociopatica, ma desidera vivere in pace col prossimo. La grande maggioranza delle persone ha forti obiezioni morali e forti sentimenti negativi nei confronti della violenza e del furto, e quando la prudenza e la morale puntano verso la stessa direzione, osserva Huemer, praticamente tutti sceglieranno quel percorso.

Prendiamo un esempio moderno, quello del Far West americano. Il 98 per cento degli uomini del West lavoravano duramente tutto il giorno, e mai si sarebbero sognati di attaccare il prossimo. Malgrado l’assenza dello Stato, i fuorilegge non superavano il 2 per cento della popolazione, e quasi mai riuscivano a farla franca. Il maggior storico della Frontiera, Frederick Jackson Turner, ha giudicato “miracoloso” il modo pacifico con cui vennero colonizzati gli immensi spazi dell’Ovest americano.
La ragione è chiara: poiché quasi tutti erano armati, non vi era nessuno dotato di una superiorità tale da poter attaccare il prossimo senza correre rischi personali.
Nel West la rivoltella Colt veniva chiamata, giustamente, “la grande equalizzatrice”.

Il principio strategico generale, spiega Huemer, è che l’uguaglianza di potere genera il rispetto. Nessuna persona razionale ha interesse a entrare in un conflitto violento con avversari che hanno la stessa forza. Le probabilità di perdere il conflitto sono troppo alte. Anche il vincitore apparente, probabilmente, starà peggio che all’inizio del conflitto, perché il danno causato dal combattimento è quasi sempre maggiore del valore delle risorse che vengono contese. Per queste ragioni gli individui ragionevoli, se non sono costretti, combattono solo battaglie difensive.
L’esistenza dello Stato crea invece un grande squilibrio di potere a favore di alcuni individui, eccitandone i desideri predatori.
La presenza all’interno alla società di un’organizzazione enormemente più forte di tutte le altre toglie a coloro che ne fanno parte ogni timore dettato dalla prudenza. I membri dello Stato sanno di non correre alcun rischio di ritorsione, e possono quindi opprimere le proprie vittime in totale sicurezza. All’opposto di quanto pensava Hobbes, è la concentrazione di potere che genera l’abuso.

Le responsabilità morali degli agenti dello Stato
Non è un caso che tutti i grandi crimini di massa siano stati organizzati e portati a termine da un’autorità politica.
L’esperienza storica e diversi esperimenti psicologici condotti nelle università americane hanno dimostrato che le persone sono molto più disposte a violare le comuni norme morali quando glielo ordina l’autorità. Infatti, che si tratti dell’agente della polizia segreta che tortura l’oppositore politico o del funzionario di Equitalia che rovina l’imprenditore inducendolo al suicidio, i persecutori giustificano sempre il proprio operato richiamandosi al rispetto dell’autorità. Le frasi tipiche sono: eseguivo gli ordini, facevo rispettare la legge.

Per il giovane filosofo del Colorado queste azioni non hanno scusanti. I funzionari statali non dovrebbero mai eseguire ordini ingiusti: un soldato dovrebbe rifiutarsi di combattere una guerra ingiusta; un poliziotto dovrebbe lasciare in pace una persona perseguitata da norme arbitrarie; un giudice dovrebbe fare tutto ciò che è in suo potere per piegare il risultato a favore dell’imputato accusato da leggi inique, assolvendolo o infliggendogli la pena minima possibile. I dipendenti statali che si trovano regolarmente, per le esigenze del proprio lavoro, a prendere parte all’ingiustizia (prendiamo il caso dei funzionari dell’Agenzia delle Entrate che, come ha denunciato Luciano Dissegna, si arricchiscono rovinando interi settori produttivi) dovrebbero dimettersi e cercare una professione più giusta.

Il fatto che questi dipendenti rischino il licenziamento nel caso non applichino la legge è irrilevante. Supponiamo, ipotizza Huemer, che io ordini al mio autista di fermarsi e picchiare un bambino per strada, minacciandolo di licenziamento nel caso non esegua l’ordine. Se l’autista scende e malmena il bambino, non può discolparsi dicendo “Sto solo facendo il mio lavoro.
Non faccio io le regole”. L’autista dovrebbe rifiutare tali ordini, anche se ciò ha come risultato di perdere il suo lavoro, e lo stesso vale per il funzionario di Stato.
Purtroppo queste raccomandazioni di Huemer non vengono quasi mai eseguite. Gli impiegati statali di solito fanno rispettare qualsiasi politica, giusta o ingiusta, venga loro ordinata. Non importa quanto uno Stato sia illegittimo, violento, ladro o corrotto: esiste quasi sempre un ampio numero di dipendenti pubblici pronti a sostenerlo. Questi zelanti impiegati non possono andare esenti da colpe, se non hanno fatto abbastanza sforzi per scoprire dove sta il loro vero dovere morale. Quando cade il sistema politico per cui lavorano, dovrebbero salire sul banco degli imputati.

Se la legittimità dell’autorità statale è dubbia o indimostrabile, allora la disobbedienza agli ordini del governo è giustificata molto più spesso di quanto non sia generalmente riconosciuto. Secondo Huemer sfidare le leggi ingiuste non è mai sbagliato.
Non rispettarle in privato è perfettamente accettabile, e sfidarle in pubblico,
come fa ad esempio Giorgio Fidenato, è un atto di coraggio encomiabile. Tuttavia la disobbedienza non è moralmente obbligatoria quando appare troppo temeraria. Vista la severità e la credibilità delle minacce comunemente lanciate dallo Stato nei confronti dei trasgressori della legge, scrive Huemer, nella maggioranza dei casi la sfida è troppo azzardata, come sarebbe imprudente, quando un rapinatore ti punta addosso una pistola, rifiutarti di consegnare il portafogli. Ma non è eticamente sbagliato.

La psicologia dell’autorità e la Sindrome di Stoccolma
Anche per ragioni psicologiche, la sottomissione allo Stato è molto più frequente della disobbedienza. Huemer fa notare che i cittadini sono soggetti a sviluppare nei confronti dello Stato gli stessi sintomi delle persone colpite dalla Sindrome di Stoccolma, quello sconcertante meccanismo psicologico, osservato numerose volte e dettato forse dall’istinto di sopravvivenza, che porta gli ostaggi a solidarizzare con i rapitori.
Infatti, quando una persona è completamente assoggettata a un’altra e non ha alcuna possibilità di fuga, l’unica sua speranza di salvezza consiste nel creare un rapporto di amicizia con il proprio sequestratore. Inconsapevolmente la vittima del sequestro finisce per sviluppare un sentimento di simpatia verso il proprio carnefice, e si illude di vedere in lui dei segni di gentilezza, anche solo sotto forma di mancanza di abusi.
In maniera del tutto analoga, molte persone tartassate, maltrattate o angariate dallo Stato continuano a pensare, a dispetto dell’evidenza contraria, che il proprio Stato sia fondamentalmente buono perché offre qualche servizio, per quanto scadente, o perché non abusa del proprio potere quanto altri Stati nella storia.

L’obiettivo libertario: la condanna universale dello Stato e della tassazione
La depredazione e lo sfruttamento, conclude Huemer, non si verificano solo perché gli esseri umani sono egoisti. Sono necessarie due condizioni: l’egoismo individuale, e il fatto che alcuni individui siano molto più potenti di altri. Le soluzioni stataliste a questo problema sono sbagliate perché rafforzano la condizione stessa che con più probabilità causa il comportamento predatorio: la concentrazione del potere. Occorre invece percorrere la via opposta, favorendo la più estrema decentralizzazione del potere.
Nella seconda parte del libro l’autore spiega nei dettagli come potrebbe funzionare una società priva di un governo centralizzato.
La sua proposta coincide in larga misura con il modello anarco-capitalista descritto da
Murray N. Rothbard o Hans-Hermann Hoppe: la protezione dovrebbe essere fornita da agenzie private di vigilanza in concorrenza tra loro; la giustizia da arbitri scelti dalle parti; le strade e altre opere pubbliche da associazioni di proprietari come nelle città private americane.
Non dovrebbero esserci organi legislativi, perché la
Legge emergerebbe dai contratti tra privati, dalle consuetudini o dalle sentenze pronunciate dai giudici sui singoli casi, come nella Common Law.

Huemer è convinto che prima o poi questa società sarà realizzata, perché intravede nel cammino dell’umanità uno sviluppo intellettuale coerente con un movimento nella direzione dell’anarco-capitalismo. Le generazioni future probabilmente troveranno scontate cose che oggi molti hanno difficoltà a vedere. La risposta negativa alla domanda “Esiste un gruppo speciale di persone con il diritto di utilizzare minacce di violenza per costringere tutti gli altri a obbedire ai loro ordini, anche se questi sono sbagliati ?” potrà sembrare talmente ovvia da non meritare neanche una discussione.

La condanna universale della tassazione, in quanto istituzione malvagia e degradante, potrebbe rappresentare una conquista di civiltà paragonabile al rifiuto della schiavitù. La tassazione infatti autorizza alcuni individui, proprio come nei sistemi schiavistici, ad espropriare con la forza i frutti del lavoro di altri. Le persone ragionevoli dovrebbero riflettere su quanto sangue, dolore e violenza è costata all’umanità l’accettazione della pratica della tassazione.
I giganteschi apparati fiscali, con i loro controlli asfissianti, le costrizioni, le intimidazioni e le confische non avvelenano forse l’intera vita sociale ? Non sono pratiche indegne delle persone civili,
come ha denunciato anche il filosofo tedesco Peter Sloterdijk ?
La risposta di Huemer sembra chiara: la sopravvivenza degli Stati e dei loro barbarici sistemi di tassazione appare sempre più incompatibile con il progresso morale dell’umanità.
Tratto da:
http://www.rischiocalcolato.it/blogosfera/non-esiste-alcun-contratto-sociale-e-hobbes-aveva-torto-143475.html

Vedi queste pagine preparate da un avvocato italiano
http://dottdemetriopriolo.simplesite.com/
Perchè dichiararsi Sovrani ? - By avv. Demetrio Priolo
- Per ulteriori informazioni vedi QUI: http://www.cvacnationitalia.net
Gruppo Ufficiale dei Members del CVAC nation Italia:
https://www.facebook.com/groups/137611743588789/


Il problema dell’autorità politica – Un esame del diritto di obbligare e del dovere di obbedire, di Michael Huemer.
Traduzione di Cristina Ruffini. L’autorità. Ovvero il potere. La giustificazione dell’autorità del governo. Un concetto importante, difficile, fondamentale. L’autorità, inoltre, è persino qualcosa di più del potere che si esercita. L’autorità ha anche a che fare con la suggestione. Per questo si distingue sempre infatti fra autorità e autorevolezza. Chi è autoritario utilizza solo il verbo imperativo, chi è autorevole non ha nemmeno bisogno di parlare per essere rispettato e seguito. Basta un suo cenno e l’uditorio si cheta, e ascolta rapito. Attende il suo insegnamento. I diritti e i doveri, poi, sono un altro tema spinoso. Generalmente si pretendono i primi, in ossequio al senso di giustizia, ma non si è altrettanto severi con sé quando si viene meno a uno dei propri doveri. Anzi, di norma, con le dovute eccezioni, gli onori vengono ricercati, gli oneri rifuggiti.
L’autore prende in esame tesi a favore della statualità apparentemente inoppugnabili, e attraverso un poderoso impianto argomentativo e numerosi esempi applicati a diversi campi (giustizia, welfare, economia, sanità, ambiente, immigrazione, estetica, ecc.), mostra come si rivelino in realtà molto meno ragionevoli di quanto possano sembrare, vedi la teoria del contratto sociale, o la difesa nazionale intesa come bene pubblico da finanziare con la tassazione.
Nella prima parte, intitolata “L’illusione dell’autorità”, Huemer decompone la statualità e mette il lettore di fronte alla coercizione concreta, al di là delle formule politiche.
Nella seconda, intitolata “Una società senza autorità”, tratteggia i contorni dell’anarchia come un estremismo sorprendentemente ragionevole.
Huemer, insegnante di filosofia presso l’Università del Colorado, scrive un libro che oltre ad essere insospettabilmente chiaro (e dire che l’argomento non solo non è dei più semplici, ma non è nemmeno uno di quelli che meglio di altri si presta a essere fecondato da un guizzo di estro narrativo) è ambizioso e fa riflettere, su ciò che crediamo naturale ma invece appare con ogni evidenza artificiale se non artificioso, e apre prospettive interessantissime, e autenticamente liberali e libertarie.

Il risultato di tutte queste azioni CRIMINALI degli "stati" (aziende private agli ordini dei Banchieri & C....) è che,  tutti noi Esseri Viventi viviamo MALE in questo Pianeta, gestito, controllato, sottomesso e schiavizzato da questi CRIMINALI = i BANCHERI ed i "Religiosi" !
Infatti:

"L'attuale creazione di denaro dal nulla operata dal sistema bancario è identica alla creazione di moneta da parte di falsari. La sola differenza è che sono diversi coloro che ne traggono profitto" (By Maurice Allais, premio Nobel per l'economia)
 


Il sistema di SCHIAVISMO basato sul DEBITO
 

 

Guardate questi video, vi illustrano come i CRIMINALI BANCHIERI ed i prePOTENTI, ci hanno resi SCHIAVI....malgrado che fin dall'antichità si indicasse all'Umanità che l'AmOR di sè e del proprio prossimo, assieme a quello per la Natura nostra madre, fossero le prime Leggi dell'Uomo (femmina- maschio), che nei fatti sono derivanti dalle Leggi Cosmiche della manifestazione del Creato.
Queste Leggi si sono tramandate, malgrado che i vari re, governanti, dittatori, prePotenti, le avessero calpestate in tutte le parti del Mondo e risorgevano nei vari popoli stanchi delle oppressioni che subivano, arrivando da tutte le parti della Terra, e dal medio-oriente, Africa, arrivarono anche nel cristianesimo in forma meno prepotente...ma comunque indicante la via da seguire...
es. Anno 1222 dell’era volgare:
La Carta Manden (mai confutata e quindi in vigore, nonché precedente alle bolle papali anno 1302)
Dopo un preambolo indirizzato alle dodici parti della Terra ed nel nome di Mande’ tutto intero, la Charta elenca 7 dichiarazioni con vocazione universale:
1 - “ogni vita è una vita e nessuna e’ superiore ad un’altra; NESSUNO faccia torto al suo prossimo e nessuno lo martirizzi”
2 - “il torto richiede una riparazione”
3 - “aiutatevi reciprocamente”
4 - “veglia sulla patria”
5 - “combatti la servitù e la fame”
6 - “che cessino i tormenti della guerra”
7 - “chiunque è libero di dire, di fare e di vedere”

Questa Charta è permeata di AmOr...base delle Leggi Cosmiche + Comandamenti + Diritti dell'Uomo
Quindi è evidente che qui sono elencati e ricordati di nuovo, i Principi di Diritto alla Vita, di uguaglianza, libertà e di non discriminazione e schiavitù !
In questa carta del 1330 dell'era volgare, si ri-trovano il Rispetto della Vita nelle sua varie forme, Amore, Verità, Giustizia, Libertà,  Equità e Solidarietà, indicando la strada della NON SCHIAVITU ed identifica la violenza come parte scatenante della guerra.
vedi: Manuale dei Diritti dell'Uomo PDF dal sito Senato.it

 

Road Toll Dodger Santos Bonacci The Uncensored Truth

SOVRANO Individuale (precisazione, lo è SOLO colui che pratica: Amore, Verità, Giustizia, Liberta’, Equita’ e Solidarieta’)
Qualcuno ci rimprovera di essere "anarchici", dando impropriamente a quel termine un significato di "caos", (per la mancanza di comprensione delle vere definizioni della parola stessa, che al contrario indica l'Ordine nel rispetto di Sè, degli Altri e della Natura = Anarchia (dal greco antico: àν-àρχή, (dal greco antico, àν, assenza + àρχός, leader o governatore) è l'organizzazione societaria agognata dall'anarchismo basata sull'idea libertaria di un ordine fondato sull'autonomia e la libertà degli individui, contrapposto ad ogni forma di potere costituito compreso quello statale), ma, come ben illustra il Sovrano Alessandro di Gaia:

"La parola "anarchia" non ha nulla a che fare con il "caos", anzi è vero il contrario; solo quando ci sono individui che impongono la loro autorità con violenza su altri, c'è il caos, non quando la società è composta da individui sovrani senza padroni e senza schiavi nel rispetto di ciascuno. Solo quando c'è la vera libertà di esistere in un mondo senza padroni e senza schiavi, c'è l'ordine e non il caos. Se ci si considera sovrani e si comprende (consapevolmente o inconsapevolmente) di non essere schiavi si è liberi e "anarchici" nella corretta accezione". 

Queste ulteriori pagine ( 1 + 2 + 3 + 4 + 5 + 6 + 7 + 8) vi informano su:

1 - Liberazione dalla Schiavitù di Matrix, il $ixT€ma (finanziario, religioso, politico, ecc.) e sapere come e perché vi hanno resi SCHIAVI  ?
2 - Cosa potete fare ridurre e/o eliminare questa schiavitù ?
3 - Cosa si nasconde dentro e dietro i documenti (oggetti, non soggetti) di “identità “ che vi hanno propinato (C.Identità,  Cod. Fiscale, Passaporto, Tessera sanitaria,  ecc.) ?
4 - Cosa potete fare per salvaguardare Voi stessi la vostra famiglie ed i vostri beni dall’assalto dello Stato, Ag. delle Entrate ed Equitalia, Banche, ecc. con gli opportuno documenti Legali, creando il vs. TRUST estero, unicamente sotto i diritti dell'Uomo e la giurisprudenza internazionale !
5 - Come fare per salvaguardare anche la vostra salute senza farmacivaccini, ma con la Natura !
6 - Sovranità monetaria regalata ai banchieri da decenni, che ci hanno immesso in un debito pubblico immenso FASULLO, per ricattarci con esso…
7 - il Debito pubblico NON esiste, ma ci strozza, perché ?
8 - Chi vi ha in modo truffaldino "prestato" dei soldi (es.: finanziarie e/o banche) sono veramente i proprietari del presunto “credito” o del denaro ?
9 - Come fare per liberarvi dalla disinformazione dei mass media (TV, giornali, riviste “scientifiche”) ?
10 - Volete vivere più felici e per SEMPRE ?

La consapevolezza vi libererà dalla SCHIAVITU’ di questo stato in mano ai privati e colluso con il malaffare che è nato con la Violenza, la truffa, la corruzione, vedi: Garibaldi, Cavour, i Savoia, la mafia, gli inglesi.....
Dopo esservi resi consapevoli di queste orribili realtà, divulgate ed insegnate queste informazioni  a tutti coloro che conoscete.
Una lettura  all’insegna della VERA INFORMAZIONE su Voi stessi.
Viva la Libertà !

Vedi queste pagine preparate da un avvocato italiano
 
http://dottdemetriopriolo.simplesite.com/
Perchè dichiararsi Sovrani ? - By avv. Demetrio Priolo

Le banche non prestano denaro, vendono solo debiti...!
il denaro che inseriscono nei conti correnti dei loro "clienti" è creato dalla vostra firma, quindi è vostro, infatti quel denaro non è nel bilancio della banca precedentemente alla vs firma....perché è vostro e non della banca, esso è creato per voi dalla banca proprio dal NULLA !.....non è suo !
......quindi NON dovete NULLA alla banca, nè capitale, nè interessi !
Il documento che vi fanno firmare è una TRUFFA !
…fatevi furbi sono dei CRIMINALI TRUFFATORI assieme allo…. stato mafioso che li protegge....sulla pelle dei sudditi SCHIAVI !

Inoltre le banche evadono enormemente il fisco perché immettono le cifre del denaro che dicono FALSAMENTE di prestare, denaro che hanno emesso dal NULLA, nei loro bilanci come "debito" e non come credito, come dovrebbe essere, ed in questo modo non pagano le tasse sui capitali che sottraggono con l'inganno a chi ha firmato quel fatidico modulo, sulla cui firma hanno creato dal NULLA il denaro per il loro cliente che in realtà è suo REGALATO dal NULLA.
QUINDI Sono anche dei LADRI ! ed EVASORI mostruosi ! e non pagano neppure I'VA sul servizio fatto....né le tasse sul nero che NON registrano negli utili !

Creazione del denaro dal nulla:
http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1057521914001070

PAGARE GRATIS CREANDO EURO  - By avv. Marco Della Luna
(qui trovate i modelli delle lettere per pagare in €uros scritturali e la spiegazione sul come e cosa fare)  -  09/10/2016

I governi e le autorità monetarie, come pure i tribunali, accettano come un dato di fatto legittimo che le banche commerciali creano euro con mezzi contabili, cioè semplicemente mediante digitazioni elettroniche, per eseguire pagamenti e prestiti, anche se nessuna norma dà loro questo potere.
In effetti, il Trattato di Lisbona, artt. 127 e 128, riserva al Sistema Europeo delle Banche Centrali la creazione delle sole banconote-euro, non dell’euro scritturale-elettronico – o così sembra, come ha stabilito recentemente un giudice in una causa mia, di cui ho parlato alcuni articoli fa.
Da quanto sopra consegue, secondo il principio che ciò che non è vietato è consentito, che tutti possono creare euro scritturale, perché a nessuno è vietato.
In base a questo ragionamento, voi potete creare euro, con idonee registrazioni contabili, e inviarli mediante pec ai vostri creditori, soprattutto alle banche, in pagamento dei vostri debiti.
Marco Saba per primo, ieri, ha formulato e diffuso una lettera di pagamento, che io ho modificato per renderla legalmente corretta, e di cui segue il testo.

Il sistema di potere, basato sulla creazione privata di moneta da parte dei banchieri e sostenuto dai governi (sotto ricatto dei banchieri) e delle c.d. Autorità Monetarie (gestite dai banchieri stessi), non riesce più a nascondere le proprie contraddizioni logico-giuridiche, e appare sempre più assurdo nelle sue conseguenze, come è sempre più distruttivo nella sua azione.

SEGUITO di: “PAGARE GRATIS CREANDO EURO” -
11/10/2016  - By avv. Marco Della Luna
Il mio articolo “Pagare gratis creando euro” ha avuto molto successo e numerosi debitori sembra vogliano mettersi a creare euro scritturali, come fanno le banche, per pagare i loro debiti.
Poiché ho ricevuto diverse richieste di chiarimenti e indicazioni operative, informo tutti coloro che intendono sperimentare la creazione scritturale di euro e il pagamento con essa di propri debiti , che ovviamente i loro creditori dichiareranno di non accettare quella modalità di pagamento, indi procederanno con decreti ingiuntivi, precetti, pignoramenti, istanza di fallimento, a seconda dei casi.

I debitori potranno difendersi in tribunale contestando che quegli euro così creati e quei pagamenti sono validi come quelli creati dalle banche ,in base al principio di eguaglianza sancito dalla costituzione, in base al generale principio di reciprocità, e in base al fatto che nessuna legge prevede o proibisce la creazione euro scritturali, la quale viene praticata tranquillamente dalle banche e accettata addirittura ai governi.
Non mi aspetto che i tribunali accettino questi argomenti perché, aldilà della loro correttezza logica e giuridica, il potere giudiziario non può andare contro il sistema di potere materiale e i suoi interessi.
Però in tal modo si opera di far venire alla luce dell’illegalità e le contraddizioni del sistema e l’inconsistenza della sua giustizia – un sistema in cui le banche possono fare sostanzialmente quello che vogliono e violare i principi fondamentali della costituzione, e arrogarsi il potere esclusivo di creare danaro dal nulla  chiamandolo “euro” come quello della BCE, senza una legge che le autorizzi a fare ciò, semplicemente in base al principio che ciò che non è proibito è lecito, mentre ai cittadini fanno negare questa possibilità: "might is right".
E se a creare gli euro scritturali e a usarli per pagare o tentare di pagare saranno decine di migliaia di cittadini, allora si metterà in moto un processo di tipo rivoluzionario, che i giudici non potranno fermare.

P.S. Ovviamente, la cosa illogica e illegittima del vigente sistema è che le banche commerciali private, e solo le banche, abbiano la facoltà-privilegio, accettata da tutte le istituzioni, anche se nessuna legge gliela conferisce, di creare moneta dal nulla, buona anche per pagare le tasse, e denominarla “euro”.  Una facoltà che neanche gli Stati hanno !  Una facoltà essenzialmente politica e sovrana.

Altrettanto ovviamente la soluzione non  può essere il riconoscere a tutti la facoltà di creare euro come fanno le banche, ma il riconoscere a tutti questa facoltà è la inevitabile conseguenza logica-giuridica del dire, da parte delle autorità monetarie e di quel giudice di Bolzano, che le banche possono creare euro scritturalmente perché la creazione di tali euro non è proibita e non è riservata alla BCE.
Quindi, come non è proibita alle banche commerciali, così non è proibita a me, né a te, che quindi, in quella logica, possiamo emettere euro anche noi. Conseguenza assurda, che dimostra l’assurdità e insostenibilità della tesi secondo cui le banche commerciali abbiano il diritto di emettere euro (scritturali).
http://marcodellaluna.info/sito/2016/10/15/creazione-di-moneta-scritturale-come-contabilizzarla/
By avv. Marco della Luna - http://marcodellaluna.info/sito/2016/10/09/pagare-gratis-creando-euro/

Vedi particolarmente questi articoli, botta e risposta fra Banca d'Italia e l'avv. Marco della Luna:
http://marcodellaluna.info/sito/2017/06/07/moneta-scritturale-e-banca-ditalia/

I mutui bancari sono una FRODE: come difendersi
?
http://marcodellaluna.info/sito/2015/07/26/i-mutui-bancari-sono-una-truffa-come-difendersi/

Le Banche truffano gli stati, perché NON pagano le tasse sugli utili in nero che fanno e che non registrano nei loro bilanci, con una evasione di circa 550 miliardi di euro, all'anno e lo dice la Corte dei Conti italiana..., COMUNI ed altri enti,
vedi il video del giudice della Procura di Milano
(I) dr. Robledo

Qui, in queste pagine (8), trovate le Dichiarazioni standard da personalizzare, per il nuovo Sovrano consapevole che elimina da Se stesso la sudditanza dal sistema imperante che schiavizza  con: obblighi finanziari e commerciali, Religioni, Partiti, TasseSanità  = Vaccini, farmaci, chips , ecc., gli Esseri viventi
- vedi:
Che cosa è Freenet ?

vedi anche per ulteriori informazioni (quelle del sistema), con commenti di NdR

Vedi queste pagine preparate da un avvocato italiano
-  
http://dottdemetriopriolo.simplesite.com/
Perchè dichiararsi Sovrani ? - By avv. Demetrio Priolo
- Per ulteriori informazioni vedi QUI: http://www.cvacnationitalia.net
Gruppo Ufficiale dei Members del CVAC nation Italia:
https://www.facebook.com/groups/137611743588789/


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

SUDDITI, NON Cittadini, è, per ora, la condizione REALE di tutti gli abitanti della Terra.
1 - La condizione di "suddito" (sottoposto a comando = dal latino sub dictus) = schiavo (S), come rapporto di dipendenza che sussiste tra uno stato criminale e gli individui che permanentemente ne dipendono,
s. internazionale
, rispetto alla quale la precedente può essere distinta con la specificazione di:
s. interna
, il vincolo di dipendenza che sussiste tra uno stato e un individuo NON Sovrano ma ancora suddito, considerato in funzione dei poteri e dei doveri che il diritto internazionale prevede per lo stato stesso rispetto ad altri stati, sia per gli stranieri e gli apolidi che si trovino nel territorio dello stato, sia per gli stessi cittadini, non Sovrani.
2 - s.stens. e figurato: Condizione di dipendenza, di inferiorità. - Tratto dal dizionario Treccani
3 - Tutti i sudditi (individui) delle nazioni occidentali, sono stati schiavizzati dalla chiesa cattolica e specificatamente dalla Bolla Papale del 1302, "Unam sanctam ecclesiam" del papa Bonifacio VIII, (papa, finito nella Divina Commedia, nell'ultimo girone dell'inferno del rosacrociano Dante Alighieri (Inferno: Canto XIX) e scoprirai cosa ti hanno fatto.....la quale "chiesa" ha ripreso alcune parti del Diritto Romano per avocare al papa la funzione di Sovrano, Sommo Pontefice su tutti gli uomini della Terra
(S): schiavo, da questa parola, per contrazione linguistica popolare togliendo la h aspirata e la v, è nata la  parola, s'ciao = "ciao", quindi meglio dire Ave...cosi' il "saluto" non è offensivo, né diminutivo per se stessi, né per gli altri:
Definizione:
AVE: espressione latina di saluto, con cui hanno inizio alcune preghiere cristiane, tra le quali l’Ave Maria; è anche di uso poetico: Ave Dea. Tu come il sole / giri e scaldi l’universo, ecc.
Deriva dalla forma di saluto latino arcaico:  prescrivere lo star bene, la Salus (buona salute), Salve, e’ l’ augurio di salute, quindi Ave significa stai bene o stammi bene !

RICORDATI:
SALUTARE con  la parola "CIAO ", SIGNIFICA affermare e dire: "SERVO VOSTRO o dare del servo-schiavo ad un'altro".
cosi continuando a dirlo nel tuo saluto ai tuoi simili...stai alimentando tutto ciò ... vuoi continuare a farlo ?
La parola "Ciao" è nei fatti entrata nella lingua italiana solo nel corso del Novecento. Deriva infatti dal termine veneto (più specificamente veneziano) s'ciao, proveniente dal tardo latino "sclavus", traducibile come "sono suo SCHIAVO".
Si trattava di un saluto assolutamente reverenziale, variamente attestato nelle commedie di Carlo Goldoni in cui viene pronunciato con sussiego da nobili altezzosi e cicisbei; nella locandiera, ad esempio, il Cavaliere di Ripafratta si congeda dagli astanti con: "Amici, vi sono schiavo".
Nonostante ciò, a partire dall'Ottocento si diffuse come saluto informale dapprima in Lombardia, dove venne alterato assumendo la forma "ciao". Nello stesso periodo cominciò a penetrare nella lingua italiana, tanto che nel suo Dizionario della lingua italiana Niccolò Tommaseo constatava – con un certo rammarico – come anche in Toscana qualcuno cominciasse ad usare la formula "vi sono schiavo".
Fu tuttavia la forma lombardizzata "ciao" a fare fortuna e nel secolo successivo si diffuse in tutta la Penisola. Un'etimologia analoga ha il saluto informale "servus", diffuso nell'Europa centrale.
By da un amico di FB.


vedi: Diritto Canonico + Diritto Ecclesiastico + Diritto marittimo
vedi: PDF della Bolla Papale + Abolizione del papato nel 2014, vedi QUI + Il sistema delle Bolle Papali Società senza contanti

RICOSTRUZIONE  STORICA dalle BOLLE PAPALI fino ai giorni nostri
https://oltreoppt.wordpress.com/o-p-p-t/ricostruzione-storica/

1302 (18 novembre), è la data della pubblicazione della Bolla Papale scritta da Papa Bonifacio VIII
In Italia, Noi non siamo una Repubblica ma una società privata, grazie a bolle papali antiche mai abrogate; alla nascita noi diamo il nostro consenso per essere di fatto sfruttati come schiavi per tutta la vita..firmando il certificato di nascita dei nostri figli noi li doniamo, cediamo la nostra progenie, e/o proprietà sui figli, allo stato....

Le BOLLE PAPALI che HANNO CAMBIATO il MONDO
La lettura di questo articolo è impegnativa ma ha un’importanza vitale nella comprensione del mondo occidentale moderno e dei fatti storici che lo hanno portato allo status quo. Parla di come la legge universale del Libero Arbitrio nel corso della storia sia stata sfruttata e distorta dalla forze del Male per imprigionare ed asservire gli esseri umani. Se oggi le cose non vanno come vorremmo, è perché noi abbiamo dato il nostro consenso affinché accadessero, anche se non ne siamo consapevoli perchè questo ci è stato estorto in malafede con l’inganno.
Tutto ha avuto inizio il 18 Novembre 1302, la data della pubblicazione della Bolla Papale di Papa Bonifacio VIII intitolata “Unam Sanctam Ecclesiam” - PDF della Bolla Papale le - cui ripercussioni storiche fanno ancora oggi in modo che noi alla nascita diamo il nostro consenso per essere di fatto sfruttati come schiavi per tutta la vita. Armatevi di pazienza e scoprirete come…

TRUST secondo il DIRITTO CANONICO - Articolo 189 - Trust
Canon 4585 (collegamento)
Tutti i Trust, Enclosure e altri dispositivi legali di una simile funzione, ma nome diverso posseduto, controllato, amministrato o detenuto da Religioni e Culti che sono stati costituiti prima del 2006 sono con la presente cessati, con tutte le proprietà e beni restituiti alla Society of One Heaven a meno che tali beni e beni non siano conformi al Patto sacro Pactum De Singularis Caelum .

Canon 4586 (collegamento) - In accordo con il Ritus Probatum promulgato su Ucadia

Tempo E8: Y3210: A35: S3: M12: D4 [12 giugno 2011] a tutti e tre i Papi del Culto Romano riguardanti il Trust di nome Romanus Pontifex, questo trust è stato legalmente e completamente, sciolto, terminato e ridistribuito in conformità con il più Patto sacro De Singularis Caelum. Pertanto, anche l'ufficio del Romano Pontefice associato al Trust è stato sciolto.

Canon 4587 (collegamento)
Come la fiducia Romanus Pontifex è stato legittimamente sciolta, a qualsiasi diritto sul beni immobili incluso ma non limitato alla terra, mare, aria, uomo, donna e l'altro più alto fine vita sono stati anche disciolto.
Pertanto, qualsiasi trust, strumento, atto, sistema fondato su tali presunzioni sono anche nulli.

Canon 4588 (collegamento)
In conformità con il Ritus Probatum Regnum promulgato su Ucadia Time E8: Y3210: A48: S4: M17: D3 [15 agosto 2011] a tutti e tre i Papi del Culto Romano riguardanti il Trust denominato Aterni Regis, questa fiducia è stata legalmente e completamente, sciolto, terminato e ridistribuito in conformità con il più sacro Patto di Singularis Caelum.
Pertanto, anche l'ufficio del Romano Pontefice associato al Trust è stato sciolto.

Canon 4589 (collegamento)
Poiché il Trust Aterni Regis è stato sciolto legalmente, anche tutte le rivendicazioni su proprietà reali e personali, incluse ma non limitate a terra, mare, aria, uomini, donne e altre forme di vita superiore, sono state sciolte.
Pertanto, qualsiasi trust, strumento, atto, sistema fondato su tali presunzioni sono anche nulli.

Canon 4590 (collegamento)
In accordo con il Ritus Verum noto anche come "The 144 Truths" promulgato su Ucadia Time E8: Y3210: A63: S4: M6: D5 [31st Ottobre 2011] a tutte le persone in tutto il mondo riguardanti il Trust noto come Convocazione e tutte le precedenti corrispondenze e scrive, questa fiducia e tutti i trust rivendicati dal Culto Romano e dalla nobiltà veneziana sono stati legittimamente e completamente, sciolti con tutte le proprietà e i diritti trasmessi alla Società del Cielo Unico.

Perché stiamo diventando sempre più poveri ?
Perché siamo oggi (2012) governati in Italia, da uno o più individui (politici) non eletti e/o nominato/i da altri (non eletti di nuovo), per tassarci e versare il nostro denaro o valore equivalente direttamente nelle casse dei banchieri internazionali privati !

Perché anche l’Italia ha ceduto ogni sovranità nazionale (specie quella monetaria) ad un gruppo di potere europeo privato, la BCE ?
Perché questa bancarotta di tutte le economie occidentali è pianificata a tavolino fin dai primissimi anni ’30, e viene fatta col nostro consenso (silenzio/assenso), di cui apparentemente non sappiamo nulla !
La prima cosa da fare è capire come ottengono o come hanno ottenuto il nostro consenso e perciò, una volta compreso, saremo in grado di attuare una strategia per ritirarlo e per spezzare definitivamente questo gioco al massacro.

Cos’è questo consenso ?
Se non partiamo da qui, prima di parlare di recupero della sovranità monetaria, di elezioni democratiche e di riforme, siamo disarmati e non ne usciremo mai.
Qualsiasi cosa vorremmo o potremmo fare sarà inutile, inefficace, avremo già perso in partenza. Perciò la seconda cosa su cui ragionare è: perché per il potere mondiale chiamato anche Cabala nera è fondamentale il nostro consenso ?
Perché costoro sanno benissimo che esiste una legge universale, una legge suprema, che regola e domina tutto l’UniVerso, che va al di sopra di tutte le possibili leggi umane, che è la legge del Libero Arbitrio.

La STORIA del CONSENSO e la LEGGE UNIVERSALE del LIBERO ARBITRIO
Prima di parlare della storia dell’applicazione della legge del Libero Arbitrio, facciamo qualche esempio di applicazione di questa legge Universale, partendo da casi semplici, per arrivare a quelli che riguardano più da vicino ognuno di noi quotidianamente.
Se tu hai firmato un contratto di mutuo con la banca, che poi ti porta via la casa in caso d’insolvenza, hai dato il tuo consenso (= libero arbitrio) a quel contratto. Nessuno ti ha mai costretto. Se poi ti rechi in tribunale per la causa di pignoramento e riconosci quegli organi legislativi e quindi quei tribunali e così facendo li legittimi, hai dato il tuo consenso (= libero arbitrio) a quelle legittimazioni.  Quindi, in parole povere, siamo noi a rinnovare il contratto con questo “sistema” ogni giorno, utilizzando quei mezzi “impropri e fraudolenti” che loro ci hanno fatto credere, con un ingegnoso mezzo-inganno, indispensabili.
NOTA BENE: Legislazione Italiana in materia di Contratti:
vedi: https://docs.google.com/file/d/0B1zHVL1aFF3jLUFhSzRQSzJEaWs/edit?pli=1

PATTI sottoscritti dagli stati registrati all’ONU ed al SEC (American Securities Exchange Act 1934)
https://www.senato.it/1025?sezione=118&articolo_numero_articolo=10
https://docs.google.com/file/d/0B9PEriRP9nMtX3Z2N0RrQ0xtMms/edit?pli=1

http://www.camera.it/cartellecomuni/leg14/RapportoAttivitaCommissioni/commissioni/allegati/03/03_all_legge1977881.pdf

La prima reazione spontanea a queste affermazioni è la seguente:
tutta la nostra società funziona così e nessuno di noi per vivere, lavorare, comprarsi la casa, la macchina, andare in vacanza, sposarsi, fare dei figli, educarli e farli studiare potrebbe fare altrimenti. Ma dunque è giusto, immediatamente dopo, chiedersi:
“Perché funziona così ?” (domanda che ci facciamo troppo poco, quando invece è la DOMANDA fondamentale da farsi, ma siamo programmati per benino proprio per non farcela mai).

Per rispondere torniamo indietro di parecchi anni, secoli, millenni…
Vi esorto a leggere i libri e a guardare i video di Mauro Biglino (vedi link), che ha tradotto letteralmente dall’ebraico antico, con tanto di testo originale a fronte, tutto l’Antico Testamento della Bibbia.
Le sue traduzioni sono convalidate dagli anziani delle comunità ebraiche e sono divenute incontrovertibili, perché letterali e non interpretate.  Con rivelazioni davvero, davvero, davvero, davvero per menti… ”aperte”.  
Nel nostro caso lo studio di ciò che viene rivelato nella vera Bibbia, ci serve per capire l’importanza del “libero arbitro” nei giochi di potere e del legame indissolubile che esiste tra diritto, denaro, RELIGIONE e POLITICA.
Questa incredibile scoperta, con la traduzione letterale del testi, rivela la vera natura della Bibbia, che in realtà è un Codice di Diritto Mercantile Marittimo, VALIDO, APPLICATO ANCORA OGGI, pressoché inoppugnabile in qualsiasi tribunale del mondo.
Si racconta, nelle “cronache” dell’Antico testamento che il “dio” Jahvè (che si trova riportato in altri testi come Jahwé, Yahvé,… poi vedremo chi sia questo “dio” perché non lo è affatto, ma nella traduzione “manipolata” diffusa dalla Chiesa è stato tradotto come "Dio") non può obbligare Mosè a seguirlo nel cammino per la Terra Promessa (una conquista quindi, con la necessità di un piccolo esercito ?). Jahvé infatti non è “Dio”, ma è precisamente descritto come un ALTO E POTENTE “Eloah” (da cui poi deriva il termine Allah).  
È quindi UNO dei TANTI Elohìm (plurale di Eloah-comandanti/capi di Israele), la stirpe che governava quei territori, forse discendente da un altro pianeta (molto probabile, da verificare, ma non è essenziale per noi adesso…).

Una civiltà rappresentata da una gerarchia di individui di cui la Bibbia ci dà conto quando distingue Elohìm, Malachìm, Nefilìm, Anakìm, Refaìm, Emìm, Zamzummìm… Individui che si sono divisi il controllo del pianeta, come ci narrano il Libro della Genesi ed il Deuteronomio, combattendo tra di loro per affermare ed incrementare il loro potere utilizzando i popoli sottomessi. Sta di fatto che di questi Elohìm ve ne erano tantissimi, appunto, sparpagliati sulla Terra e organizzati in accampamenti (formati da due settori in genere, uno per l’autorità, l’Eloah, e l’altro per le “truppe”…angeli fiammeggianti e dotati di spada ?).
N.d.r – Conferma esatta di queste cronache si trovano anche nei testi sumerici antecedenti alla Bibbia stessa. Questo Jahvè, anche se dotato di un arma potentissima, che dalla dettagliatissima descrizione biblica sembrerebbe un’arma al plasma (Arca dell’Alleanza ?), capace d’incenerire ogni cosa, non poteva comunque obbligare Mosè a seguirlo.
Fu costretto perciò a stipulare “un’alleanza” (un contratto) con il popolo ebraico, con delle regole e delle clausole precise reciproche (io ti dò tanto, tu mi ridai tanto), tra le quali il sacrificio di animali e/o del primogenito di ogni coppia, ecc…, di cui ormai sappiamo bene la “versione” che è arrivata fino ai nostri giorni.
Sempre nella Bibbia si racconta che quando decisero quindi di seguire Jahvè (il loro capo) e furono condotti alle porte della Terra Promessa, si riunirono in assemblea per decidere se continuare a seguirlo o meno, o se ritornare sotto i vecchi Elohìm, o se affidarsi ai nuovi Elohìm (i Filistei = antichi Fenici) che comandavano in questa nuova terra in cui erano arrivati.
Questo era l’o.d.g dell’assemblea.
Così, ancora una volta col loro libero arbitrio decidono di seguire Jahvè, che con la sua potentissima arma scatena la carneficina e distrugge tutte le città che incontrano nel loro cammino, uccidendo uomini, donne, vecchi e bambini (tra le quali Sodoma e Gomorra… e ci sono aneddoti significativi sulla “scelta dei giusti” da salvare dalla distruzione da parte di Jahvè e l’origine della circoncisione, oltre al mito negativo della sodomizzazione praticata in quelle regioni).

Tutta questa lunga premessa, apparentemente divagatoria, oltre a segnalare una lettura diversa della Bibbia e quindi delle nostre origini e della storia dell’Umanità, serve per definire meglio la necessità del Potere di avere il consenso, perché possa perdurare e agire. Ma serve soprattutto per porre le basi del primo legame indissolubile, come dicevo, tra la legge del Libero Arbitrio, la religione, la politica, il Codice di Diritto Mercantile Marittimo, il denaro e quel che viviamo oggi.
Ovviamente, come ogni regola e legge ha le proprie eccezioni, che in questo caso sono i massimi livelli di “disonore” che l’umanità ha raggiunto nel disattendere la legge del Libero Arbitrio:
- la riduzione in schiavitù degli africani, in secoli abbastanza recenti, perché non hanno ricevuto il beneficio di essere avvisati e quindi di scegliere che reazione avere (che è alla base di questa legge, come abbiamo detto);
-  senza andare troppo lontano, la strategia della tensione, qui in Italia, negli anni di piombo, perché le stragi sono state fatte in modo totalmente disonorevole.
Ma questo è il comportamento più autodistruttivo e meno sostenibile che il potere possa compiere e l’élite lo sa benissimo.
Perché perfino il peggiore dei satanisti massoni (deviati), che si appresta ad effettuare un sacrificio umano – la cosa più aberrante a cui noi umani comuni possiamo pensare – è obbligato a seguire queste regole e quindi a scegliere la prima vittima che si offre volontariamente, spinta da un’inspiegabile attrazione.
vedi anche: REPUBBLICA ITALIANA Colonia di US e Banchieri -
REPUBBLICA ITALIANA (vedi cosa è
Come è possibile che i ministri del governo italiano debbano sempre piacere a paesi esteri.
Bene la risposta la trova nell'archivio dei beni culturali dove è presente un PDF, stampato dal Poligrafico della Zecca dello Stato.
Nero su bianco si legge di Cassibile e del fatto che dal 1943 chi comanda in Italia non è il popolo italico, bensì il potere anglo americano. FONTE:  http://www.archivi.beniculturali.it/dga/uploads/documents/Fonti/Fonti_XVI.pdf
vedi PDF già scaricato
Mai nessuno ha comandato in Italia, se non l'America e chi vuole veramente governare per il popolo italico dovrebbe denunciare la verità.
Oppure, un esercito che sta per invadere una nazione straniera è obbligato a dare un avvertimento allo Stato che sta per mettere a ferro e fuoco, spiegando tutte le proprie richieste. Il governo dello Stato assediato ha il libero arbitrio di rispondere sì o no. Orribile o meno, c’è stato comunque un preavviso, quindi l’onore è stato mantenuto.
Abbiate pazienza, non stiamo divagando, tutto serve per arrivare al punto focale, perché comprendere l’universalità della legge del consenso, è alla base di ciò che viviamo oggi, e andando avanti sarà dimostrato che l’élite mondiale dominante sta seguendo questa legge fin dall’inizio e la mette in pratica in ogni momento e in ogni aspetto della nostra vita.

Se non la conoscessero così dettagliatamente e se non la seguissero così scrupolosamente, il loro potere non sarebbe durato fino ad oggi. Ecco perché Jahvè aveva bisogno del consenso per agire, ecco perché, i governanti oggi, ci fanno votare.
Poiché hanno quindi bisogno assoluto del nostro consenso, come fanno a far girare il sistema (rendendolo però meno chiaro e decifrabile possibile) e a preservarlo nei secoli ?
Hanno ideato un sistema perfetto che funziona secondo i principi descritti precedentemente: “avvertimento” e “silenzio assenso”; se non mi rispondi vuol dire che sei d’accordo e quindi peggio per te.
Facciamo un esempio banale che capita a tutti noi: quando la banca cambia le condizioni e lo fa spessissimo, è obbligata a mandarti un documento di trasparenza bancaria – avvertimento – che credo pochissimi di noi leggano (purtroppo !).
Se tu non rispondi è silenzio assenso. Tutta la storia del nostro mondo da millenni funziona secondo questo principio.