Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 


 


PROPOSTA di una NUOVA SCIENZA più RAZIONALE  -  Introduzione 
PROPOSING a new RATIONAL SCIENCE
ovvero di una SCIENZA TECNOLOGICA RAZIONALE CHE SEGUA solo la NATURA delle COSE CREATE

NUOVA SCIENZA - 1a , Introduzione, Info
NUOVA SCIENZA - 2, Indice, Sommario - Articoli e Studi

 

Cosa è LA SCIENZA

Nel dizionario enciclopedico si legge: Scienza..... la totalità del sapere umano di un'epoca....; un insieme di cognizioni che si riferiscono ad un determinato argomento e si trovano in un medesimo contesto causale.... La scienza descrive metodicamente un sapere consolidato, fondato su un insieme di principi e quindi comunicabile inter soggettivamente e verificabile, conforme a criteri scientifici ben definiti (per es. validità generale, sistematicità).
L'incertezza della spiegazione fornita porta comunque alla conclusione che la scienza deve seguire criteri scientifici, nondimeno è chiaro che l'attributo scientifico si usa solo quando si dispone di un sapere (riguardo ai contenuti e ai metodi) che consiste in asserzioni (o teoremi) verificabili.

La scienza produce (o dovrebbe produrre) asserzioni verificabili.
Un'asserzione o un sistema di asserzioni ha validità scientifica solo quando tali asserzioni offrono la possibilità di essere confutate, ossia per dirla in linguaggio corrente, di verificare se sono false.
La ragione per la quale le scienze naturali esatte sono dette esatte sta nel fatto che esse fanno solo asserzioni che possono essere smentite (o, in linguaggio corrente, verificate sulla loro veridicità) tramite esperimenti che danno lo stesso risultato sempre, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Non tutte le scienze naturali si fondano solo su esperimenti ovvero possono fondarsi solo su di essi. La biologia, per esempio e di conseguenza anche la medicina, devono basarsi largamente su osservazioni di decorsi naturali.
Queste condizioni poi, se le condizioni ambientali sono uguali nelle relative osservazioni, possono essere utilizzare per valutare gli esiti degli esperimenti. Poiché di regola la medicina ufficiale non può fare asserzioni potenzialmente confutabili per il singolo caso, essa ripiega sulla statistica (??).
La statistica è matematica, quindi scienza ma non è una scienza naturale; del resto con ciò si fallisce lo scopo più importante del lavoro terapeutico, cioè quello di poter aiutare scientificamente il paziente nel suo "singolo caso".
By Prof. dott.  Hans-Ulrich Niemitz
- Istituto superiore di Tecnica, Economia e Cultura di Lipsia
Ambito professionale:
Storia ed Etica della tecnica e delle Scienze naturali.

La cosiddetta "Scienza" NON e' mai esatta al 100%, perche e' formata da molte ipotesi/teorie, che poi puntualmente vengono in grande parte smentite e/o rimesse in discussione formando nuovi "dogmi" da insegnare, e cio' accade ogni dieci anni...specie in medicina !
Ci vuole quindi umiltà nell'ascoltare le opinioni. Bisogna cambiare filosofia. Oggi il mondo e' dominato dal "dio denaro" e finche' chi è più ricco e potente perde invece la cultura, la solidarietà, la fratellanza, e/o la ricerca medica diagnostica indipendente e multidisciplinare, come dice da decenni il dr. Jean Paul Vanoli, non si va da nessuna parte....
In particolare, Tutti i medici allopati hanno i paraocchi e viaggiano su un binario unico tutta la vita...a loro basta una stupida laurea, ma la vera conoscenza e' fatta di confronto, di prove errori umiltà, imparare dal lavoro altrui e condividerlo.
Ci vuole una filosofia diversa...meno acida, dato che oggi tutti pensano di essere i più intelligenti e furbi, ma la presunzione e' proprio il loro limite. Bisogna aprirsi al mondo alle culture alternative.
By Claudio Croviezzilli (chimico) e commenti di:
Jean Paul Vanoli (giornalista investigativo e naturopata)

DEMOCRAZIA della SCIENZA e nella SCIENZA - Una lezione breve ai Somari della Filosofia e della Scienza
Non so chi abbia coniato l'espressione "la scienza non è democratica". Se ho ben compreso dovrebbe essere stato Piero Angela, ma la sua ripetizione ossessiva è stata certamente opera del "fustigatore dei somari", di quel Roberto Burioni che, dalla prossima primavera, i suoi fan dovrebbero chiamare onorevole professore, visto che quell'altro scienziato (della politica) Matteo Renzi dicono abbia in animo di candidarlo alle prossime elezioni politiche, quale simbolo e alfiere della vera scienza, quella che appunto non sarebbe democratica.
By Francesco Bottaccioli - Filosofo e storico della scienza

Le basi della scienza sono state gettate dalla Royal Society di Londra, che si è ispirata alla figura di Francis Bacon.
Questa scienza sostiene che noi veniamo dall'oblio, viviamo una breve vita fisica e poi ricadiamo nell'oblio.
Se analizziamo la sua storia ufficiale, vediamo che la Royal Society è stata creata dai massoni.
Newton, come i fondatori della Royal Society, sapeva che molte delle cose che la scienza ufficiale ci dà per vere sono fandonie.

Ma l'idea era quella di farci credere a delle stupidaggini per tenerci lontano dalla verità.
E' molto più facile controllare delle persone se queste credono di essere frutto del caso cosmico, se credono di esistere solo grazie ad alcune reazioni chimiche e di risprofondare nell'oblio durante la morte.
E' molto più difficile controllare quelli che sono consapevoli della loro infinità multidimensionale.

Lo scienziato, è diventato un infallibile, che può pontificare sulle grandi questioni poiché è uno scienziato quindi deve avere ragione. Gli scienziati di oggi sono perlopiù degli sprovveduti per quanto riguarda la natura della vita e dell'esistenza, eppure insistono di saperne più degli altri.
Non solo, ma chiunque osi, dall'interno o dall'esterno del loro ordine, mettere in dubbio le loro norme, è costretto a subire una campagna di odio o di ridicolizzazione.
Praticamente ogni grande scoperta scientifica, compresa il fatto che la Terra fosse rotonda, venne inizialmente accolta con scherno, rabbia o rifiuto dagli scienziati dell'epoca.
La scienza è un club totalitario in cui tutti i membri devono allinearsi alle posizioni ufficiali se non vogliono rovinarsi la reputazione e la carriera.

Quando Immanuel Velikovsky pubblicò i suoi libri sulla devastazione che attribuì all'avvicinamento di Venere, egli venne assai aspramente criticato perché osava mettere in dubbio le leggi dell'ortodossia scientifica condizionata.
Gli esperti più in vista bombardarono l'editore che aveva pubblicato quel libro con lettere piene di bile e di vetriolo, dicendo che avrebbero boicottato quella casa editrice se non avesse ritirato dal commercio il libro di Velikovsky.
Poiché quell'editore pubblicava testi scientifici ufficiali, i diritti furono ceduti ad un altro editore. L'assistente di redazione che aveva suggerito di pubblicare il libro di Velikovsky fu licenziato. Tutto questo era successo perché una visione diversa rispetto alla norma scientifica era stata proposta alla gente.

Ecco cosa scrisse John A. Kell: «Alfred Wagner, un meteorologo tedesco, morì nel 1930 dopo avere subito 15 anni di scherno, calunnie e maldicenze da parte dei suoi compagni e colleghi. Il suo crimine ?
Suggerire che la Terra in origine fosse formata da due continenti, che si divisero e separarono per formare i continenti come li conosciamo adesso. Egli suffragò questa tesi con molte prove, ma poiché stava sfidando la norma ufficiale, venne fatto oggetto di una campagna di diffamazione.
Oggi la sua teoria si chiama "Deriva dei continenti". La sostanza della sua teoria, quindi era giusta !
Come disse Max Planck: «Ciò che chiamiamo scienza funziona in modo ridicolo. La maggior parte dei suoi sforzi non sono finalizzati a trovare risposta alle grandi domande dell'esistenza, perché per queste cose pochi sono i fondi e gli sponsor a disposizione. La scienza si mobilita per mettere a punto un nuovo farmaco o una nuova tecnica industriale che farà la fortuna dei suoi finanziatori. E' una macchina da soldi e non è mossa da un libero spirito di scoperta. C
ome stabilì una Commissione congressuale già negli anni cinquanta, i finanziatori della ricerca scientifica delle università statunitensi, le fondazioni esentasse come la Fondazione Rockefeller, dettano i risultati delle ricerche addirittura prima che quelle ricerche inizino ! Senza questo accordo il finanziamento non viene concesso
».

Questa politica mira a soffocare sul nascere le conoscenze, e non a promuoverle, perché i massoni vogliono farci ignorare chi siamo e qual è la vera natura della vita.
Se fossero in molti a sapere la verità, il loro gioco sarebbe finito.
Gli scienziati, e le loro propaggini, i medici, sono tra i guardiani più ferrei.
Sono anche tra i più importanti poiché sopprimono la natura dell'esistenza multidimensionale.
Essi vengono venerati come esperti, e lo sono realmente, come molti insegnanti, giornalisti, e politici, incredibilmente disinformati.
Il sistema prevede che essi siano confinati nella loro categoria di appartenenza, in modo che sappiano qualcosa di un settore e niente di tutto il resto.
Solo quando mettiamo insieme i vari puntini, riusiamo a scorgere l'intera immagine, ma la maggior parte degli scienziati trascorrono tutta la loro carriera a specializzarsi su un solo puntino.

Noi, la gente, siamo gli unici che possiamo fermare questa stretta mortale alla vera scienza. Dobbiamo smetterla di lasciarci impressionare dai titoli e dalle sigle che precedono in nome di qualcuno e soffermarsi unicamente sulle prove.
Siamo incoraggiati a credere che uno scienziato per definizione debbia saperne più di un profano.

In fondo è uno scienziato, no ?

La lista degli scienziati che hanno sparato stupidaggini è lunghissima e risale alle origini del metodo scientifico.
Fu forse un profano che lanciò sul mercato il Thalidomide che fece nascere così tanti bambini deformi ?
No furono gli scienziati che dissero che era perfettamente sicuro.
Ci vorrebbe un'intera biblioteca per elencare tutti gli orrori che sono originari da questi esperti che chiamiamo scienziati.
Ma le masse continuano a credergli ciecamente.
vedi:
Sistema Solare sta cambiando

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Comitato Europeo per una Nuova Scienza
(Linee programmatiche)
Un gruppo di scienziati, che comprende al suo interno biologi, fisici, matematici, medici, si é riunito recentemente ad Arco di Trento e dopo due intense giornate di dibattito e studio ha elaborato il seguente documento.

Siamo preoccupati per una serie di fenomeni che sembrano occorrere sempre più nel campo della scienza, quali lo scoraggiamento di ricerche autenticamente alternative, la presenza di censure non eque e non giustificate, la soppressione di informazione, l'allontanamento insomma dai canoni di una corretta etica scientifica.

Questa situazione, che si ritiene sia venuta consolidandosi a causa anche di una inopportuna subordinazione ad interessi di ordine politico ed economico, in grado quindi di far perdere sovente di vista la circostanza che la ricerca della verità resta sempre comunque l'unico vero obiettivo di ogni scienza, ci legittima a reagire con la proposta di un Comitato Europeo per una Nuova Scienza.

Vogliamo riportare nella scienza la critica, la tolleranza, la discussione aperta, senza favoritismi di scuola e clientelismi; vogliamo adoperarci per garantire una reale possibilità di verifica e di confronto con i risultati di ricerche che vengono delegittimate a priori dalla attuale organizzazione della scienza perché non conformi alle teorie oggi ufficialmente accettate; vogliamo offrire un punto di riferimento ed un aiuto a tutti quei ricercatori che stentano a far conoscere i loro lavori a causa dei pregiudizi di un establishment spesso arroccato su posizioni rigide e dogmatiche; siamo aperti alla considerazione di programmi di ricerca in campi attualmente considerati pseudo-scientifici, perché non riconducibili alle attuali possibilità interpretative e metodologiche della scienza; vogliamo sostenere il pluralismo come valore, nella convinzione che due teorie siano sempre meglio di una, e che una scelta operata con consapevolezza sia migliore di una accettazione acritica e passiva in ossequio al principio di autorità.

Vogliamo insomma fare scienza secondo coscienza, nel rispetto dell'unità e della globalità del vivente.
 

Nel 1934 Ettore Majorana (fisico nucleare Italiano, collaboratore di Enrico Fermi) ripeteva anche in pubblico e frequentemente questa frase:

"La Fisica è su una strada sbagliata, siamo tutti su una strada sbagliata", parole profetiche che a mezzo secolo di distanza vediamo sempre più compiersi; stiamo di fatto distruggendo con la nostra fisica, chimica, farmaceutica, finanza, politica folle, il nostro Pianeta e velocemente anche la Vita che lo ha colonizzato da milioni di anni.

Se non fermiamo SUBITO, ORA, questa follia collettiva, la qualità della vita peggiorerà terribilmente fino ad estinguersi per tutte le forme complesse, Uomo compreso.

Franco Selleri (fisico italiano) nella sua opera: "Fisica senza dogmi" edizioni Dedalo scrive;

"La scienza moderna ha circa 400 anni di età, poca cosa rispetto ai cinque milioni di anni di presenza degli uomini sul nostro Pianeta. Tuttavia essa si è imposta prepotentemente e non solo per via delle sue applicazioni pratiche, che hanno trasformato la vita degli uomini, ma anche grazie alle sue grandiose conquiste conoscitive.....

Queste non possono tuttavia far dimenticare lo stato di "grave crisi" in cui versa la scienza contemporanea, solo un pò coperta dai veli dell’ottimismo ufficiale, ma normalmente ammesso nelle occasioni informali..... se si pensa che i 2 concetti più popolari della scienza contemporanea (quark e big bang) vacillano paurosamente e dovranno forse essere eliminati dalla scienza futura.

Lo stesso rispetto per l’evidenza sperimentale, cardine di ogni scientificità, viene sempre più spesso a mancare e viene sostituito dall’arrogante pretesa che certe congetture debbano valere in eterno.

Eppure gli scienziati sono ora più numerosi che all’inizio del secolo e sono dotati di finanziamenti e di apparati strumentali e di calcolo che allora non potevano neppure essere sognati..... qualche cosa di terribile deve essere accaduto nella scienza mondiale se le capacità conoscitive di tante menti brillanti sono state offuscate.

In effetti nelle comunità scientifiche e sopra tutto quelle recenti, hanno dilagato ideologie pessimistiche (convenzionalismo, operazionismo, pragmatismo, esistenzialismo, misticismo), che nulla hanno a che fare con il tradizionale ottimismo gnoseologico dei ricercatori..."

Il Prof. Preparata Giuliano dell’Università di Milano parlando della fusione fredda che recentemente è stata confermata anche all’Università di Siena in Italia, ha recentemente affermato che: "Bisogna rivedere alcuni concetti di fondo della Fisica, come quella del vuoto; solo così si potrà capire quello che sta avvenendo in vari laboratori e che solo un establishment scientifico cieco, muto e sordo rifiuta di accettare per paura di perdere soldi e potere".

Noi affermiamo che queste risultanze, sono frutto della Controriforma (1500-1600) instaurate dal sant’Uffizio, gestita dalla Chiesa Romana e dai suoi Cattolici "scienziati" con le disinformazioni da essi insegnate e dalle persecuzioni che seguirono per coloro che non si piegarono all’insegnamento "ecclesiale" (vedi Galileo, Copernico, Giordano Bruno, Cartesio e più tardi Kant, per citare solo i più noti).

In quel periodo fu istituita da papa Paolo III nel 1542 la Controriforma, contro la scienza "Galileiana, Copernicana eretica" e le "eresie" dei Protestanti.

Siccome l’influenza della Riforma Protestante raggiunse ed influenzò non poco anche la "Scienza" di quei tempi, il Cattolicesimo, che era fortemente ancorato ai suoi dogmi "infallibili", esempio la concezione "geocentrista" dell’Universo in contrapposizione a quella Copernicana (frutto di false interpretazioni delle Sacre Scritture), diede ordine ai suoi emissari di iniziare la Contro informazione scientifica (concetti giusti frammisti a quelli errati, delle loro ideologie) che dura ancor oggi.

Nel corso del tempo dal 1500 ad oggi, sono nate una valanga di "teorie assurde", nell’intento di dare una spiegazione attendibile ai vari fenomeni, che quel tipo di scienza ha da sempre avuto nella sua osservazione della Natura.

Questi tentativi di rendere credibili le affermazioni dei loro predecessori, che erano stati intruppati dal potere Cattolico/Cristiano/Scientista, ha permesso la nascita di quei strani compromessi "scientifici" (chiamati falsi paradossi) che oggi per fortuna stanno crollando uno ad uno.

Inoltre molti altri errori della "scienza" sono sorti casualmente, frutto dell’ignoranza in certi settori della scienza da parte di quegli "scienziati" ed anche per il semplice fatto che la scienza avanza per "ipotesi" e mai per certezze.

Oggi questa forma di pensiero (Controriforma) non ha più a capofila solo la chiesa Cattolica, ma anche tutti coloro che hanno stupidamente accettato le affermazioni di tutti quei "scientisti" che li hanno preceduti e che sono stati messi alla guida dell’informazione gestita dal potere e da chi aveva interessi a continuare la disinformazione anche ai nostri giorni per non perdere posto e denaro per la "ricerca infinita".

Tutti coloro che sono ai vertici della ricerca scientifica sanno che molti dati od "assiomi" della fisica teorica NON sono affatto affidabili e vi sono ancora molte controversie fra i vari ricercatori.

Queste "basi scientifiche" sulle quali si è basata questa "scienza", essendo frammista ad errori grossolani, hanno permesso anche che la chimica non si "ricordasse" che le trasmutazioni atomiche a bassa temperatura sono la norma nei corpi degli esseri Viventi, nell’uomo in particolare e questi hanno fatto sì che anche la "medicina" seguisse strade sbagliate (quella sintomatica e quella della guerra batteriologico/virale con i vaccini) ed arrivasse ai giorni nostri nei quali: la branca della tecnologia chirurgica è divenuta l’asse portante del sistema medicale; il farmaco è divenuto l’unico mediatore, "che toglie tutti peccati (le malattie) dal mondo" e l’agente patogeno (microbo o virus) il demone, il capro espiatorio, che va distrutto e sul quale si devono scaricare le responsabilità delle varie malattie; tutte "deduzioni" che derivano dagli insegnamenti degli scienziati cattolici al seguito del sant’Uffizio nel periodo della Controriforma; dimenticando così: prevenzione ovvero insegnamento alla Salute (oggi inesistente); impossibilità ad ottenere vere e sicure diagnosi, non conoscendo i veri meccanismi della Salute e di conseguenza quelli della malattia; l’uso di terapie aggressive e pericolose, che oggi ben conosciamo con e per l’uso di farmaci che sempre sono tossici e che purtroppo generano altre malattie chiamate "Iatrogene".

Ecco perché auspichiamo il ritorno alle "eresie" antiche Biologiche e Naturali affinché possiamo riprendere un’altra strada per risolvere veramente i problemi Scientifico, Sanitari nel Mondo.

Per fortuna questi pseudo "scienziati, religiosi e sacrileghi", non poterono distruggere o nascondere tutto il materiale, manoscritti, libri ed i maestri, maghi, streghe e uomini di scienza eretica; la Conoscenza arrivò comunque fino a noi e permise a certi uomini di cultura alla ricerca della verità in ogni campo, la continuità dell’evoluzione Spirituale (accumulo dell'in-form-azione per se e per l'Universo nel quale siamo) della vera Scienza.

La "Scienza" odierna è basata purtroppo su diversi assiomi fondamentali apparentemente giusti, ma in realtà falsi, pur avendo potuto per degli aspetti secondari trovare apparenti soluzioni; oggi alla luce di recenti ed innovativi studi formulati da alcuni scienziati, si deve rimettere sotto nuova "luce" molto di quanto affermato dagli scienziati, troppo semplicisticamente; qualche esempio in Fisica:

Lo spazio infratomico (all’interno degli atomi) si affermava essere vuoto, in realtà questo "vuoto" è pieno del "campo" energetico (gravitazionale), Tachionico o campo di Feinberg; Albert Einstein faceva riferimento a questo spazio e lo definiva come un campo di energia chiamato "Etere"; questo campo determina la "velocità" della luce; essa corrisponde alla media geometrica della velocità del Tachione o Gravitone (Koppitz); quindi la velocità della luce varierebbe in funzione del variazioni delle caratteristiche del campo Tachionico; essa è costante fin quando il campo stesso è costante. Nelle misurazioni scientifiche effettuate per trovare la velocità della luce si notò una fluttuazione di velocità della stessa; gli scienziati si accordarono su di un valore medio su tutte le misurazioni effettuate. Da allora (anni 1934) si insegnò che la velocità della luce era fissa e costante !!!

Nel 1880 circa, il fisico Nicola Tesla scopri l’interferenza fra campo Tachionico e onde elettromagnetiche; oggi si parla di "interferometro e principio di Tesla".

Lo scienziato Giapponese prof. Seike, determina la forza del campo di Freinberg o Tachionico, in 880 milioni di volt per centimetro. Il fisico de Broglie aveva già ipotizzato un contenuto di energia di 1026 Joule/l.

Questo implica che tutto l’Universo è "immerso" in questo campo di energia anche estremamente densa, che comunque non possiamo facilmente percepire; l’energia Tachionica viene intercettata dal campo magnetico e da quello elettrostatico. Con tutta probabilità i motori elettrici non funzionano perché in essi viene creato un campo magnetico, ma in quanto quest’ultimo intercetta e rivela il campo Tachionico che irradia attraverso di esso; di per sé stesso il Campo ElettroMagnetico non produrrebbe effetto, se non avesse come substrato di base, l’interferenza del campo Tachionico e l’utilizzo dell’energia derivante dalla sua intercettazione e rivelazione attraverso il C. E. M.

Un’applicazione pratica di quest’energia "rubata" al campo Tachionico, viene dalla Germania, stato nella quale è stato messo a punto un convertitore del campo di gravità, che applicato ad un motore elettrico di una moto, continua a caricare la batteria che alimenta il motore della moto; quella moto, con il convertitore Tachionico, si è dimostrata in grado di percorrere una distanza pari a 3 volte quella coperta con le sole batterie senza convertitore e 2 volte quella percorsa dalla moto alimentata a gas; dal 1988 nello stesso stato, sono in vendita dei generatori di energia per uso domestico ed industriale, basati sulla tecnologia del generatore magnetico permanente.

Negli Stati Uniti un ricercatore John Bedini, ha costruito un convertitore dal brevetto di Kromrey, riscontrando un’efficienza superiore al 100 % ! la stessa apparecchiature è stata ricostruita anche da Jim Watson che ha anche effettuato una documentata e vasta sperimentazione.

Siamo ad una svolta eccezionale per avere energia quasi gratis, salvo che le solite multinazionali non vi mettano lo zampino per coprire e nascondere tutto !

Ovviamente anche le cellule viventi sono sensibili al campo Tachionico che determina anche la conversione in calore (geotermia), quindi è possibile utilizzare questa energia Tachionica, per modificare il loro "status" anche patologico, aiutandole a riordinare sé stesse, riordinando lo stress presente, quando il loro metabolismo è alterato.

L’energia Tachionica tende ad accelerare i processi di riordino, altrimenti detti fenomeni di neghentropia (entropia negativa), cioè di accumulo dell’informazione nell’ordine.

I Tachioni quindi sono il flusso energetico necessario per aiutare a risolvere i disordini Spirituali presenti in ogni essere vivente quando si è sottoposti a stress; quindi i Tachioni appartengono ai fenomeni di ordine Spirituale, sono gli "atomi" del Pensiero ed i componenti della Coscienza.

Lo stress è uno stato di confusione derivante dal disordine; quest’ultimo è uno stato di entropia; un’elevata entropia porta ad un sistema caotico nel quale gli atomi tendono ad assumere una condizione di moto casuale.

Ciò equivale a dire che l’Ordine e la Coerenza nell’evitare o risolvere i conflitti Spirituali, genera SALUTE; il contrario genera solo malattia; quindi la malattia è la GIUSTA conseguenza di una vita nel disordine, nella disarmonia e nei Conflitti, il tutto in contrasto con le Leggi della Natura. 
Per guarire basta rientrare o rimanere nella Giustizia, applicando le Leggi dell’UniVerso nel vivere di ogni giorno
.

La vera Medicina è saper applicare per sé o per gli altri, l’intelligenza conoscitiva per la soluzione dei problemi inerenti gli organismi Viventi (risolvendo i Conflitti) e scopo di essa è quello di migliorare in essi, le cattive Comunicazioni (passaggio di informazioni) in modo dolce e non violento; essa è diretta al fisico, alla mente/organo ed allo spirito (pensiero, InFormAzione) e questo in tutto il mondo Vivente, vegetale, animale, umano e sociale.

Ogni buon e vero medico deve essere di fatto anche un buon botanico o veterinario, egli deve essere anche e sopra tutto un Maestro Spirituale che indica la rotta, cioè i comportamenti da seguire a colui che vuol comprendere come auto gestirsi nella Salute.

La Medicina Naturale o Biologica, è per sua natura Medicina NON violenta e NON TOSSICA.

La vera Medicina è una sola ed è quella che fa GUARIRE l’ammalato !, ma l’attuale medicina è basata su altre ideologie fasulle !

La Quantistica che ha compiuto 90 anni, ad oggi non presenta una teoria definitiva e soddisfacente.

Nel 1900 Max Planck scoprì che l’Energia è emessa da fonti irradianti, "Quanti" che chiamò (h); secondo Planck, essi si presentano in duplice aspetto: come "onde" e come "corpuscoli"; il Quanto fu ritenuto indivisibile, non commutabile e giustamente (fino a Planck) a carica neutra come conseguenza del positivo e del negativo in "fusione" a pari valore quantico, nel senso di annichilimento di uno nell’altro.

Albert Einstein nel 1921 "scoprì" i Fotoni (granelli di luce ovvero unità di luce) e da quella concezione corpuscolare/ondulatoria nacque la Quantistica; in altre parole nacque la base della teoria di quasi tutta la fisica e la tecnologia moderna.

Occorre teorizzare, per poter interpretare meglio il fenomeno "fotone", che l’Universo sia un enorme Campo Psico Elettro Magnetico Informato Universale (CEIU); cioè un Campo sub quantistico Universale in grado di registrare e trasmettere la Forma nel senso Olografico del termine, cioè nel senso di figure di interferenza multi dimensionali, in grado di relazionare e attivare gli altri sub Campi Elettro Magnetici (CEM) conosciuti.

In realtà il fotone non sarebbe altro che un piccolo fascio di luce "nera", (E+ ed E-) intrappolato ed in movimento, di questo immenso CEIU, essendo quindi un Ente/Punto dell’Infinito che si manifesta, in movimento in questo tendente all’Infinito, Campo CibernEtico.

I fotoni non si dovrebbero chiamare "Quanti" di luce, ma solo modifiche di questo vasto CEIU e la materia sarebbe costituita da "particelle" ovvero perturbazioni di questo immenso "Gaos" o Caos o Gas, che si pongono in movimento quando questo CEIU viene perturbato.

Le particelle sub atomiche (fotone, elettrone, positrone, ecc.), ci dicono gli scienziati, hanno possibilità particolari: nel momento detto di "inflazione" del cosmo, esse possono passare da uno "spazio o stato" ad un altro, ovvero in quella "posizione" o "stato" esse hanno la possibilità di passare istantaneamente da un Universo all’altro, quindi di Conoscere sempre più l’Infinito. Il satellite "Cobe" ha confermato la teoria dell’inflazione osservando e misurando la "radiazione fossile" dell’Universo.

Nell’Infinito, essendo il "luogo" ove si manifestano infiniti Universi tutti diversi uno dall’altro, queste particelle hanno la possibilità di conoscerli tutti quanti e quindi di viverli ad ogni livello.

Dalla rivista "Scientific American" (ediz. italiana Agosto/1997): "Le equazioni della relatività di Einstein ammettono soluzioni compatibili con l’esistenza di Universi paralleli, fra i quali l’inFormAzione fluisce attraverso cunicoli spazio/temporali"; è quindi plausibile supporre che il nostro Universo sia solo uno dei tanti Universi creatisi da un substrato primordiale (gli antichi lo chiamavano Eter o Rete), ognuno con caratteristiche fisiche diverse.

L’innovativa degli studi einsteiniani è quella di ammettere la presenza di cunicoli (spazi/tempo), chiamati in inglese "wormhole", cioè di strutture a geometria non semplicemente connessa e che formano "ponti" fra regioni diverse dello stesso Universo o fra diversi Universi; in quest’ultimo caso occorre che si viaggi a velocità superiore a quella della luce, quindi occorre per poter passare in un altro Universo, divenire "Tachioni", TakIoni, (parola che significa: ioni immortali con forza penetrante ed un punto di vista, vedi dizionario/Archetipi/Autiut, all’inizio di questo capitolo).

La struttra microscopica dello spazio/tempo (cronotopo) è caratterizzata da fluttuazioni quantistiche della sua geometria in strutture caratterizzate da un intrico di cunicoli attraversabili, che collegano porzioni dello stesso Universo o di Universi paralleli; essi si manifestino come ponti attraverso i quali l’informazione a livello Atomico di tutti i livelli, (subatomico, Fotonico) può filtrare o passare da e per regioni diverse e distanti dell’Universo; lo spazio/tempo assume quindi una struttura spugnosa e permeabile quasi fossero vasi capillari nel tessuto strutturale del mondo fisico dell’Universo".

La nostra CoScienza è di fatto una di queste particelle che si InForma (IO SONO) a seconda del "luogo e del modo" (spazio o stato) ove essa si trova per fare ConoScienza, per cui essa è intrinsecamente Eterna, cioè Divina, "Div" è la radice di Divino ed "ina" è l’anagramma di "ani" che significa lEgo/IO; quindi, noi siamo degli dei che si inFormano e si rivelano nella ManiFestAzione ("manis"= divino) partecipandovi attivamente nell’InFinito spazio/tempo.

La teoria delle "superstringhe": afferma che gli elettroni, quark e le altre particelle fondamentali siano in effetti microscopiche "corde" di una "Rete" (Etere) che vibrano in un Universo con 10 dimensioni spaziali e 2 temporali (passato/futuro), in totale 12; dobbiamo supporre anche che le altre "dimensioni" del nostro Universo osservabile, sono nascoste per il fatto che lo spazio ed il tempo è più complesso di quanto creduto; possiamo dire che per poter spiegare coerentemente tutti i fenomeni osservabili, esso deve avere 12 dimensioni; dove sono le altre dimensioni ? non le vediamo in quanto sono talmente compattate e arrotolate su sé stesse che neanche una particella potrebbe infilarvisi, salvo che si possano srotolare in un "buco spazio/temporale", solo in questo caso (esempio, alla morte l’essere/particella entra in uno di questi buchi neri, il proprio) è possibile osservarle e quindi passare "altrove" (al di là) in altre parti dell’UniVerso che si manifesta sempre e comunque conCretaMente (con...materia, "creta"; e spirito "mente/organo") ma in certe zone anche con più gradi di libertà.

Vi è anche chi afferma che noi ci illudiamo di vivere in uno spazio con 3 dimensioni ed 1 temporale, mentre in realtà abitiamo un mondo senza tempo ma con 4 dimensioni spaziali; ogni nostro attimo sarebbe una sezione dello spazio quadrimensionale e la storia una successione di sezioni, come se anziché invecchiare stiamo "camminando" lungo la 4 dimensione.

Nel 1981 uno scienziato del prestigioso Massachusetts Institute of Tecnology (USA) cercando di risolvere le grosse contraddizioni del "big bang", propose la teoria detta dell’inflazione, cioè di un stato "iniziale" di espansione accelerata in "periodo" di totale instabilità dell’InFinito ed in un qualsiasi "punto" di esso; in questo stato è possibile che qualsiasi "direzione" venga presa e che quindi ogni tipo di Universo sia possibile nell’eternità e nello spazio che si crea all’Infinito man mano che lo Spirito, l’informazione di rende in esso più complessa.

Ogni volta che l’instabilità intrinseca dell’Infinito viene a trovarsi nel periodo di variazione, cioè ad ogni istante ed in ogni possibile luogo, l’inflazione determina la variazione, la perturbazione dei "campi" presenti, aggregando dal Gas=Gaos=Caos=In-stabilità, l’energia e quindi la materia stabile.

Quindi in ogni "punto" dell’Infinito possono apparire InFiniti Universi come "bolle" di energia che si in-forma materializzandosi e prende assumendo CoScienza su di sé e sull’Infinito.

La Fusione Termonucleare (fusione calda) vecchia di 40 anni, malgrado essa disponga di grossi finanziamenti, tutti spesi inutilmente, non è ancora approdata a tutt’oggi, a nulla di concreto.

Oggi abbiamo la certezza che la "Fusione Fredda" (già realizzata dalla natura) può essere utilizzata per fini pratici a breve termine; infatti sono stati già costruiti generatori, basati su questi principi e che producono più energia di quanta ne utilizzano per l’avviamento.

La Termodinamica si basa ancora su princìpi controversi che non giustificano le azioni ad essa attribuite.

La teoria Cosmologica del Big Bang, è stata ormai ripetutamente smentita da numerosi eventi inequivocabili, sia sul piano fisico che su quello matematico e geometrico; la Manifestazione dell’UniVerso è CONTINUA ed è ovunque nell’Infinito, in Esso e negli infiniti Universi possibili.

Recenti scoperte di 2 fisici Americani, B. Nodland e J. Realston, pubblicate su "Phisycal Rewiew Letters" confermano l’antica teoria dei 2 Universi contrapposti, (Ynn e Yang - Maschio e Femmina) complementari e quasi simmetrici, in contrasto con l’attuale scienza Cosmogonica che prevede che il nostro Universo, sia unico, uguale in ogni direzione, cioè simmetrico ed uniforme.

Questi fisici hanno trovato che le onde si propagano nell’Universo, come cavatappi che in certe direzioni si avvitano di più. Analizzando 160 emissioni di radioGalassie, essi hanno scoperto questa specie di "asse preferenziale" sulla linea che unisce le costellazioni dell’Aquila e del Sestante; questa scoperta se confermata, obbligherà gli "scienziati" a rivedere molte loro teorie.....in quanto questo asse indica che questo Uni-verso ha un verso, un senso, una direzione ! la prima considerazione che se ne può trarre, è che sicuramente vi è un’UniVerso parallelo, un Universo quasi simmetrico ed opposto, quindi se il nostro è il lato femminile, l’altro è il lato o stato maschile.

La velocità della Luce ci viene detto, possiede costanza universale cosa che essa non ha ed invece è relativa ai vari punti di riferimento attraverso linee di campo (CEIU); i Tachioni hanno velocità superiori alla luce, quindi....

La teoria della Gravitazione, affermano moderni studiosi, non è in grado di spiegare il fenomeno di Magyray (ing. Ungherese che scoperse nel 1961, che durante un’eclissi di Luna il campo gravitazionale della Terra si indeboliva per interferenza solare, contrariamente a quanto affermato da Newton e da Einstein; evidentemente alla teoria gravitazionale manca qualche cosa oppure essa è sbagliata.

I campi Magnetici differenziati presentano lacune consistenti nelle azioni congiunte; essi sono più complessi di quanto non si insegni, oltre a presentare aspetti anche informatici, cioè essi hanno memoria per i dati raccolti.

Fino ad ora la "scienza ufficiale" ha affermato anche che il moto perpetuo non può esistere, ma essa non si è ancora accorta che l’Universo si auto mantiene in movimento da sempre ed è destinato ad auto mantenersi senza prelevare energia "altrove".

Noi sosteniamo che questo Universo tende.....all’Infinito; ciò significa che Egli è in continua manifestazione ed espansione; quindi in ogni punto di esso occorre che vi sia e vi si trovi della "materia oscura"; fino ad ora gli "scienziati" ci hanno detto che l’Universo è pulsante e destinato ad implodere su sé stesso; ma ora con studi più accurati e con i dati ricevuti dal telescopio spaziale Hubble pare si stiano ricredendo, questo perché un astronomo americano dei laboratori Bell di Murray Hill, USA, Tony Tyson, è riuscito a riprodurre la prima mappa della "materia oscura" presente in una piccola parte dell’Universo; questa "materia oscura" (- e+ ) rappresenta il 90% della materia presente nell’Universo.

MATERIA OSCURA
Il mistero della materia oscura e dell’energia oscura potrebbe essere presto risolto. Secondo una nuova teoria elaborata dall’astrofisico Jamie Farnes, dell’Università di Oxford, i due elementi sarebbero in realtà un unico fenomeno, simile a un ‘fluido repellente’ caratterizzato da massa negativa, che accelera nella direzione opposta a quella in cui viene spinto e da gravità negativa, che respinge tutto ciò che gli si avvicina. Su di esso ‘galleggerebbe’ la materia conosciuta, dotata di massa e gravità positive.
Secondo l'astrofisico, materia e energia oscure sarebbero un unico fenomeno simile a un ‘fluido’ (NdR: il famoso Etere conosciuto da millenni). La sua teoria confermerebbe quanto suggerito anche da Einstein un secolo fa.
La teoria, pubblicata sulla rivista Astronomy and Astrophysics, sembrerebbe confermare l’ipotesi di Albert Einstein.
Nel 1918, infatti, il padre della relatività fu il primo a suggerire l’esistenza dell’Universo oscuro, introducendo nelle sue equazioni un parametro noto come ‘costante cosmologica’, indicato solitamente con la lettera greca lambda e che oggi è diventato sinonimo di energia oscura.
La descrizione di questa componente fornita da Einstein delineava un Universo pieno di materia con massa negativa. In seguito, gli esperti avevano escluso la sua esistenza perché pensavano che con l’espansione del cosmo la materia oscura si sarebbe rarefatta sempre più, mentre le osservazioni indirette sull’energia oscura dimostravano esattamente il contrario.
Farnes ha superato questo paradosso ipotizzando una continua produzione di massa negativa, che in questo modo non diminuisce con l’espansione dell’UniVerso.

 

Altro esempio: la fusione nucleare a basse temperature detta a "freddo", che da qualche anno è assurta alla cronaca dei giornali, è per questi "scienziati" una spina nel fianco, una realtà scomoda, perché non proviene da loro direttamente, ma da altri che non hanno la loro stessa "fede" scientista in quei princìpi "apparentemente giusti", ma inutilmente complessi o falsi, ma che non seguono gli interessi dei potenti programmatori e gestori dell’ignoranza planetaria. La composizione, l’aggregazione e le trasmutazioni atomiche presentano ancora dati inconciliabili fra loro, con le teorie più "accreditate".

Le fusioni a bassa temperatura sono la NORMA in Natura, essi sono processi BioElettroMagnetoChimici auto regolati e quindi anche auto informati.

Recentemente all’Università di Siena con un mini reattore costruito con pochi soldi, alcuni ricercatori, sapendo copiare i semplici processi di trasformazione della materia in energia e viceversa che avvengono nella natura, hanno trovato che con Nichel, Idrogeno ed un poco di calore alimentato da corrente elettrica con potenza da 50 a 120 watt, si può ottenere la produzione di 50 watt in più di quelli necessari per riscaldare per esempio dell’acqua a 170 gradi; ciò grazie alla bobina di filo di Platino, il cilindro di Nichel impregnato di Idrogeno; con questa ricerca è stato così documentata e provata la possibilità del principio fino ad ora dichiarato frutto di fantasie di scienziati "eretici", della "Fusione fredda".

Come abbiamo già affermato, il Campo Tachionico, cioè l’Energia Eterica Fondamentale Informata (E) si manifesta per contrapposti (E+ ed E-) cioè le forze del Caldo Puro e del Freddo Puro, unendosi, formano dei Campi Elettro Magnetici Informati; la possibilità di lavorare con e sulle differenze elettromagneto-termiche e di sostanza, riuscendo a dividere o riunire questi 2 lati della Forza Fondamentale, fornirà agli uomini la possibilità di avere energia a basso costo ed in ogni luogo, prelevandola dalla differenziazione energetica che ne deriva.

Vi sono degli apparati elettromagnetico meccanici che dimostrano questa unione/scissione fra E+ ed E-.

Suggeriamo di completare le parole "fusione fredda", anche con "scissione fredda", in quanto potrebbe presentarsi la necessità di definire il fenomeno anche inverso, nella specifica dell’osservazione del fenomeno ritrovato in laboratorio.

L’utilizzo pratico di queste "fusioni/scissioni fredde" per ora è da ritenersi ancora un pò complesso, ma sicuramente se aiuteremo questi scienziati detti "eretici", troveremo la giusta via per copiare la Natura anziché forzarla con violenza come oggi fanno gli "scienziati" finanziati da aziende "cieche" od in mala fede.

Fra un decennio avremo dei mini generatori di energia elettromagnetica utilizzabile, basati su queste scoperte.

I fisici che non riconoscono che la Natura utilizza in ogni sua manifestazione le "fusioni e scissioni a basse temperature" non sono solo degli stolti ma sopra tutto dei delinquenti, perché essi con questo loro modo di fare, spingono le "ricerche" in direzioni sbagliate e di conseguenza pericolose, tossiche e piene di problemi per l’intera Umanità.

Malgrado tutto questo ed altri motivi che per brevità qui non elenchiamo, ma rimandiamo alle pubblicazioni scientifiche "alternative" già in commercio.

I fisici che detengono il potere di insegnamento e di gestione dei finanziamenti avuti dai politici, hanno sicuramente l’interesse che la verità NON venga a galla, infatti smentiscono, minimizzano, occultano, ecc., perché questo farebbe loro perdere la "faccia" ed il denaro che oggi ottengono dagli Stati e dalle aziende private per la loro ricerca fasulla ed "infinita".

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La Comunita scientifica NON ESISTE ! (particolarmente nel campo medico)
La "comunità scientifica", intesa come unanimita' di teorie e prove, non esiste. Tale "comunità scientifica" (che a leggere dichiarazioni ufficiali sarebbe schierata per gli obblighi vaccinali) non esiste. Parola di scienziato.
Gli scienziati non sono unanimi, ci sono quelli che lavorano nel paradigma dominante e quelli che lo contestano. Talvolta, pochi si sono opposti al credo convenzionale e poi hanno avuto ragione (da questo punto di vista e' vero che la Scienza non e' democratica). E' sempre stato cosi'. Dire che il decreto Lorenzin è stato approvato dalla "comunità scientifica" è un falso storico, filosofico, etico, scientifico. La "comunità scientifica" che approva o sostiene decisioni di legge non esiste.
Esistono alcuni medici filogovernativi, esistono certamente organizzazioni di medici e di pediatri che si sono schierate secondo le linee ufficiali e hanno coniato il paradigma "i vaccini sono efficaci e sicuri", esistono alcuni scienziati che, esprimendo opinioni coerenti col volere governativo, sono serviti ai politici per cercare di far passare loro decisioni prese da tempo. Eppure, anche se medici "ipervaccinatori" e a favore dell'obbligo fossero la maggioranza (difficile dirlo visto che il dissenso e' vietato e punito) cio' non costituirebbe parere della "comunita' scientifica" a sostegno di decisioni che una parte politica vorrebbe imporre.
La Scienza ha certo scoperto antigeni, anticorpi, decine di diversi linfociti e via dicendo, fino ad una complessita' impensabile di meccanismi genetici ed epigenetici. Questo si.
Ma non ha dimostrato che oggi ci sia una situazione epidemiologica peggiore dell'anno scorso, ne' di 3, 5, 10, 20 anni fa, ne' ha dimostrato che aumentando forzatamente le coperture dal 92 al 97 % si eradica il morbillo, ne' che la difterite e' sparita grazie al vaccino, ne' si conosce la farmacocinetica dei prodotti iniettati, né il meccanismo d'azione degli adiuvanti, né si e' certi che le reazioni avverse siano solo quelle dichiarate visto che i sistemi di sorveglianza sono inefficienti.
Non ci sono prove scientifiche ma solo ipotesi (che si confrontano con altre ipotesi) delle cose che ci vogliono propinare.  Le soglie del cosiddetto effetto gregge sono spesso aleatorie, dovrebbero essere aggiornate per la situazione italiana e per alcuni vaccini neppure si conoscono. La Scienza dell'igiene ha portato e porta benefici immensi indipendentemente dai vaccini.
La Scienza dell'epidemiologia dimostra che i problemi di salute degli Italiani non sono infezioni ma patologie cronico-degenerative, cardiovascolari, metaboliche, neuropsichiatriche. La Scienza dell'immunopatologia ha scoperto che il diabete giovanile e' una malattia che spesso ha una patogenesi autoimmune e che l'autoimmunita' puo' essere scatenata dal mimetismo molecolare. Eccetera. Quindi, per favore, dico ai politici renziani, berlusconiani (c'era una volta il popolo delle liberta'...) e lorenziniani:
Almeno prendetevi le vostre responsabilità e non nascondetevi dietro la foglia di fico della "comunità scientifica".
La "comunità scientifica" che viene evocata a sostegno di una parte politica non esiste.
Invece di ripetere slogans e introdurre obblighi e sanzioni inusitati e inesistenti in tutti gli altri Paesi civili, cercate di convincere la gente con argomenti validi che conviene vaccinarsi. In Veneto, non certo l'ultima delle Regioni Italiane per Sanita' pubblica, tutto ha funzionato benissimo con l'informazione e la responsabilizzazione. Se proprio volete imparare qualcosa dagli scienziati, almeno guardate l'esperienza !
By prof Paolo Bellavite (medico)

"Fino al XX secolo avanzato è stato questo il mecenatismo scientifico  prevalente di stampo positivista:
l'investimento statale di risorse  (istituti di ricerca, borse di studio, congressi) a favore di un progresso  scientifico considerato necessario per gli interessi nazionali e,  idealmente, nell'interesse dell'umanità intera. Le nazioni gareggiavano tra  loro nella competizione scientifica, ma le scoperte era di assoluto dominio  pubblico."

"Dopo la Seconda guerra mondiale, da cui la scienza uscì trasformata in un  immensa realtà di sconfinati interessi economici e militari, il sostegno più  rilevante alla scienza ha assunto fino ad oggi la modalità di una committenza da parte delle industrie multinazionali e degli armamenti, sotto forma di obiettivi e programmi di ricerca ideati e finalizzati a scopi applicati.
Il maggior reclutatore di matematici del mondo rimane oggi pur sempre un ente pubblico quale l'agenzia statunitense di spionaggio politico e industriale denominata National Security Agency.
Ma di scienza "pubblica", nel senso proprio e traslato della parola prima indicato, si parla sempre meno. Eppure, proprio oggi che la "ricerca" inghiotte e muove capitali pubblici e privati tanto colossali, per una strana nemesi, oggi la scienza è quasi tutta alta tecnologia. Non ci sarebbe niente di male, se non fosse che la tecnologia è soluzione di problemi concreti mentre la scienza è conoscenza dei fenomeni, ed è specialmente dibattito. Mentre di dibattiti come quelli della fisica del secolo scorso oggi non si vede più l'ombra.
Tanto che questi nostri anni rischiano di essere annoverati come una fase di una sontuosa stagnazione scientifica.
Dal che si vede che il mecenatismo scientifico, per quanto oggi parlarne sembri eufemistico, illumina la natura della scienza e la sua storia, tutt'altro che logica e razionale, che è tutto fuorché scontata.
Pietro Redondi insegna storia del pensiero scientifico all'Università di Bologna; ha pubblicato, fra l'altro, Galileo eretico (1983), da Einaudi.
Tratto da: http://magazine.enel.it/golem/Puntata26/articolo.asp?id=1181&num=26&sez=341&tipo=&mpp=&ed=&as=

Astronomia: scoperto il pianeta più piccolo fuori dal sistema solare
LONDRA, Giu. 2008 - Il pianeta più piccolo orbitante intorno a una stella fuori dal sistema solare fino a ora scoperto è stato avvistato dagli astronomi inglesi dell'Università di Manchester. Questo pianeta, che è stato chiamato MOA-2007-BLG-192Lb perchè è stato scoperto grazie al nuovo telescopio Moa II in Nuova Zelanda, è interessante perchè è grande circa tre volte la Terra e ha un'atmosfera in grado di mantenere il calore, quindi potrebbe essere adatto a ospitare la vita.
Il pianeta gira intorno alla sua stella con un'orbita simile a quella di Venere intorno al Sole. (Agr)
 

Un sistema solare scoperto a 5.000 anni luce - La notizia della scoperta di un nuovo sistema solare non ha (quasi) nulla di eccezionale, ma in questo caso è l'innovativa tecnologia impiegata a fare la differenza
A 5.000 anni luce dalla terra, esiste un sistema solare con una stella gemella del sole e due enormi pianeti orbitanti simili a Saturno e Giove. La spettacolare scoperta astronomica è frutto del lavoro di un’equipe internazionale di scienziati ma anche appassionati, che hanno lavorato grazie a 11 telescopi e con l’ausilio di una nuova tecnica: la microlente gravitazionale.
«Abbiamo trovato un sistema solare simile, in versione ridotta, al nostro», ha dichiarato Scott Gaudì dell’Ohio State University, che ha guidato lo studio. La stella è leggermente più piccola, oscura e debole del sole e i pianeti hanno una massa inferiore, ma orbitano alla stessa distanza dei giganti gassosi del nostro sistema solare. Per scoprire i due pianeti (OGLE-2006-BLG-109Lb e OGLE-2006-BLG-109Lc) il team di astronomi ha usato una nuova tecnica chiamata “microlensing”, che individua le distorsioni di luce provocate dalla gravità di una stella, quando un corpo massiccio le transita dinanzi. Resta da sapere se, nel sistema solare scoperto, ci sia una terra. «Per quello che ne sappiamo, potrebbero esserci pianeti rocciosi, ma non siamo stati in grado di trovarli».

Pianeti dappertutto - L'esame statistico delle scoperte di esopianeti fa concludere agli astronomi dell'Eso che nello spazio i pianeti devono essere ubiquitari
Un sistema di tre pianeti simili a super-Terre che orbitano attorno a una stella simile al Sole è stato scoperto dagli astronomi dell'ESO grazie all'uso di HARPS, lo spettrografo di cui è dotato l'osservatorio di La Silla, in Cile. Da quando nel1995 è stato scoperto il primo esopianeta attorno alla stella 51 Pegasi, ne sono stati individuati altri 270 circa; per quanto buona parte di essi orbiti attorno a stelle di dimensioni confrontabili con quelle del Sole, la grande maggioranza è rappresentata da pianeti giganti, delle dimensioni paragonabili a quelle di Giove o Saturno.
"Grazie a strumenti molto più precisi, come lo spettrografo HARPS del telescopio da 3,6 metri di La Silla, ora possiamo individuare pianeti più piccoli, con masse comprese fra due e dieci volte quella della Terra", ha detto Stéphane Udry, del gruppo di ricerca diretto da Michel Mayor, dell'Oservatorio di Ginevra.
Il sistema planetario in questione è composto da una stalla singola, HD 40307, situata a 42 anni luce di distanza, fra la costellazione del Dorado (o Pescespada) e quella di Pictor. I tre pianeti hanno rispettivamente 4,2, 6,7 e 9,4 volte la massa della Terra.
"Le perturbazioni indotte dai pianeti sono veramente molto piccole - la massa di quello più piccolo è un centomillesimo di quella della stella - e solamente l'elevatissima sensibilità di HARPS ha reso possibile rilevarle", ha osservato François Bouchy, dell'Istituto di astrofisica di Parigi, che ha partecipato allo studio. In effetti, ogni pianeta induce una variazione nel moto della stella di soli due metri al secondo, ossia di circa sette chilometri all'ora, di poco superiore a quella di una persona che passeggi di buon ritmo.
I ricercatori - che hanno annunciato la scoperta anche di altri due esopianeti, di massa pari a 7,5 e 22 masse terrestri - hanno osservato che "chiaramente questi pianeti sono solo la punta di un iceberg. L'analisi di tutte le stelle studiate con HARPS mostra che un terzo di tutte le stelle simili al Sole possiedono o super-Terre o pianeti di tipo nettuniano (sopra le 15 masse terrestri) con periodi orbitali inferiori ai 50 giorni. Ma è molto probabile che ci siano molti altri pianeti: non solo super-Terre e pianeti nettuniani con periodi orbitali più lunghi, ma anche pianeti simili alla Terra che ancora non sono rilevabili. Se li si aggiunge a quelli simili a Giove già noti, se ne conclude che i pianeti sono un po' dappertutto". (gg)
Tratto da: lescienze.espresso.repubblica.it

Matematici russi sperimentano prova di viaggio nel tempo
Roma, 9 Nov. 2009 - Apcom - Due matematici russi hanno proposto un esperimento, da eseguire con il large Hadron Collider del Cern destinato a dimostrare sperimentalmente la possibilità di viaggiare nel tempo. Irina Aref'eva e Igor Volovich ritengono che le energie messe in campo dal grande acceleratore di particelle, che dovrebbe rientrare in funzione questo mese, siano sufficienti a creare un minuscolo "wormhole", ovvero un cunicolo nello spazio-tempo, previsto da certe teorie cosmologiche.
Una particella fatta passare attraverso il "wormhole" (ammesso che sia possibile) tornerebbe indietro nel tempo, ma soltanto fino al momento in cui il varco è stato creato. Questo basterebbe, però a dare della fantascientifica possibilità di tornare nel passato una sia pur ridottissima prova sperimentale.
La proposta dei due ricercatori russi è stata pubblicata in un articolo sulla rivista "New Scientist".
"Abbiamo superato la velocità della luce": 
http://www.express-news.it/?p=24165

Pianeta sosia della Terra in stella vicino al Sole
14 Marzo 2008, 16:07  - Un piccolo pianeta roccioso simile alla Terra potrebbe esserci nel sistema solare vicino al nostro, chiamato Alpha Centauri. L'indicazione arriva da astronomi dell'Università californiana Santa Cruz che hanno ricostruito la formazione dei pianeti attraverso simulazioni al computer. Da ognuno dei sistemi solari ottenuti, come riporta la rivista Astrophysical Journal, impostando condizioni iniziali differenti, si trova sempre un pianeta simile al nostro attorno alla stella Alpha Centauri B. In alcuni casi poi, i pianeti sono anche nella "zona abitabile", quella cioè in cui potrebbero avere acqua allo stato liquido in superficie. Secondo Javiera Guedes, uno dei ricercatori che ha curato lo studio, con un telescopio apposito, basterebbero 5 anni per scoprire un "sosia" della Terra. (Agr)

Astronomia: scoperto pianeta gemello della Terra - Potrebbe ospitare degli oceani d’acqua

L'hanno chiamato MOA-2007-BGL-192Lb

Il mondo dell'astronomia è in fibrillazione, dopo che gli scienziati Nicholas Rattenbury e David Bennett hanno annunciato la scoperta di un pianeta, chiamato MOA-2007-BGL-192Lb, che potrebbe offrire condizioni ambientali simili (atmosfera) a quelle del pianeta Terra.
Il pianeta, che si trova nelle vicinanze di una nana rossa, potrebbe addirittura ospitare delle distese oceaniche. Trovandosi infatti alla distanza giusta dal proprio sole, il gemello della Terra dovrebbe presentare le condizioni giuste per ospitare acqua allo stato liquido.
La scoperta rappresenta un successo, soprattutto  perchè è frutto dell'utilizzo di un rivoluzionario sistema di osservazione celeste basato su calcoli gravitazionali e dello spettro. Un sistema che potrebbe aprire nuovi ed interessanti scenari nel settore dell'astronomia.
By Massimo Miato - Tratto da: Voced’italia.it - Milano, 4 Giu. 2008

Secondo uno scienziato, Paul Steinhardt - Universita' Princeton, il ns. UniVerso  NON nacque dal Big Bang, ma dall'unione di Due UniVersi preesistenti (Yin e Yang - Femmina-Maschio) - http://www.ramos.nl/yyfire.html
Il secondo sarebbe ancora presente, ma invisibile......in altre dimensioni. I due UniVersi continuerebbero ad accoppiarsi e disaccoppiarsi continuamente in un amplesso eterno.....in un InFinito popolato da tendenti infiniti UniVersi che.......copulano all' InFinito....Ecco la fine del Big Bang......quindi Two univers is meglio di One....
Teoria simile a quella delle Brane di Stephen Hawking che prevede l'esistenza di strutture ad una  o più dimensioni immaginabili come membrane.... vedi anche:
New Universe

Questo video vi aprira' gli occhi per vedere la realta' anche da un'altro punto di vista


La FISICA CLASSICA di Newton è completamente SCREDITATA

"Perché l'universo, perché la vita, perché noi ?".
 La scienza, intesa come cultura, come conoscenza pura, figlia del desiderio di sapere e non del bisogno, non si chiede: "a che cosa serve?", ma si interroga sulle domande fondamentali, indagando nei territori senza separazioni fra scienza del vivente, del non vivente e della coscienza.
La vecchia scienza, quella che tutti conoscono, non è mai stata cultura, cioè strumento di elevazione spirituale, bensì strumento di alienazione dalla propria umanità. A causa della "hybris" di quella scienza riduzionista, determinista, meccanicista, disumanamente solo razionalista, ripetitiva, universalista, separatista e volutamente sconnessa, l'uomo, ritenendosi oltre e sopra la natura, si è sentito autorizzato ad impadronirsene. Ma la scienza di Newton, quella ancora insegnata in tutte le scuole, non esiste più.
Il "Times" del 7 novembre 1919 titolava: "Rivoluzione nella Scienza. Demolite le idee di Newton". Ma l'Umanità non ha avuto finora il coraggio di farlo. Eppure la fisica classica di Newton è completamente screditata come risposta ai problemi fondamentali che riguardano che cosa sia il mondo.
È veramente urgente divulgare, su vasta scala e rapidamente, la coscienza del cambiamento radicale e profondo del paradigma scientifico, avvenuto nella Nuova Fisica per merito della Relatività, della Meccanica Quantistica e della Complessità.
Tale cambiamento di portata epocale può decidere della possibilità di sopravvivenza del genere umano all'attuale crisi culturale, che si manifesta nelle carenze energetiche e nei rapporti con l'ambiente.
Sono in crisi profonda sia le relazioni intraspecifiche, sia quelle interspecifiche, a causa del permanere di un paradigma scientifico e filosofico, quello riduzionistico e meccanicistico, completamente obsoleto e fonte di conflitti a tutti i livelli.
Forse è proprio per la paura di questo cambiamento, potenzialmente così profondo e radicale, che la Nuova Fisica non sostituisce nei curricoli accademici e liceali il paradigma classico newtoniano, né viene fatta oggetto di una seria divulgazione culturale di massa. Il problema ha dimensione globale, poiché questa è la situazione nei sistemi di istruzione istituzionali in tutto il mondo.

La forza di Gravita' NON esiste +  Unificazione delle forze Universali
vedi: http://www.physorg.com/news65117758.html
http://www.space.com/scienceastronomy/solarsystem/nemesis_010320-1.html
http://www.sfgate.com/cgi-bin/article.cgi?f=/c/a/2005/03/10/MNGFIBN6PO1.DTL

Antigravita'

La teoria di Lorentz "rubata" da Einstein, ne e' la prova
http://prometeo.sif.it:8080/papers/online/sag/022/01-02/pdf/04.pdf
I GPS non funzionano con la RG
http://www.authorhouse.co.uk/BookStore/ItemDetail~bookid~3068.aspx
Teoria R3  - Una semplice Teoria dell'UniVerso - PDF - dell'Ing. Alberto Angelo Conti  
 
Buchi neri dell'Universo simili a quelli atomici - vedi PDF studio-ricerca di fisici
 


Quando vengono alla luce nuove prove che mettono in discussione le teorie comunemente predilette, la consueta prassi dell'establishment detto impropriamente "scientifico" e' quella di respingerle, evitare di pubblicarle, denigrarle insieme ai loro scopritori
e proseguire come se nulla fosse accaduto.
Teoria dei Gradienti e delle Onde Portanti
 

Scoperto il pianeta Gliesse 851-c che si trova a 20 anni luce dalla Terra e che ha un'atmosfera simile a quella del nostro piccolo Pianeta e con una temperatura media di 20 gradi oppure  la notizia del 07/11/2007 che la recente notizia apparsa sui giornali, citava testualmente "Novità dallo spazio: la Nasa ha annunciato la scoperta di un quinto pianeta nel sistema solare della stella 55 Cancri, molto simile al nostro Sole e lontana 41 anni luce nella costellazione del Cancro. Il nuovo pianeta, il quarto dalla superficie della stella, ha un periodo orbitale di 260 giorni, e possiede caratteristiche che potrebbero ospitare la vita."
In realta':  di Gliesse 851-c si conosce solo la massa e la durata dell'orbita. Se e' roccioso e' largo una volta e mezzo la Terra, ed ha una gravita' superficiale di 1.3 G (tollerabile). Se e' gassoso, oppure principalmente ghiacciato, potrebbe essere largo anche il triplo - e avere una gravita' superficiale inferiore a quella della Terra.
Non si ha idea del se abbia o no un'atmosfera, e se si', quale tipo di atmosfera. E' piu' probabile, vista l'estrema vicinanza alla sua stella, che la temperatura superficiale sia oltre i cento gradi Celsius a causa di un "effetto Venere".
http://www.galileonet.it/news/9084/aggiungi-tre-pianeti

Laurence Gardner, membro dell' Institute of Nanotechnology, ricercatore, studioso e giornalista, parla della Polvere d'oro bianca e dei suoi poteri, oltre alle dimostrate proprieta' degli elementi monoatomici e di quelle della nanotecnologia.

Combustioni  ad emissione  zero: http://www.nocoke.org/content/view/159/43/
GLOSSARIO  +  Piccolo Dizionario del Fisico + Energia=Informazione=sostanza

COMBUSTIBILI GASSOSI - La molecola "serbatoio"
Creato un composto in grado di assorbire grandi quantità di metano e idrogeno. Potrebbe risolvere i problemi di trasporto e immagazzinamento dei gas:
http://www.galileonet.it/news/9389/le-molecole-serbatoi


Nascita di un oceano
La formazione di un nuovo oceano è un evento raro, che pochi scienziati hanno avuto la fortuna di osservare. Oggi però questo processo geofisico è in piena attività in uno degli angoli più caldi e inospitali del pianeta. L'Africa si sta letteralmente spaccando in due. Il continente infatti è attraversato da una zona di frattura, il rift dell'Africa orientale, che parte dall'estremità meridionale del Mar Rosso e passa attraverso Eritrea, Etiopia, Kenya, Tanzania e Mozambico.
Come il tessuto di una maglia tesa da un enorme bicipite, la crosta terrestre viene stirata sempre più dalla spinta del magma sottostante, che la rende più sottile e può arrivare a spaccarla. Ogni nuova fessura viene poi allargata dalla lava che fuoriesce dal sottosuolo. Questa spettacolare trasformazione geologica, già in corso da milioni di anni, sarà completa quando le acque del Mar Rosso inonderanno la regione.
Tratto da: lescienze.espresso.repubblica.it -  01, Dic. 2008, n.484

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

 

Michio Kaku assicura di avere scoperto la prova scientifica che Dio esiste - 23/03/2014
Uno degli scienziati più rispettati dichiara di aver trovato la prova dell’azione di una forza che ”governa tutto”. Il noto Fisico teorico Michio Kaku ha affermato di aver creato una teoria che potrebbe comprovare l’esistenza di Dio.
L’informazione ha creato molto scalpore nella comunità scientifica perché Kaku è considerato uno degli scienziati più importanti dei nostri tempi , uno dei creatori e degli sviluppatori della  rivoluzionaria teoria delle stringhe ed è quindi molto rispettato in tutto il mondo.
Per raggiungere le sue conclusioni, il fisico ha utilizzato un “semi – radio primitivo di tachioni” (particelle teoriche che sono in grado di ”decollare” la materia dell’UniVerso o il contatto di vuoto con lei, lasciando tutto libero dalle influenze dell’universo intorno a loro), nuova tecnologia creata nel 2005.
Anche se la tecnologia per raggiungere le vere particelle di tachioni è ben lontano dall’essere una realtà, il semi-radio ha alcune proprietà di queste particelle teoriche, che sono in grado di creare l’effetto del reale tachyon in una scala subatomica.
Secondo Michio, viviamo in un ”Matrix”: “Sono arrivato alla conclusione che ci troviamo in un mondo fatto di regole create da un’intelligenza, non molto diverso del suo videogioco preferito, ovviamente, più complesso e impensabile.
Analizzando il comportamento della materia a scala subatomica, colpiti dalle primitive tachioni semi-radio, un piccolo punto nello spazio per la prima volta nella storia, totalmente libero da ogni influenza dell’universo, la materia, la forza o la legge, è percepito il caos assoluto in forma inedita.
“Credetemi, tutto quello che fino a oggi abbiamo chiamato "caso", non avrà alcun significato. Per me è chiaro che siamo in un piano governato da regole create e non determinate dalle possibilità universali, Dio è un gran matematico.”  ha detto lo scienziato.
I cieli narrano la gloria di Dio, e il firmamento mostra la sua opera”. (Salmo 19:01 )
Tratto da: evidenzaliena

Video in spagnolo dello scienziato:

 


L'autoCoscienza dell'UniVerso e' la proprieta' intrinseca che Egli possiede di generare al suo interno una qualche forma di vita intelligente, in grado di effettuare osservazioni. In sostanza, questa proprieta' esprime quelle che e' stata definita come la "formulazione forte" del Princìpio Antropico. Questo principio e' sempre piu' considerato come l'unica spiegazione possibile in relazione agli "strani numeri dell'UniVerso" o coincidenze cosmologiche. In sintesi, le costanti di natura hanno certi valori raffinatissimi, non casuali, proprio perche' solo tali valori avrebbero consentito la formazione della vita intelligente.
(By Ferdinando Catalano)

"Il mondo Vivente e' costituito dalla Coscienza rivestita di carne ed ossa" - (By Teilhard De Chardin)
L'Universo si osserva ed osservandolo lo si fa eistere.....
vedi PFD: Universo e la teoria delle stringhe


L'Universo che descrivo in questi miei concetti, e' un UniVerso che segue uno o piu' processi naturali, ed e' quindi è il seguito di una serie, una rete di cambiamenti, attività o azioni, collegate tra loro da un senso logico e consequenziale ovvero Intelligente,
Questo perche' essendo parte dell'IN-FINITO nel quale TUTTO esiste, anche l'intelligenza...., pone le basi di possibili ed In-Finiti UniVersi.

L'UniVerso e' un desiderio Spirituale che diviene un sogno (Progetto di Vita), creando un suono coerente informato, omnipresente nell'Infinita' che fa emanare dal Vuotoquantomeccanico l'in-form-azione/energia (cio' che si sta formando/con il movimento, la vibrazione), prodotta dal sogno stesso, che per mezzo della Cimatica muove, fa vibrare l'energia informata, emettendo suoni armoniosi e coerenti di informazione, e creando, come un'orchestra, ed in contemporanea, i vari livelli della Mater-Ia cosi informata - La salute e/o la malattia sono solamente la coerenza o l'incoerenza di questo immutabile processo.