Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


VORTICI dell'ENERGIA, ovvero vortici di spazio centro mossi  
(Tratto dalla Teoria delle Apparenze di  M. Todeschini)
 

Vortici di Etere
Marco Todeschini:
La Spaziodinamica 
del  Tutto - La Teoria delle Apparenze + Teoria dei Gradienti e delle Onde Portanti

Marco Todeschini, vissuto tra il 1899 e il 1988, e stato uno dei più geniali fisici italiani, anche se, per il carattere rivoluzionario delle sue scoperte, il suo nome viene deliberatamente ignorato dalle accademie del tempo presente.
La sua teoria della cosiddetta "psicobiofisica", che fu sviluppata poco dopo la ben più canonica teoria della relatività, si mise con quest'ultima in antitesi per il fatto di comportare l'esistenza di un etere cosmico e di rapportare i moti di lutti gli oggetti nell'universo a questa sostanza invisibile, che Todeschini assimilò a una specie di "fluido inerziale" esistente ovunque nell'universo.
Nella visione todeschiniana le "forze" che sembrano esplicarsi nell'UniVerso, come prima le aveva concepite Newton e poi Einstein, non esistono realmente ma sono solo apparenze.
I corpi nell'UniVerso, dal!'infinitamente piccolo come le particelle elementari all'infinitamente grande come le galassie, si muovono non perché sono sottoposte a forze in uno spazio completamente vuoto, ma solo perché vengono trasportate da vortici di etere in perenne rotazione. Gli atomi stessi, e quindi la materia nel suo complesso, risultano da condensazioni di etere rotante a velocità superluminale.
I pianeti nell'Universo percorrono delle orbite perché seguono il gorgo di etere causato dalla rotazione del Sole, e le stelle nelle galassie seguono a loro volta il vortice di etere che si origina nei massicci nuclei centrali .  vedi Buchi neri
Per Todeschini l'etere e lo spazio sono la stessa cosa: l'etere è un ente reale e dalle caratteristiche simili a quelle di un liquido invisibile e omnipervasivo. In questa visione, tutti gli eventi che avvengono nel mondo della materia non vengono descritti dalla meccanica di corpi in movimento nel vuoto, ma da quella che Todeschini chiama "spaziodinamica'' nell'ambito della quale è il movimento dello spazio inteso come etere a muovere i corpi che sono posti in esso.
Ciò che rende la teoria
di Todeschini una teoria realmente unitaria è il fatto di legare il mondo fisico al mondo biologico e alla sfera psicologica.
In questa luce, l'unica possibile teoria fisica è quella che unisce la materia allo spirito tramite le forme viventi, superando completamente la dicotomia che ha creato da una parte le religioni e dall'altra la scienza.
In tale ottica, i nostri organi di senso non sono altro che veri e propri sensori elettronici in grado di registrare i movimenti delle molecole, percepiti come vibrazioni alle più svariate lunghezze d'onda, che generano sensazioni visive, uditive, tattili, odorifere e gustative: cinque forme diverse di spaziodinamica applicate al mondo biologico.
I cinque sensi di cui il nostro corpo di materia è provvisto sono allora dei rivelatori, il cui scopo è di trasmettere informazione al cervello, il quale a sua volta permette alla psiche di recepire e vivere delle sensazioni che ci fanno sentire vivi e coscienti.
Se la psiche - che Todeschini associa all'ani+ma - non esistesse, l'UniVerso sarebbe un luogo buio e cieco, dal momento che non ci sarebbe nessuno a contemplarlo. Il postulato fondamentale della psicobiofisica e della relativa spaziodinamica che vi si genera è dunque che il mondo fisico è costituito solamente dì spazio fluido inerziale - ovvero di etere - i cui movimenti rotanti costituiscono i sistemi atomici e astronomici che formano la materia e i cui movimenti ondulatori, quando colpiscono i nostri organi di senso, suscitano nella nostra anima le sensazioni di forza, elettricità, luce, calore, odore, sapore.
Queste sensazioni sono completamente immateriali e di natura esclusivamente spirituale. Tutti i fenomeni fisici, inclusi quelli biologici, si riducono allora a movimenti di spazio, provocati da forze applicate ad esso da parte del mondo spirituale secondo, un disegno unitario deciso da un ente superiore intelligente.
By Massimo Teodorani – Tratto dalla rivista:  Scienza e Conoscenza


Questo video vi aprira' gli occhi per vedere la realta' anche da un'altro punto di vista