(dal latino anima, connesso col greco ànemos, "soffio", "vento"), in molte religioni, tradizioni spirituali e filosofie, è la parte energetico (energia plasmica-elettronica) spirituale (informazione) immortale ed eterna di un Essere vivente, comunemente ritenuta, erroneamente, indipendente dal corpo, poiché e' indistinguibile dalla parte fisica. Tipicamente si pensa che consista della coscienza e della personalità di un essere umano, e' utilizzato in modo erroneo come sinonimo di "Spirito", "mente" o "IO", tutte "cose" distinte.
- In ambito filosofico e nelle religioni (differentemente dall'essenza metafisica del tempo eterna e non ubiqua dimorante all'interno dell'uomo chiamata impropriamente anima), la parola latina spiritus traduce il sanscrito prāna (
राण) e l'ebraico ruach (רוח) attraverso il greco pnéuma (πνεύμα), mentre anima più propriamente traduce il sanscrito Ātman (आत्मन्) e l'ebraico nephesh (נֶּפֶשׁ) attraverso il greco psyche (ψυχή).

Animare  (definizione):
animare v. tr. [dal lat. animare «vivificare, dar vita», der. di anĭma «anima»] (io ànimo, ecc.). – 1. Infondere l’anima, dare la vita: Prometeo animò col fuoco divino la creta; nell’intr. pron., animarsi, acquistare anima, vita: sembrava che il profilo del monte stesso si animasse e formicolasse di vita.
Animare significa rendere vivo, in movimento; un cadavere non ha anima, ne' e' animato !