Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


AUTISMO, VACCINI ed avvelenamento - 7 (English)
Relazione-Dossier del dott. M. Montinari su Autismo dai Vaccini
PROTOCOLLO DAN (dott. F. Verzella)
AUTISMO dai VACCINI - SENTENZA del TRIBUNALE
vedi qui: il PDF dello studio che indica la correlazione fra Autismo e Vaccini
INTERVISTA con il dott. William Shaw (USA)
Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  (dott. M. Proietti)
Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica

MINERALOGRAMMA (test per conoscere il livello ed il tipo di intossicazioni da minerali e metalli tossici anche dei vaccini)
Il Thiomersal dei vaccini produce danni anche gravi
Metalli tossici
Danni al sistema enzimatico da Vaccini e metalli 
By Giusy Arcidiacono (CT) - arcidiaconogiusy@hotmail.com -
Perito Commerciale - chimico
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

La Verita' sullo studio del dott. Wakefield
Terapia Naturale per l'Autismo (Gaps)
AUTISMO e malattie varie dai Vaccini - Studi Pubblicati - PDF
Studio CINESE CONFERMA che i VACCINI PRODUCONO SHOCK IMMUNITARI e AUTISMO
 

Vaccinazioni per l’infanzia ed Autismo
Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  dott. M. Proietti
vedi anche questa: raccolta di dati medico-scientifici sui gravi danni dei Vaccini

Vaccini ed Autismo = Bibliografie che comprovano il nesso/link !
Altra Bibliografia,157 studi scientifici, che confermano il nesso Vaccini= Autismo !
https://www.scribd.com/doc/220807175/157-Research-Papers-Supporting-the-Vaccine-Autism-Link

Sentenza 2012 - Trib. Rimini su Vaccini=Autismo

Commento NdR: sulla sentenza di Rimini: vaccini = autismo
BENE ha fatto il Giudice del Tribunale di Rimini (Italia) a sentenziare in quel modo, perche' egli non  si e' lasciato influenzare dalle FALSITA' del Ministero della "salute" (che e' stato da noi informato sui Danni dei vaccini dal 1996 e se ne sta zitto.....assieme a tutti gli altri "enti"....)  fino agli ordini dei medici......tutti al servizio di Big Pharma !
- vedi lo studio del dott.: Wakefield.htm

 

In CINA dopo le campagne vaccinali esplode l'Autismo ! - Maggio 2016
http://yournewswire.com/autism-rates-explode-in-asia-after-introducing-western-vaccines/
VERISSIMO, ma non solo l'autismo....ma una innumerevole sequela di altre malattie....
Autismo e non solo dai Vaccini:

USA, Giugno 2013 - AUTISMO = 1 bambino autistico su 26, non come era nel 2010, 1 su 80 ....
vedi QUI: http://autismovaccini.com/2012/05/01/statistiche-per-lautismo-a-confronto-probabile-1-ogni-29-anziche-1-ogni-88/
Ricordo che, molta importanza hanno anche i cibi assunti non adatti al gruppo sanguigno del soggetto.

I Tribunali anche USA, confermano tranquillamente che il vaccino MMR causa l'autismo. Austin (USA) - 27 Luglio 2013
Dopo decenni di appassionato dibattito, per i genitori che probabilmente hanno perso i ripetuti ricorsi richiesti dalle aziende farmaceutiche e governi, che i vaccini infatti causano l'autismo.
Per i genitori interessati alla ricerca della verità, vale la pena ricordare che le stesse persone che possiedono le aziende farmaceutiche di tutto il mondo possono anche possedere agenzie di stampa americane.
La Ricerca di informazioni prive di propaganda è stata fino ad ora molto difficile.
Ma Whiteout Press non è qui per sostenere o contrastare i vaccini. Siamo qui per portare i lettori la notizia che è il tema e’ in black-out, cover-up e censurato dalle autorita’Sanitarie e Governative.
Tratto da: http://www.whiteoutpress.com/timeless/courts-quietly-confirm-mmr-vaccine-causes-autism/

FINALMENTE.....la FDA conferma che i Vaccini possono produrre l' Autismo
http://www.getcancercure.com/fda-announce-that-dtap-vaccine-causes-autism/
 

La prova della FRODE del CDC per le cause dei Vaccini nell'Autismo - CONFESSIONE di un alto dirigente CDC, davanti al Congresso US

Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010
CDC e Conflitti di interesse - 1 + CDC e Conflitti di interesse - 2 + CDC e Conflitti di interesse - 3 + Corruzione + Danni dei Vaccini + Contro Immunizzazione

CDC conflitti di interesse anche per i vaccini + anche per la FDA
http://healthimpactnews.com/2014/cdcs-purchase-of-4-billion-of-vaccines-a-conflict-of-interest-in-overseeing-vaccine-safety/

Davvero inquietante !
Questo medico il Dott. Andrew Moulden è MORTO (probabilmente assassinato) in modo inspiegabile nel novembre 2013 al età di 49, subito dopo aver pubblicato le SUE RICERCHE che DIMOSTRANO il DANNO CAUSATO dai VACCINI, RICONOSCIBILI SOLO da un SEMPLICE ESAME ESTERNO
http://vaccineimpact.com/2015/dr-andrew-moulden-learning-to-identify-vaccine-damage/ 

Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html

Informatore dei CDC CONFESSA la FRODE e le FALSIFICAZIONI sugli studi della correlazione VACCINO=AUTISMO

vedi: QUI, tutti gli studi, ricerche, interviste, citate nel documentario sull'autismo dai Vaccini Vaxxed
http://vaxxedthemovie.com/download-the-cdc-autism-mmr-files-released-by-dr-william-thompson/

Table XIII: CNS Lesions in Mercury Poisoning & Autism

Mercury Poisoning Autism
Primarily impacts CNS Neurological impairments primary
Selectively targets brain areas - those unable to detoxify heavy metals or reduce Hg-induced oxidative stress Specific areas of brain pathology; many functions spared
Damage to Purkinje and granular cells Damage to Purkinje and granular cells
Accummulates in amygdala and hippocampus Pathology in amygdala and hippocampus
Causes abnormal neuronal cytoarchitecture; interferes with  neuronal migration and depresses cell division in developing brains; reduces NCAMs Neuronal disorganization; increased neuronal cell replication, small glia to neuron ration, increased glial cells; depressed expression of NCAMs
Head size differences: progressive microcephaly Head size differences: progressive microcephaly and macrocephaly
Brain stem defects in some cases Brain stem defects in some cases

d.   Neuroni e prodotti neurochimici
I cervelli dei soggetti autistici mostrano disturbi in molti neurotrasmettitori, principalmente serotonina, catecolamine, neurotrasmettitori di aminoacidi e acetilcolina. L'avvelenamento da mercurio causa disturbi in questi stessi neurotrasmettitori: principalmente serotonina, catecolamine, glutammato e acetilcolina.
Serotonina: la sintesi di serotonina è diminuita nel cervello dei bambini autistici e aumentata negli adulti autistici, rispetto ai controlli corrispondenti all'età (Chugani et al, 1999), mentre la serotonina nel sangue intero nelle piastrine è elevata indipendentemente dall'età (Leboyer; Cook, 1990). I pazienti autistici rispondono frequentemente bene sia agli SSRIs che al Risperidone (McDougal; 1997; Zimmerman et al, 1996).
Allo stesso modo, un certo numero di studi su animali hanno trovato anomalie della serotonina da esposizione al mercurio.
Per esempio, la somministrazione sottocutanea di metilmercurio ai ratti durante lo sviluppo postnatale aumenta la concentrazione tissutale di 5-HT e HIAA nella corteccia cerebrale (O'Kusky et al, 1988).
I risultati sulle anomalie della serotonina nella letteratura sul mercurio implicano interazioni tra mercurio e calcio intracellulare così come mercurio e gruppi sulfidrici:
Molti ricercatori hanno documentato interruzioni del calcio intra ed extracellulare nei neuroni da esposizione al mercurio (Atchison & Hare, 1994), incluso il timesoral (Elferink, 1999), e sono state identificate anomalie del metabolismo del calcio nell'autismo (Plioplys, 1989; Coleman, 1989).
Le concentrazioni intracellulari di Ca2+ sono critiche per il controllo dell'espressione genica nei neuroni e il rilascio di neurotrasmettitori mediatori dalle vescicole presinaptiche (Sutton, McRory et al, 1999). L'attività di ricaptazione del 5-HT e la concentrazione intrasinaptica del 5-HT sono regolati da Ca2+ nei terminali nervosi. Il metilmercurio causa un blocco rapido e irreversibile della trasmissione sinaptica attraverso la soppressione dell'ingresso del calcio nei canali nervosi terminali (Atchison et al, 1986). Il thimerosal inibisce l'attività di trasporto della 5-HT in particolare attraverso l'interazione con gruppi intracellulari sulfidrilici associati alla Ca2+ pump ATPasi (Nishio et al, 1996), per esempio, modificando i residui di cisteina dei Ca(2+)-ATPase (Sayers et al, 1993; Thrower et al, 1996).
Dopamina: Studi hanno trovato indicazioni di livelli anormalmente alti e bassi di dopamina in soggetti autistici (Gillberg & Coleman, 1992, p288-9). Per esempio, Ernst et al (1997) hanno riportato una bassa attività dopaminergica prefrontale nei bambini ASD, mentre Gillberg e Svennerholm (1987) hanno riportato alte concentrazioni di acido omo-vanillico (HVA), un metabolita della dopamina, nel liquido cerebro-spinale dei bambini autistici, suggerendo una maggiore sintesi di dopamina. La piridossina (vitamina B6) è stata trovata per migliorare la funzione in alcuni pazienti autistici abbassando i livelli di dopamina attraverso una maggiore funzione DBH (Gillberg & Coleman, 1992, p289; Moreno et al, 1992; Rimland & Baker, 1996). Gli antagonisti della dopamina come l'aloperidolo migliorano alcuni sintomi antipsicotici in soggetti ASD, comprese le stereotipie motorie (Lewis, 1996).
I ratti esposti al mercurio durante la gestazione mostrano importanti alterazioni nella dinamica sinaptica dei sistemi di dopamina cerebrale. Gli effetti non erano evidenti subito dopo la nascita ma mostravano un inizio ritardato dello svezzamento (Bartolome et al, 1984). L'avarietà dei composti mercurici aumenta il rilascio di [3H]dopamina, possibilmente interrompendo l'omeostasi del calcio o processi calcio-dipendenti (McKay et al, 1986).
Minnema et al (1989) hanno scoperto che il metilmercurio aumenta il rilascio spontaneo di [3H]dopamina da striato cerebrale di ratto, principalmente a causa di perdite di trasmissione causate dalla permeabilità della membrana sinaptosomica indotta da Hg-. I gruppi SH possono anche essere coinvolti nell'inibizione del legame della dopamina nello striato di ratto (Bonnet et al, 1994).
La carenza di piridossina nei ratti causa acrodinia, con caratteristiche simili all'acrodinia umana (Gosselin et al, 1984).
Epinefrina e noradrenalina: Studi su soggetti autistici hanno trovato costantemente elevati livelli di noradrenalina ed epinefrina nel plasma, il che suggerisce livelli elevati di questi trasmettitori nel cervello, in quanto plasma e noradrenalina del liquor sono strettamente correlati (Gillberg e Coleman, 1992, p.121-122). Recentemente, Hollander et al (2000) hanno notato un miglioramento della funzione in circa la metà dei loro soggetti ASD con la somministrazione di venlafaxina, un inibitore della ricaptazione della noradrenalina. Il mercurio interrompe anche i livelli di norepinefrina inibendo i gruppi sulfidrilici e bloccando così la funzione della O-metiltransferasi, l'enzima che degrada l'epinefrina (Rajanna e Hobson, 1985). In acrodynia, il blocco di questo enzima ha portato a livelli elevati di epinefrina e noradrenalina nel plasma (Guancia, Pink Disease Website). Nei ratti, l'esposizione cronica a basse dosi di metilmercurio aumenta la concentrazione di noradrenalina nel tronco cerebrale (Hrdina et al, 1976).
Glutammato: È stato osservato che molti autistici hanno irregolarità relative al glutammato (Carlsson ML, 1998).
Nell'autismo, il glutammato e l'aspartato sono risultati significativamente elevati rispetto ai controlli (Moreno et al, 1992); e in uno studio più recente su soggetti ASD, i livelli plasmatici di acido glutammico e acido aspartico sono stati elevati anche se i livelli di glutammina e asparagina erano bassi (Moreno-Fuenmayor et al, 1996).
Il mercurio inibisce l'assorbimento del glutammato, con conseguente innalzamento dei livelli di glutammato nello spazio extracellulare (O'Carroll et al, 1995). L'esposizione prenatale al metilmercurio di ratti ha indotto disturbi permanenti nell'apprendimento e nella memoria che potrebbero essere parzialmente correlati ad una ridotta attività funzionale del sistema glutammatergico (Cagiano et al, 1990). Il Thimerosal aumenta l'arachidonato libero extracellulare e riduce l'assorbimento di glutammato (Volterra et al, 1992). L'eccesso di glutammato è implicato in attività epilettiformi (Scheyer, 1998; Chapman et al, 1996), frequentemente presente sia nell'ASD che nel mercurialismo (vedi sotto).
Acetilcolina: Anomalie nel sistema neurotrasmettitore corticale colinergico sono state recentemente segnalate in uno studio post mortem sul cervello di soggetti autistici adulti (Perry et al, 2000). Il problema è stato quello della carenza di acetilcolina e della riduzione del legame dei recettori muscarinici, che Perry suggerisce che può riflettere la perdita neuronale intrinseca nell'ippocampo a causa dell'epilessia del lobo temporale (si veda la sezione seguente per le discussioni sull'epilessia e ASD/Hg).
Il mercurio altera le attività enzimatiche (Koos e Longo, 1976, p.400), inclusa l'acetiltransferasi della colina, che può portare a carenza di acetilcolina (Diner e Brenner, 1998), o Hg può inibire il rilascio di acetilcolina a causa dei suoi effetti sull'omeostasi di Ca2 e sulla funzione del canale ionico (EPA, 1997, p.3-79).
Nei ratti, l'esposizione cronica a basse dosi di metilmercurio ha ridotto i livelli di acetilcolina corticale (Hrdina et al, 1976).
Il metilmercurio ha anche dimostrato di aumentare il rilascio spontaneo di [3H]acetilcolina dall'ippocampo cerebrale di ratto (Minnema et al, 1989) e di aumentare la densità dei recettori muscarinici colinergici sia nell'ippocampo di ratto che nel cervelletto, suggerendo un aumento di questi recettori in queste regioni cerebrali selezionate (Coccini, 2000).

Demielinizzazione: Prove di demielinizzazione sono state osservate nella maggior parte dei cervelli autistici (Singh, 1992).
Questo vale anche per l'avvelenamento da mercurio. Una lieve neuropatia demielinizzante è stata rilevata in due ragazze (Florentine e Sanfilippo, 1991), e un adulto ha mostrato una degenerazione assonale con demielinizzazione correlata all'Hg- (Chu et al, 1998). Il metilmercurio può alterare la composizione degli acidi grassi della mielina cerebrosidi in ratti allattanti (Grundt et al, 1980).

Table XIV: Abnormalities in Neurons & Neurochemicals from Mercury & in Autism

Mercury Autism
Can increase tissue concentration of serotonin in newborn rats; causes calcium disruptions in neurons, preventing presynaptic serotonin release and inhibiting serotonin transport activities Serotonin abnormalities: decreased serotonin synthesis in children; over-synthesis in adults; elevated serotonin in platelets; positive response to SSRIs; calcium metabolism abnormalities present
Alters dopamine systems; disrupts calcium and increases synaptosome membrane permeability, which affect dopamine activities; peroxidine deficiency in rats results in acrodynia Indications of either high or low dopamine levels; positive response to peroxidine by lowering dopamine levels; positive response to dopamine antagonists
Increases epinephrine and norepinephrine levels by blocking the enzyme which degrades epinephrine Elevated norepinephrine and epinephrine; positive response to norepinephrine reuptake inhibitors
Elevates glutamate; decreases glutamate uptake; reduces functional activity of glutamatergic system Elevated glutamate and aspartate
Alters choline acetyltransferase, leading to acetylcholine deficiency; inhibits acetylcholine neurotransmitter release via impact on calcium homeostasis; causes cortical acetylcholine deficiency; increases muscarinic receptor density in hippocampus and cerebellum Abnormalities in cholinergic neurotransmitter system: cortical acetylcholine deficiency and reduced muscarinic receptor binding in hippocampus
Causes demyelating neuropathy Demyelation in brain

e.   Attività EEG/Epilessia

Gli EEG anormali sono comuni sia nell'avvelenamento da mercurio che nell'autismo. In uno studio, la metà dei bambini autistici ha espresso un'attività EEG anormale durante il sonno (recensito in LeWine, 1999). Gillberg e Coleman (1992) stimano che il 35%-45% degli autistici alla fine sviluppano l'epilessia. Uno studio recente di LeWine e colleghi (1999) che utilizza il MEG ha trovato attività epilettiforme nell'82% dei 50 bambini autistici regressivi. Le anomalie EEG nelle popolazioni autistiche tendono ad essere non specifiche e consistono in una varietà di schemi di scarica epilettiforme (Nass, Gross, e Devinsky, 1998).
Insolita attività epilettiforme è stata trovata in una varietà di casi di avvelenamento da mercurio (Brenner & Snyder, 1980).
Questi includono (i) l'epidemia di Minamata - convulsioni generalizzate e EEG anomali (Snyder, 1972); (ii) l'ingestione di metilmercurio attraverso carne di maiale contaminata - tutti e quattro i bambini colpiti avevano caratteristiche epilettiformi e disturbi del ritmo di fondo; due avevano convulsioni (Brenner & Snyder, 1980); (iii) avvelenamento da vapori di mercurio - EEG anormale in una ragazza di 12 anni (Fagala e Wigg, 1992) e EEG più lenti e attenuati in lavoratori cloralcali con esposizione a lungo termine (Piikivi & Tolonen, 1989); e (iv) esposizione da thimerosal in gocce auricolari e attraverso IVIG - EEG con rallentamento generalizzato in una ragazza di 18 mesi con otite media (Rohyans et al, 1984) e un uomo di 44 anni (Lowell et al, 1996).
Più recentemente, Szasz e colleghi (1999), in uno studio sull'esposizione precoce all'Hg-, ha descritto la capacità del metilmercurio di aumentare le tendenze all'attività epilettiforme e ha riportato un livello ridotto di ampiezza delle crisi epilettiformi, un risultato che è almeno coerente con la sottigliezza delle crisi in molti bambini con spettro autistico (LeWine, 1999; Nass, Gross, e Devinsky, 1998).

Processi in cui il danno neuronale è indotto da scariche epilettiformi sono spiegati in una serie di studi, molti dei quali si concentrano sulle regioni cerebrali interessate dall'autismo. È importante sottolineare che il danno neuronale nell'amigdala può essere un "processo in corso ritardato", anche dopo la cessazione delle crisi (Tuunanen et al, 1996, 1997, 1999).
Le alterazioni della funzione metabolica cerebrale durano a lungo dopo che le crisi epilettiche si sono verificate. In un modello di sclerosi ippocampale indotta da crisi epilettiche, il gruppo di Astrid Nehlig descrive l'ipometabolismo con i suoi confini regionali "direttamente connessi" al locus danneggiato da crisi epilettiche (Bouilleret et al, 2000).

Che l'Hg aumenti il glutammato extracellulare contribuirebbe anche all'attività epilettiforme (Scheyer, 1998; Chapman et al, 1996).
Questi risultati supportano una logica:
Negli individui suscettibili, i mercurycan potenziano o inducono l'attività epilettiforme correlata all'Hg-, che può avere un'ampiezza inferiore ed essere più difficile da identificare. Inoltre, questo basso livello ma persistente attività epilettiforme indurrebbe gradualmente la morte cellulare nei focolai convulsivi e nei nuclei cerebrali neuroanatomicamente correlati ai focolai convulsivi.
Questi studi hanno una rilevanza più diretta alla possibilità di casi di autismo indotti da Hg- (i) perché l'amigdala sono implicati per quanto riguarda i tratti fondamentali dell'autismo, come descritto sopra, e (ii) perché il mercurio trova la sua strada nell'amigdala (vedi sopra). Inoltre, queste relazioni teoriche sono coerenti con gli studi SPECT imaging di Mena, Goldberg e Miller, che hanno dimostrato aree di ipoperfusione regionale neuroanatomicamente associate a deficit di caratteri nei bambini autistici (Goldberg et al, 1999).

Table XV: EEG Activity & Epilepsy in Mercury Poisoning & Autism

Mercury Poisoning Autism
Causes abnormal EEGs and unusual epileptiform activity Abnormal EEG activity; epileptiform activity
Causes seizures, convulsions Seizures; epilepsy
Causes subtle, low amplitude seizure activity Subtle, low amplitude seizure activities

vedi:  AUTISMO + Autism REFERENCES + Autismo dai VACCINI + Autismo - La prova dei Danni dei Vaccini + Bibliografia su Autismo dai vaccini + Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  + Amish senza autismo perche' NON vaccinano + 1.000 studi sui Danni dei Vaccini  

Continua in: Pag.1  -  Pag.2  -  Pag.3  -  Pag.4  -  Pag.5  -  Pag.6  -  Pag.8  -  Pag.9  -  Pag.10 - Pag.11 -  Pag.12