Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


GRAVI DANNI dei VACCINI - 1 
(Italiano + English) - Conviene Vaccinare ?
Danni dei VACCINI (English) + Gravissimi i Danni dei vaccini
Metalli tossici dei vaccini = Autismo vedi: PDF -  dott. M. Proietti

 Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.

Vaccino Acelluvax (Chiron-Novartis) DANNOSO
20 FATTI misconosciuti sui Vaccini + Perche' vaccinare ? + I miti dei Vaccini
Lettera di un padre di bambino rovinato dai Vaccini
Leggere i disastri fatti dal vaccino per lo  HPV in India e non solo
Premi in denaro ai medici che vaccinano...
vedi qui: INGREDIENTI TOSSICI anche OCCULTI, di alcuni VACCINI analizzati
 

AUTISMO DOPO VACCINAZIONE  

Il nuovo autorevole studio della Columbia University conferma che il dossier sul rapporto vaccini-autismo dell'Istituto Americano di Medicina (IOM) era errato
Esistono quindi relazioni strette tra i vaccini ed i danni neurologici ai bambini.
vedi: GRAVI DANNI dei VACCINI + Bambini sempre piu' malati con i vaccini +
Sfogo sdegnato di una madre verso un pediatra + Danni neurologici con i vaccini

Case farmaceutiche e Corruzione: lo scandalo planetario della Glaxo Smith Kline
- 26/04/2014

https://www.ilfattoquotidiano.it/2014/04/26/case-farmaceutiche-e-corruzione-lo-scandalo-planetario-della-glaxo-smith-kline/964564/ https://koenig2099.wordpress.com/2017/12/30/dalla-seconda-guerra-mondiale-ai-giorni-nostri-come-cibo-e-medicine-sono-stati-completamente-corrotti-dai-grandi-del-governo-delle-agenzie-e-delle-case-farmaceutiche/

Esempio della Lettera/SCHEDA  da inviare all'AIFA di denuncia per qualsiasi, anche piccolo, danno dai vaccini
- Complilatela direttamente nel loro sito web.

Sindrome infiammatoria chiamata "Asia" scatenata dai vaccini
!
ASIA_Sindrome infiammatoria-dai-vaccini-Riassunto.pdf
Tratto da:  http://www.assis.it/wp-content/uploads/2014/12/ASIARiassunto.pdf
... ed e' noto che... le infiammazioni sono foriere di qualsiasi tipo di sintomi, che i medici impreparati allopati chiamano erroneamente "malattie"....


Vaccini: Adiuvanti in Alluminio = disordini Biologicineurologici, immunitari, autismo
, ecc.
https://autismovaccini.org/adiuvanti-in-alluminio-e-disordini-neurologici/  

Associazione temporale di alcuni disturbi NeuroPsichiatrici DOPO la vaccinazione di bambini e adolescenti:
Uno studio Pilota con  casi-controllo
http://journal.frontiersin.org/article/10.3389/fpsyt.2017.00003/full

Visionare questa pagina DANNI BIOLOGICI:
La prevenzione, il riconoscimento, la cura del Danno biologico e Neuro-comportamentale indotto dalle  Vaccinazioni infantili -
By dott. Massimo Montinari & dott. Carlo Tonarelli, Associazione Universo Bambino, Associazione Pediatri Omeopati italiani, A.P.O.I.

SafeMinds, la principale organizzazione scientifica americana che sta investigando sui rischi che corrono i nostri bambini essendo esposti a prodotti farmaceutici che contengono mercurio - applaude alla pubblicazione dello studio della Columbia University che dimostra la connessione tra il Thimerosal - un conservante a base di mercurio usato nei vaccini - e i danni neurologici a bambini ed adolescenti. "Questo studio e' un perfetto esempio delle evidenze scientifiche che l'Istituto di Medicina (IOM) americano ha ignorato quando ha stilato il proprio rapporto sul potenziale legame tra vaccini e danni neurologici" ha dichiarato Lyn Redwood, RN, MSM, NP, Presidente della SafeMinds. 
"La IOM era ben consapevole che studi come questi della Columbia University erano pronti ad essere resi pubblici, ma ha scelto di ignorare tutto ciò, e questo è il principale motivo per il quale noi della SafeMinds abbiamo definito perlomeno...... "prematuro" il rapporto della IOM".......

Commento (NdR):cosa non si fa per FALSIFICARE la realta' !!

AUSTRALIA - Stato del Victoria - Giugno 2016
I bambini iper intelligenti sono esenti  dai Vaccini in Australia !
Un programma scolastico per studenti dotati, sta offrendo forme di esenzione di vaccinazione e sollecitando gli studenti a evitare il Wi-Fi nelle scuole, sostenendo che i bambini dotati hanno "connessioni neurologiche extra" che li rendono più suscettibili a reazioni allergiche.
Pat Slattery, il fondatore di WiseOnes, un popolare programma per studenti dotati, che lavorano nelle scuole dello Stato del Victoria, pubblicato sul suo sito web, che i bambini dotati hanno "sensibilità fisiologiche in più per il cibo o sostanze chimiche" e sono inclini a sviluppare reazioni negative per la salute, con le vaccinazioni.
In un post che da allora è stato rimosso...., si fa riferimento a informazioni che collegano i vaccini per l'autismo, e dice ai genitori di scrivere mail, per richiedere una richiesta di esenzione vaccinazione. 
"Sono preoccupato perché sappiamo quanto i bambini dotati più sensibili sono dovute alla loro connessioni neurologiche aggiuntive. Dando loro neurotossine con i vaccini, sembra illogico. Sono disposto ad aiutare ad educare i figli in linea di rifiuto dei vaccini", scrive.
Il programma pretende di lavorare con 30 scuole vittoriane, che sono elencati sul sito web, mentre la signora Slattery porta bandiera del rifiuto, sta progettando di espandere il programma per NSW e Queensland.  Ms Slattery lavora con altri insegnanti per fornire il programma nelle scuole.

Read more:
http://www.theage.com.au/victoria/antivaccination-program-offered-to-gifted-children-in-primary-schools-20160621-gpnzzp.html#ixzz4CDbFuAMH
Follow us:
@theage on Twitter | theageAustralia on Facebook


Commento NdR: ma i bambini normali, non iper intelligenti, cioe' non dotati.....invece si possono vaccinare con le sostante tossiche vaccinali per inquinare i loro organismi..e farli facilmente ammalare....?... questo perche' i vostri figli sono carne da macello.
..genitori SVEGLIA !

MOLTI VACCINI sono IRRADIATI con COBALTO 60 (isotopo radioattivo del metallo Cobalto) e la perdita della Radioattivita' di cio' che e' stato irradiato si esaurisce fra i 5 ed i 7 anni....dall'irradiazione...
Il Cobalto 60 è un isotopo radioattivo e instabile del cobalto che decadendo emette radiazioni ionizzanti. I raggi gamma prodotti dalla sorgente di Co-60 penetrano il materiale e deviano gli elettroni dalla loro orbita. Per le applicazioni a scopo di sterilizzazione (come viene fatto per i vaccini), questo fenomeno ha un effetto disgregante sul DNA 
vedi: la prova dell'iradiazione, nello studio nel PDF

Uno studio-ricerca dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati

I bambini NON vaccinati sono più sani - Bologna, 28 ottobre 2015
A sostenerlo non sono pseudo-guaritori, maghi o fattucchieri. Ma oltre 120 medici che, dopo settimane di dibattiti e polemiche sul tema, escono allo scoperto con una lettera aperta all’Istituto superiore di sanità. Primo firmatario il cardiologo Roberto Gava, membro della ‘Società medicina centrata sulla persona’ di Bologna, appoggiato da oltre una ventina di professionisti emiliano-romagnoli e marchigiani.
Il corposo documento prende le mosse dalle affermazioni del presidente dell’Istituto, il professor Gualtiero Ricciardi (leggete i conflitti di interesse che questo soggetto ha con la GSK, produttore di vaccini), che ha recentemente sostenuto la sicurezza dei vaccini pediatrici: "Su 19 milioni di vaccinazioni ci sono stati soli 5 casi di reazioni gravi, peraltro non mortali".
Non è esattamente così per i firmatari della missiva che rivelano l’esistenza di "reazioni avverse che ammontano a migliaia di rilievi all’anno".
Non per questo vogliono essere classificati come i fautori del no, senza se e senza ma. E infatti nella premessa mettono in chiaro che, oggigiorno, un qualsiasi medico dotato "di buon senso" e di "un minimo di conoscenza scientifica" non può essere "contro le vaccinazioni pediatriche".
Ma poi mettono sul tavolo la loro esperienza sul campo. E cioè "pratica medica specializzata" accanto al bambino malato, non "frettolosa ma fatta di osservazione e ascolto, di considerazione di quello che lui ci comunica e subliminale e di quello che i genitori raccontano". E tutto ciò "ci ha aperto gli occhi".
La conclusione è destinata a suscitare scalpore: "I bambini non vaccinati appaiono indubbiamente e globalmente più sani, meno soggetti alle patologie infettive, specie delle vie aeree, meno soggetti ai disturbi intestinali e alle patologie croniche, meno soggetti a patologie neurologiche e comportamentali e scarsi consumatori di farmaci e di interventi sanitari".
- vedi questo studio: Confronto fra vaccinati e NON vaccinati

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

Chissa’ perche’  i vaccini sono esentati da qualsiasi analisi farmacocinetica, a differenza di tutti gli altri farmaci.
Questa analisi è, tuttavia, é capitale perche’ permetterebbe di studiare il destino e la distribuzione dei vari componenti del vaccino quando viene somministrato (cioè come i componenti sono distribuiti, dove resteranno, se continuano o no e se così dove e quanto tempo, quali reazioni chimiche inducono, come vengono metabolizzati, come e se avviene la loro eliminazione ed in che modo, ecc.).
Tali studi dovrebbero, tuttavia in quanto particolarmente importanti per i vaccini che, a differenza di altri farmaci, in caso di effetti collaterali, per capire che interrompere l'assunzione una volta iniettato, è irreversibile !
Se questo fosse stato fatto, migliaia di casi di malattie non necessarie, tra cui quelle degenerative, si sarebbero potute evitare e l’alluminio, che migra verso il cervello, in particolare, ha continuato ad essere utilizzato nei vaccini dal 1926 ... .
Cosa interessante della confessione scioccante del Dr. Nathalie Garçon, capo del Centro Mondiale di Additivi GSK, circa l'alluminio nei vaccini. Il dottore ha detto che in effetti negli Stati Uniti nel 2002, in occasione di un simposio sulla sicurezza dei coadiuvanti:.
"In realtà, l'unico adiuvante (allumina) approvato nel 1926 per il consumo umano, è che Nessuno sa come lavori, nessuno conosce la sua distribuzione biologica. In realtà, credo che se l’allume fosse approvato oggi, non sarebbe stato permesso. "
(Cf. pagina 220 di questo workshop negli Stati Uniti)

I vaccini sono anche esentati, sempre a differenza di altri farmaci (e persino dei cosmetici) dai test per valutare il loro potenziale cancerogeno, mutageno e teratogeno, cioè la loro capacità di indurre il cancro, una mutazione del nostro DNA e le malattie nella prole (anche se ora si raccomanda la vaccinazione anche per le donne in gravidanza ...
Se "nessuno sa" che cosa accade ad una tale sostanza presente nella maggior parte dei vaccini, una volta che vengono iniettati, è chiaramente la dimostrazione che il vaccino e’ qualcosa di sperimentale inoculato sulla ignara popolazione !

A Norimbera subito dopo la 2° guerra mondiale, nel 1947, i medici Nazisti che hanno fatto sperimentazione
per un "bisogno di salute pubblica", sulla popolazione, sono stati condannati a morte ! mentre oggi i medici che fanno sperimentazione con vaccini e farmaci, continuano impunemente a farlo....in tutti i paesi del mondo, anche se il fatto e' sempre motivato (falsamente) per un "bisogno di salute pubblica"..... !

Gravi danni dei Vaccini - 1
Gli effetti collaterali sembrerebbero superiori alle percentuali diffuse dal Ministero della sanità inglese
.

Circa 1500 bambini inglesi dopo aver assunto un vaccino contro rosolia, morbillo e varicella hanno contratto gravi malattie intestinali e neurologiche.
Il siero è stato prodotto da Aventis Pasteur MSD, GlaxoSmithKline e Merk, che sono state citate in giudizio dalle famiglie dei bambini lesi e rovinati irreparabilmente dai loro vaccini.
Infatti 1.500 famiglie inglesi hanno citato in giudizio e richiesto un risarcimento di vari milioni di sterline alle Aventis Pasteur MSD, GlaxoSmithKline e Merck per i danni riportati dai loro bambini dopo l’ assunzione di un vaccino trivalente per la rosolia, morbillo e varicella. I loro figli, infatti, hanno contratto gravi malattie intestinali o neurologiche per essere stati trattati con il siero incriminato, prodotto dalle tre multinazionali.
Il responso dei giudici, riferiscono i legali interpellati, è atteso per il febbraio 2003.(Adnkronos) 
vedi: http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2009/02/19/Katie-Couric-Reports-on-Serious-Vaccine-Issues.aspx

RISARCIMENTO dei DANNI dei VACCINI (UK) - vedi GRAVI DANNI dei VACCINI
I risarcimenti in denaro per bambini che sono stati danneggiati dai piu' diffusi vaccini, sono raddoppiati, fino a 100.000 Lst.
Lo fa sapere il ministro della Social Security, che specifica in 900 il numero di bambini per cui e' stato gia' deciso un indennizzo di 67.000 Lst

GIAPPONE  - 14 marzo 2003
Delle famiglie giapponesi hanno vinto la causa contro l’MMR :la corte ha intimate di pagare 115 milioni di yen alle famiglie i cui figli sono stati danneggiati dal vaccino.
Il vaccino è stato proibito a causa dell’alta incidenza di effetti collaterali.  

Vaccini e Diabete
Come mai negli ultimi 15 anni il numero di persone che soffrono di diabete negli Stati Uniti è salito di 300 volte ? Tutta colpa dei vaccini, secondo il Center for Empirical Medicine di Washington DC.
Le ricerche infatti hanno DIMOSTRATO che i vaccini della pertosse, della rosolia, degli orecchioni agiscono in maniera negativa sul pancreas e sulla produzione dell'insulina portando al diabete. 
In Nuova Zelanda, invece, alcuni ricercatori stanno studiando il probabile collegamento  tra un programma di vaccinazioni contro l’epatite-B e il consistente aumento di diabete nei giovani che ne è seguito.

MUTAZIONI GENETICHE 

Il Consulente medico scientifico della Associazione UNIVERSO BAMBINO dott. Massimo Montinari (medico chirurgo del reparto di Pediatria del Policlinico di Bari, con la Sua equipe di ricercatori), ha effettuato diversi  anni or sono, delle precise ed accurate ricerche Clinico/Sanitarie (auto sovvenzionate) che DIMOSTRANO con certezza l'estrema pericolosità dei vaccini obbligatori e non. Egli ha accertato che tutti i vaccini creano MUTAZIONI GENETICHE, invalidando ed alterando i geni del braccio corto del Cromosoma 6, (quello che controlla ed organizza il Sistema Immunitario) creando quindi gravi patologie handicappanti.
Sono state informate, appena avuti gli esiti delle ricerche, TUTTE le autorità competenti Italiane:Ministro e Ministero della Sanità, Istituto Sup. Sanità, Università, Ricercatori molto noti, Trib. dei Minori, Ospedali, Associazioni dei malati, Giornali, Radio, TV, malgrado ciò, pur essendo la "scoperta del Secolo" NESSUNO ha mosso un dito per informare i cittadini del mondo di questi gravissimi danni.
Vi chiediamo di intervenire levando anche la Vs. VOCE per contrastare e denunciare queste prassi abominevoli contro i Vostri e nostri figli !
Cosa intendete fare per far conoscere a tutti la gravità delle profilassi vaccinali ?

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Uno studio scientifico mostra che il vaccino quadrivalente per il papilloma virus può causare vasculopatia autoimmuni fatali (ovvero mortali).
Lo studio realizzato dai due medici canadesi Lucija Tomljenovic e Cristopher A. Shaw si intitola "Morte dopo il vaccino contro il papilloma virus, c'è una relazione causale o è una coincidenza ? " e si può leggere (in inglese) al seguente link
http://sanevax.org/wp-content/uploads/2012/10/Tomljenovic-Shaw-Gardasil-Causal-Coincidental-2167-7689-S12-001.pdf.
Le conclusioni dell'articolo non sono per niente ambigue: il vaccino in questione può innescare una reazione autoimmune che può essere talora mortale. Le conclusioni sono motivate dal fatto che molte delle reazioni avverse a tale vaccino finora registrate corrispondono a sintomi di vasculopatia cerebrale.
Studi come questo ovviamente mettono in un angolo tutti i ministeri della sanità che negano continuamente ogni correlazione tra le morti ed i vaccini.

Sintesi dell'intervista a Bergamo (del 08/10/2011), alla conferenza  Vaccini si o no, al consulente di questo sito dr. GPaolo Vanoli ed al sig. Vaccaro sui Gravi Danni dei Vaccini

 

Qualità e numero degli spermatozoi sono diminuite del 50% in rapporto al 1950
L'incidenza del tumore ai testicoli è raddoppiata nel corso degli ultimi trenta anni. Il numero delle malformazioni nei genitali maschili è in aumento: la frequenza della criptorchidia (la mancata o incompleta discesa di uno o di entrambi i testicoli) è aumentata di una volta e mezzo in venti anni.
Sul banco degli imputati, scrive il quotidiano francese Le Monde, sono in prima linea le sostanze chimiche che danneggiano il sistema endocrino. By Apcom - Roma, 24 Nov. 2008

Commento
NdR: finalmente la Verita' sta venendo a galla.....le sostanze chimiche piu' pericolose che sono introdotte negli organismi umani ed animali, sono contenute nei Vaccini, oltre alle altre contenute nei cibi !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Effetti Collaterali dei Vaccini:
- Le  impropriamente cosiddette immunità artificiali ostacolano le “reazioni di pulizia organica” che si effettuano attraverso malattie acute e hanno semplicemente spostato l’asse delle determinazioni morbose, favorendo lo sviluppo delle malattie croniche. Si è vista una recrudescenza della tubercolosi nel XIX° secolo con le campagne con il vaccino per il vaiolo.
vedi: Malattie del Passato
- Le vaccinazioni inducono modificazioni nell’ecosistema fisiologico umano ed animale e disturbano la flora batterica autoctona, il pH digestivo e favoriscono la proliferazione della candida e dei batteri patogeni.
- A 20 anni l’individuo che rispetta il calendario vaccinale ha ricevuto in media 38 stimolazioni immunologiche. Quali possono essere le sue capacità di difesa sapendo che una sola vaccinazione provoca un abbassamento dell’immunità per sempre. e l'indebolimento immunitario (stato in cui una persona presenta dei deficit del sistema immunitario, che non funziona al meglio) e' per TUTTA la vita del soggetto vaccinato !)
Questo indebolimento dell’immunità dopo una vaccinazione è stato provato dai lavori universitari a Vienna, riportati gia da decenni dal New England Journal of Medicine del 19 gennaio 1984.
La stampa medica ha spesso osservato nelle epidemie passate che le popolazioni vaccinate erano molto più toccate che le altre.
- I virus vaccinali conservano il loro capitale genetico e possono ricomporsi con virus muti per dare nascita a nuovi virus molto virulenti, ma anche le sostanze vaccinali possono produrre gravi danni.
- Inoltre, è a volte benefico e necessario contrarre le malattie in tenera età perché sono più gravi se vengono prese più tardi (es. la vaccinazione per il morbillo, non obbligatoria ma regolarmente praticata).
Le malattie dell’infanzia hanno un ruolo capitale nel rafforzamento delle nostre difese immunitarie.
L’immunità conferita da molte malattie è definitiva mentre questo non è il caso dei vaccini, ove i virus (proteine) usati per essi (anche se "attenuati") sono capaci di un ritorno alla normale virulenza e generando malattie molto gravi.
Le complicanze dovute alla vaccinazione sono spesso gravi ed i soggetti sottoposti alla vaccinazione non sono informati sui loro pericoli.
L’informazione sulle conseguenze e sull’utilità di vaccinare non e' chiara ne' diffusa come prescrive la legge.
È molto difficile conoscere il numero esatto delle complicanze, essendo poco monitorate e molto difficilmente riconosciute come tali dai medici o dagli organismi preposti, per ignoranza e/o malafede.
Ogni vaccinazione è suscettibile
di provocare una encefalite leggera o grave e la lista degli incidenti post-vaccinatori è  molto lunga 

Il VACCINO per l'INFLUENZA MIETE 396 VITTIME ALL'ANNO 6/9/2010

Nel giro di un anno le reazioni violente ai vaccini stagionali per l’influenza, con danni alla salute dei pazienti, sono più che raddoppiate. Un dato preoccupante che il procuratore vicario di Torino, Raffaele Guariniello, ha deciso di indagare con l’apertura formale di un’inchiesta. La preoccupante statistica è dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, obbligata per legge alla sorveglianza sanitaria. Parla di 161 casi nella stagione 2008-2009 e di ben 396 in quella 2009-2010. Un dato che, in qualche modo, può essere spiegato dalla maggiore attenzione

 

La RICERCA SUI VACCINI STA a CUORE alla FONDAZIONE GATES 3/6/2010

La notizia che traduco nel seguito (da mercola.com) è una di quelle che fanno tremare coloro che sono attenti alle macchinazioni e manipolazioni delle Big Pharma sulla nostra salute.
Ci mancava anche la filantropia di Mr Gates...Dal Washington Post del 30 gennaio 2010: http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/content/article/2010/01/29/AR2010012903953.html

“la Fondazione Bill & Melinda Gates progetta di donare 10 miliardi di dollari nel prossimo decennio per la ricerca di nuovi vaccini, secondo le affermazioni del co-fondatore della Microsoft e

 

BAXTER: Un VACCINO COMMERCIALIZZATO CONTENEVA VIRUS dell'INFLUENZA AVIARIA 6/7/2009

La compagnia che ha rilasciato materiale virale contaminato con virus dell'influenza da un impianto produttivo austriaco ha confermato venerdì che il prodotto sperimentale conteneva virus vivi dell'influenza aviaria H5N1.
Un portavoce ufficiale dell'O.M.S. Europea ha detto che l'ente sta controllando da vicino lo svolgersi delle indagini sugli eventi che hanno avuto luogo nel laboratorio internazionale di ricerca della Baxter a Orth-Donau, Austria...

 

Il VIRUS OPPORTUNISTA 4/5/2009 Marcello Pamio

Mi hanno scritto diverse persone che vivono in località diverse del Messico e tutte confermano che il virus dei suini non si vede, se non in tivù. Sappiamo che i virus non si vedono a occhio nudo, ma lì non si vedono neppure i morti, non si vedono i funerali, non si sentono le testimonianze dei parenti di questi presunti morti. L’unica cosa che non manca sono le mascherine e l’isteria di massa: panico fomentato dal governo e dai media per motivi ben precisi, che vedremo...

 

VACCINI e BUGIARDINI 2/11/2007

I bugiardini sono i foglietti illustrativi che dovrebbero essere consegnati ai genitori ogni volta che si presentano all’appuntamento per le vaccinazioni. Purtroppo, molto spesso, questo non accade, nonostante questi foglietti contengano informazioni importantissime per quanto riguarda i contenuti, le indicazioni e soprattutto le perindicazioni del farmaco. Con questo articolo inizia un viaggio in due puntate che ci aiuterà a comprendere meglio il mondo delle vaccinazioni obbligatorie in Italia...

 

VACCINO GARDASIL: NECESSITA' o INTERESSE ? 26/4/2007

Il New York Times ha dedicato un articolo al caso Gardasil, il vaccino antipapillomavirus che dovrebbe essere somministrato alle adolescenti con l’obiettivo di prevenire le infezioni da virus HPV, alcune delle quali sarebbero associate a sviluppo di tumore della cervice uterina...

 

TESTIMONIANZA di un SOPRAVVISSUTO alla SPAGNOLA 15/10/2005

"In realtà sono stati i medici a ucciderle, con i loro trattamenti crudi e mortali. Questa è un’accusa dura ma vera, a giudicare dal successo che ebbero invece quei medici che trattarono i malati senza usare alcun farmaco..."

 

Le VACCINAZIONI: UNA BOMBA a OROLOGERIA 24/07/2005

La più grande minaccia delle malattie infantili risiede nel pericoloso e inefficace sforzo di prevenirle con la vaccinazione di massa. So che troverete questa affermazione difficile da accettare; le vaccinazioni sono state pubblicizzate così abilmente e aggressivamente...

  

SV40, CONTAMINANTE NEI VACCINI PER LA POLIO  1/05/2005

In un articolo, pubblicato lo scorso anno dalla prestigiosa rivista scientifica Cancer Research, ricercatori delle Università di Ferrara e Verona, hanno fornito evidenze sulla presenza di un virus della scimmia, denominato SV40, in tumori cerebrali umani...

 

OTTO BAMBINI all'OSPEDALE DOPO VACCINO ESAVALENTE 11/04/2005

Otto bambini visitati nelle sale d'emergenze dell'ospedale di Salerno dopo avere ricevuto il vaccino esavalente. Questo è quello che è stato riscontrato dai dottori Panico, Caporale e Attena del servizio epidemiologia dell'Asl Salerno 2...

 

VIRUS del VAIOLO GENETICAMENTE MODIFICATO 5/04/2005

L'Organizzazione Mondiale della Sanità potrebbe autorizzare la modificazione genetica del virus del vaiolo e quindi impedire definitivamente che i campioni ancora esistenti vengano distrutti, come invece avrebbe dovuto già accadere...

 

INOLTRE, i VACCINI NON HANNO SALVATO L'ITALIA... 16/03/2005

Lo ha fatto il miglioramento, per quanto modestissimo, delle condizioni di vita fra le due metà dei secoli scorsi. Tale situazione si ripete in tutto il mondo avanzato. Del resto se i sanitari non ci fanno mai vedere le statistiche (tranne mezza della polio)...

 

NON FUNZIONA VACCINO per l'NFLUENZA SUI BIMBI: LO DICE LA COCHRANE 26/02/2005

La Cochrane Vaccines Field lo afferma: l'antinfluenzale nei bambini non funziona. E a pubblicarlo è la prestigiosa rivista scientifica Lancet nel numero del 26 febbraio 2005...

 

BAMBINI VITTIME di SPERIMENTAZIONI 13/06/2004

L'accusa è gravissima: nella civile Italia alcuni medici, retribuiti da una casa farmaceutica straniera, avrebbero condotto una sperimentazione clinica su 1.280 bambini sotto i due anni d'età, allo scopo di verificare l'efficacia di un vaccino antivaricella prodotto negli Stati Uniti, ma non ancora approvato dalla Food and Drug Administration...

 

DANNI da VACCINO COME CONSEGUENZA dell' APPORTO di PROTEINE ETEROLOGHE=ESTRANEE DIRETTAMENTE nell'ORGANISMO 12/05/2004

Fino ad ora ci siamo occupati esclusivamente di danni da vaccino che avevano come conseguenza danni gravi o una malattia grave continua, dove si presentava un alto grado di infermità. Esistono forme di transizione, cioè malattie o stati di malessere, che inizialmente non venivano collegati alle vaccinazioni...

 

"EPIDEMIE" e TERRORISMO MEDIATICO 26/03/2004

Un momento storico di grandi paure e cupe profezie; un momento dove guerra, democrazia e terrorismo hanno assunto connotati del tutto diversi rispetto ai decenni precedenti; un momento in cui "buoni" e "cattivi" faticano a distinguersi perché giocano alle stesse regole e si prefiggono obiettivi non poi tanto diversi... i padroni del mondo se ne approfittano incutendo false paure di false epidemie che loro stessi inventano e propagano...

   

GIALLO sui VACCINI OBBLIGATORI: SONO SPARITI - 26/02/2004

Sentite questa. In Italia, i neonati si devono sottoporre a quattro vaccinazioni obbligatorie. Per poliomielite, epatite B, tetano e difterite. È possibile somministrare ai piccoli anche quelle per pertosse e meningite, mediante la cosiddetta "esavalente", super-vaccinazione che le contiene tutte e sei...ma 2 NON sono obbligatorie !

 

LEGAME TRA VACCINI AUTISMO e ADHD 20/02/2004

Importantissima notizia dalla Northeastern University che e' stata pubblicata sulla edizione cartacea dell'aprile 2004 della rivista medica «Molecular Psychiatry». Il titolo è significativo: Nuova ricerca suggerisce legame tra ingredienti dei vaccini, autismo e Adhd...

 

PROGRAMMA di SORVEGLIANZA dell'EMEA sui VACCINI ESAVALENTI 15/1/2004

L’EMEA (European Medicines Evaluation Agency) darà avvio nel 2004 ad un programma di sorveglianza sui vaccini esavalenti dopo la segnalazione di alcuni bambini morti dopo essere stati vaccinati, ma se i medici non sono in grado di verificare ed individuare i danni dei vaccini, ci dite come fanno a raccogliere i dati ?.

 

VACCINI per l'INFLUENZALI al MERCURIO: I VERDI INVITANO a BOICOTTARLI 18/12/2003

Le allarmanti notizie provenienti da oltreoceano, sulla virulenza della influenza invernale, stanno spingendo molti cittadini ad effettuare la vaccinazione antinfluenzale, vaccinazione che per altro il Ministero della Salute...

  

VACCINAZIONI di MASSA

I medici americani registrano ogni anno migliaia di reazioni serie ai vaccini, incluse centinaia di morti e di menomazioni permanenti...

 

EPATITE B e VACCINAZIONI

L'Epatite B era diminuita del 90% in Italia prima della vaccinazione obbligatoria, introdotta dal 1/1/1992 (Fonte Istituto Superiore di Sanità - SEIEVA)...

 

MORTE IN CULLA e la VACCINAZIONE DPT

La protezione farmacologica propinataci per la morte in culla? Ma è proprio questa stessa protezione farmacologica, con i vaccini dati in giovanissima età, che sembra causare la moria dei nostri bambini...

 

Un SOLO VACCINO per SEI MALATTIE

Da settembre l'antipolio sarà usata sempre meno, perché sarà applicato il nuovo calendario vaccinale che prevede la somministrazione di sei vaccini con un'unica iniezione...

 

VACCINI al MERCURIO

Un decreto del Ministero della Sanità del 15 luglio 2000 (D.M. 15 giugno 2000) prevede l'eliminazione del mercurio nei vaccini, ma tale obbligo entrerà in vigore solo nel 2008...

 

AUMENTANO I CASI DI MENINGITE

Crescono i casi di meningite da pneumococco in Italia, ma stranamente ciò avviene nel Nord, dove si vaccina di più...

 

IMMUNOSOPRESSIONE da VACCINI

Bisogna sapere che un aspetto assolutamente certo e riscontrabile in tutte le vaccinazioni consiste nella soppressione post-vaccinale delle difese immunitarie, con un massimo di caduta dei livelli di linfociti 10 giorni dopo l'inoculazione...

 

AUTISMO DA VACCINO

La vaccinazione non fa altro che realizzare proprio quello che tutto il corpo e il sistema immunitario cercano di evitare o prevenire quando in contatto con un virus...

ANDAMENTO MALATTIE INFETTIVE

Negli ultimi dieci anni vi è stata una rivoluzione silente nel campo della ricerca immunologica, e sto parlando della ricerca della medicina ufficiale. Le conseguenze, i risultati di queste ricerche, invece, si sono trasformate poco in una prassi quotidiana a livello medico scientifico...

 

L'OMS LANCIA UNA CAMPAGNA per la POLIO

È notizia di questi giorni: «L’OMS lancia una campagna per la polio. Un programma di 51 campagne intensive di immunizzazione avrà come obiettivo 13 “punti caldi”...

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


VACCINI:
ecco perche' bisogna evitarli - Bambina di 4 anni diventa autistica a causa di una vaccinazione
Storia di Maria, cavia senza saperlo  - (di Maurizio Tortorella)

Una bimba di quattro anni sarebbe divenuta autistica a causa di un vaccino «sperimentale». I genitori accusano: nessuno ci aveva informato.
L'accusa è gravissima: nella civile Italia alcuni medici, retribuiti da una casa farmaceutica straniera, avrebbero condotto una sperimentazione clinica su 1.280 bambini sotto i due anni d'età, allo scopo di verificare l'efficacia di un vaccino antivaricella prodotto negli Stati Uniti, ma non ancora approvato dalla Food and drug administration, l'organo americano per la vigilanza farmaceutica.
E l'effetto di questa sperimentazione, sempre secondo l'accusa, è ancora più grave. Perché una bambina barese che oggi ha poco più di quattro anni, Maria T., subito dopo la somministrazione del vaccino si era sentita molto male.
Oggi la diagnosi finale dei neurologi è drammatica: autismo, una malattia che limita ogni capacità di relazione, di linguaggio, d'espressione.
Poche settimane fa la famiglia di Maria ha citato in giudizio il medico barese che aveva condotto quella che viene definita esplicitamente «una sperimentazione abusiva».
La richiesta di risarcimento, curata dagli avvocati Francesco Terruli e Giovanni Carrieri, coinvolge anche la casa farmaceutica produttrice del vaccino antivaricella, la statunitense Merck.
In quelle 22 pagine la famiglia di Nicola T., un imprenditore edile di Bitonto (Bari), ripercorre una storia che ha dell'incredibile e comincia esattamente tre anni fa, il 4 dicembre 2000. Quel giorno Francesca, mamma di Maria, porta la figlia alla Asl di Bitonto per la vaccinazione contro la varicella. «Quando esce» racconta suo marito «Maria è stata vaccinata anche contro rosolia, parotite e morbillo». Nessuno, apparentemente, ha informato la donna di quello che è stato somministrato alla figlia: «Mia moglie tornò a casa senza aver capito, quasi frastornata da tutte quelle iniezioni non previste» sostiene Nicola. «Non ricorda nemmeno di aver sottoscritto il foglio del cosiddetto “consenso informato”. 
E in effetti, almeno nelle nostre copie del documento, la sua firma non c'è».

Subito dopo la vaccinazione Maria si ammala: prima compare un febbrone, poi una grave otite e un brusco calo delle piastrine nel sangue . Così viene ricoverata più volte in ospedale. Passano i mesi e la bambina accusa crescenti difficoltà di linguaggio. Quindi smette di parlare, definitivamente. La diagnosi di autismo arriva un anno più tardi.
A quel punto Nicola e Francesca, disperati, cercano di comprendere che cosa sia accaduto. Si convincono che esista un legame diretto fra i vaccini e l'insorgere della malattia. Consultano un pediatra barese, Massimo Montinari, che da tempo è anche un'autorità conclamata nel campo dei rischi da vaccinazione: l'anno scorso ha scritto un libro, Autismo, nel quale ha sostenuto, dati alla mano, che i bambini resi handicappati da vaccini sono oltre 1.200.

Insieme con Montinari e con gli avvocati, la famiglia T. finalmente arriva a mettere gli occhi sulla documentazione del caso. Solamente pochi mesi fa si scopre che nel dicembre del 2000 a Maria è stato somministrato un vaccino antivaricella sperimentale mai utilizzato prima sull'uomo: il P32 . «Nel modulo del consenso informato» dice Montinari «c'è scritto che si tratta di uno studio sulla sicurezza e sulla tollerabilità del P32, quando viene somministrato insieme con altri vaccini antirosolia, morbillo e parotite nei bambini fra i 12 e i 23 mesi».
Quel documento, che secondo i legali della famiglia T. è stato firmato solo dal medico barese che tre anni fa aveva vaccinato Maria, continua spiegando che si tratta del «primo studio» condotto per conto della casa farmaceutica statunitense. Aggiunge che il P32 «non è stato ancora approvato dalla Food and drug administration», e che esiste la possibilità di «effetti avversi (negativi) che attualmente non si conoscono».

Montinari, che oggi è perito legale della famiglia T., è certo che il P32 sia all'origine dell'autismo di Maria. E sottolinea, caustico, che nel documento del «consenso informato» si legge pure che il medico responsabile della ricerca, un docente dell'università di Bari, è stato «remunerato dalla Merck per realizzare lo studio».
Il pediatra è scandalizzato: «Vorrei che qualcuno mi spiegasse» sillaba Montinari «se in Italia sia davvero permessa la sperimentazione di farmaci su bambini, tanto più se retribuita dalle multinazionali e se priva del consenso informato dei genitori».

Le scoperte della famiglia T., intanto, continuano a crescere: la sperimentazione del P32 sarebbe stata condotta, non solo sulla piccola Maria ma su un totale di 1.280 bambini in tutta Italia . E ora la famiglia accusa la Asl e il medico «responsabile della sperimentazione» di non avere avvisato il ministero della Salute di quanto era accaduto a Maria fino al giugno 2002.
Un fatto grave, perché l'insorgere di effetti collaterali così gravi doveva essere subito segnalato alle autorità sanitarie. «Viene da domandarsi» aggiunge l'avvocato Terruli «che cosa sia accaduto agli altri 1.279 bambini».

Luigi Biasio, direttore medico della joint-venture tra le case Merck, Aventis e Pasteur Merieux, produttrici del vaccino, nega tutto : «Il P32 non è affatto un nuovo vaccino» dice «ma è solo l'evoluzione di un farmaco antivaricella, il Varivax, sicuro e impiegato da anni su 40 milioni di bambini americani. Non si tratta di una sperimentazione, ma di uno studio clinico. E a noi finora non risulta ufficialmente alcun caso di effetti collaterali: né quello della piccola Maria T., né di alcuno degli altri 1.279 bambini».

Ma i legali della famiglia T. sospettano addirittura che nel giugno 2002 il medico dello studio clinico abbia certificato il falso al ministero, segnalando come possibile causa dell'autismo di Maria la somministrazione di un comune vaccino antivaricella, e non del P32 che invece le era stato effettivamente inoculato. Biasio, però, nega anche questo.
«Resta il fatto che, a quattro anni, Maria non parla: emette lamenti» dice suo padre Nicola, che ogni giorno l'accompagna in un istituto di Andria. Ora sarà il Tribunale di Bari a stabilire la verità. Un'udienza è prevista per il 20 gennaio 2004.
La famiglia T. ha chiesto un risarcimento di 2 milioni e mezzo di euro.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

AUTISMO e Vaccinazioni, la PROVA....
E' uscito il libro del dott. M. Montinari, medico della Polizia di Stato di Firenze, dal titolo: AUTISMO, nuove terapie per migliorare e guarire.  Le ricerche (su circa 800 pazienti) che indicano la responsabilita' delle Vaccinazioni come causa della malattia.... 230 pagine di documentazione Scientifica qualificata. 
Una traccia da seguire per medici, ricercatori e genitori che non hanno perso la speranza di vedere guarire o stare molto meglio i loro figli autistici...  
Tutti i dati scientifici, le diete, le alternative agli antibiotici e le terapie di supporto, fisiologiche, linguistiche, psicologico e senso motorio con l'indirizzario di terapeuti ed associazioni a cui rivolgersi.
Editore Macroedizioni

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

BIMBI SCOSSI 2 (English) + BIMBI SCOSSI 3  - Il vaccino MPR correlato a trombocitopenia purpura

Anche l'AUTISMO dai VACCINI
Il LEGAME fra il VACCINO MMR e L'AUTISMO ORA è più CHIARO

By Lorraine Fracer @ 2000
Nel febbraio del 1998 dei dottori britannici annunciarono delle prove schiaccianti relative al legame fra la vaccinazione MMR (orecchioni - morbillo - rosolia) l'autismo e le malattie intestinali nei bambini. In un ulteriore studio, condotto dal Professor John O'Leary il virus del morbillo fu trovato negli intestini di 24 bambini su 25 i quali avevano sviluppato enterocolite autistica dopo un'infanzia apparentemente sana.

Il Professor John O'Leary, parlando sotto giuramento nel corso di un'udienza di fronte al potente Comitato Congressuale sulle Riforme Governative ha riferito come il suo sofisticato laboratorio aveva identificato il virus del morbillo - qualcosa che certamente non avrebbe dovuto trovarsi lì - in campioni prelevati dagli intestini di non meno di 24 su 25 pazienti presi in considerazione.
Le scoperte di questo studio di vitale importanza, riportate per la prima volta il 6 aprile presso l'udienza congressuale sull'autismo, forniscono una convincente nuova testimonianza del collegamento fra l'infezione da virus morbillo e questa terribile disgrazia; queste scoperte, tre, richiedono urgentemente nuovi parametri sulla sicurezza del vaccino MMR - la vaccinazione combinata per orecchioni, morbillo e rosolia che viene regolarmente somministrata ogni anno a centinaia di migliaia di bambini in Gran Bretagna (e nel resto del mondo detto "civilizzato").

Sono passati più di cinque anni da quando Rosemary Kessick, ansiosa di scoprire perché il suo bimbo in precedenza sano aveva contratto delle terribili affezioni all'intestino e di punto in bianco si comportava in modo incontrollabile, dapprima cercò l'uomo che forni al Professor O'Leary quelle fondamentali biopsie di tessuti prelevati da bambini autistici; ella si rivolse al gastroenterologo Dott. Andrew Wakefield, consulente onorario presso il Royal Free Hospital di Londra nonché acclamato ricercatore delle affezioni infiammatorie dell'intestino.
Il Dott. Wakefield non aveva mai visto prima un bambino come William, il cui autismo era calato su di lui quasi nel giro di una notte. Quando esaminò il rivestimento dell'intestino di William con una telecamera a fibre ottiche, egli rimase sbalordito nello scoprire un'inspiegabile anormalità. Nel febbraio del 1998, dopo aver visto altri 11 pazienti con sintomi identici, osò suggerire che genitori come Mary, i quali ritenevano che i loro bambini avessero sviluppato l'autismo dopo che era stato loro somministrato il vaccino, adesso avrebbero dovuto essere presi sul serio.

In un documento scientifico pubblicato sulla rivista medica leader, The Lancet, il Dr. Wakefield ed i suoi colleghi hanno descritto come scoprirono questo medesimo esempio di infiammazione dell'intestino - che essi ritenevano fosse una componente di una nuova malattia, l'enterocolite autistica - in tutti I 12 bambini. Essi hanno riportato che i genitori di otto bambini hanno detto che il comportamento dei piccoli ha iniziato a deteriorarsi dopo le loro vaccinazioni MMR. 
Mentre non vi era alcuna prova diretta di un legame, il Dott. Wakefield disse che bisognava indagare adeguatamente sulla faccenda; egli sottolineò di non essere contro i vaccini e di volere soltanto programmi di vaccinazione sicura per i bambini.

Tuttavia all'interno dell'ambiente medico consolidato non esiste eresia piu grande che mettere in discussione la sicurezza dei vaccini per l'infanzia. Il Dott. Wakefield fu presto accusato di minare la fiducia dei genitori nel MMR e di mettere a rischio le vite di molti bambini poiché un gran numero di genitori aveva deciso di evitare il vaccino; da quel giorno in poi la comunità medica gli diede l'ostracismo.
I suoi meticolosi studi sui 12 bambini - e, di conseguenza, altre centinaia nelle loro condizioni - vennero ignorati dal governo britannico e accantonati dagli "esperti" del Medical Research Council; i suoi capi dell'University College di Londra gli ordinarono di non parlare con la stampa.
 

Adesso, dice il Professor O'Leary, che è uno dei patologi indipendenti di punta della Repubblica d'Irlanda, le nuove prove provenienti dal suo laboratorio devono cambiare tutta questa situazione. Egli è doppiamente preoccupato in quanto un altro gruppo di ricerca indipendente in Giappone ha anch'esso trovato il virus del morbillo nel sangue di tre dei pazienti di Wakefield - ed essi sostengono che l'impronta genetica è "coerente" col ceppo usato nel vaccino MMR; così ulteriori studi divengono ora imperativi.

"Le scoperte che ho presentato al Congresso" ha detto il Professor O'Leary, "sono i risultati di un lavoro indipendente eseguito dal mio laboratorio su materiale mandatoci da Andrew Wakefield. Il materiale che ci è stato dato è stato spedito in modo riservato; prima che i test fossero completati non conoscevamo i nomi dei pazienti, né la diagnosi o l'età; non vi era alcuna tendenza particolare a cambiare diagnosi o cambiare i risultati conformarsi ad una particolare ipotesi di lavoro."
Egli ha detto che dei 25 bambini con enterocolite autistica che il suo laboratorio ha analizzato, 24 ospitavano l'impronta genetica del morbillo. Solo uno dei 15 bambini del gruppo di controllo - quelli che non hanno l'autismo presentava il virus. Il Professor O'Leary ha detto: "è il 96% confrontato con il 6,6%, che statisticamente è altamente significativo implica un'associazione fra il virus del morbillo e la malattia.
Il virus del morbillo è presente nell'intestino di questi bambini. Non dovrebbe trovarsi lì.
Il problema seguente è scoprire che cosa ci sta a fare là, e vi è la necessità di un'indagine approfondita in merito e che sia appropriatamente finanziata
."

Sui genitori britannici sono state esercitate fortissime pressioni da parte degli ispettori della sanità e dai GP affinché i loro bambini venissero vaccinati con il MMR ed alcune famiglie sono state depennate dalle liste mediche per aver rifiutato. Il governo lo scorso hanno ha bloccato l'importazione del vaccino contro il solo morbillo ed i genitori che desiderano il singolo vaccino sono costretti a recarsi oltremare.
Se viene confermato che l'infezione da virus del morbillo, qualsiasi sia la sua origine, è la causa di variazioni croniche nell'intestino e di danno cerebrale in almeno questo gruppo di bambini autistici, potrebbe essere possibile trovare una cura; certamente molti genitori hanno scoperto che una dieta rigida può aiutare i loro bambini.

Il Ministero della Sanità Britannico ha espresso disprezzo per gli studi del Professor O'Leary, tuttavia, agli inizi di aprile, il Medical Research Council ha annunciato una massiccia indagine statistica su due milioni di cittadini in Gran Bretagna, che è finalizzata a saperne di più sull'autismo e che dovrebbe "essere in grado di esaminare qualsiasi possibile associazione fra l'autismo ed il vaccino MMR".

La potenziale importanza dei risultati del Professor O'Leary non verrà sprecata dagli avvocati di circa 200 bambini - gran parte dei quali autistici - che hanno già intentato causa ai produttori del vaccino MMR.

Il Professor O'Leary, che ora ha deciso di ampliare la sua collaborazione col Dr. Wakefield, ha commentato: "Adesso è giunto il momento per una vera ricerca; dobbiamo decifrare quello che sta accadendo."

Per le centinaia di genitori come Rosemary Kessick tale ricerca non potrà essere svolta con la dovuta tempestività.
Fonte: The Mail on Sunday, UK, y aprile 2000

Le RICERCHE MOSTRANO un NESSO fra MICROBIOMA Intestinale (intestino) e CERVELLO
- 09/01/2015
Chiamate collettivamente microbioma, le migliaia di miliardi di microbi che abitano il corpo umano vivono principalmente nell’intestino, dove ci aiutano a digerire il cibo, a sintetizzare le vitamine e a difenderci dalle infezioni. Ora, recenti ricerche sul microbioma hanno dimostrato che la sua influenza si estende ben oltre l’intestino, fino ad arrivare al cervello. Negli ultimi 10 anni, vari studi hanno collegato il microbioma intestinale a una serie di comportamenti complessi, come umori ed emozioni, appetito e ansia.
Il microbioma intestinale sembra contribuire al mantenimento della funzionalità cerebrale, ma non solo: potrebbe anche incidere sul rischio di disturbi psichiatrici e neurologici, fra cui ansia, depressione e autismo. Una delle modalità più sorprendenti con cui il microbioma influisce sul cervello è durante lo sviluppo.
“Esistono delle finestre evolutive critiche in cui il cervello è più vulnerabile poiché si sta preparando a rispondere al mondo circostante”, spiega Tracy Baie, docente di neuroscienze presso la facoltà di veterinaria dell’Università della Pennsylvania. “Così, se l’ecosistema microbico della madre si modifica - per esempio a causa di infezioni, stress  o diete - ciò cambierà il micro bioma intestinale del neonato, e gli effetti possono durare tutta la vita.”
Altri ricercatori stanno esplorando la possibilità che il microbioma abbia un ruolo nelle malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson.
Fonte: MedicalXpress.com : http://tinyurl.com/kaa2j36

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

MEDICO, RICERCATORE ESPULSO  dal suo lavoro, perché CONTRARIO ai VACCINI !!!
Il dott. Andrei Wakefield, consulente gastroenterologo la cui ricerca sui vaccini MMR (morbillo, orecchioni, rosolia) ha dimostrato il nesso fra vaccini ed autismo e malattie gastrointestinali, ha annunciato il 01/12/2001 che la direzione dell’Istituto ove lavorava gli ha chiesto di dare le dimissione dal suo lavoro !
Il dottor Wakefield era stato nominato un mese prima Membro del Collegio Reale dei Patologi in riconoscimento del suo lavoro di ricerca.
Egli ha verificato la teoria secondo la quale il vaccino trivalente MMR può formare una colonia nell’intestino dei bambini predisposti, generando gravi infiammazioni all’intestino, il quale distrugge l’equilibrio chimico nell’organismo (NdR pH dei liquidi corporei, il terreno) e nel cervello provocando anche l’autismo.
Alla notizia i genitori di bambini autistici coinvolti nella ricerca (circa 170), hanno manifestato la loro rabbia !
Alcuni di loro hanno chiesto che il Royal Free Hospital, permetta di continuare, al dott. Wakefield,  il trattamento dei bambini da lui curati.
Egli ha raccontato che dopo aver visitato i bambini con storie simili, si è reso conto delle false affermazioni del Ministero della Sanità britannico, secondo il quale il MMR sarebbe “sicuro”; avendolo dimostrato con le sue ricerche, è stato invitato a lasciare il suo lavoro !
La pressione sul reparto di gastroenterologia infantile è talmente alta che la sua lista di attesa rischia di infrangere il limite di 18 mesi del NHS (Min. della Sanità)
vedere anche: The Telegraf, London, 02 DEC, 2001 – http://news.telegraf.co.uk

Cosa intendete fare per far conoscere a tutti la gravità delle profilassi vaccinali ?

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Visionare questa pagina DANNI BIOLOGICI:
La prevenzione, il riconoscimento, la cura del Danno biologico e Neuro-comportamentale indotto dalle  Vaccinazioni infantili -
By dott. Massimo Montinari & dott. Carlo Tonarelli, Associazione Universo Bambino, Associazione Pediatri Omeopati italiani, A.P.O.I.

Gli effetti collaterali sembrerebbero superiori alle percentuali diffuse dal Ministero della sanità inglese
.

Circa 1500 bambini inglesi dopo aver assunto un vaccino contro rosolia, morbillo e varicella hanno contratto gravi malattie intestinali e neurologiche.
Il siero è stato prodotto da Aventis Pasteur MSD, GlaxoSmithKline e Merk, che sono state citate in giudizio dalle famiglie dei bambini lesi e rovinati irreparabilmente dai loro vaccini.
Infatti 1.500 famiglie inglesi hanno citato in giudizio e richiesto un risarcimento di vari milioni di sterline alle Aventis Pasteur MSD, GlaxoSmithKline e Merck per i danni riportati dai loro bambini dopo l’ assunzione di un vaccino trivalente per la rosolia, morbillo e varicella. I loro figli, infatti, hanno contratto gravi malattie intestinali o neurologiche per essere stati trattati con il siero incriminato, prodotto dalle tre multinazionali.
Il responso dei giudici, riferiscono i legali interpellati, è atteso per il febbraio 2003.(Adnkronos) 
vedi: http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2009/02/19/Katie-Couric-Reports-on-Serious-Vaccine-Issues.aspx

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Produzione dei Vaccini facoltativi e non:
Si deve acquistare il germe della malattia (NdR: ma non e'il germe a produrre la malattia, trattasi di falsita' in biologia), un batterio tossico o un virus "vivo" (NdR: NON e' possibile avere virus "vivi",  in quanto essi NON sono esseri viventi ma proteine di lipidi contenente porzione di DNA) che deve essere attenuato, o indebolito per uso umano; con una serie di passaggi passando i virus attraverso colture di tessuti animali parecchie volte per ridurre la relativa potenzialita' patogena;  es.il vaccino associato al morbillo, parotite  e rosolia (MMR)  viene preparato nell'embrione di pulcino; il virus della poliomielite attraverso i reni della scimmia verde africana; il virus della rosolia attraverso le cellule diploidi umane, ovvero organi sezionati di feti abortiti.
vedi: Contenuto dei Vaccini

Come si producono, lo spiega il dott. Alain Scohl in un articolo di cui presentiamo le parti più significative, apparso su Kairos n. 4/97 dove afferma: "L'inoculazione dei vaccini viene praticata a dispetto di tutte le abituali regole di sicurezza raccomandate per i
trattamenti medici." Le tecniche di preparazione dei vaccini sono tenute segrete.
Normalmente neanche i grandi professori le conoscono (forse neanche al Ministero ?).

Oggi i vaccini virali moderni sono preparati prevalentemente su colture di cellule umane fetali o animali, cancerizzate artificialmente, per renderle letteralmente immortali (si riproducono sempre all'interno dei corpi viventi), ed avere una certa "stabilità del prodotto", quando non si tratti di cellule già cancerose (linfomi).
Per accrescere il rendimento della produzione, le cellule "immortali" vengono "nutrite" con siero del sangue di vacca, che possiede un fattore dì crescita particolarmente attivo.
E' proprio il liquido di coltura di queste cellule cancerizzate che viene inoculato, dopo filtraggio e trattamenti per attenuare o uccidere i virus. E' assolutamente impossibile ottenere un prodotto puro.
L'OMS "auspica" pudicamente una purezza del 90%.

Quali pericoli ? - Con questi vaccini si inoculano nel nostro organismo:
- Sostanze cancerogene sicuramente in enormi quantità
- Alcuni strumenti (su scala cellulare) serviti alla manipolazione genetica (nel caso dei vaccini geneticamente manipolati), come
enzimi e parti di DNA.

Questo materiale può innescare in qualsiasi momento variazioni del messaggio genetico nel vaccinato, oltre a virus sconosciuto.

Per certi vaccini (polio ed altri) vengono utilizzate colture di cellule di reni della scimmia verde africana, (NdR: con cui viene
preparato il vaccino della polio - il rene della scimmia contiene un progenitore del virus HIV, quello che dicono produca l'Aids) il siero del vitello e l'embrione di pulcino sono proteine estranee, materia biologica composta di cellule animali.

I virus detti impropriamente "uccisi" -
un virus NON puo' essere ucciso in quanto NON e' un essere vivente ma solo una proteina tossica contenete DNA - vengono resi "inattivi" - in relata' solo "indebolito" - con calore, radiazioni o prodotti chimici, ma in certi casi uno stato febbrile puo' riattivare il virus.
Il virus "indebolito" deve poi essere rinforzato con dei coadiuvanti (buster degli anticorpi) e degli stabilizzatori, aggiungendo farmaci, antibiotici e disinfettanti tossici alla base del preparato:  neomicina, streptomicina, cloruro di sodio, idrossido di sodio, idrossido di alluminio, cloridrato di alluminio, sorbitolo, gelatina idrolizzata, formaldeide (prodotto canceroso) e thiomersal (parte del mercurio).

Ricordiamo che un virus NON e' un micro organismo, ma solo una proteina di lipidi contenente DNA, quindi e' una proteina TOSSICA !

Dato che questa "materia tossica organica" viene iniettata direttamente nella circolazione sanguigna, saltando TUTTI i meccanismi di difesa immunitaria naturale; essa può alterare anche la nostra struttura genetica, oltre ad immunodeprimere il soggetto vaccinato.
Diversi ricercatori hanno notato che i vaccini "ingannano" il corpo stimolando a focalizzarsi solo su un aspetto (cioè la produzione di anticorpi) delle molte strategie complesse normalmente disponibili al sistema immunitario.

Virus (Proteine tossiche) degli animali utilizzati nelle colture di preparazione dei vaccini ed inoculati con essi, possono saltare la barriera della specie in maniera occulta e inosservabile.
E' esattamente quello che è successo durante gli anni 50 e gli anni 70 in cui milioni di persone sono state infettate con i vaccini della poliomielite (sabin) e contaminati con il virus SV-40 (scimmia virus) e passato dagli organi della scimmia utilizzati per preparare i vaccini.

SV-40 - contaminante - (il quarantesimo virus di Scimmia rilevato da quando i ricercatori hanno cominciato a osservarli), è considerato un potente soppressore del sistema immunitario, un innesco potente dell'HIV, il nome dato al virus dell' AIDS.
Si dice che causa uno stato clinico simile all' AIDS ed è stato trovato anche nei tumori al cervello, nella leucemia ed in altri cancri umani. I ricercatori lo considerano un virus che genera il cancro della Pleura: mesotelioma.
Secondo il Dott. David Kessler, ex funzionario della Food and Drug Administration, "soltanto circa l'un per cento degli eventi seri
(reazioni avverse ai vaccini) viene segnalato alla FDA. Quindi, è assolutamente possibile che ogni anno milioni di persone abbiano reazioni avverse ai vaccini obbligatori".

Il Dott. Robert Mendelsohn che ha criticato spesso la medicina ufficiale per la sua dottrina bigotta.
Ha sostenuto che "i medici sono i preti che erogano l'acqua santa sotto forma di inoculazioni" per dare l'iniziazione rituale della grande industria medica alla nostra consacrazione.
Il Dott. Richard Moskowitz afferma: "I vaccini sono diventati i sacramenti della nostra fede nella biotecnologia. La loro efficacia e
sicurezza sono viste estensivamente come auto evidenti e che non necessitano di ulteriori prove".
Ogni anno la FDA riceve migliaia di rapporti di reazioni avverse ai vaccini.
Questi dati includono lesioni cerebrali e morti.
Queste informazioni vengono immagazzinate in un database segreto del Governo (USA) a cui i cittadini americani possono accedere (con alcune restrizioni) ricorrendo al Freedom of Information Act (Legge sulla Libertà di Informazione). E' diviso in categorie che includono i vaccini somministrati, i tipi di reazione, informazioni sui ricoveri e le morti e altro ancora.
I dati contenuti vanno dal 1990 all'Agosto 2004.
Tratto da:
http://thinktwice.com/secret.htm

ATTENZIONE: lo stesso programma criminale vale per il periodo autunnale nel quale si propagandano i vaccini per l'influenza.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CONVIENE VACCINARE ?
Se ci si pone all'interno di un'autentica logica scientifica si dovrebbe accertare che le vaccinazioni non producano più malattie moderne di quanto prevengano quelle infettive tradizionali.
Questo si puo’ fare solo verificando la salute complessiva di due grandi gruppi di confronto (dell’ordine dei 10.000 soggetti) e seguendoli per tutta la vita, benché già dopo tre anni si potrebbero avere almeno metà dei dati che ci interessano. Il problema nasce dalla constatazione che soprattutto nei bambini nati negli ultimi anni e che sono già nipoti di vaccinati le malattie moderne normalmente di tipo genetico, compaiono nel 30% dei soggetti.
Ricordiamo ad esempio che un bambino su tre è allergico, uno su dieci è asmatico, il 2% ha forme di epilessia, circa lo 0.5% è affetto da distrofia muscolare o forme di semi paralisi, lo 0.1% ha gravi forme di handicap mentali, 1.300 bambini muoiono nel sonno nel primo anno, ma soprattutto 150.000 persone all'anno muoiono di cancro in una età che sta scendendo molto velocemente ed a 40 anni comincia ad essere normale la sua apparizione. Queste malattie sono apparse massicciamente nelle generazioni nate in particolare a partire dal '58, cioè proprio da quando si è iniziato a vaccinare sistematicamente. Inoltre lo studio (1996) dell’équipe del dott. M. Montinari del Policlinico di Bari ha dimostrato l’esistenza di pesanti indizi sulla correlazione tra vaccini e alterazioni cromosomiche.

E' PROPRIO INDISPENSABILE ?
Le statistiche di tutto il mondo (perlomeno) occidentale dimostrano che tale pratica non ha accelerato (ma spesso ritardato), il naturale declino delle malattie invalidanti e mortali tradizionali, fenomeno certamente dovuto in prevalenza al miglioramento del benessere alimentare e sanitario. Tra l’altro dove è possibile fare un confronto fra paesi vaccinati e non, si evidenzia perlomeno l'inutilità del vaccino. Infine si ricorda che la
peste è sparita da sola, in tempi ben più bui.

INCOSTITUZIONALITA' dell’ANTITETANICA
La comunità non deve difendersi da questo contagio semplicemente (Tetano) perché non è una malattia contagiosa.
Tra l'altro in Europa non è mai stata una malattia dei bambini e non si puo’ neanche sostenere che vaccinando tutti si impedisca la circolazione del bacillo perché si riproduce nell'intestino dei ruminanti ed è presente nella polvere di casa, cioè la malattia non è eradicabile (non la si puo’ far sparire). Anche prima della vaccinazione i casi erano qualche centinaio all’anno ed allora come oggi si riferiscono quasi sempre ad anziani.

EFFETTO CONTROPRODUCENTE dell'ANTIEPATITE B
Delle quattro obbligatorie questa, voluta da De Lorenzo (ha preso 300.000 Euri di tangente), gode di molti studi pubblicati sulla sua pericolosità e nessun pediatra ha il coraggio di difenderne l'obbligo.
Il totale delle epatiti (A,B,C eccetera) è "
crollato" prima del vaccino, passando dai 54.000 (generati dal vaccino della Polio) casi di tutte le epatiti del ‘69 ai 2.733 della sola B del ‘94, ( nel ‘97 circa 2.000), benigni al 95%, cronici nel 4% e mortali solo nell'1%.
La B corrisponde normalmente alla metà del totale. Secondo l'Associazione Politrasfusi negli ultimi dieci anni ci sono stati 1.000 morti per trasfusioni infette (anche di epatite B), oltre a milioni di alcolisti, centinaia di migliaia di drogati, milioni in terapie farmacologiche "pesanti".
Se il risultato di molti milioni di persone che "cercano disperatamente" di rovinarsi il fegato è costituito solo da qualche migliaio di epatiti, significa che questo virus è proprio innocuo (!) e comunque ha bisogno di un contatto di sangue, cioè volontario. Sui bambini poi il vaccino è inutile perché gli anticorpi che produce durano due anni nei neonati e quattro negli adulti; considerato che la malattia è degli adulti e comincia ad apparire timidamente a 15 anni, se ne conclude che farlo a 0 ed 11 anni è matematicamente inutile e puo' fare solo male.
Proprio questo vaccino dimostra a che livello sia sprofondata la dignità della scienza, che si pone in situazioni tali che chiunque puo' dimostrarne la "stranezza" in due minuti.
Questa è corruzione o peggio ? Se poi ci sono persone che hanno ancora fede cieca nei colleghi di Poggiolini, si vaccinino pure, ma che il farlo non sia obbligatorio anche per gli altri. Se infine si considera che De Lorenzo "non c’è più" ma la sua legge si…?, risulta difficile attribuire a lui tutte le colpe, che palesemente vengono "perpetuate" dagli altri.

EFFETTO CONTROPRODUCENTE dell'ANTIDIFTERICA
Anche in questo caso vaccinare tutti per una malattia che "non c’è" produce più effetti collaterali che prevenzione. Nei paesi in cui il vaccino viene poco o per niente usato, la malattia non è presente comunque, mentre appare in paesi supervaccinati (come la Russia) se c’è fame e freddo; inoltre non è eradicabile. Infine, se la vaccinazione di massa aveva un senso teorico nel ‘39, certamente non lo ha oggi, quando ad esempio sono disponibili gli antibiotici che possono agevolmente essere usati per gli sporadici casi che si presentassero; per chi li usa

EFFETTO CONTROPRODUCENTE dell'ANTIPOLIO
Anche qui le centinaia (e probabilmente migliaia) di casi di morte e di invalidità da polio nell’occidente avanzato, almeno negli ultimi 10 anni, sono per lo più dovuti alla vaccinazione. In Italia la malattia (normalmente benigna) stava naturalmente sparendo negli anni ‘20-‘30, e le sue crisi sono "stranamente" apparse in concomitanza con l'introduzione degli obblighi dell’antivaiolosa (1934), dell’antidifterica (1939), e con le prime antipolio (1956) e soprattutto con la prima vera campagna del '58. Comunque questo vaccino è il più pericoloso, tanto che sulla stampa del 14/2/97 è apparsa la notizia che secondo il CDC (equivalente in USA del nostro Istituto Superiore della Sanità), nei 14 anni scorsi ci sono stati negli USA 125 casi di polio da vaccino, che rapportati alla popolazione italiana equivarrebbero ad un poliomielitico all’anno circa.
Piuttosto giova ricordare che la polio è apparsa nel terzo mondo solo dopo le campagne vaccinali "per salvarli", e che ad esempio anche la campagna antipolio (italiana) del ‘96 in Albania ha prodotto una grave epidemia di polio, (76 casi in perfetta concomitanza di tempo per lo più fra le persone a contatto dei vaccinati), dimostrando cosi’, la sua pericolosità in popolazioni con cattiva nutrizione ed igiene, mentre in paesi "benestanti" ha dimostrato la sua inutilità. E’ vero che ci sono stati rari casi di polio invalidante tra non vaccinati (nei paesi "sani"), ma anche tra vaccinati; quindi il problema va valutato comunque nel suo rischio complessivo per la salute.
Tratto da: http://www.comilva.org


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Decades-Old Vaccine Mystery Solved 
Why Did RSV Vaccine Make Kids Sick? Researchers from Johns Hopkins have solved the decades-old mystery of why a vaccine developed to prevent a common childhood viral infection wound up making kids sick.
The findings provide important clues to how to develop a safe, effective vaccine against respiratory syncytial virus (RSV), the main cause of wintertime hospital stays among babies and young children worldwide, Dr. Fernando P. Polack, the lead researcher on the study, told Reuters Health.
"A big concern for the scientists involved in RSV vaccine development is to make sure we do not repeat the same situation again," said Polack, who is also affiliated with the INFANT Foundation in Buenos Aires.
In the late 1960s, children in Washington, DC received an RSV vaccine in which the virus was inactivated with formalin. Eighty percent of the children given the shot were hospitalized with severe respiratory disease, and two died.
Many scientists had thought the formalin was responsible for the vaccine's problems, but the chemical has been used safely in other vaccines.
For eight years, Polack and his team have been investigating why the vaccine caused the illness, known as enhanced respiratory disease, or ERD.
The problem, they report this month in the Journal Nature Medicine, was that the children's antibodies were not binding strongly enough to the inactivated virus to produce a protective immune response. Instead, the antibodies were dragging the dead virus with them, triggering a massive attack by other arms of the immune system.
The inactivated vaccine was only weakly stimulating molecules on the surfaces of cells that are responsible for recognizing infectious invaders and triggering an appropriate immune response, the researchers say. So an effective vaccine would need to do a better job of stimulating these molecules, known as Toll-like receptors, Polack explained.
Most likely, the researcher said, making an effective and safe RSV vaccine will require developing an attenuated form of the virus, meaning a strain that is too weak to cause infection but active enough to stimulate the Toll-like receptors adequately.Sources: Yahoo News December 23, 2008 

Nature Medicine December 14, 2008

Per chi è a favore delle vaccinazioni, si consiglia questo bel scritto, questa lettera concisa e convincente scritta dal medico neurologo dott. Russell Blaylock di fama mondiale, saprà smantellare tutti gli argomenti utilizzati a sostegno di questa disumana pratica barbarica. -  Dicembre 2009
Ho avuto il privilegio di incontrare il dottor Blaylock nel corso di una conferenza pochi anni fa.
Lui è molto intelligente, un pensiero chiaro, logico medico che non ha paura degli effetti negativi sulla sua carriera nell’affermare la verità sulle atrocità delle vaccinazioni. Ascoltare un medico come il dottor Blaylock che non ha alcun interesse finanziario o di altro tipo su questo argomento, solo per parlare della verità per amore dell’obbiettività è infinitamente più prezioso che ascoltare medici e altri "esperti" che lo fanno per interesse.
By Sarah, TheHealthyHomeEconomist.com

VACCINI: PERTOSSE, con quello  ACELLULARE (DTPa) si DIFFONDE l’INFEZIONE – Nov 2013
Still contagious. The current whooping cough vaccine may allow people to spread the disease even if they don't get sick, a new animal study suggests […] “There's a difference between protecting individuals from illness and bringing down the incidence of pertussis in the population,” Merkel says. “To do both we may need a different vaccine.”
TRADUZIONE
Ancora contagiosa. Un nuovo studio sugli animali suggerisce che l’attuale vaccino contro la pertosse può permettere alle persone di diffondere la malattia, anche se non si ammalano […] "C'è differenza tra proteggere gli individui dalla malattia e abbattere l'incidenza della pertosse nella popolazione", dice Merkel "Per fare entrambe le cose potremmo aver bisogno di un vaccino diverso."

FONTE: Science 25 Novembre, 2013
http://news.sciencemag.org/health/2013/11/whooping-cough-vaccine-does-not-stop-spread-disease-lab-animals

Tod J. Merkel ricercatore presso l'Ufficio ricerca vaccini e revisioni della FDA, è l' autore principale di uno studio condotto dalla stessa FDA e pubblicato in PNAS dal titolo: “Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate model” http://www.pnas.org/content/111/2/787.full.pdf )
Lo studio ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse ma non dalla colonizzazione del batterio, non si liberassero dell’infezione prima degli animali “naive” (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.
I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l’ immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino. L’infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata (cioè mediata da cellule: i linfociti) che la vaccinazione in realtà previene favorendo l’immunità umorale (cioè mediata da anticorpi), che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata.
“When you’re newly vaccinated you are an asymptomatic carrier, which is good for you, but not for the population” ovvero “quando sei stato da poco vaccinato, sei un portatore asintomatico, cosa che va bene per te ma non per il resto della popolazione” - By Tod J. Merkel
http://www.nytimes.com/2013/11/26/health/study-finds-vaccinated-baboons-can-still-carry-whooping-cough.html?_r=0

Commento NdR: Questo è esattamente l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, perché il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere coloro che non possono essere vaccinati (neonati, immunodepressi, ecc.)
Infatti la BALLA spaziale dell’effetto gregge (protezione del gregge = le pecore) NON esiste !
 

Un'altro studio recente della FDA, afferma che negli US:
"Ci sono stati 48.000 casi denunciati lo scorso anno 2014, nonostante gli alti tassi di vaccinazione", ha detto Anthony Fauci, MD, direttore del National Institute of Allergy e Malattie infettive del NIH. "Questa rinascita suggerisce la necessità di ricerche sulle cause che stanno dietro l'aumento di infezioni e modi più efficaci per prevenire la diffusione della malattia."
"
Questa ricerca suggerisce che, anche se gli individui immunizzati con un vaccino acellulare possono essere protetti dalle malattie, essi possono ancora essere infettati con i batteri e sono in grado di diffondere l'infezione ad altri, inclusi i bambini piccoli che sono suscettibili di malattia pertosse".
In parole povere: i vaccinati NON sono protetti dal vaccino e possono anche infettare altri soggetti.....
Tratto da: http://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm376937.htm
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20200027

Il passaggio a un vaccino per la pertosse creato artificialmente, in laboratorio, con le tecniche di ingegneria genetica, è responsabile dell’aumento dei casi di mortalità verificatisi per la malattia negli Stati Uniti.
E’ quanto suggerisce e dimostra un nuovo studio a firma della Monash University, la più grande Università australiana, con campus localizzati in Malesia, Sud Africa, India e Italia.
I risultati sottolineano la necessità di condurre una ricerca simile in Australia e nel Regno Unito, sotto la supervisione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dove i casi di pertosse sono entrati in una pericolosa spirale verso l’alto negli ultimi dieci anni, come afferma il Dr. Manoj Gambhir, Professore Associato presso la sede australiana della Monash University.


vedi: Pertosse e Cure naturali + Pertosse +  Pertosse 2 + Polio e Vaccini + Come nasce l'Unica malattia del Vivente + I germi non solo causa di malattia + Effetto Gregge Pertosse 2 + Trivalente - 2 +  Interrogazione Parlamentare + Morti per vaccino + Penta Vaccini, i loro pericoli + Meccanismo dei danni dei vaccini

UK (Gran Bretagna)
Negli anni 1950 (mese di aprile), l'Associazione Medicale Britannica, ha sospeso e proibito il vaccino per la difteritepertosse a seguito di numerosi casi di poliomielite (paralisi infantile) constatati sui bambini vaccinati da quel vaccino.
Tratto da: I ciarlatani della medicina, a pag. 170.


VACCINI: PERTOSSE, con quello  ACELLULARE (DTPa) si DIFFONDE l’INFEZIONE – Nov 2013
Still contagious. The current whooping cough vaccine may allow people to spread the disease even if they don't get sick, a new animal study suggests […] “There's a difference between protecting individuals from illness and bringing down the incidence of pertussis in the population,” Merkel says. “To do both we may need a different vaccine.”
TRADUZIONE
Ancora contagiosa. Un nuovo studio sugli animali suggerisce che l’attuale vaccino contro la pertosse può permettere alle persone di diffondere la malattia, anche se non si ammalano […] "C'è differenza tra proteggere gli individui dalla malattia e abbattere l'incidenza della pertosse nella popolazione", dice Merkel "Per fare entrambe le cose potremmo aver bisogno di un vaccino diverso."

FONTE: Science 25 Novembre, 2013
http://news.sciencemag.org/health/2013/11/whooping-cough-vaccine-does-not-stop-spread-disease-lab-animals

Tod J. Merkel ricercatore presso l'Ufficio ricerca vaccini e revisioni della FDA, è l' autore principale di uno studio condotto dalla stessa FDA e pubblicato in PNAS dal titolo: “Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate model” http://www.pnas.org/content/111/2/787.full.pdf )
Lo studio ha evidenziato come i babbuini vaccinati fossero protetti da sintomi severi associati alla pertosse ma non dalla colonizzazione del batterio, non si liberassero dell’infezione prima degli animali “naive” (ndt: non da esperimento), e trasmettessero facilmente la Bordetella pertussis ai loro contatti non vaccinati.
I ricercatori hanno argomentato che questo era dovuto alle differenze tra l’ immunità conferita dalla infezione contratta naturalmente e quella conferita dal vaccino. L’infezione naturale conferisce una robusta immunità cellulo-mediata (cioè mediata da cellule: i linfociti) che la vaccinazione in realtà previene favorendo l’immunità umorale (cioè mediata da anticorpi), che significa che il vaccino stimola la produzione di anticorpi ma non la memoria di cui le cellule hanno bisogno per una immunità robusta e di lunga durata.
“When you’re newly vaccinated you are an asymptomatic carrier, which is good for you, but not for the population” ovvero “quando sei stato da poco vaccinato, sei un portatore asintomatico, cosa che va bene per te ma non per il resto della popolazione” - By Tod J. Merkel
http://www.nytimes.com/2013/11/26/health/study-finds-vaccinated-baboons-can-still-carry-whooping-cough.html?_r=0

Commento NdR: Questo è esattamente l’opposto di quanto viene solitamente detto ai genitori riguardo la necessità di vaccinarsi, perché il “gregge” ha bisogno di essere vaccinato per proteggere coloro che non possono essere vaccinati (neonati, immunodepressi, ecc.)
Infatti la BALLA spaziale dell’effetto gregge (protezione del gregge = le pecore) NON esiste !

Quindi secondo le fonti ufficiali i soggetti, bambini, ragazzi, adulti, vaccinati con il vaccino per la Pertosse, Varicella o con il Morbillo, ecc., possono facilmente "infettare" gli altri,... purtroppo questa possibilita' e' valida anche per tutti gli altri soggetti vaccinati di QUALSIASI VACCINO  !

Nel 2014, un innovativo studio pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases
, tra gli autori del quale ci sono scienziati che lavorano per Bureau of Immunization, New York City Department of Health and Mental Hygiene e National Center for Immunization and Respiratory Diseases, Centers for Disease Control and Prevention (CDC),  ha preso in esame le prove che, nel  focolaio di morbillo scoppiato a New York nel 2011, sia gli  individui precedentemente vaccinati che quelli con "immunità" da vaccino, erano in grado di essere infettati con il morbillo e di infettare altri (trasmissione secondaria).
Questa scoperta ha suscitato anche l’attenzione dei media, come l’articolo apparso su Sciencemag.org nell’aprile 2014 intitolato:
“Per la prima volta una epidemia di morbillo è stata ricondotta ad un individuo completamente vaccinato“.
Questo studio rivoluzionario intitolato “Epidemia di morbillo tra persone "immunizzate" (vaccinate) in precedenza, New York City,  2011”, ha riconosciuto che, “il morbillo può manifestarsi anche in individui vaccinati, ma non è stata documentata la trasmissione secondaria da tali individui”.
Al fine di scoprire se individui completamente vaccinati per il morbillo siano capaci di essere infettati e di trasmettere l’infezione ad altri, gli studiosi hanno preso in esame i casi sospetti ed i contatti esposti durante l‘epidemia di morbillo del 2011 a New York. Si concentrarono su un paziente che aveva ricevuto due dosi di vaccino per il morbillo e fu scoperto che,
”su 88 contatti, quattro casi secondari avevano ricevuto due dosi di vaccino anti- morbillo o avevano una precedente positività di anticorpi IgG per il morbillo . Tutti i casi sono stati confermati in laboratorio, i sintomi clinici erano coerenti con il morbillo e presentavano un’alta presenza di anticorpi IgG caratteristica di una risposta immunitaria secondaria.”

La loro importante conclusione fu la seguente:
 ”Questa è la prima segnalazione di trasmissione del morbillo da un individuo vaccinato due volte. La manifestazione clinica e i dati di laboratorio erano tipici del morbillo in un individuo mai esposto al virus.
Casi secondari avevano risposte anticorpali anamnestiche robuste. Nessun caso terziario si è verificato nonostante i numerosi contatti. Questo focolaio sottolinea la necessità di una approfondita indagine epidemiologica e di laboratorio dei casi sospetti di morbillo a prescindere dallo status vaccinale“.
Ovviamente questo fenomeno: individuo completamente vaccinato che infetta altri individui completamente vaccinati, è stato ignorato dalle agenzie sanitarie e dai media.
Questi dati confermano la possibilità che, durante il focolaio di morbillo verificatosi a Disney, soggetti precedentemente vaccinati (chiunque facente parte del 18% che si sa essersi infettato-ammalato) possono essere stati infettati o anche aver contratto il morbillo dal vaccino e aver trasmesso il morbillo sia ai vaccinati che ai non vaccinati.
Fonte: http://www.greenmedinfo.com/blog/measles-transmitted-vaccinated-gov-researchers-confirm - a mezzo: comilva.org

Ecco altra bibliografia che dimostra questi fatti:
- http://www.hopkinsmedicine.org/kimmel_cancer_center/patient_information/Patient%20Guide%20Final.pdf
- http://www.stjude.org/stjude/v/index.jsp?vgnextoid=20206f9523e70110VgnVCM1000001e0215acRCRD
- Outbreak of Measles Among Persons With Prior Evidence of Immunity, New York City, 2011
http://cid.oxfordjournals.org/content/early/2014/02/27/cid.ciu105
- Detection of Measles Virus RNA in Urine Specimens from Vaccine Recipients 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7494055
- Comparison of the Safety, Vaccine Virus Shedding and Immunogenicity of Influenza Virus Vaccine, Trivalent, Types A and B, Live Cold-Adapted, Administered to Human Immunodeficiency Virus (HIV)-Infected and Non-HIV Infected Adults 
http://jid.oxfordjournals.org/content/181/2/725.full
- Sibling Transmission of Vaccine-Derived Rotavirus (RotaTeq) Associated with Rotavirus Gastroenteritis 
http://pediatrics.aappublications.org/content/125/2/e438

- Polio vaccination may continue after wild virus fades 
http://www.cidrap.umn.edu/news-perspective/2008/10/polio-vaccination-may-continue-after-wild-virus-fades
- Engineering attenuated virus vaccines by controlling replication fidelity 
http://www.nature.com/nm/journal/v14/n2/abs/nm1726.html
- CASE of VACCINE-ASSOCIATED MEASLES FIVE WEEKS POST-IMMUNISATION, BRITISH COLUMBIA, CANADA, October 2013 

http://www.eurosurveillance.org/ViewArticle.aspx?ArticleId=20649
- The Safety Profile of Varicella Vaccine: A 10-Year Review

http://jid.oxfordjournals.org/content/197/Supplement_2/S165.full
- Comparison of Shedding Characteristics of Seasonal Influenza Virus (Sub)Types and Influenza A(H1N1)pdm09; Germany, 2007 - 2011 
http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0051653
- Epigenetics of Host-Pathogen Interactions: The Road Ahead and the Road Behind 

http://journals.plos.org/plospathogens/article?id=10.1371/journal.ppat.1003007
- Animal Models for Influenza Virus Pathogenesis and Transmission
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3063653/
- Acellular pertussis vaccines protect against disease but fail to prevent infection and transmission in a nonhuman primate mode 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24277828
- Study Finds Parents Can Pass Whooping Cough to Babies
http://www.nytimes.com/2007/04/03/health/03coug.html?_r=0

- Immunized People Getting Whooping Cough
 http://www.kpbs.org/news/2014/jun/12/immunized-people-getting-whooping-cough/
 

Esempio della Lettera/SCHEDA  da inviare all'AIFA di denuncia per qualsiasi, anche piccolo, danno dai vaccini
- Compilatela direttamente nel loro sito web.

Continua su: Danni dei Vaccini +  Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  +  1.000 studi sui Danni dei Vaccini